Jump to content



Restauro Vespa 125 Primavera, Prima Serie 1968


Recommended Posts

  • Replies 183
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Buonasera a tutti! Parto da questa considerazione: non so restare con le mani in mano....e con il portafogli pieno ?. Da poco si è concluso il restauro della Vespa 150 GL (qui), uno dei mode

non temere di aprirlo ,non e' cromato ma in acciaio inox , ne ho aperti e sistemati diversi. per i punzoni li puoi fare con delle spine in accio c40 ,non servono teperati in quanto gli occielli sono p

O per dirla alla Facebook, "si svita avvitando"

Posted Images

48 minuti fa, t5rosso dice:

meteor e' un buon pistone, diffida dei gol, asso sarebbe una certezza, se ti propongono quello dell et3 si puo' montare e gli ultimi prodotti che fanno anche pk hanno la fascia superiore a elle .t5rosso

cosa intendi per fascia superiore ad elle? perdonami l'ignoranza...

Link to post
Share on other sites

il tuo pistone ha due fasce uguali , pensa che quelli con la fascia a elle la superiore in sezione e' una elle e si trova a bordo bombatura pistone  garantendo la massima tenuta in compressione mentre la seconda ha la stessa forma delle tue vecchie solo un po' piu' in alto. anche nei px vennero aggiornate le forniture gia' da piaggio anni orsono.t5rosso

Link to post
Share on other sites
il tuo pistone ha due fasce uguali , pensa che quelli con la fascia a elle la superiore in sezione e' una elle e si trova a bordo bombatura pistone  garantendo la massima tenuta in compressione mentre la seconda ha la stessa forma delle tue vecchie solo un po' piu' in alto. anche nei px vennero aggiornate le forniture gia' da piaggio anni orsono.t5rosso
Chiarissimo, si tratta della sezione della fascia superiore quindi.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Ma il pistone che hai ora, ha dei problemi per i quali non vuoi montarlo? Anche perchè, se c'era qualcosa che non andava te lo avrebbero detto in rettifica.
 
 
Allora, non ha nulla che non va. Non ha grippaggi, non ha crepe o difetti....la mia idea è solo quella di rimpiazzarlo con un pistone di buona qualità, visto che quello che smonto non è nemmeno Piaggio.
Il ricambista sentito ieri, mi propone un pistone Vertex, per ET3, qualcuno ha esperienza con questa marca?

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Vertex è una buona marca, tra l'altro un amico ne aveva uno tipo et3 montato proprio su primavera 56mm, e andava molto bene.

Sul motare un pistone nuovo, in questo caso lo vedo solo come un di più. Non è detto che il pistone (che tra l'altro ha lavorato sulla canna quindi già rodato) sia peggiore di uno nuovo moderno.

 

 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Vespa979 dice:

Vertex è una buona marca, tra l'altro un amico ne aveva uno tipo et3 montato proprio su primavera 56mm, e andava molto bene.

Sul motare un pistone nuovo, in questo caso lo vedo solo come un di più. Non è detto che il pistone (che tra l'altro ha lavorato sulla canna quindi già rodato) sia peggiore di uno nuovo moderno.

 

 

è vero...nutro però dei dubbi nei confronti del pistone che era montato...per esempio, quei due lembi di fil di ferro che sembrano emergere dalla fusione di alluminio cosa sono?...

IMG_20200822_142947.jpg

Link to post
Share on other sites
MODERATOR
1 ora fa, Gianluca102 dice:

è vero...nutro però dei dubbi nei confronti del pistone che era montato...per esempio, quei due lembi di fil di ferro che sembrano emergere dalla fusione di alluminio cosa sono?...

IMG_20200822_142947.jpg

Sono i ferma delle fasce. L'altro lato sporge dal pistone nella gola delle fasce.

 

Vol.

Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, volumexit dice:

Sono i ferma delle fasce. L'altro lato sporge dal pistone nella gola delle fasce.

 

Vol.

aaaaaa....ma dai...cioè dall'altra parte terminano con quel piccolo spillo che tiene in posizione le fasce...ma non sono presenti in tutti i pistoni però: in foto il pistone smontato dalla GL (di marca ignota).

Da dire che non son proprio tranquillo ad avere quei pezzi di filo di acciaio che sporgono...è vero che sono interi al pistone e li non impatta o succede nulla...però...
 

