Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.

Marben

Utenti Registrati
  • Content Count

    17,264
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    94
  • Points

    636 [ Donate ]

Marben last won the day on November 1

Marben had the most liked content!

Community Reputation

285

4 Followers

About Marben

  • Rank
    Moderatore
  • Birthday 08/17/1988

Personal Information

  • Città
    Robecco sul Naviglio
  • Le mie Vespe
    VNB5, ET3, P120X senzafrecce, P150X senzafrecce, 50L, PX150 Euro2, 2x Bajaj Classic SL
  • Occupazione
    Tecnico

Recent Profile Visitors

5,707 profile views
  1. Di solito quando la perdita ha origine nella scatola del carburatore, può dipendere da poche cose. Ad esempio da improprio serraggio della torretta, col risultato che le perdite riempiono la scatola, con drenaggio dal tappo di gomma. Comunque controlla anche che la scatola sia correttamente appoggiata (e aderente) al carter. Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
  2. La prova della marmitta, nell'ipotesi di un'aspirazione d'aria anomala, non è significativa ed è normale che il motore si arresti. I primi indiziati sono i paraoli e non è da escludere un errato montaggio di questi, magari si è inavvertitamente rivoltato un labbro. Concentrati anzitutto sul paraolio lato volano, visto che è più facile da controllare. Se noti perdite sotto allo statore, cambialo senza pensarci. L'altro paraolio di banco, quello lato frizione, invece richiederebbe una nuova apertura del blocco.
  3. Sì, io lo monterei senza fare distinzione per la forma della tacca.
  4. Ho recuperato una foto, non è chiarissima ma rende l'idea e può permettere di riconoscere un Rolf e distinguerlo da altri simili. Nota: i Rolf esistono sia con tacca tonda che con tacca quadra. Differiscono solo in questo, tutte le altre misure sono identiche. Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
  5. La scritta c'è su questi Rolf, ma è minuscola ed in parte coperta dalla molla.
  6. Aggiungo di provare a raschiare i due capi della bobina: il filo rigido di rame è lo stesso che è avvolto sul rocchetto e, pertanto, è coperto da uno smalto isolante. Se viene accorciato (non so se questo è il caso), si elimina la parte "scoperta". Con una limetta elimina lo strato più esterno e ripeti le prove.
  7. Marben

    Leo

    Ciao Leo! Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
  8. Questo a me pare strano. Mi è capitato di vedere dei fanali posteriori PX primo tipo di produzione Seima (Francia), ma inscatolati, mai su veicoli conservati e ragionevolmente originali. Gran parte dei PX prima serie montava il fanale posteriore marcato Triom; come alternativa, soprattutto sui PX E, del CEV.
  9. Cavalletto: zincato Crestina parafango anteriore: plastica cromata Cornice faro posteriore: plastica cromata Cornici gemme frecce: plastica cromata Molla ammortizzatore anteriore: nero semilucido Forcella anteriore: alluminio metallizzato (tipo ruote) Copriventola: plastica nera.
  10. Scusa, perché dici che "ora" è meno compressa? La testa è ancora la vecchia, che avevi montato prima. I tre spessori dicevi che c'erano già. Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
  11. Ma i tre tamburi "spanati" erano Piaggio o cosa? Forse ora hai risolto proprio grazie al tamburo FA: personalmente mi resta il dubbio che il materiale dei Piaggio moderni (per paraolio interno, per intenderci) possa non essere azzeccato. Se tu avessi risolto al primo tamburo FA montato, questo potrebbe dare senso alla mia ipotesi.
  12. Se devi colorare di nero i corpi freccia, ti consiglio di acquistare direttamente gli indicatori di colore nero. Intervenire sui tuoi sarebbe più costoso, a meno di arrangiarsi con una buona vernice in bomboletta, previa carteggiatura (grana fine) per migliorare l'adesione della vernice al supporto. In ogni caso evita ricambi Bosatta, la cui bassa qualità porta inevitabilmente ad un precoce deterioramento delle plastiche. Se invece volessi tentare un recupero delle tue, ti consiglio di provare a lucidare le cromature. Usa uno straccetto imbevuto di Sidol, resterai stupito. Questo vale se la cromatura è ossidata, opacizzata e coperta di punti scuri: se manca del tutto questo rimedio, come è ovvio, non può funzionare.
  13. Questo mi fa ritenere tu non abbia capito quello che ho scritto. Non ho detto che le teste dei PX recenti hanno il bordino più alto, bensì che hanno lo smusso più marcato. Lo smusso! Inoltre, come già detto, valutare l'altezza del bordo rispetto alla parte esterna non dice assolutamente nulla. Questa quota, come è ovvio, non può influenzare il funzionamento del motore. Ti pregherei di non stravolgere i miei interventi (come quelli degli altri).
  14. Puoi postare una foto del tuo volano? Che sia quanto più dettagliata possibile. Sei sicuro che sia correttamente posizionato e che la chiavella sia al suo posto? Il meccanico ha accertato con la stroboscopica che l'anticipo corrisponda effettivamente ai 18° prescritti?
  15. Su questo non mi sento di biasimarlo. Specie confrontando teste diverse che non è detto abbiano il medesimo volume interno a parità di pseudo-squish.
×
×
  • Create New...