Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


Kaliningrad

Sostituzione ammortizzatore anteriore PX200E

Recommended Posts

Da un po' di tempo l'avantreno della vecchia PX mi sembra diventato molto sensibile, soprattutto al vento degli autoveicoli che mi sorpassano, tant'è che ho smesso di percorrere anche brevi tratti autostradali (con la PX nuova invece non noto affatto questa debolezza). Siccome, per quanto posso vedere, non c'è gioco né al cuscinetto di sterzo né a quello della ruota, credo che sia il caso di sostituire l'ammortizzatore. La mia domanda è semplice: sostituire l'ammortizzatore è facile come sembra? Due viti sopra e due sotto, mi pare. O ci sono altre operazioni preliminari da compiere?

Come ammortizzatore vorrei rimetterne uno uguale, cioè non nudo ma rivestito, tipo questo CIF. Cosa ne dite? Ovviamente cambierei anche il silent block superiore.image.thumb.png.d3723c7eac9ce72a44e752ef12b5824d.png

Edited by Kaliningrad

Share this post


Link to post
Share on other sites

Corretto, sono 3 viti per sostituire l'ammortizzatore anteriore, le due sotto e quella sopra con il relativo gommino.
La più ostica da smontare e quella superiore, almeno io avevo fatto fatica a suo tempo.
Da quanto lo monti l'ammortizzatore?
Vuoi mantenere quello tipo originale per l'estetica? In alternativa con poca spesa in più potresti optare per un ammortizzatore regolabile, ma con molla in vista e un look più sportivo o tamarro che dir i voglia3

Inviato dal mio COL-L29 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, roby9229 dice:

Corretto, sono 3 viti per sostituire l'ammortizzatore anteriore, le due sotto e quella sopra con il relativo gommino.
La più ostica da smontare e quella superiore, almeno io avevo fatto fatica a suo tempo.
Da quanto lo monti l'ammortizzatore?
Vuoi mantenere quello tipo originale per l'estetica? In alternativa con poca spesa in più potresti optare per un ammortizzatore regolabile, ma con molla in vista e un look più sportivo o tamarro che dir i voglia3

Inviato dal mio COL-L29 utilizzando Tapatalk
 

CIAO,togli la ruota e se hai la possibilità di mettere la Vespa su una pedana di quelle che si alzano con calma impieghi mezz'ora. Una volta che hai tolto le viti dell'ammortizzatore al mozzo fai attenzione a mettere qualche spessore sotto (al mozzo),altrimenti non avendo più sostegni casca giù.Poi con la chiave da 13,sviti i dadi delle viti cerchiate in rosso nella foto dove c'è scritto,che sono nella parte inferiore

Una volta che hai in mano l'ammortizzatore,dovrai svitare il dado cerchiato in verde,fai attenzione alla posizione dei componenti che smonterai,ovviamente i gommini li devi cambiare perché  se sono logori,la sospensione nuova non lavora come si deve.

Prima di rimontare,fai un controllo visivo alla forcella e se è tutto ok rimonta.

 

P.S. le viti cerchiate in rosso sono libere,devi fare in modo di essere preciso quando vai a centrarle,altrimenti c'è il rischio che si sfilano dalla parte superiore

vespa px fissaggio sosp ant alla forcella.jpg

vespa px fissaggio sosp ant alla forcella DA SVITARE.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, roby9229 dice:

Da quanto lo monti l'ammortizzatore? Vuoi mantenere quello tipo originale per l'estetica? 
 

È quello con cui la Vespa è nata (1996). Sì, per l'estetica.

18 minuti fa, paletti dice:

[...] se hai la possibilità di mettere la Vespa su una pedana di quelle che si alzano con calma impieghi mezz'ora.

 

Una volta che hai tolto le viti dell'ammortizzatore al mozzo fai attenzione a mettere qualche spessore sotto (al mozzo), altrimenti non avendo più sostegni casca giù. Poi con la chiave da 13, sviti i dadi delle viti cerchiate in rosso nella foto dove c'è scritto, che sono nella parte inferiore. Una volta che hai in mano l'ammortizzatore, dovrai svitare il dado cerchiato in verde, fai attenzione alla posizione dei componenti che smonterai, ovviamente i gommini li devi cambiare perché  se sono logori, la sospensione nuova non lavora come si deve.

 

Grazie Paletti della descrizione esauriente!