IMG_20190224_110322.jpg

Link to post
Share on other sites

...però... sono sempre stati così sui pistoni dell'epoca (non tutti) e certo non era un problema. In altri punti il ferma fascia rimane non visibile dall'interno.

Il pistone marca ignota, che poi ignota non è... è un Dinamin, ha in alto sulla sx proprio il ferma fascia fuso in quella piccola protuberanza.

Quindi immagino che il Dinamin della GL sia finito nel secchio...??

 

Link to post
Share on other sites
...però... sono sempre stati così sui pistoni dell'epoca (non tutti) e certo non era un problema. In altri punti il ferma fascia rimane non visibile dall'interno.
Il pistone marca ignota, che poi ignota non è... è un Dinamin, ha in alto sulla sx proprio il ferma fascia fuso in quella piccola protuberanza.
Quindi immagino che il Dinamin della GL sia finito nel secchio...
 
Non sapevo fosse una marca blasonata la dynamin. No il pistone della GL ora l'ho archiviato (ce l'ho li...fermacarte?) Aveva una brutta scaldata e non me la sono sentita di rimontarlo. In quella circostanza scelsi un meteor vintage line. Per ora lavora bene bene: 200km fatti.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Il 17/9/2020 at 08:44, Gianluca102 dice:

Non sapevo fosse una marca blasonata la dynamin. No il pistone della GL ora l'ho archiviato (ce l'ho li...fermacarte?) Aveva una brutta scaldata e non me la sono sentita di rimontarlo. In quella circostanza scelsi un meteor vintage line. Per ora lavora bene bene: 200km fatti.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Se aveva una scaldata è stato giusto sostituirlo.

Ho la fila di "fermarcarte" con ogni tipo di rottura possibile...?

Link to post
Share on other sites
Il 18/9/2020 at 12:18, Vespa979 dice:

Se aveva una scaldata è stato giusto sostituirlo.

Ho la fila di "fermarcarte" con ogni tipo di rottura possibile...?

eheh...ecco il dinamin smontato dalla GL...(foto 1)

Ma continuiamo con il restauro della Primavera...! perchè a breve succederanno cose interessanti...!
Oggi revisione del Parastrappi....interrotta! Poichè ahimè, (e ringrazio chi mi ha messo in guardia dal recuperare i nottolini di distanziamento) uno dei nottolini di distanziamento era rotto! Ho già avuto modo di recuperare for free una campana dalla quale cannibalizzerò spero, il nottolino che mi manca....

Nel frattempo il telaio verrà sabbiato lunedi'! Son già d'accordo con chi se ne sta occupando di andare a visionarlo il giorno successivo (approfittando di un giorno di ferie) in modo da verificare il lavoro da fare...la necessità di sostituire la pedana per esempio....Sicuramente dovranno esser condotti lavori di ripristino del lamierato della pancia sinistra, a causa del dissaldamento del vano porta attrezzi. Sotto alcune immagini di come è stata preparate la vespa per la sabbiature....Trascuro qualcosa? Sono ancora in tempo per intervenire...!

A presto!

IMG_20190224_110301.jpg

IMG_20200919_110756.jpg

IMG_20200919_105305.jpg

IMG-20200918-WA0006.jpg

IMG-20200918-WA0017.jpg

IMG-20200918-WA0019.jpg

IMG-20200918-WA0013.jpg

IMG-20200918-WA0008.jpg

Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

Buona sera a tutti, e Buone Feste a tutti!

Mi scuso per la lunga assenza (ahimè forzata)....

In questi giorni ho ritirato i carter dalla rettifica. Ricapitolo i problemi: una valvola rigata e la camera di manovella forata. 
Sotto le immagini prima e dopo della valvola. Che ve ne pare del lavoro? A me sembra soddisfacente. Ho dato in rettifica anche l'albero originale piaggio (con i cuscinetti ancora montati) per una verifica delle tolleranze, e tutto sembrava ok alla momento della consegna quando il motore mi eè stato consegnato con i due semigusci accoppiati. L'albero girava pulito e accoppiava molto bene con la valvola. 

