Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 11/09/2019 in all areas

  1. 2 points
    ciao,questo px l'avevo acquistato nel settembre 2018 a scatola chiusa,nel senso che il telaio tranne gli adesivi osceni e una ammaccatura al parafango anteriore e qualche graffio era perfetto,il motore con la pedivella girava ma essendo fermo dal 1990,con due dita di liquame nel serbatoio"residuo della super"non ci ho neppure provato. Per forza dovevo dedicargli un minimo di attenzione , allora via il serbatoio, dopo diversi lavaggi con prodotti chimici ha ritrovato un'aspetto decente, nuovo rubinetto e tubo benzina,smontato pulito carburatore getti e filtro aria con tutte le sue guarnizioni anche quelle della scatola al carter nuove,candela nuova e un paio di litri di miscela "dimenticavo ho fatti i fori al filtro in corrispondenza dei getti,pulito e verificato sfiato tappo serbatoio e olio motore nuovo" infine ho dato una ripulita alla carrozzeria Dopo 29 anni e qualche mese alla terza pedalata finalmente si è messo in moto e lo sto usando da un paio di giorni ,avrei voluto sostituire i paraoli ma visto che va e ogni volta che la uso mi sembra sempre più regolare lo lascio così a meno che dovesse capitare qualche cedimento. La marmitta è il "serpentone" Polini con il finale a spillo,diversamente dal Pitone,la Galaxy e altre dei primissimi 80s,questa veniva montata solitamente con il classico 175 Polini. Infatti credevo fosse un 175,ma dalle prestazioni è decisamente un 125 e quindi per farlo respirare decentemente monterò una Sip Road Abituato agli over 200 mi rendo conto che questa va bene per andare a spasso con calma,non vibra,non beve e si muove in avanti lentamente,magari è un po spaventata dalla benzina verde,dall'olio miscela migliore ,con un traffico e ritmi frenetici a lei sconosciuti,povera è stata ferma oltre 10.000 giorni e per rifarsi il fiato ha bisogno di muoversi lentamente ma tutti i giorni, io ho tempo e poco alla volta si abituerà alla frenesia e gli ritornerà la forza di correre un po più velocemente..... Ora finito con le poesie, Vi chiedo siccome il 125 originale non lo conosco quali getti minimo e massimo ,polverizzatore e freno aria sono indicati per il 20/20,devo attenermi al manuale ?La candela ho messo una br8 ma un mio amico mi ha consigliato la 7,miscela rigorosamente semisintetico?
  2. 2 points
  3. 2 points
    Per mia esperienza , da targhe che ho restaurato nel corso degli anni + moto viste in giro + parecchie centinaia di foto da Internet .. Per le moto fino a 4 caratteri la disposizione era : numeri sopra , loro Fascio , o Mutilati , o Repubblica sotto a sx , sigla provincia sotto a dx Targhe in ferro , prima fondo nero cifre bianche , poi fondo bianco cifre blu Di certo le provincie che utilizzarono questa disposizione furono : AR BA FI BO BZ TN BR CH GE CN CT EN MI MC TO ME VT VC IM RI PC RC NO MO RA MT PS NU PR ROMA SR SV TE TR UD AO PG Per Aosta la particolarita’ sta nel fatto ( oltre ovviamente al leone rampante come logo ) che anche per le 5 cifre mantennero la stessa disposizione , ho decine di foto a riguardo , la piu’ alta con targa 15445 AO . Con l’ avvento delle targhe in plastica invece si adeguarono , quindi AO leone primo numero sopra , altri 4 numeri sotto Per quanto riguarda le agricole , introdotte verso la fine degli anni 50 , sempre in ferro e con formato uguale alle moto , adottarono da subito la seguente disposizione : sigla provincia e Repubblica sopra , numeri sotto , con la particolarita’ degli zeri “aggiunti” . Anche qui ho decine di foto , le piu’ basse IM 0032 e PR 0036 Altra particolarita’ e’ quella di provincie “giovani” , che non esistevano nel 1963 , anno di introduzione delle targhe in plastica . Queste adottarono targhe in plastica con le provincia e Repubblica sopra , e 4 cifre sotto , con gli zeri . Ad esempio OR 0348 Per quanto riguarda TS ho queste immagini , quasi tutte d’epoca : per moto , targa bianca con stemma : la piu’ bassa e’ TS stemma sopra e 1894 sotto , la piu’ alta TS 1 stemma sopra e 6153 sotto . Targa bianca con RI piu’ bassa 9454 sopra Repubblica TS sotto per auto : fondo bianco , la piu’ vecchia TS stemma sopra e 1613 sotto posteriore , TS1613 stemma anteriore , la piu’ alta TS 1 stemma sopra e 6494 sotto . Fondo nero , la piu’ vecchia TS Repubblica sopra e 85 sotto posteriore , 700 Repubblica TS anteriore , a dimostrazione che la numerazione con le nuove targhe con logo Repubblica riprese presumibilmente da zero , di certo utilizzando numeri delle targhe “stemmate” Ciao .. Guabix
