Jump to content



Malossi 221 parte II - l’evoluzione by Echospro


Echospro
 Share

Recommended Posts

MODERATOR

Premessa:

Non avevo nessuna voglia di rifare il motore, prima di spirare andava bene, anzi benissimo, ed anche se un paio di idee mi frullavano per la testa, l’intenzione era quella di farmi la stagione.

Ma si sa, i conti si tirano alla fine, quando l’oste porta il conto, ed il conto mi è stato presentato dall’oste con la divisa della BGM, conto salato e con gli interessi di mora.

http://www.vesparesources.com/tuning-largeframe/64532-bgm-c60-pensieri-parole-rotture.html

Va beh, pazienza, l’importante è che alla fine non ci siano stati ne morti (i carter) ne feriti (io)

Come scrivevo poc’anzi, adesso che il motore è "sbregato" vorrei mettere in atto alcune idee che mi sono passate per la testa, anzi, una in particolare che mi ha messo in testa l'omino della CA.GI.VA.

 

Queste grossomodo sono le caratteristiche del motore Malossi da cui parto per la nuova preparazione:

 

 

  • Albero BGM C60 bilanciato a ore 12
  • GT 210 Malossi con spessore da 1mm al basamento e collettore di scarico in acciaio
  • Testa home made su base USA, Squish a 1,7 mm, RC 10/1 (ma non ricordo )
  • Carburatore Home made su base SI 24 E (alesato a circa 26) con passaggi allargati a 2,5mm
  • Colonna Minimo 65/160 (vite a circa 3 giri)
  • Colonna Massimo: 200 - Be3 - 148
  • Conetto Pinasco adattato e coperchio scatola filtro rialzato
  • Carter con condotti raccordati e sabbiati
  • Frizione: home made su base 8 molle, cestello ricavato dal pieno MMW, 5 dischi, molle a differente durezza e reggispinta con cuscinetto (home made)
  • Rapporti primari 24/65 elicoidali
  • Accensione Vespatronic con ventola parmakit e Tracer (quest’ultimo fatto modificare a Elven su mie specifiche)
  • Scarico Megadella V4+ soft DB

 

.... e mille altre cosette ma tutto assolutamente contenuto nel perimetro del progetto originale Piaggio.

 

Come già detto, non potevo lamentarmi delle prestazioni, il motorello girava bene e cercare di migliorarsi è un po' come cercare l'inesistente perfezione, ma si sa, il tunnel del tuning è una spirale senza una fine certa!

 

 

:ciao: Gg

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 488
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

MODERATOR

Fase 1: i carter

 

Vi espongo quello che vorrei fare, e cioè vorrei modificare la travaseria in modo di non perdere velocità nei condotti di travaso del cilindro, il che si dovrebbe tradurre in un miglior riempimento, con più schiena, maggior numero di giri e minori consumi.

Per me che sono un maniaco della raccordatura, questa esperienza mi esalta e mi eccita

 

Nuova travaseria.jpg

 

In questo schizzo, che dovrebbe assomigliare ad un cilindro stilizzato, ho accentuato il movimento del flusso della miscela nei travasi.

Sulla sinistra in genere è come viene effettuata la normale lavorazione di raccordatura che porta ad allargare i travasi per via della conformazione dei carter rispetto al cilindro (parlo di un Malossi 210), rallentando il flusso prima che venga incanalato nei travasi di immissione.

Sulla destra è come intendo fare la nuova immissione ai travasi, più stretta e guidata, per non perdere velocità dei gas e quindi migliorare lo scambio nella camera di combustione.

Il tutto si traduce in una lavorazione che comprende una pasta bicomponente (tipo araldite) con la quale ho praticamente chiuso e modellato i travasi.

Questa pasta col tempo tende a sfaldarsi reagendo con la benzina, per questo si riveste con l’apposita vernice.

