Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.

enrico83

Utenti Registrati
  • Content Count

    333
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3
  • Points

    432 [ Donate ]

enrico83 last won the day on October 19 2018

enrico83 had the most liked content!

Community Reputation

5

About enrico83

  • Rank
    VRista
  • Birthday 06/15/1983

Personal Information

  • Città
    vicenza
  • Le mie Vespe
    px 200elestart , vespa "50" special
  • Occupazione
    carrozziere

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Diciamo che l'obbiettivo è quello di rimuovere tutta la ruggine presente e in questo senso tu stai operando nel modo corretto. D'altro canto è anche vero che più si taglia più è complesso ricostruire le parti asportare. Per questo fosso in te io agirei step by step. Ovvero una pezza alla vota. Questo per mantenere quanti più riferimenti originali possibili. Quindi taglia finché la zona è esente da ruggine profonda,spazzola d'acciaio per rimuovere quella superficiale. A quel punto un premier antirantiruggine e via a saldare...
  2. Se ti ha garantito un buon risultato perché non fidarsi? A quanto pare di vespe ne ha già fatte e saprà certamente come muoversi
  3. Con che motore affronterai la missione?
  4. Io proverei a mettere un fermo sull'acceleratore così da non compromettere la carburazione e al contempo limitare la velocità
  5. Il ciclo bagnato su bagno prevede una verniciatura in più strati senza carteggiare. Ad esempio io do il primer epossidico,lo faccio appassire, e applico direttamente il fondo isolante senza carteggiare. È un procedimento molto più rapido del classico vernicia carteggia e vernicia ma anche un po' più delicato. Questo perché se gli strati sottostanti non hanno evaporato i solventi contenuti in essi, si rischia uno sfogliamento. Medesimo inconveniente (anche se piu' raramente)si ha se si lascia essiccare troppo a lungo e di conseguenza gli strati applicati sopra non riescono ad ancorarsi correttamente. I rischi si riducono notevolmente utilizzando tutti prodotti bicomponente. Di solito tempi e modalità di applicazione sono spiegati nella scheda tecnica dei prodotti . L'alluminio necessita sempre di primer. Per quanto riguarda cerchi, mozzi, piantone e tamburi se sono in buone condizioni i documenti solamente primer e colore. In carrozzeria vale sempre la regola che meno spessore si fa, meglio è
  6. Tutto corretto. Aggiungo che dopo aver stuccato devi dare una velata di epossidico sulle parti esposte a lamiera nuda prima di applicare il fondo isolante. Inutile dire che prima di stuccare espruzzare le superfici devono essere accuratamente sgrassate e spolverate
  7. Molti miei amici montano le unilli. Soft all"anteriore e medium al posteriore. Mi han quasi convinto a sostituire l'sl 26 che monto attualmente. Chi di voi le ha provate? Che ne pensa?
  8. Ciao. Io per quanto riguarda le vespe sono un fanatico delle vernicie poliuretanica. Ovviamente i puristi storceranno il naso perché giustamente per un restauro fedele all'originale andrebbe usata la nitro. C'è da dire però che la poliuretanica è nettamente più performante in termini di durezza, resistenza ad agenti corrosivi ed idrocarburi. Aggiungo che questa tipologia di vernicie consente di applicare elevati spessori e questo perdona qualche piccolo errore in fase di preparazione. Se si vuole evitare quella finitura specchiata si può aggiungere un opacizzante al fine di ottenere un effetto più simile alla nitro. Di contro c'è da mettere in conto una difficoltà di applicazine maggiore ma niente di invalicabile o comunque recuperabile con una buona lucidatura.L'acrilica secondo me si piazza a metà strada fra le due tipologie sopra citate.
  9. Complimenti sinceri! Per essere la tua prima vespa te la sei cavata bene! Sia nella carrozzeria dove lavoro che in molte altre della zona spesso si rifiutano di fare vespe quindi l'arte di arrangiarsi è ora più che mai un'abilità da coltivare!
  10. Sono l'unico che non vede le foto?
  11. Bene dai. La 800 la eviterei solamente perché asporta parecchia vernice e se poi non passi bene con la 1500 e 2000 diventi matto a lucidare i segni della carteggiatura. In ogni caso gira alla larga dagli spigoli per non far danni. So che è un lavoro rognoso soprattutto se fatto interamente a mano ma il risultato finale è gratificante. Con un po di fatica e molteplici imprecazioni tirerai quella vespa come uno specchio! A tal proposito....Qualche foto non ce la metti?
  12. So che può sembrare assurdo ma è proprio così. Quando carteggi aiutati con un supporto rigido perfettamente piano in modo da asportare solo le asperità depositate sulla vernice. Bagna spesso le carte e lavora con movimenti circolari senza esercitare troppa pressione. Evita quest'operazione sugli spigoli per non rischiare di sfodare. Una volta lucidato il tutto per bene avrai una superficie perfettamente liscia. Nota bene che i difetti removibili con questa pratica sono solo di piccola entità e principalmente riguardano tutto ciò che si è depositato sulla vernice fresca. Puoi anche rimediare qualora vi fossero delle zone in cui la vernice non si è stesa bene presentando l'effetto "buccia d'arancia " ma nulla puoi fare su bozzi o ondulazioni della lamiera. Comunque vatti a vedere il video che ti ho consigliato. Il canale è "vespe e motori" mi pare. Li tutto ciò che ti detto io viene spiegato in modo molto chiaro e ti fai un'idea di come procedere
  13. Per eliminare imperfezioni di verniciatura puoi carteggiare con carta grana 2000 e successivamente 3000 entrambe ad acqua. Successivamente ti basterà lucidare con pasta abrasiva grana media ed infine polish. C'è un video su YouTube che si intitola esattamente "lucidatura vespa" che spiega in modo esaustivo tutti i passaggi da fare.
  14. Ottimo. Lasciala essiccare per bene prima di passare alla lucidatura. Vedrai che molte imperfezioni carteggiando e lucidando verranno via.
×
×
  • Create New...