Vai al contenuto
VR-News
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.
  • IMAGE HOST

GiulioEX125

Utenti Registrati
  • Numero contenuti

    58
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Points

    131 [ Donate ]

Tutti i contenuti di GiulioEX125

  1. GiulioEX125

    Pareri elaborazione large vs small

    Ciao a tutti. Sono le 4 del mattino e non riesco a prendere sonno 😁 Attualmente ho un px con un'elaborazione abbastanza tranquilla, un Polini 177 con i soliti lavoretti attorno. Ultimamente sto valutando l'idea di prendere in futuro una small. I motivi sarebbero i seguenti: - a livello estetico, non c'è niente da fare le linee più dolci delle small (Pk a parte, dato che è simile al px) mi fanno impazzire rispetto alle linee dure e anni 80 del px - ho provato una sola small in vita mia (una special con un 75) e mi ha colpito molto l'agilità, pareva di stare su un monopattino - ho "scoperto" che le small si prestano di più alle elaborazioni, perché il motore ha una concezione paradossalmente più recente, tirano giri a non finire, un 130 fatto bene sta alla pari tranquillamente con un 177 (non voglio alzare un polverone, parlo per sentito dire) eccetera La mia idea sarebbe di prendere una small, farci un'elaborazione non esasperata però neanche da due soldi, usarla da solo (per andare in due ho il px) e diciamo avere una vespa divertente, che si alzi di gas in prima e seconda, qualcosa per farmi brevi giretti in zona, fare un po' il 16enne insomma (non ridete, so che segretamente ognuno di voi ha avuto sta necessità durante la sua vita vespistica ahah) Abito a Trieste, ho abbastanza salite quindi prediligerei coppia ai bassi piuttosto che allungo infinito, inoltre mi piacerebbe, come ho detto, una vespa che si alzi con abbastanza facilità. La velocità massima non mi interessa più di tanto, col px ho notato che sopra i 90-100kmh la guida è poco godibile, vibra molto, preghi costantemente di non dover frenare di colpo eccetera. Sparando un numero, se fa al massimo 90-100kmh, mantenendo una buona coppia, va benissimo. Ora, i numeri che ho citato sono pura fantasia, non ho idea delle prestazioni di un blocco small. Su cosa dovrei orientarmi? 130cc? L'elaborazione che chiedo è effettivamente possibile, stando al di sotto di - diciamo - un 600€ tra gt marmitta rapporti carburo, o sto chiedendo troppo? Ovviamente tutti i lavori posso farli da me, come ho fatto per il px. Riassumendo, vorrei sapere: 1) cosa spendo per avere una small divertente, con ottima coppia e velocità massima sui 90-100kmh? 2) che small si presterebbe di più come base di partenza? Lascerei il Pk come ultima scelta, perché simile al Px, ma già vedo che naturalmente sarà proprio il Pk la scelta migliore (anche per i prezzi di vendita) 3) una small in città "collinare" è godibile oppure serve la coppia di un motore large 177 per non trovarsi piantati in 4a a 60kmh con la vespa che chiede pietà? Grazie in anticipo per le eventuali risposte. Graditi soprattutto pareri da chi possiede sia small che large. Se il post è nella sezione sbagliata prego i moderatori di spostarlo, non sapevo dove metterlo sinceramente 😅
  2. GiulioEX125

    Pareri elaborazione large vs small

    Io ho fatto il post iniziale alle 4 di mattina quindi direi che sei "in topic" ahah Devo ancora decidere se prendere una small o meno, mi sa che prima che la prendo il VMC di cui parli sarà già superato 😁 Comunque battute a parte, il thread l'ho aperto perché ho un Polini 177 e mi chiedevo se farmi una small potesse risultare comunque divertente, considerando fattori come il fatto che abito diciamo in collina, ho molte salite non molto ripide ma infinite, e calcolando che ora ho un 177 Polini, passare a una small con (per esempio) un 130, non vorrei che risultasse quasi un "down-grade" rispetto alla large elaborata. Io so che per tirare in salita = pochi giri tanta coppia, da qui la mia paura di trovarmi una small da 10 mila giri che però in salita non mi tira neanche la terza.
  3. GiulioEX125