Oltre a questo è stato chiuso con saldatura a laser il foro e ripristinato il passante del bullone chiusura carter  (seguiranno foto)

IMG_20200827_065101.jpg

IMG_20201229_190650.jpg

IMG_20201229_190706.jpg

Link to post
Share on other sites

c'erano delle bave di saldatura che protrudevano verso l'interno della valvola. Molto delicatamente ho provveduto a rimuoverli con delle limette. Ho smontato il cuscinetto lato frizione, uscito scaldando bene il carter. Lato volano c'era il cuscinetto a rulli. Purtroppo la boccola esterna è rimasta nella sede sul carter....ora come la levo....? di spingere dalla parte opposta non se ne parla, l'apposito estrattore non lo ho...sento dei pareri riguardo al saldarle delle parti che agevolino la sua estrazione...ma è sicuro?

Grazie per l'aiuto!

IMG_20201229_212352.jpg

IMG_20201229_213325.jpg

IMG_20201229_213911.jpg

Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, Kalimero dice:

Come mai è così rovinato lo scalino sul bordo della camera di manovella? O vedo male io?

lo è lo è, Kalimero...bella domanda.... Ignoro cosa possa essere entrato in camera di manovella ed aver generato tutto quello sfacelo...Il gradino è rovinato, ma ho verificato che nessuna delle bave da fastidio alla rotazione dell'albero. Ad ogni modo cercherò di smussare il piu possibile le protrusioni....
Suggerimenti circa l'estrazione della boccola del cuscinetto??

Link to post
Share on other sites

se non hai l'apposito estrattore.... salda un piatto di ferro sul diametro interno, giri il carter, scaldi la zona dove è piantato il cuscietto e vai di martello e punzone sul piatto che hai saldato, appggia il carter su superficie morbida, legno, gomma etc etc

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, luigi139 dice:

se non hai l'apposito estrattore.... salda un piatto di ferro sul diametro interno, giri il carter, scaldi la zona dove è piantato il cuscietto e vai di martello e punzone sul piatto che hai saldato, appggia il carter su superficie morbida, legno, gomma etc etc

grazie mille luigi139 per la chiara descrizione!

Ho trovato una rondella di acciaio del diametro corretto. La posizionerò a circa metà altezza della boccola del cuscinetto, internamente,  e gli daro' giusto 3 punti di saldatura. La mia paura e che i punti di saldatura, dilatando l'acciaio della boccola, la impiantino ancora di più nella sua sede....Immagino poi dovrò scaldare molto bene la sede del carter per farla uscire in modo agevole. Visto che la rondella che saldero' ha un foro centrale, pensavo poi di utilizzarlo per cercare di estrarre la boccola impiegando un metodo ad estrattore e non a martellate...almeno risparmio a questi poveri carter un ennesimo shock!

Link to post
Share on other sites

salda la rondella su quattro punti, metti uno spessore che ti aiuti a tenerla in piano in maniera vhe poi quando tiri lo farai in asse, il calore dei quattro punti basta per dilatare l alluminio per poter togliere la ghiera che essendo di acciaio si dilatera' meno del carter che e' di alluminio, io pur avendo l apposito estrattore faccio cosi' mi sento piu' tranquillo.t5rosso

Link to post
Share on other sites

Con i vostri consigli è per fortuna andato tutto liscio.

Saldato la rondella con qualche punto di saldatura, e tirato con un bullone, dopo aver scaldato la sede con phon da carrozziere. Una meraviglia! Grazie a voi tutti ho imparato a far una cosa nuova che mi tornerà sicuramente utile in futuro!! Nelle foto gli step del lavoro: posizionamento della rondella a circa 2/3 dell'altezza della boccola del cuscinetto, qualche punto di saldatura (scusate la rozzezza della saldatura ma sono i primi tentativi, fatti con l'aiuto di un fidato amico!), e la sede dopo aver rimosso la boccola...

La prossima sfida: il cuscinetto a rulli nel foro cieco...
 

IMG_20201230_174350.jpg

IMG_20201230_175433.jpg

IMG_20201230_180344.jpg

Link to post
Share on other sites

quella asse ruota? alcuni usano un tassello ad espansione tipo quelli per il muro.... trovi la misura giusta, lo espandono dentro la gabbietta e tirano la vite....

io con un cacciavite faccio saltar via i rulli poi con una vite tirafondi (se non erro si chiamano così) con testa D. 18.5  limata un po la inserisco e tiro, se fai fatica a far uscire i rulli, aiutati togliendo un paio di mm di bordo superiore della gabbietta tramite frullino(tipo dremel) è duro,  ma un po di pazienza con molettina si riesce

IMG_20201230_210341.jpg

IMG_20201230_210321.jpg

IMG_20201230_210300.jpg

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...