Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.

luigi139

Utenti Registrati
  • Content Count

    729
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6
  • Points

    336 [ Donate ]

luigi139 last won the day on May 5

luigi139 had the most liked content!

Community Reputation

11 ha un futuro brillante

About luigi139

  • Rank
    VRista Senior
  • Birthday 12/28/1965

Personal Information

  • Città
    bergamo
  • Le mie Vespe
    125 primavera 3°serie
  • Occupazione
    operaio

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. quale marmitta polini? dado o bullone?
  2. di nulla figurati, poi.... a dire il vero anche se si montano a mazzuola.. vanno ugualmente...... sono accortezze.... per "pitimì" come si dice in bergamasco... la vespa non ha un motore delicato, io avendo il primavera monto i rulli lato volano che essendo sconponibile non crea questa situazione
  3. si potrebbe fare anche cosi.. io metto i cuscinetti nei carter, l'albero lato frizione e avvito il pignone a pacco, lo blocco bene dopo, e quando chiudo metto un tubo tra anello interno del cuscinetto e dado volano, avvitando il dado spingo la parte che sforza ovvero anello intreno, se lo tiri con le viti del carter o con colpi di mazzuola in gomma spingi la parte esterna del cuscinetto che fa sforzare le sfere a spingere la parte interna, quando si inserisce i cuscinetti nei carter, tutti raccomandano di battere la parte esterna dove sforza e non l'interna, per non rovinare il cuscinetto, uso la stessa logica anche chiudendo i carter e anche montando l'asse ruota, lo tiro nel cuscinetto sempre con un tubo che spinge tra dado mozzo e anello interno, se lo picchi dentro fai prendere colpi al cuscinetto, e a volte lo sposti anche dalla sua posizione, è tenuto in sede dalla ceppo freni che si monta dopo, alcuni fanno un falso montaggio senza guarnizioni del ceppo, che tiene dentro il cuscinetto e mettono il tamburo che fa pacco tra cuscinetto e albero ruota poi rismontano il tutto per finire il montaggio
  4. per poco tempo di accensione non vedi le macchine dove sfiata, che ha curve diverse non saprei, ho ipotizzato, psycovespa77 se non sbaglio ha un pk, e li conosce, io ho una primavera pkizzata( forcella accensione cavaletto) sul cilindro la primavera monta m6, et3 e tutte le modifiche m8, i pk non so. psyco diceva che dovresti avere m6... se hai tolto il carburatore prova a verificare anche quello, potrebbe tirare aria anche da li, oppure capita che il cavo dell'acceleratore resta un po tirato, verifica se posizionato bene
  5. oooppss vero m6 al cilindro..... è che il cilindro piaggio è durato poco sul mio primavera..... e sono abituato con m8
  6. sveliamo il perché non gira libero e accade solo se non si monta il cuscinetto a rulli lato volano, l'albero va in battuta contro il cuscinetto lato frizione, ovvero bloccando il pignone della primaria si tira l'albero contro il cuscinetto e questo essendo inserito nel carter e tenuto da un segier comanda la posizione dell'albero, qui tutto ok, passiamo dall'altro lato, il cuscinetto non ha un segier di tenuta, lo si inserisce fino in battuta con il carter, e quando si chiude il carter, la forza per infilare il cuscinetto sull'albero motore spinge la parte interna del cuscinetto verso l'esterno creando un carico assiale tra parte esterna e parte interna dello stesso frenando e facendo lavorare male, piu forza serve per chiudere maggiore spinta assiale e maggior attrito, per sistemare il tutto si danno dei colpetti con un cacciaspine sull' anello iterno fino a far sparire l'attrito e poi si monta il paraolio, altro sistema è montare l'albero nel lato volano tirandolo con la vite del volano e spessori vari, poi chiudere carter e quando si avvita il pignone della primaria l'albero si sposta verso di essa creando comunque una spinta assiale sul cuscinetto del volano ma inferiore, piu forza serve per calzare albero e cuscinetto volano piu spinte assiale si crea, poi con l'uso il tutto si assesta, ma x essere pignoli bene non fanno queste spinte assiali, come bene non fanno le spinte assiali che crea la primaria a dente elicoidale, considerando il fatto che entrambi i cuscinetti di banco non hanno reggispinta. P. S. io monto con un altro metodo
  7. hai alzato il cilindro? ovvero hai svitato i bulloni sulla testa? se cosi fosse molto probabile che non hai chiuso bene e aspira aria alla base del cilindro, perche quel collettore come suggerito da volumexit tocca sul carter e tiene alzato il cilindro, le guarnizioni non c'entrano usa quelle che hai e non 2 ma 1, se avevi fori da m6 sul collettore era quello per la 50cc i 125 montano tutte m8 e non so se primavera o pk la curva sia la stessa, verifica, strano che i collettore siano imbarcati essendo di lega leggera, quelli delle marmitte si piegano tutti causa ferro dolce usato per la costruzione e troppa forza nel chiudere le viti.... e poi si spannano i prigionieri