 

Lavorazione Carter-19.jpg

Lavorazione Carter-16.jpg

Lavorazione Carter - 23.jpg i carter finiti

 

 

"L'omino" ex cagiva che sistema la pasta e i suoi attrezzi:

 

Lavorazione Carter-10.jpg

 

 

 

:ciao: Gg

Lavorazione Carter-02.jpg

Lavorazione Carter-03.jpg

Lavorazione Carter-14.jpg

Lavorazione Carter-18.jpg

Edited by Echospro
Link to comment
Share on other sites

Fase 1: i carter

 

Vi espongo quello che vorrei fare, e cioè vorrei modificare la travaseria in modo di non perdere velocità nei condotti di travaso del cilindro, il che si dovrebbe tradurre in un miglior riempimento, con più schiena, maggior numero di giri e minori consumi.

Per me che sono un maniaco della raccordatura, questa esperienza mi esalta e mi eccita

 

[ATTACH=CONFIG]142905[/ATTACH]

 

In questo schizzo, che dovrebbe assomigliare ad un cilindro stilizzato, ho accentuato il movimento del flusso della miscela nei travasi.

Sulla sinistra in genere è come viene effettuata la normale lavorazione di raccordatura che porta ad allargare i travasi per via della conformazione dei carter rispetto al cilindro (parlo di un Malossi 210), rallentando il flusso prima che venga incanalato nei travasi di immissione.

Sulla destra è come intendo fare la nuova immissione ai travasi, più stretta e guidata, per non perdere velocità dei gas e quindi migliorare lo scambio nella camera di combustione.

Il tutto si traduce in una lavorazione che comprende una pasta bicomponente (tipo araldite) con la quale ho praticamente chiuso e modellato i travasi.

Questa pasta col tempo tende a sfaldarsi reagendo con la benzina, per questo si riveste con l’apposita vernice.

 

[ATTACH=CONFIG]142898[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]142902[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]142903[/ATTACH]

[ATTACH=CONFIG]142900[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]142901[/ATTACH]

[ATTACH=CONFIG]142904[/ATTACH] i carter finiti

 

 

"L'omino" ex cagiva che sistema la pasta e i suoi attrezzi:

 

[ATTACH=CONFIG]142897[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]142899[/ATTACH]

 

 

 

:ciao: Gg

 

 

Sei sicuro di tutto quello che hai detto?

IO ho dei seri dubbi.....

Link to comment
Share on other sites

MODERATOR
Sei sicuro di tutto quello che hai detto?

IO ho dei seri dubbi.....

 

Assolutamente no, non ne sono sicuro, non l'ho mai fatto, ma sono sicuro che non sempre allargando si migliorano le cose.

 

Tu sei abituato ad allargare e sbregare per poi avere un motore che fa i 10 con un litro a 80 Km/h, ma se curassi un po più la fluidodinamica alzeresti anche di molto i rendimenti. ;-)

 

 

Vai Gigi restiamo in attesa di altre fotazze a travasi finiti!

PS: ci si può fidare di questo stucco? Ti sei informato bene?

 

 

ciao.gif

 

 

La persona che vedi in foto lo usa da anni sui suoi motori da competizione (cross) senza problemi.

Metterlo bene è un lavoraccio immane .... ma a detta sua non si stacca.

Certo, io però ho dalla mia parte il "fattore S" che mi inquieta icon_eek.gif

 

 

:ciao: Gg

Edited by Echospro
Link to comment
Share on other sites

Assolutamente no, non ne sono sicuro, non l'ho mai fatto, ma sono sicuro che non sempre allargando si migliorano le cose.

 

Tu sei abituato ad allargare e sbregare per poi avere un motore che fa i 10 con un litro a 80 Km/h, ma se curassi un po più la fluidodinamica alzeresti anche di molto i rendimenti. ;-)

 

 

 

 

 

La persona che vedi in foto lo usa da anni sui suoi motori da competizione (cross) senza problemi.

Metterlo bene è un lavoraccio immane .... ma a detta sua non si stacca.