    Pareri elaborazione large vs small

    Grazie, sei stato molto chiaro. Quello che volevo capire era appunto questo, ossia: sicuramente con una small puoi avere la stessa potenza (e anche di più) di una large, ma questo è alla portata di tutti? O solo di esperti preparatori con anni di esperienza? Oppure è alla portata solo di portafogli gonfi? E via dicendo. In pratica, per fare un blocco small che sia alla pari di un 177 come il mio, dovrò spenderci l'ira di dio perché parto svantaggiato con tot cilindrata in meno, oppure la cilindrata è poco rilevante perché le small tirando 10mila giri invece di solo 6mila sviluppano la stessa potenza alla fin fine? (ovvio in range diversi) Sempre per schiarirmi un po' le idee, visto che di small non so nulla: sul mercato quali termiche ci sono 150cc? E eventualmente il loro montaggio è uguale al 130 (cioè basta raccordare i travasi) o richiede molte più lavorazioni?
  4. GiulioEX125

    Pareri elaborazione large vs small

    Non ti saprei rispondere, però sulla fase di aspirazione effettiva forse l'ho presa male io, comunque in linea di massima tra il mazzucchelli posticipato e i 3mm aperti verso l'ammortizzatore circa siamo a quei valori lì. Comunque tornando in topic: Questa mia idea di farmi una small, è nata da quando ho "scoperto" che i motori small si prestano meglio alle elaborazioni. Nello specifico, stavo guardando un video on board di un 177 un po' pepato, non ri ordo cosa ma nulla di estremo, e in allungo in 4a col motore non dico spremuto al massimo ma ci si avvicinava, sarà stato a boh 105-110kmh (butto lì) lo passa una small stile "can't touch me" in scioltezza cantando come un orologio. Apro i commenti del video, primo commento "eh facile con le small però..." Da lì ho cercato di capire il perché sarebbe "facile con le small", dato che fino ad allora, data la mia scarsa esperienza, ho sempre ritenuto che una small non fosse paragonabile ad un blocco large, con più cilindrata, più moderno ecc. Invece ho scoperto che il blocco px deriva da un progetto paradossalmente più vecchio dei blocchi small, da quanti ho capito, e ha alcuni aspetti negativi (che ancora non ho ben chiari, a parte la frizione solidale con l'albero) rispetto ai blocchi small. In soldoni: prenditi una small, spendi cifre simili a quello che hai speso sul px per fare un'elaborazione giusto un po' spinta senza darci dentro di brutto, e avrai (con la small dico) un motore che sta dietro (o davanti?) benissimo ad un 177 non esagerato, più divertente, più nervoso, che tira più giri, insomma più "ignorante". Da qui la mia curiosità di capire se prendendo una small e spendendo cifre non astronomiche, avrò effettivamente quello che ho appena citato, o sarà un paso indietro rispetto all'elaborazione su largeframe. Ps: aggiungo per chiarire - non mi interessa assolutamente un motore turistico, finora non ho mai fatto viaggi fuoriporta col px, e se un giorno mi andasse di farli, userei il px per comodità e magari per andare in due. Il motore che mi interessa è un motore divertente da usare anche ogni giorno, non una roba esasperata da sparo, però comunque non volta ad un'elaborazione tranquilla della serie "giri bassi e macinare km", ripeto per questo ho il px. Tutto questo a patto che però cammini almeno alla pari, circa, di un 177 come quello che uso ora. Non voglio trovarmi a pensare, dopo aver preso una small, aperto il motore, lavorato il lavorabile, speso un 6-700€.... "bah il px andava di più"
  5. GiulioEX125

    Pareri elaborazione large vs small

    Vorrei capire un po' almeno di che numeri parliamo, se prendiamo in considerazione un "classico" Polini 130 raccordato e rifasato,con albero carburo e rapporti e marmitta artigianale su misura. Quanti CV può dare grossomodo? Che velocità massima fa? Può essere "paragonabile" come godibilità ad un 177 Polini con lavori, in zone collinari?
  6. GiulioEX125

    Pareri elaborazione large vs small

    177 Polini fasi di scatola, L eliminate, carter raccordati Testa mmw squish 1.3 Phbh 26 Valvola circa 3mm dietro + 2mm davanti Albero posticipato mazzucchelli Fasi aspirazione 110-73 Espansione Bazooka 2L tech 22/65 con 4a corta z36 Frizione 6 molle originale con kit rinforzo Drt Accensione originale 3kg Centralina anticipo variabile Allegri
  7. GiulioEX125

    Pareri elaborazione large vs small

    Ma in sostanza, un 130 così fatto che prestazioni ha grossomodo? In salita sarà alla pari del mio 177?
  8. GiulioEX125

    Carburatore PHBH si o no?