Non ho una pedana. Con la Vespa sul cavalletto non si riesce? Pensavo di lasciare su la ruota, ma forse si lavora meglio senza. In alternativa si potrebbe lavorare con la Vespa coricata sul fianco? Per quanto riguarda i gommini, sul disegno esploso ne vedo solo uno (il numero 11), mi sono perso qualcosa? Grazie ancora dell'aiuto!

image.thumb.png.df1651e11b6950b86e2b606e7ef561f7.png 

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR

La ruota la devi togliere per forza, dovrà fare dei magheggi per togliere e rimetter i bulloni sotto, che sono infilati in modo che se si svita il dado il bullone non può uscire. In pratica lo stacchi sopra con tutta la staffa, poi lo sfili dal parafango cosi riesci a sfilare i bulloni.

VOl.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A mio avviso, il modo migliore è  quello di mantenere la vespa sul cavalletto e non coricata.  Aggiungerei anche un mattone sotto per lato, così che sia un po più alta..e altro su cui far poggiare il mozzo una volta liberato dall ammortizzatore, come anticipato da paletti. Aggiungo anche che per svitare i due dadi superiori, non avrai alcun problema, mentre per rimetterli potresti incontrare difficoltà in quanto le viti a cui ti devi filettare ,  anche se non usciranno del tutto, tendono a scappare verso l'alto.  Io mi anticipo mettendo due palette di carta o gommapiuma da sopra in modo da poter avvitare il dado senza che le viti se ne vadano a giro.

Edited by snaicol

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, snaicol dice:

A mio avviso, il modo migliore è  quello di mantenere la vespa sul cavalletto e non coricata.  Aggiungerei anche un mattone sotto per lato, così che sia un po più alta..e altro su cui far poggiare il mozzo una volta liberato dall ammortizzatore, come anticipato da paletti. Aggiungo anche che per svitare i due dadi superiori, non avrai alcun problema, mentre per rimetterli potresti incontrare difficoltà in quanto le viti a cui ti devi filettare ,  anche se non usciranno del tutto, tendono a scappare verso l'alto.  Io mi anticipo mettendo due palette di carta o gommapiuma da sopra in modo da poter avvitare il dado senza che le viti se ne vadano a giro.

Pure io faccio sempre  così.  Tolto la settimana scorsa in 10 minuti a farla grande 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Kaliningrad dice:

È quello con cui la Vespa è nata (1996). Sì, per l'estetica.

Grazie Paletti della descrizione esauriente!

Non ho una pedana. Con la Vespa sul cavalletto non si riesce? Pensavo di lasciare su la ruota, ma forse si lavora meglio senza. In alternativa si potrebbe lavorare con la Vespa coricata sul fianco? Per quanto riguarda i gommini, sul disegno esploso ne vedo solo uno (il numero 11), mi sono perso qualcosa? Grazie ancora dell'aiuto!

image.thumb.png.df1651e11b6950b86e2b606e7ef561f7.png 

Ciao,in reltà il n° 11e 16 del tuo disegno,sono i due n° 11 del mio

SIPExplo-1.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Kaliningrad, 

Immagino che l'ammortizzatore sia per la bellissima PX200E Elestart del 1996 che pubblicasti anni fa. 

Per la sostituzione ti hanno già spiegato esaurientemente gli utenti sopra. Anche io effettuo il cambio a Vespa sul cavalletto e senza ruota anteriore (è necessario rimuoverla). Magari qualche minuto prima di svitare le viti spruzzaci su un po' di sbloccante. 

Parlando dell'ammortizzatore, io tuttora mi trovo bene con il Carbone tipo originale (CIF rivende i Carbone). Dal punto di vista estetico l'unica pecca, se così si può definire, è che il mio ha le cuffie in plastica color grigio pastello e non metallizzato come gli originali e come quello della foto che hai postato (non sono al corrente se Carbone/CIF abbia cambiato colore delle cuffie nel tempo). Come ammortizzatori tipo originali credo che sia fra i migliori. Quello Piaggio marca Escort non l'ho mai provato, ma quella scritta non mi piace alla vista 🤣.

Cari saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Kaliningrad dice:

Grazie a tutti per i contributi!

Tra breve ordino i pezzi (quindi due gommini e non uno, grazie Paletti!) e poi mi metto al lavoro.

ciao,siamo qui per darci una mano!

Share this post


Link to post
Share on other sites

OK so qui al lavoro. Per ora mi sono arenato qui:

 

 

 

image.png.d26b3621f86a5ac2800cf2c55ed80e38.png

 

 

Ora devo traferire il cappello sul nuovo ammortizzatore senonché è tutto arrugginito e il dado per ora non si svita ... applico svitol ... a presto!