  4. 1 point
    Praticamente lo hai preso in gioielleria!![emoji6] Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
  5. 1 point
    Una soluzione un po' dispendiosa ma efficace è questa: https://www.ebay.it/itm/VESPA-GTR-GS-150-FUEL-GAUGE-INDICATORE-LIVELLO-CARBURANTE/281563863417?hash=item418e839979:g:xeEAAMXQTghRO1YX lo uso da due anni e funziona molto bene, anch'io avevo l'ansia da mancanza benzina e con questo mi è passata del tutto. Per graduare una stecca invece potresti procedere al contrario, ossia misurare il livello un litro alla volta a partire dal serbatoio vuoto ed usando un becker graduato per quantificare con esattezza la quantità di benzina da introdurre volta per volta fino al pieno. Userei un materiale poroso, una stecca di legno ad esempio, che si macchi immergendola, per poi a fine misurazione trasferire i vari livelli su una stecca di metallo. Ciao
  6. 1 point
    Trova gli errori https://www.subito.it/moto-e-scooter/vespa-vna-1-t-ascoli-piceno-321089823.htm
  7. 1 point
    P125X immatricolata 15 Febbraio 1978
  8. 1 point
    Bravo Marco, la foto dovrebbe esser scattata poco prima del sovrapasso sulla ferrovia. Oggi forse il tracciato corre un poco più lontano dalla ferrovia rispetto una volta .....
  9. 1 point
    Si, infatti. Comunque il 150cc originale i 105 km/h non li vede nemmeno col cannocchiale 😂, semmai il 200cc. La 150cc fa circa 93/94 km/h al massimo. Saluti.
  10. 1 point
    Ciao Vespisti! Tra qualche giorno entrerò in Iran con la mia Star 150* 2t (*in teoria 😅) ed uno dei tanti dubbi é questo: So che li la benzina a 95 ottani é difficile se non impossibile da trovare, e al più troverò benzinaccia che va dai 70 agli 85 ottani. ( almeno costa 20 cent al litro!) Dovrei adottare qualche precauzione a riguardo? Secondo voi in che modo andrà a influire sulla carburazione? So che nel migliore dei casi la Star avrà solo un calo di prestazioni, nel peggiore?
  11. 1 point
    Ciao Stefano! tra marzo e aprile sarò in Pakistan, poi India e Australia. Avrei voluto anchio imbarcare da Bali ma la burocrazia ed i costi delle guide obbligatorie di Mayanmar Thai e Indonesia mi hanno scoraggiato un po' 😬. Vai anche in Vespa? Tornando al mio post: dopo 4 pieni di benzina Iraniana la Vespa gira ancora perfettamente, ho dovuto ricarburare leggermente ma penso che sia per via delle temperature rigide e dell'altitudine, non della benzina.
  12. 1 point
    il mio v15 è un 94k di telaio e il motore è correttamente il V21M N. 93k.. PIUTTOSTO INSERISCI QUAALCHE FOTO..
  13. 1 point
    Quando la metti sul cavalletto e la vespa si accelera, il manubrio resta dritto o si gira?
  14. 1 point
  15. 1 point
    Credo valga la pena vedere il film, è la nostra passione, la nostra storia (Enrico Piaggio. Un sogno Italiano, Rai 1 ore 21.25 il 12 novembre 2019)
  16. 1 point
    Classico sceneggiato RAI fatto di storie di stile Manzoniano. La Vespa era solo di contorno. Ma va bene così. Ciao Gg
  17. 1 point
    Ho notato vari strafalcioni che mi sono sembrati derivare direttamente dalle leggende metropolitane sulle origini della Vespa. Per il resto, un po' melenso ma godibile. Ciao, Gino
  18. 1 point
    Ti avevo detto di usare la vecchia, la roba di adesso fa pena. Per l’aspetto solido ... quando si spaccano è lo stelo a spezzarsi
  19. 1 point
    Poi hai concluso? io sto seguendo un ammo post regolabile ed economico da qualche tempo, ma non mi sono ancora deciso a provarlo perché non ho trovato nessuno che lo abbia e non neppure molto tempo per smontare la vespa. voi che ne pensate? è la versione "fighetta" del FORSA che da noi lo rivende RMS. costo inferiore ai 60 euro
  20. 1 point
    Ciao, l'anno scorso scatalizzai una PX 150 del 2006. Ho apportato le seguenti modifiche: getto massimo 160/be3/102 (bisogna regolarsi se la senti magra o grassa), getto minimo 48/160, ghigliottina 01, filtro aria PE200, marmitta Sito tipo originale. Saluti. P.S. La vite della carburazione sul retro del carburatore all'occorrenza svitata di un quarto di giro.
