Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


  • Posts

    • Io al tuo posto la farei sabbiare.. Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
    • Altro dubbio nelle foto si vedono tracce di ruggine che sembra superficiale, la sabbiatura la eliminerebbe a fondo oppure solo in modo superficiale? Se la eliminasse in modo superficiale per effettuare un intervento risolutivo cosa dovrei fare?
    • Perché il 177 originale esiste? Il 102 originale esiste? L'84 esiste? Ecc..   Non dà molto, ma è pur sempre un motore elaborato e le differenze si sentono eccome rispetto all'originale. Ps: L'hai mai provato uno di questi motori? Troveresti risposta a tutte queste domande.   Manuel            
    • fra 1 settimana o al massimo due avrò tempo per carburare un pò meglio il mio stelvio e avrò qualche dato in più per dirti quanto "ciuccia" in rodaggio sembra ancora accettabile...
    • Oggi ho lavorato sulla parte posteriore cominciando a togliere la parte marcia. Nella parte 1 c'è ancora ruggine mentre nella parte 2 no. Secondo voi nella parte 1 dovrei togliere ancora di più o mi devo fermare così? Per quanto riguarda la ricostruzione una volta fatta la forma con un cartoncino come si curva la lamiera in modo che combaci con il resto? Potete darmi qualche dritta? ho fatto delle foto del tunnel e della pedana secondo voi dovrei togliere la pedana per rimuovere la ruggine che penso si trovi tra tunnel e pedana.