    Su questo non posso dire nulla purtroppo, perché ho fatto il passaggio da SI 20 a PHBH 26 quando avevo il Polini 177 p&p senza alcun lavoro, quindi chiaramente sì ho notato una buona differenza positiva, ma non fa testo perché magari un SI 26 avrebbe dato risultati uguali. Per il discorso che il SI non ha praticamente un collettore (la ghigliottina è vicinissima alla valvola di aspirazione) mentre il PHBH ha un ben più lungo collettore... su questo mi sono un po' documentato e ho ottenuto pareri contrastanti. Alcuni dicono che il collettore lungo favorisca i bassi, altri che favorisca gli alti. Sinceramente non so risponderti da questo punto di vista, e chi ha risposto a me ha dato risposte a mio avviso "buttate là" senza una buona base logica, perché non credo sia facile determinare cosa sia meglio a bassi o alti, entra in gioco la fluidodinamica e di conseguenza una miriade di variabili da tenere in considerazione. Però posso dirti che molte persone diciamo "esperte" effettivamente girano con motori over 200cc e mantengono il carburatore modello SI. Questo perché? Perché alla fine i motori Vespa non sono motori raffinati, "vanno bene" anche con carburatori appena decenti come il SI. Mani esperte possono ottenere carburazioni ottime anche con il SI, però bisogna andare a modificare parecchie cose nel carburatore, per ottenere prestazioni che magari col PHBH si hanno senza nessuno sbattimento, solo scegliendo la configurazione di getti giusta.
  9. GiulioEX125

    Passo da PHBH 26 a PHBL 25: che getti?

    Ciao a tutti. Sto per passare dal mio amato PHBH 26 a un PHBL 25, per motivi che non inizio a spiegare altrimenti si apre un dibattito che non finisce più [suggerimento: carburatore che tocca a telaio]. Tralasciando la causa del passaggio da uno all'altro, vi chiedo: sul PHBH attualmente (rodaggio) monto questa configurazione: Min: 54 Polv: av262 Spillo: x13 (non ricordo la tacca) Max: 118 Passando da PHBH 26 a PHBL 25 dovrei diminuire di una minima parte il tutto? Ossia invece di minimo 54 dovrei usare minimo 52, al posto di max 118 dovrei usare max 116...? Inoltre, mi è stato detto che i getti min e max sono intercambiabili tra i modelli PHBH e PHBL, mentre il resto è da prendere apposito per PHBL. Confermate? E nel caso sia proprio così, ad esempio spillo e polverizzatore come faccio a sapere che misure prendere? Grazie in anticipo a tutti
  10. GiulioEX125

    Carburatore PHBH si o no?