Certo, io però ho dalla mia parte il "fattore S" che mi inquieta :shock:

 

 

:ciao: Gg

 

Gigi il mio motore Polini fa da 22 a 26 al litro.....quelli da 10 al litro li fanno in lazio

Link to comment
Share on other sites

Questa era la discussione che aspettavo :ok:

Quella cosa che dici tu dei travasi è da un po' che mi gira per la testa, però ho sempre pensato che fosse una boiata delle mie...

 

Aspettiamo ora nuove informazioni,

ovviamente quando finisci il motore sei caldamente invitato a farci visita per farci sentire il gioiellino

Link to comment
Share on other sites

Sono una buona fresa, quella sagoma io gliela dò generalmente non tanto per migliorare la dinamica dei fluidi ma piuttosto per evitare di bucare soprattutto sulle small... però (sia chiaro è solo una mia sciocca convinzione), ho notato che il travaso meno è accompagnato ma più e grande dritto e profondo più la vespa và meglio, ed inoltre ho anche notato che più il travaso è ruvido più la vespa gira tonda e grassoccia.... insomma sono fisse a mio dire, ognuno ha le sue convinzioni, i motori hanno anche il famoso fattore C e a volte quelli montati per strada ed elaborati con il trapano a percussione vanno meglio di quelli a cui abbiamo fatto i travasi con il trapano da dentista e pure sabbiato.... per dirne un'altra assurda ma vera, una volta ho montato un albero palesemente sbiellato sotto un polini ed andava più forte del bel pinasco nuovo, tagliato cribbio con la sega da taglialegna e pieno di righe, scampanellava un pochino ma girava come un dannato... ed ancora gira... Sono quindi scettico su simili verità tecniche, ma certo anche io ne sono vittima, ma la realtà è che la vespa è talmente rozza che simili raffinatezze davvero le sente poco... (sempre mia opinione), però rimane il fatto che cercare di migliorare il proprio motore andando ad operare qui e lì migliorie e sofisticherie e quanto di più bello ed apprezzabile si possa fare, denota amore e passione... questa della pasta è raffinata come scelta, la ricerca di un fluidità migliore azzeccata a prescindere dai miei discorsi da guastafeste....

 

Siccome sono antipatico, ma ti ammiro per il lavoro eccellente e raffinato (ripeto fregatene di quel che penso io) vorrei dire cosa avrei fatto a quel c60 da 210cc, per certo avrei tolto lo spessore da 1mm a favore di uno da 0,4 che basta allargato lo scarico (non piccolo del malossone) in larghezza ma magari già lo avevi fatto, frapposto tra testa e cilindro una basetta ben ampia di rame da minimo 1mm, l'alzo sarebbe quindi stato di +0,6 compensato però dalla nuova testata Polini che dirgli che và solo bene è quasi offensivo (butatte le mmv e le pinasco), fatto questo i travasi li avrei verticalizzati ulteriormente in ragione delle mie convinzioni (per certo errate) ovvero avrei fatto il contrario di quel che hai fatto tu e avrei scavato ancora di più sia di lato che sotto, il carburatore con foro da 2,5 se ti funziona sei bravo, che io a 2 già noto cali ed imbrattamenti minimi cioè una certa pigrizia a salire di giri, direi che 1,5 è meglio, come venturi mi pare di capire che hai il pinasco, mettici il ripido polini ti regala quei 200 giri in quarta che sono oro... la V4 sul 210 la vedo stretta... ok corsa 60... a che ti serve cercare medi se ne hai da buttare???? serve una V6 ben aperta per puntare agli 8000 giri, ma magari già li tiri...

 

Ovvio che ognuno interpreta i motori a modo suo...

 

il bello delle vespa è che non ce ne è una uguale ad un altra soprattutto nel tuning...

 

certo dei tuoi ottimi risultati in secondo step chiudo... vernice su stucco speciale.... cavolo questa è arte però! Dico davvero.... curiosità quanto segnava prima dei miglioramenti?