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 07/10/2019 in all areas

  1. 2 points
    Quando viene consigliato il Dr è perché è l'unico cilindro che risponde alle richieste di chi in quel momento sta chiedendo un supporto. Sarà banale ma è così. Non vedo nulla di strano. Va bene, quindi non vedo cosa ci sia di strano...se ha un po di bava sulla fusione della testa....che c'è di male? Ne ho montati diversi, qualcuno mi ha chiesto di toglierle, altri non se ne sono interessati e sono sempre li che girano...se n on ti va un dr, metti un rms , non arrivi dal cortile al tabacchino😆
  2. 1 point
    Visto la scarsa qualità e spesso la scarsa fedeltà rispetto ai ricambi originali e visto che il problema che evidenziato sembra darti molto fastidio, io avrei evitato un ricambio aftermarket. È da 2 settimane che impazzisco per trovare una trasmissione contachilometri decente per la mia VNA e non ce ne una decente. Alcune hanno la guaina sbagliata, troppo grossa, alcune hanno il cavo sbagliato. Adesso sto aspettando quella fornita da Piaggio. Vol.
  3. 1 point
    Sei decimi di gioco di montaggio (ma dove?) significano sicura distruzione del pistone nel giro di poco tempo. Per cilindri di questo genere stiamo senz'altro al di sotto dei tre decimi misurando il pistone nei primi millimetri sotto la fascia inferiore. E quando si parla di gioco di montaggio è essenziale specificare questo dettaglio altrimenti sono numeri sparati grossolanamente e senza la minima cognizione di causa, ovvero proprio ciò che non occorre in una discussione oggettiva ed edificante. Personalmente ho dissuaso più di una persona dall'acquisto di un DR (per esperienza) proprio alla luce della notevole rumorosità dei prodotti recenti. Ma bollarlo come inaffidabile perché rumoroso non gli rende giustizia ed è una considerazione che sul piano logico non può certo essere convincente (confutata peraltro di innumerevoli esperienze in tal senso). Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
  4. 1 point
    ciao, capisco cosa vuoi dire e non posso darti torto,con quei sodi potresti acquistare un VMC. Tornando al DR, uno del mio Vespaclub ha sotituito il suo vecchio e stanco Dr con uno nuovo per fare un raid,dopo averlo chiuso lo ha usato per un giorno e l'ha tolto dalla disperazione,scampanava in modo spaventoso,ha dovuto toglierlo.Non vorrei sbagliarmi ma mi pare che ci fosero oltre 7 decimi tra pistone e cilindro. Il raid è riuscito a farlo grazie ad un membro del Vespaclub che gli ha prestato una Vespa
  5. 1 point
    Appena recuperata da casa di una zia di mia moglie. La casa è stata venduta per morte dei proprietari ed il figlio, per sbarazzarsi di ciò che non gli serviva, cestinava foto di persone a lui sconosciute, tra cui i bimbi ritratti. Insomma, salvata appena in tempo. Sicuramente, altre saranno andate perdute, ormai. Peccato. Da notare il volante chiaro della Fiat Belvedere. Non sapevo che il volante avesse un colore diverso a seconda del colore dell'auto. Questa foto, lo testimonia.
  6. 1 point
    Ciao a tutti...ci sono novità..il motore ha viaggiato!![emoji1] Stamattina avevo mollato..il motore dopo l'inondazione di ieri. Ma oggi pomeriggio ho fatto come mi ha consigliato Luca "Volumexit" cioè aperto tutto.. chiuso benzina ( pinza sul tubo) scaldato per bene la candela..rimontata..e ho spedivellate fino a quando a tentato di partire..e a quel punto..ho aperto la benzina..e li alla terza pedalata è partito..[emoji1] Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
  7. 1 point
  8. 1 point
    Stamattina ho usato la tecnica del fiammifero..e ho pulito la sede dello spillo..ma vedevo che il galleggiante aveva degli impuntamenti... allora ho passato con carta abrasiva da 1200 su un piano i due lati del galleggiante dove passa il pernetto.. provato. Funzionava bene. Ma bisogna centrare perfettamente il coperchio sul corpo carburatore.. comunque.. montato..per il momento non perde..ma c'è un'altro problema..non parte..nel senso che la scintilla c'è.. candela nuova..ma dopo 3 spedivellate..la candela è bagnatissima.. cosa mi consigliate? Provo con un'altra candela? Può ancora essere il carburatore? quando provo.. esce benzina da sopra il carburatore. Da dove entra l'aria del filtro.. può essere che butta troppa benzina? Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
  9. 1 point
    Secondo me no, se non in presenza di altri fattori decisivi. Fatico ad immaginare anche un deposito tale da aumentare il rapporto di compressione sino a valori critici, su un 150 originale. Il tuo caso è davvero strano perché i motori large 125/150 originali è molto improbabile che detonino. Di contro, il fenomeno è assai frequente nei 200, mi sento di dire che affligga la maggior parte dei motori ma non sempre in egual misura. La notevole robustezza del 200 originale, però, fa in modo che questo non abbia conseguenze evidenti nel normale impiego (e, aggiungo io, anche in centinaia di chilometri a chiodo). Nel tuo caso sono convinto che il problema risieda in qualche manipolazione che deve essere individuata a corretta. Quindi in primis la conformazione della testa, e da lì anche l'altezza del cilindro, ecc. Tutto quello che può aver aumentato eccessivamente il r.c. Tienici aggiornati.
  10. 1 point
    Non c’è nulla di miracoloso , sul Web si millanta di fantomatiche soluzioni ma ogni motore fa storia a sè, in particolare sul 200. io ne ho due, so di cosa parlo. Qualcuno adesso ti dirà che con una guarnizione in rame fra testa e cilindro si risolve tutto ... non è così , aiuta a raffreddare ma neanche quella fa miracoli
  11. 1 point
    Giusto, ma aggiungo qualche precisazione. Una candela fredda non abbassa direttamente la temperatura di combustione (quando fa la scintilla la miscela brucia alla stessa temperatura) ma tende ad imbrattarsi in quanto dopo la combustione si raffredda troppo velocemente. Allo stesso modo una candela calda non surriscalda il motore direttamente ma rimanendo molto calda può innescare preaccensioni e detonazioni con conseguenti onde di pressione elevata che colpiscono la superficie del pistone fino a causarne la perforazione per fusione.
×
×
  • Create New...