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, paletti dice:

ciao, con il pappagallo lo prendi dove ho indicato con la freccia,mentre con la chiave da 17sviti dove ho fatto il cerchio in rosso

ammortizzatore anteriore.png

Paolo sei un grande, mi piace molto come descrivi i passaggi con tanto di immagini ben dettagliate come questa. Scusate l'ot, ma è tanto che volevo dirtelo :)

 

Manuel

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, Kaliningrad dice:

OK so qui al lavoro. Per ora mi sono arenato qui:

 

 

 

image.png.d26b3621f86a5ac2800cf2c55ed80e38.png

 

 

 

 

18 minuti fa, manuel dice:

Paolo sei un grande,

Manuel

ciao, diciamo anche grosso e quasi vecchio !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie ancora Paolo, nel frattempo avevo proceduto proprio come hai descritto tu anche senza aver visto la tua risposta.

Nuovo ammortizzatore montato: tutt'un altro andare, si sente veramente la differenza!

Alla prima occasione proverò anche a vedere se è migliorata la stabilità in linea retta quando mi supera un camion sull'autostrada.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Kaliningrad dice:

nel frattempo avevo proceduto proprio come hai descritto tu anche senza aver visto la tua risposta.

 

Con una piccola differenza: ho dovuto usare il cricchetto anziché la chiave per fare più e meglio presa.

Alla resa dei conti il punto più problematico è stato non già centrare le viti sotto il parafango, ma riuscire ad avvitarvi il dado con la rondella.

Ma alla fine ce l'ho fatta. È un lavoro dei più banali, lo so, ma dal basso della mia insipienza ho provato una certa soddisfazione nell'esserci riuscito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR
41 minuti fa, Kaliningrad dice:

Alla resa dei conti il punto più problematico è stato non già centrare le viti sotto il parafango, ma riuscire ad avvitarvi il dado con la rondella.

C'è un trucco anche li. Io faccio in questo modo. Infilo le viti nella staffa poi faccio una leggera rotazione della staffa che blocca le viti in sede e a quel punto mettere dado e ranella diventa un gioco da ragazzi senza paura di far uscire la vite da sopra.

Per il dado da 17 sopra io uso la pistola si fa prima e meno fatica.

 

VOl.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Kaliningrad dice:

Grazie ancora Paolo, nel frattempo avevo proceduto proprio come hai descritto tu anche senza aver visto la tua risposta.

Nuovo ammortizzatore montato: tutt'un altro andare, si sente veramente la differenza!

Alla prima occasione proverò anche a vedere se è migliorata la stabilità in linea retta quando mi supera un camion sull'autostrada.

Ciao,ti faccio un paragone sul comportamento di 2 vespe con l'assetto completamente diverso

 

Il mio 125 originale ha gli ammortizzatori ant e post di 38 anni fa,l'anteriore è quasi morto,mentre il posteriore fa ancora il suo dovere,la gomma anteriore michelin city grip winter e posteriore un kenda k701 consumato,i freni  sono scandalosi,ha il piatto del freno anteriore pre arcobaleno e le ganasce non lo so ,quindi possiamo dire che non frena,mentre sul malossone ho il carbone hi-tech anteriore,pinasco posteriore e gomme ant e post dunlop scoosmart,per quanto riguarda i freni ha il piatto dell'arcobaleno e le ganasce ant e post malossi,quindi frena molto bene

 

per quanto riguarda la stabilità qui allegata c'è una pianta del mio paese,in basso a dx dal punto A al punto B ci sono circa 700 mt,con il 125  la staccata la faccio dove c'è la freccia viola a 90 kmh  e il punto di corda della curva con impegno lo faccio a 70 kmh,con il malossone  se non c'è nessuno stacco sempre dove c'è la freccia viola a 40 kmh in più e il punto di corda lo faccio un poco sopra gli 80 kmh,

Se consideriamo lo stato delle sospensioni e le gomme del 125 diciamo uno stato precario in confronto del più efficiente stato di quelli del 200,tutto sommato la discrepanza non è così eccessiva

 

piantina-lacchia-2-768x452.png

Edited by paletti

Share this post


Link to post
Share on other sites

@paletti: però immagino che la 200 ti dia una maggiore sensazione di stabilità, no?

Cambiato l'ammortizzatore ho sentito subito una grande differenza rispetto a prima. Nel frattempo ho fatto ancora una trentina di km, di cui la metà in due. Un altro mondo.

 

@volumexit: in effetti stavo pensando anch'io di adottare un trucco del genere, poi alla fine ce l'ho fatta comunque... la rondella l'ho fatta stare su attaccata con un po' di grasso ché così era più facile avvitare il dado. Anziché la mezz'ora preventivata credo di averci messo in totale un'ora e mezzo, ma non è stato tempo perso: ho imparato ancora delle cose nuove.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Kaliningrad
Con l'occasione del cambio ammortizzatore anteriore hai provveduto a sostituire anche il gommino a ciambella (tipo silent block) della parte superiore ?
Lo evidenzio sfruttando una tua foto precedente
gom.png.57ae6a504ab1e66494e2ec64e0d6ffc6.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...