    Porto la mia esperienza per quanto riguarda il PHBH, queste sono le mie considerazioni. Da quando sono passato dal SI al PHBH, non tornerò mai più indietro. Col SI avevo S E M P R E problemi al minimo, mai più avuti col PHBH. Come detto, presenta alcuni elementi in più da regolare per la carburazione, quindi è ovviamente più difficile a primo impatto perché devi un attimo studiartelo per capire ogni elemento cosa va a modificare. Di contro, una volta padroneggiato il suo funzionamento (niente di difficile, se già te la cavi bene col SI non hai problemi, anzi apprezzerai gli elementi "extra" del PHBH) ti da molte soddisfazioni, ti permette di scegliere la giusta carburazione su praticamente tutto l'arco di utilizzo, cosa che col SI è improponibile. Inoltre un'ulteriore cosuccia positiva: secondo me è più comodo rispetto al SI per fare le prove e riprove di carburazione, perché è più facile e rapido arrivare ai getti. Molli la vite del raccordo tra carburatore e collettore, molli la vite sotto il carburatore e hai il getto max e min davanti agli occhi. Oppure se devi intervenire sullo spillo conico, molli sempre la vite del raccordo collettore, molli due viti del coperchio ghigliottina e hai davanti agli occhi lo spillo conico. Veniamo alle dolenti note: primo, è abbastanza lampante capire che non è un carburatore da vespa, quindi non omologato e blablabla. Secondo, ci vuole un collettore per montarlo. Si parte dal classico collettore Polini, che è una porcheria da 30€ che fa il suo lavoro ma fa purtroppo stare il carburatore inclinato su entrambi gli assi; la Dell'Orto dice che questi carburatori funzionano comunque fino a 40° circa di inclinazione, quindi nessun problema però molti (me compreso) finiscono per sviluppare il "pallino" di voler far stare sto c*zzo di carburatore DRITTO perché vederlo storto gli fa salire il nervoso 🙄 Poi con alcuni collettori il PHBH finisce per toccare con la parte alta sul telaio (quando vai in 2, o quando prendi buche coi controc*zzi) e ti lascia delle sfregiate molto poco piacevoli. Insomma il discorso "collettore" non è proprio la cosa più facile del mondo da risolvere. Infine, il passaggio da SI a PHBH non è assolutamente plug & play, ma ci sono alcune cazzatine da fare: cambiare guaina e cavo del gas (quelle per il SI sono troppo corte); inoltre di base il PHBH non ha un aggancio per il cavo starter, ma ha una leva sul carburatore da tirare a mano senza filo. Quindi o smonti ogni volta il cofano destro, tiri la leva starter, metti in moto, abbassi la leva, rimetti il cofano e parti 😇 o giri sempre senza cofano... o compri il santo kit starter a filo (circa 10€) che sostituisce la levetta e permette di avere un cavo che arriva fino al pomello originale dello starter MA non è così facile incastrare tale filo nel pomello originale, devi quindi saldarlo o comprare un apposito pomello (20€.......) che fa passare il filo al suo interno e lo blocca con una vitina a brugola, soluzione molto più elegante rispetto alla porcheria made in Piaggio. Infine c'è la questione filtro: dovrai scegliere tra filtro a cono, nessun filtro, nessun filtro ma carburatore attaccato al manicotto dell'aria che va al telaio, e altre soluzioni più o meno artigianali. Ci sono vere e proprie scuole di pensiero, troverai chi puntualmente ti tira fuori l'esempio "Eh ma io giro dal '98 senza filtro e non ho mai avuto problemi" a chi invece "Eh io ho fatto mezzo metro senza filtro un giorno e ho aspirato un gatto e ho dovuto buttare il cilindro" ... Ah, ultima cosa: per i PHBH fanno sia vaschette in plastica che in metallo. Per i problemi di poco spazio e inclinazione che ho citato prima, a seconda di come lo posizioni può succedere che la vaschetta tocchi la cuffia e col tempo e col calore fonde e si buca, quindi in pratica è sempre meglio usare la vaschetta in metallo. Questo credo sia tutto, almeno per quanto riguarda la mia esperienza. Non sono assolutamente un esperto, ma posso dirti solo questo: io da quando ho abbandonato il SI per il PHBH, ho solo avuto soddisfazioni. Sì ok, ci ho smadonnato dietro parecchio per sistemare tutte le cazzate di cui ho scritto, però alla fine queste cose le facciamo per hobby e passione, quindi diventano quasi una sfida e fidati che quando riesci ad avere il carburatore che FINALMENTE non tocca a telaio, funziona perfettamente, e soprattutto la carburazione dopo alcuni tentativi (nel mio caso molto pochi devo dire!) risulta veramente buona e stabile... è una grande soddisfazione. Mai più col SI.
  11. GiulioEX125

    frizione: perchè il dado a castello?