Link to comment
Share on other sites

MODERATOR
Gigi il mio motore Polini fa da 22 a 26 al litro.....quelli da 10 al litro li fanno in lazio

 

... ma io parlavo di te, vecchia spugna!!! :mrgreen:

Dai, appena finisco vengo a trovarti ;-)

 

 

Sono una buona fresa, quella sagoma io gliela dò generalmente non tanto per migliorare la dinamica dei fluidi ma piuttosto per evitare di bucare soprattutto sulle small... però (sia chiaro è solo una mia sciocca convinzione), ho notato che il travaso meno è accompagnato ma più e grande dritto e profondo più la vespa và meglio, ed inoltre ho anche notato che più il travaso è ruvido più la vespa gira tonda e grassoccia.... insomma sono fisse a mio dire, ognuno ha le sue convinzioni, i motori hanno anche il famoso fattore C e a volte quelli montati per strada ed elaborati con il trapano a percussione vanno meglio di quelli a cui abbiamo fatto i travasi con il trapano da dentista e pure sabbiato.... per dirne un'altra assurda ma vera, una volta ho montato un albero palesemente sbiellato sotto un polini ed andava più forte del bel pinasco nuovo, tagliato cribbio con la sega da taglialegna e pieno di righe, scampanellava un pochino ma girava come un dannato... ed ancora gira... Sono quindi scettico su simili verità tecniche, ma certo anche io ne sono vittima, ma la realtà è che la vespa è talmente rozza che simili raffinatezze davvero le sente poco... (sempre mia opinione), però rimane il fatto che cercare di migliorare il proprio motore andando ad operare qui e lì migliorie e sofisticherie e quanto di più bello ed apprezzabile si possa fare, denota amore e passione... questa della pasta è raffinata come scelta, la ricerca di un fluidità migliore azzeccata a prescindere dai miei discorsi da guastafeste....

 

Siccome sono antipatico, ma ti ammiro per il lavoro eccellente e raffinato (ripeto fregatene di quel che penso io) vorrei dire cosa avrei fatto a quel c60 da 210cc, per certo avrei tolto lo spessore da 1mm a favore di uno da 0,4 che basta allargato lo scarico (non piccolo del malossone) in larghezza ma magari già lo avevi fatto, frapposto tra testa e cilindro una basetta ben ampia di rame da minimo 1mm, l'alzo sarebbe quindi stato di +0,6 compensato però dalla nuova testata Polini che dirgli che và solo bene è quasi offensivo (butatte le mmv e le pinasco), fatto questo i travasi li avrei verticalizzati ulteriormente in ragione delle mie convinzioni (per certo errate) ovvero avrei fatto il contrario di quel che hai fatto tu e avrei scavato ancora di più sia di lato che sotto, il carburatore con foro da 2,5 se ti funziona sei bravo, che io a 2 già noto cali ed imbrattamenti minimi cioè una certa pigrizia a salire di giri, direi che 1,5 è meglio, come venturi mi pare di capire che hai il pinasco, mettici il ripido polini ti regala quei 200 giri in quarta che sono oro... la V4 sul 210 la vedo stretta... ok corsa 60... a che ti serve cercare medi se ne hai da buttare???? serve una V6 ben aperta per puntare agli 8000 giri, ma magari già li tiri...

 

Ovvio che ognuno interpreta i motori a modo suo...

 

il bello delle vespa è che non ce ne è una uguale ad un altra soprattutto nel tuning...

 

certo dei tuoi ottimi risultati in secondo step chiudo... vernice su stucco speciale.... cavolo questa è arte però! Dico davvero.... curiosità quanto segnava prima dei miglioramenti?

 

Paolo ti ringrazio per l'interessamento. e cerco di risponderti per le mie poche competenze.

Purtroppo non ho culo, anzi, ho proprio l'opposto.

Tanto per dirtene una, l'elettricista che mi cablava gli impianti di rete mi chiedeva 84 numeri per giocare il superenalotto: lui giocava i sei rimanenti!!! :cry:

Ho provato a montare il malossone P&P ma non andava assolutamente nulla, meno del 200 originale, per cui sono convinto che se non ci corri dietro alle preparazioni non combini molto, anzi .....