  8. per me quella crepa non crea probemi, filettando e mettendo l'elicoil si è creata, cambia vite e chiudi senza esagerare(impariamo a serrare le viti pensando a cosa servono e in che materiale sono inserite, li serve solo a fermare il coperchietto del filtro e a far tenuta, avvitata in un materiale morbido, non serve far forza,) il teflon non l'avrei proprio usato, primo serve a sigillare i raccordi e non a far tenuta sui filetti , secondo.... se si sfilaccia e un po ti entra nel carburatore crea altri problemi, poi considera che li non si crea la carburazione ma e semplicemente un passaggio della benzina verso lo spillo comandato dal galleggiante, tra 50 e 51 come getto del massimo cambia praticamente niente(il numero è la misura in centesimi di millimetro del foro presente nel getto in pratica 0.50 contro i 0.51mm) per getto dello starter cosa intendi? il getto dello starter è quello che entra in funzione quando tiri l'aria a motore freddo, non si cambia praticamente mai e non serve a regolare la carburazione, il getto del minimo che misura è? se hai o no una modifica non c'entra ne con lo scoppiettio ne con le perdite. cercare di addossare colpe ad un meccanico di lavori fatti due anni prima...... non mi sebra il caso, piu facile pensare a problemi di puntine e condensatore anche se usata relativamente poco...... visto che sei nuovo, è gradita la tua presentazione in piazzetta, se non l'hai già fatta.
  9. penso che sia possibile costruendoti un bilancino, ma poi avrai il problema che la moto non sta ferma, fissata ad un banco, ma dondola come un pendolo, ma quanti problemi hai alle tue vespa? mi sembra strano che ci devi lavorare spesso, dovrebbe essere proprio il contrario, la vespa è stata fatta per avere pochissima manutenzione
  10. 9 anni dopo ti riagganci ad una vespa completamente diversa..... la tuaè conaccensione elettronica e non a puntine come quella del post.....
  11. ok abbiamo capito che pc usi.... 😉
  12. io ho un volano 50cc con tutte le alette rotte e rispetto al mio ex volano del primavera ha meno forza magnetica, inserendo lo statore nel volano sul tavolo per estrarlo ci vuole nettamente meno forza e facendo questa cosa ho scoperto che hanno il diametro dei magneti identico 106mm lo statore primavera e da 105mm quindi penso che si possa usarlo sul volano de 50cc e avendo 3 bobine farebbe piu luce... ma è da verificare perche il campo magnetico è inferiore, poi ci sono le puntine che sono diverse e la camma sul volano anche, il 125 è circa la meta della circonferenza quelle del 50 1/3 e dal fagiolo di ispezione non si riesce a vedere l'apertura perche posizionato diversamente ma si vedono le puntine aprirsi guardandolo da dietro, montato invece è impossibile... quindi penso che x provare se è questione dei magneti, potresti anche usare un volano primavera o ape 50 puntine, non si accendera per le fasi diverse ma scintilla dovrebbe farne
  13. si certo vero anche quello che dici tu, anche perche ci guadagnano ad ogni ricambio e se hanno u bel numero di ricambi il fornitore gli fa sconti.... che ovviamente si intascano loro
  14. be, i meccanici di oggi non riparano piu anche perché i pezzi non sono riparabili, se si guasta una pompa benzina elettrica di una macchina non si può aprirla e anche se se potesse... non ci sono in commercio i ricambi.... una volta erano pompe a membrana mosse da una camma, e si poteva aprirle pulirle e esistevano i ricambi, cosi per moltissime parti, il carburatori una volta li sistemavano, ora con iniettori e centraline..... si butta tutto e si mettono nuovi... cosi vale per molti oggetti.... senza contare che molte volte non è nemmeno conveniente riparare.... piccolo esempio stando in vespa.... il cestello della campana frizione se si rovina dove battono le alette dei dischi crea dei problemi di trascinamento della frizione facendo diventare duro il cambio perche i dischi restano incastrati negli scalini che si vengono a creare e non mollano la presa.... bene, il cestello si può sostituire, si tolgono i chiodi ribattuti, si mette cestello nuovo e dato che è aperto anche le 4 molle del parastrappi e si ribattono i 4 chiodi nuovi...... cosi era previsto da piaggio, ora con le campane a 30/40 euro non è piu conveniente, calcolate il costo dei ricambi piu le ore di manodopera per eseguire il lavoro...... si butta, e su il prezzo nuovo,(poco importa se la qualita è inferiore) ragionando di accensioni visto che è un vostro problema comune....., quanto tempo ci vuole per cambiare ad esempio le puntine e regolare la giusta apertura? con le elettroniche... amettendo che si bruci il pikup il lavoro di manodopera e minore e non si corre il rischio di regolarlo male... piu veloce, meno problemi, se si brucia, pezzo nuovo e via...... non è pensabile in una catena di montaggio star li a perder tempo per fare regolazioni alle puntine, quindi elettronica e via veloci.... scusate se mi sono dilungato un po', e non è per difendere la categoria dei meccanici, ma è la realtà di oggi, su tutti gli oggetti.... dalle scarpe al computer, usa e se guasto butta.... strategie di marketing.... tornando al problema... sarebbe comodo farsi prestare un volano e vedere se è quello il problema, cosi si conferma o si esclude il problema magnetico, certo che non tutti hanno un volano in cantina
  15. be ti costa meno farla saldare da un fabbro.... ma fai come credi meglio, non conosco la olimpya,
×
×
  • Create New...