    Da ignorante chiedo: e il dado DRT?
  12. GiulioEX125

    Consigli prima apertura blocco PX125E

    Ciao a tutti! Ho appena piazzato il motore della mia PX125E sul banco per la prima volta e mi preparo ad aprirlo! E' la mia prima esperienza in assoluto, è da mesi che leggo un po' qui un po' lì per cercare di arrivare preparato. Sono quindi in cerca di consigli generali, ho letto più guide e visto vari video quindi ho una buona idea di partenza del da farsi. Avrei alcune domande, cercherò di essere ordinato ma vorrei pregarvi di rispondere in maniera altrettanto ordinata, essendo gli argomenti poco inerenti uno con l'altro, altrimenti viene fuori una palude da cui non si esce più 1) avete dei "trucchetti" da condividere? Per capirci, cose tipo "quando molli il dado a castello della frizione, la DRT fa un fantastico dado esagonale da mettere al posto di quel dado creato da satana", insomma qualche consiglio utile anche per cosucce minori, ricambi "migliorati" poca spesa tanta resa e cose così 2) La configurazione che farò è la seguente: L'obbiettivo generale è un'elaborazione bilanciata tra coppia ai bassi regimi e allungo, poco poco tendente alla coppia ai bassi. I pezzi che ho già comprato sono specificati tra parentesi, per evitare consigli tipo "non prendere il PHBH 26, prendi il SI24 che ti basta", ormai ho comprato questi quindi tengo questi 😇 - Base: PX125E 1982 - GT: Polini 177 a 7 travasi, fasi originali (in seguito eventualmente 1mm sotto al cilindro e testa spianata di conseguenza) [gt già comprato] - Carter: raccordati al Polini, con le L asportate con taglio diagonale, da quanto ho capito così facendo non dovrei aver bisogno di fare i riporti di saldatura (cosa che vorrei proprio evitare di dover fare); inoltre i carter saranno scavati con parsimonia, sia per non bucare, sia per evitare di avere condotti abnormi che ai bassi non rendono. - Carburatore: PHBH 26 BS [già comprato] suggerite pure una base di partenza per getti spillo eccetera - Frizione: 6 molle originale, rinforzata grazie al kit DRT (dischi sughero, dischi metallo e disco finale con anello di rinforzo campana) [kit già comprato] - Rapporti: 22/65 (Pignone z22 già comprato) entrambi NON DRT, in questo modo se li troverò troppo corti, potrò accoppiare la corona z65 con un pignone più lungo tipo z23 - Marmitta: sono MOLTO attratto dalla Sterling con uscita a dx sotto al motore. E' poco conosciuta, ma chi l'ha avuta mi ha detto che è molto meglio di una "finta espansione" come la Polini, Simonini eccetera, che è una vera e propria espansione con cono e controcono, però è pensata per non svuotare esageratamente ai bassi. Dona un allungo decente, e non svuota troppo ai bassi, quindi mi sembra una buona scelta. Inoltre verrebbe a costare attorno ai 120€ quindi parecchio economica. ALTERNATIVA: Megadella 8 coni su consiglio di Mega, che mi darebbe forse dei bassi un pelo più corposi ma certamente l'allungo sarà minore rispetto alla Sterling. Diciamo che la Sterling ha il pro di essere una vera espansione (e questa è la tipologia di scarico per eccellenza per un motore 2t) ma è molto sgamabile a livello estetico e acustico; la Megadella invece ha il pro di essere al 90% identica all'originale quindi pochi problemi con le forze dell'ordine, però non credo possa avere un rendimento migliore della Sterling. - Albero: grande dubbio! Originale anticipato da me (quindi diciamo senza bilanciatura) o albero nuovo già anticipato e bilanciato? Vedi Mazzucchelli e similia. Ho letto in giro che gli originali Piaggio sono i migliore in quanto a materiali e resistenza quindi non so cosa fare... - Valvola di aspirazione: devo ancora decidere di quanto lavorarla, siccome dev'essere deciso insieme alle fasi del cilindro e al taglio dell'albero... - Fasi: mi hanno consigliato di portare SOLO lo scarico a 170 (i travasi rimarrebbero originali Polini, così da non spostare tutta la coppia un po' più in alto). Siccome però non è una modifica reversibile, io preferisco lasciare per ora tutto inalterato, e poi in futuro provare a basettare il cilindro e spianare la testa, così da alzare fasi di travaso e scarico insieme, mal che vada se non mi piace tolgo la basetta e al massimo devo comprare una testa nuova. Ora mi chiedo: oltre alla frizione rinforzata, sarà necessario sostituire la crociera con una rinforzata? Oppure posso andare tranquillo con quella originale, se vedo che è in buono stato? Poi, altre cose da sostituire/rinforzare/modificare per sostenere l'elaborazione (che comunque non è niente di spinto alla fine)? Inoltre accetto pareri, critiche e consigli sull'elaborazione in sé e sulla scelta dei componenti (quelli ancora da acquistare!) 3) Dato che apro il blocco, cosa devo ASSOLUTAMENTE sostituire? Guarnizione tra i semicarter, paraolio lato volano e lato frizione (corteco blu), paraolio ruota posteriore devo sostituirlo? Poi invece i cuscinetti, quali? Inoltre come posso verificare che i due semicarter siano perfettamente combacianti e non siano da "spianare" diciamo, per avere più speranze di chiudere il blocco e non avere le solite perdite tipiche della px? Altre accortezze in generale da fare assolutamente avendo il blocco aperto? Grazie a chiunque avrà il coraggio di saziare la mia sete di conoscenza 😂 mi rendo conto che è tanta carne al fuoco, ma vi prego di nuovo di cercare di andare con ordine, perché è da tempo che chiedo qua e la consigli ma non ne viene fuori molto di concreto su certe domande specifiche!
  13. GiulioEX125