  21. 1 point
    Smontala dal vecchio , è fatta apposta per essere rimossa . Che rimanga spazio è normale , non ci vanno rondelle
  22. 1 point
    Assolutamente il TOP Rosso Corallo! e notevole invidia per aver portato avanti un progetto così e per la somma delle tue capacità! 👍
  23. 1 point
    molto bella, hai fatto bene a non farla biancospino
  24. 1 point
    Questo, ma ci va anche una ranella abbastanza spessa. https://www.scooter-center.com/it/vite-di-lubrificazione-din-71412-m10-x-1-0-larghezza-chiave-11mm-7671651?number=7671651 Vol.
  25. 1 point
    fa gola se appena appena funziona meglio del DR. oggi ho letto un thread sul Polini in alluminio e poi visto il prezzo mi son chiesto... ma io??? un ghisa valido e non troppo esoso è sempre benaccetto. Però affidabilità comunque prima del prezzo. però... a catalogo dal 2015 dice il sito! da cercare chi l'ha provato!
  26. 1 point
    Salve a tutti ho intenzione di montare un 177 sulla mia px 125 ho fatto qualche ricerca e ho visto che polini e parmakit sono tra i migliori. premetto che non voglio compromettere l'affidabilità della vespa, mi spiego meglio, faccio tanti km e anche viaggi di 3/4 giorni, e non vorrei mai restare a piedi perchè dico questo, da quanto ho capito i gruppi sopra citati sono molto spinti ma delicati, io vorrei più brio ma preservando l'affidabilità di cui la vespa è simbolo da anni. cosa ne dite del gruppo DR?
  27. 1 point
    sicuramente va bene anche il prodotto da te consigliato che però io non conosco...... il mi ricambista spaccia il Walker:boh:
  28. 1 point
    Scusate ma non riesco a capire quale sia lo statore giusto per la mia vespa, un px arcobaleno elestart 125, accensione elettronica. Poichè ho i magneti che non mi caricano devo sostituirli ma ho visto su ebay e non trovo quelli giusti, ho chiesto ai venditori ma non si esprimono sicuramente ed io non vorrei comprare cose sbagliate... Potreste indicarmi quello esatto? Grazie come sempre Sent from my iPad using Tapatalk
  29. 1 point
    Salve a tutti!! Voglio restaurare la mia vespa R ma non ho molti soldi da spendere quindi il carrozziere non farà tutto il lavoro. Volevo sapere come sverniciare la vespa. Non ho una sabbiatrice ma solo un trapano. Ho letto che si può utilizzare anche uno sverniciatore chimico o che si può carteggiare, ma sinceramente non ho mai fatto un lavoro del genere e non saprei nemmeno da dove iniziare. Vi chiedo gentilmente di elencarmi tutte le modalità per sverniciare la mia vespa R così vado a comprare quello che mi serve per iniziare i lavori! Inizierò dal parafango e vi posterò le foto del prima e del dopo per vedere se sto lavorando bene. Attendo i vostri utili consigli..
  30. 1 point
    Praticamente la stessa cosa, in più bisogna togliere il filtro sotto-sella e sostituire filtro aria con uno per PX.
  31. 1 point
    Ciao, stò provando a sverniciare lo sportellino motore della vespa con un barattolo di "Sverniciatore Gel" Sul prodotto c'è scritto che agisce in 15/30min su vernici tradizionali e circa 2 ore su vernici catalizzate che dovrebbero arricciarsi, ma fino ad ora si sono solo leggermente ammorbidite. Sulla vespa oltre alla sua verniciatura originale c'è un secondo strato di rosso ben fatto. C'è qualcuno che mi può descrivere la sua esperienza avendo già sverniciato una vespa con questo sverniciatore gel? Conviene o mi faccio un c**o?
×
×
  • Create New...