Per gli spessori non sono d'accordo perchè per caratteristica sua il Malossi gira alto e cercare di cavare potenza dai bassi è un po' un controsenso.

Ho provato con 1,5mm sotto ma la 4a la spingeva solo in discesa, con uno 0,8 avevo molti bassi ma non prendeva bene i giri, il miglior compromesso l'ho ottenuto con 1mm sotto e 0,5 sopra mantenendo un rc bassissimo e squish da 1,7 (con una testa USA lavorata)

La V4 non credo sia standard, Carmelo ci ha messo del suo per il mio motore.

Il conetto polini non l'ho mai provato ma lo proverò a questo punto: sono curioso.

A 2,5 di condotto del carburo, borbottava al minimo ma non aveva nessu problema a salire di giri, anzi .... anche se non so a quanto girasse, ma sicuramente tanto (calcolando la velocità in 4a ero circa a 8000)

Per provare la velocità vado su di un tratto di autostrada di 2 Km in salita, lo uso come banco prova, e passavo i 130 di gps con il 23/65 originale.

Poi non mi chiedere cosa facevo con lo Z24 perchè non l'ho mai controllato.

Sono d'accordo con te che non esiste un motore uguale ad un altro e adesso cerco l'impossibile raffinando quello che ho già ;-)

 

 

:ciao: Gg

Link to comment
Share on other sites

MODERATOR

Tu sei abituato ad allargare e sbregare per poi avere un motore che fa i 10 con un litro a 80 Km/h,

 

:noncisiamo::noncisiamo:

 

LA sua, a parità di andatura, incluse tirate salite etc etc consuma meno di un 200 originale. Provato ad ogni 3 mari. Ero sempre io che dovevo fermarmi per primo e lui metteva sempre 1/1.5 litri in meno:rabbia:

 

:ciao:

Link to comment
Share on other sites

MODERATOR
:noncisiamo::noncisiamo:

 

LA sua, a parità di andatura, incluse tirate salite etc etc consuma meno di un 200 originale. Provato ad ogni 3 mari. Ero sempre io che dovevo fermarmi per primo e lui metteva sempre 1/1.5 litri in meno:rabbia:

 

:ciao:

 

Ma un 200 originale consuma un botto!!!

Se poi non è nemeno ottimizzato è veramente un lavandino ....

 

 

:ciao: Gg

Link to comment
Share on other sites

MODERATOR
Ma un 200 originale consuma un botto!!!

Se poi non è nemeno ottimizzato è veramente un lavandino ....

 

 

:ciao: Gg

 

A giudicare dai rifornimenti che facciamo quando siamo in giro, ma sembra che non ci sia una differenza cosi grossa tra il 200 ed il 150. Il 125 e' un'altra storia ma ormai il mio e' l'unico.

 

Vol.

Link to comment
Share on other sites

MODERATOR
A giudicare dai rifornimenti che facciamo quando siamo in giro, ma sembra che non ci sia una differenza cosi grossa tra il 200 ed il 150. Il 125 e' un'altra storia ma ormai il mio e' l'unico.

 

Vol.

 

Parlando di motori originali, un 200 che arriva a 22/25 km/l è un vero successo, mentre i 125/150 non hanno difficoltà a fare questo chilometraggio.

Poi dipende sempre dall'andatura e dalla guida, ma in genere è così

 

 

:ciao: Gg

Link to comment
Share on other sites

MODERATOR
Parlando di motori originali, un 200 che arriva a 22/25 km/l è un vero successo, mentre i 125/150 non hanno difficoltà a fare questo chilometraggio.

Poi dipende sempre dall'andatura e dalla guida, ma in genere è così

 

 

:ciao: Gg

 

Mediamente io faccio 26 con un litro 25 in due e chi mi conosce sa che non sono uno che va piano ;-)

Vol.