    Pignone 22 che monti sia su 68 che 65

    Ho una PX125E dell'82. Al momento ho un'elaborazione ultrasoft, tra qualche mese invece aprirò il blocco per fare vari lavori. Configurazione attuale (step 1): Polini 177 p&p Phbh 26 Marmitta sito svuotata Configurazione futura (step 2): Polini 177 con carter raccordati Albero originale anticipato Megadella 8 coni Ora, devo scegliere i rapporti. Al momento (step 1) ho i rapporti originali, da quanto ho capito dovrebbero essere 20/68. Sono già molto corti, mi fa 55-60kmh di terza e 85-90kmh di quarta. Fuorigiri perenne. Vorrei allungare un po' montando pignone da 22. E qui nasce il problema: per lo step 2, avrò bisogno di rapporti che siano appena un pelo corti, perché cerco coppia ai bassi/medi regimi, la vel massima non è una priorità (110kmh bastano). Tutti consigliano 22/65. Però vorrei capire se è possibile prendere un pignone da 22 ora, in modo da avere 22/68 che su un polini p&p dovrebbe andar bene, e mantenere lo stesso pignone da 22 in futuro per la 22/65. In sostanza... ESISTE UN PIGNONE DA 22 (FRIZ 6 MOLLE) CHE POSSA ESSERE ACCOPPIATO CON CORONA 68 (PIAGGIO) E 65 (INDIFFERENTE CHE MARCA)? Spero che qualcuno mi possa far chiarezza, perché finora ho sentito molte persone che se ne intendono, ma i pareri sono spesso contraddittori...
  14. GiulioEX125

    Pignone 22 che monti sia su 68 che 65

    E allora basta, 22/68 adesso e 22/65 appena faccio i lavori! Fine basta ciao, non voglio più sentire parlare di rapporti finché non mi compro un'altra vespa 😁😁😁 grazie a tutti!
  15. GiulioEX125

    Pignone 22 che monti sia su 68 che 65

    Ma la corona 65 ha diametro minore della 68, per quello Denis DRT dice che non va bene. Immagino che i denti tocchino in maniera meno adeguata, lavorando solo sulle punte, no? Però a quanto leggo, questo non dà problemi agli ingranaggi... Quindi vado di 22/68 tutto piaggio per lo step 1 (polini p&p) e poi 22/65 sempre piaggio per lo step 2 (polini con lavori vari). Se poi mi pare ancora corto, potrò passare alla 23/65 (tipo px200) , mantenendo la frizione 6 molle, montando un pignone 23, giusto?
  16. GiulioEX125