EDIT: ho appena fatto il conto, ieri siamo andati a Genova ad un raduno. 420Km con 15 litri di benzina. abbiamo fatto 28Km con un litro in due. Non mi sembra tanto. Anzi, in due consuma di piu il 125.

Edited by volumexit
Link to comment
Share on other sites

  • Utenti Registrati
STAFF

Quoto Luca, senza correre col 200 posso superare tranquillamente i 30.

 

 

Inviato dal mio telefono bigrigio

Link to comment
Share on other sites

MODERATOR

Fase 2: L’albero motore

 

Qui la scelta è stata sofferta, ed era tra riparare il BGM spaccato, ripristinare il Mazzucchelli o passare ad un altro albero con una differenza di costi notevole, comunque sempre in corsa 60.

Lo svantaggio del corsa 60 è che lo spinotto di testa è inferiore come diametro proprio per l’aumento della corsa di 3 mm.

Non ho misurato il mazzucco ma mi sa che è l’unico che ha i 22 mm di diametro come l'originale, e quindi se è così, significa che ha meno spessore sulla spalla ….

Inoltre l'albero dove monta la frizione si è leggermente ovalizzato.

 

BGM, Mazzucchelli …. ma si va, prendiamoci un bel Tameni, visto che ne parlano bene, così lo provo.

Dicono che il materiale sia bello tosto, ed in effetti sembra ben fatto.

Me lo sono fatto mandare già sistemato e bilanciato ad ore 12, perché rispetto a quelli bilanciati a ore 13, il motore vibra molto meno.

 

 

Albero Tameni-02.jpg

 

 

Ahhhh, dimenticavo: rigorosamente puntato a tig! :mavieni:

 

 

:ciao: Gg

Link to comment
Share on other sites

Mediamente io faccio 26 con un litro 25 in due e chi mi conosce sa che non sono uno che va piano ;-)

Vol.

EDIT: ho appena fatto il conto, ieri siamo andati a Genova ad un raduno. 420Km con 15 litri di benzina. abbiamo fatto 28Km con un litro in due. Non mi sembra tanto. Anzi, in due consuma di piu il 125.

 

Quoto Luca, senza correre col 200 posso superare tranquillamente i 30.

 

 

Inviato dal mio telefono bigrigio

 

OT: ho viaggiato con Luca e consumava come me, ma loro erano in due; io ho due 200, uno un po' elaborato e l'altro originalissimo ... consumano uguale e sono entrambi dei lavandini!! i 30 con un litro di marben li sogno di notte, facciamo 10 in meno và....

Scusa Gigi

Fine OT

Link to comment
Share on other sites

questa cosa mi incuriosisce,al di la delle prestazioni,senza avere elaborazioni particolarmente complete e complesse,come facciamo ad avere motori simili e magari pure originali,che consumano meno e magari vanno pure meglio?

Link to comment
Share on other sites

fase 2: L’albero motore

 

qui la scelta è stata sofferta, ed era tra riparare il bgm spaccato, ripristinare il mazzucchelli o passare ad un altro albero con una differenza di costi notevole, comunque sempre in corsa 60.

Lo svantaggio del corsa 60 è che lo spinotto di testa è inferiore come diametro proprio per l’aumento della corsa di 3 mm.

Non ho misurato il mazzucco ma mi sa che è l’unico che ha i 22 mm di diametro come l'originale, e quindi se è così, significa che ha meno spessore sulla spalla ….

Inoltre l'albero dove monta la frizione si è leggermente ovalizzato.

 

Bgm, mazzucchelli …. Ma si va, prendiamoci un bel tameni, visto che ne parlano bene, così lo provo.

Dicono che il materiale sia bello tosto, ed in effetti sembra ben fatto.

Me lo sono fatto mandare già sistemato e bilanciato ad ore 12, perché rispetto a quelli bilanciati a ore 13, il motore vibra molto meno.

 

 

[attach=config]142949[/attach]

 

 

ahhhh, dimenticavo: Rigorosamente puntato a tig! :mavieni:

 

 

:ciao: Gg

 

sei un criminale!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...