    Pignone 22 che monti sia su 68 che 65

    Io a sto punto non so più a chi credere! Denis DRT mi dice che pignone 22 e corona 65 non sono pensati per lavorare insieme e compromettono la durata del motore. Dice che l'accoppiamento coi diametri giusti è 22 drt con 65 drt, però se monto la 65 drt, potrò solo che accorciare ulteriormente (e non credo proprio che avrò questa necessità, mentre FORSE potrei avere la necessità di allungare con un pignone 23)... Più pareri sento, meno ne capisco ahah
  17. GiulioEX125

    177 Polini NON raccordato

    Vabè niente risposte, ho preso e ho montato ahah Ho buttato su una carburazione standard suggerita qualche post più dietro, e già gira molto bene. Unica pecca: secondo me sta troppo inclinato. Per quanto i PHBH sui PX a quanto vedo stiano sempre un po' inclinati, questo mi sembra troppo inclinato... Il ragazzo che me l'ha venduto mi ha dato anche 2 tubi di radiatore auto, proverò a sperimentare con quelli un modo di farlo stare più dritto. In rete inoltre ho letto del collettore Malossi che risolve parzialmente il problema... si ma 50€ cazzarola! Inoltre ho letto in giro che il soffietto Piaggio è quasi indiscutibilmente il miglior modo di far arrivare aria al carb (rispetto a filtri e simili), in quanto a prestazioni e sound! Il tizio mi ha venduto nell'insieme anche un piccolo raccordo a 90° circa (sempre radiatore auto) che si incastra perfettamente col soffietto Piaggio, ed in effetti il sound è più piacevole tramite il soffietto.
  18. GiulioEX125

    177 Polini NON raccordato

    Buongiorno a tutti, è il mio primo post qui! Ho una PX125E dell'82. Attualmente monta GT 150 Piaggio, tutto il resto originale. Vorrei provare un'elaborazione tranquilla: abito a Trieste, città piena di salite/discese, e al 75% la Vespa la uso in 2, quindi vorrei puntare molto sulla coppia e sull'affidabilità, anche a costo di non guadagnare nulla in velocità massima (per ora circa 90km/h). Inizialmente pensavo al buon caro DR 177. Plug & play, sicuro, affidabile, economico. Ultimamente però ci sto riflettendo sempre di più: e se un domani voglio cimentarmi in un'elaborazione poco poco più spinta? Mi tocca buttar via il DR, visto che non ha molto margine di elaborazioni, per prendere un altro GT più adatto (al 99% il supercollaudato Polini). Allora vorrei chiedervi cosa ne pensate di questa mia idea: Monto il 177 Polini in ghisa (180€ circa), però plug & play. Sarebbe uno "spreco" di un Polini, però mi darebbe la possibilità di procedere a step; se mi da soddisfazioni, posso sempre proseguire e raccordare carter, montare carb da 24 raccordato, e avanti così. Se perdo interesse in questo tipo di lavori, mi rimane un buon Polini seppur non sfruttato al massimo. Ora mi chiedo: ho letto in giro pareri discordanti sul Polini P&P... Chi dice che ci ha fatto milioni di km, chi dice che senza raccordarlo - oltre alle prestazioni perse - si ha un aumento del rischio di grippaggio, perché gli spigoli non raccordati creano turbolenze e problemi simili. Qualcuno può darmi delucidazioni? Per problemi famigliari/lavorativi/universitari, se monto il Polini senza raccordarlo, potrebbe accadere che rimanga così per molti mesi di utilizzo, fino a quando non avrò più tempo per fare tutti i lavori. Posso girare tranquillo in estate con un 177 Polini non raccordato? Grazie in anticipo a chi avrà la pazienza di illuminare un neo-appassionato vespista
  19. GiulioEX125

    177 Polini NON raccordato

    Ragazzi siccome nei prossimi giorni vado a prendere il PHBH 26, e star fermo senza far niente proprio mi fa schifo ahah secondo voi posso già montarlo? Capisco che sia forse esagerato per un 177 "semi-raccordato", con albero non modificato né nient'altro... Ma se lo monto posso avere problemi? Se sì di che tipo?
  20. GiulioEX125

    177 Polini NON raccordato

    Dice "it seems that in unfortunate situation ie switching from NORMAL to RESERVE a vaccuum is developed that blocks the flow completely! guess its due to the missing air tube, so a little bit air addition prevents vacuum from being developed! or i might be also wrong here..." "Sembra che in una situazione come ad esempio spostando il rubinetto tra normale e riserva si crea un vuoto che blocca completamente il flusso! Immagino sia per la mancanza del tubicino dell'aria [il tubicino che sta all'interno del serbatoio serve come livello per la riserva? Sicuro?Perché il Fast Flow 2.0 non ce l'ha proprio se non erro, e il tipo di youtube suggerisce infatti di tapparlo piegandolo, sui rubinetti Piaggio] quindi un piccolo aumento dell'aria previene la formazione del vuoto! O potrei sbagliarmi..."
  21. GiulioEX125

    177 Polini NON raccordato

    Mista FreakMoped ha molti video dove compara i rubinetti. Il fast flow 2.0 della SIP dice che è anni luce migliore degli altri, fino a 25% di incremento. Per il BGM lui ha messo dei video dove mostra che sono inaffidabili e in alcune condizioni chiudono proprio il flusso!! Cito testualmente in un suo video riguardo al Fast Flow 2.0 SIP: "measuring the flow rate of the new fast flow fuel tap. pretty amazing results. 25% higher flow rate than v1 and other competitors. highly recommended! the topic fuel tap which one?! is from now on definitely sustainable solved. sip v2 it is!" Tradotto: "Misuro il flusso del nuovo rubinetto Fast Flow. Risultati fantastici. Flusso maggiorato del 25% rispetto al v1 e agli altri della concorrenza. Assolutamente raccomandato! L'argomento Quale rubinetto montare? è da ora concluso: è Sip v2!" Qui invece il video del BGM che chiude del tutto il flusso: https://www.youtube.com/watch?v=tDHLOVztO3k&t=104s
  22. GiulioEX125

    177 Polini NON raccordato

    Per il rubinetto pensavo di montare il Fast Flow 2.0 della SIP. Scoccia un po' dover comprare anche la chiave apposita per smontare il rubinetto vecchio, perché la userò una volta nella mia vita ma vabè, vedrò che fare, si può montare anche in un secondo momento. Il tubo benza con la spira era anche quello già in programma! Ho scoperto mesi fa il canale youtube Mista FreakMoped, di un tizio (non italiano) che ha qualcosa come 300 video di Vespe elaborate e non. Mi ha aperto un mondo, lo consiglio anche ai più esperti perché credo che qualcosa si possa sempre imparare. Per esempio, ha moltissimi video di test con i rubinetti fast flow di varie marche. Ma anche tanti video di "trucchetti" per risolvere alcuni problemi noti dei motori Vespa e cose simili. Unico problema: non parla mai nei video, ci sono solo scritte in inglese, e per quanto io l'inglese lo parli come una prima lingua, purtroppo lui commette molti errori grammaticali e di battitura, rendendo a volte difficile interpretare il significato...
  23. GiulioEX125

    177 Polini NON raccordato

    Capito. Beh diciamo che sti PHBH richiedono un po' di accortezze insomma, a differenza del SI che è proprio p&p. Vabè io son comunque dell'idea che un PHBH 26 completo di collettore e getteria a 90€ sia troppo allettante per non prenderlo eheh facciamo sto esperimento va!
  24. GiulioEX125

    177 Polini NON raccordato

    Scusa in che senso? Consumi tipo una portaerei? Il kit SIP sarebbe questo? https://www.sip-scootershop.com/it/products/kit+di+conversione+starter+a_40320000 Se sì, potreste spiegarmi cosa avrò alla fine della fiera con sto kit? Purtroppo non ho mai avuto in mano nessun carburatore in vita mia, apparte il mio buon SI2020 eheh quindi non ho ben presente come funziona la levetta starter del PHBH e non riesco a capire cosa ottengo col kit della SIP. Non vorrei dire cretinate, ma sembra un dispositivo che si installa sopra alla levetta starter del PHBH, a cui poi si aggancia il cavo originale della Vespa, azionabile col pomello. Ah, è possibile cambiare il titolo del topic in " Polini 177 elaborazione soft (PX125E) " ? Visto che ormai sto raccogliendo tutte le info possibili per i miei futuri lavori...
×