Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


Kikko10

PX parte a spinta. Scaldata, carburazione o che altro?

Recommended Posts

Grazie @paletti, faró questa prova. Ho fin´ora escluso lo spillo dalla lista degli indiziati, perché se quello non tenesse, non dovrebbe uscire miscela dal canale del troppo pieno?
(Sulla SV a me era successo cosí)
E non dovrebbe essere la stessa cosa tra partenze a freddo e caldo? (A motore caldo questa vespa sembra partire meglio).
Chiedo per impararne di nuove ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, PXcruccato dice:

Grazie @paletti, faró questa prova. Ho fin´ora escluso lo spillo dalla lista degli indiziati, perché se quello non tenesse, non dovrebbe uscire miscela dal canale del troppo pieno?
(Sulla SV a me era successo cosí)
E non dovrebbe essere la stessa cosa tra partenze a freddo e caldo? (A motore caldo questa vespa sembra partire meglio).
Chiedo per impararne di nuove ...

ciao, cioè la vespa ha sempre la candela bagnata e da freddo non parte o fa fatica,da l'avviamento è più facile ma sempre a spinta?

 

Il filo dell'avviamento che intendi è quello verde? Se si prova ad escluderlo dalla centralina e vedi cosa succede

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri dopo aver cambiato il paraolio lato volano abbiamo provato ad accenderla ma non c´é stato verso. Solo a spinta. Candela bagnata ogni volta che l´abbiamo controllata.
Domenica sera (con paraolio che non teneva, ma ancora non lo sapevamo) a freddo é partita al terzo colpo.
Venerdí scorso cosí come i giorni precedenti é partita o solo a spinta o dopo 30 pedivellate...

Stasera proviamo a togliere il filo verde dell´accensione e vediamo cosa succede.
Lo spillo prima di rimontarlo lo avevamo pure controllato e sembrava buono, cosí come la sua sede. Mah...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, PXcruccato dice:

Ieri dopo aver cambiato il paraolio lato volano abbiamo provato ad accenderla ma non c´é stato verso. Solo a spinta. Candela bagnata ogni volta che l´abbiamo controllata.
Domenica sera (con paraolio che non teneva, ma ancora non lo sapevamo) a freddo é partita al terzo colpo.
Venerdí scorso cosí come i giorni precedenti é partita o solo a spinta o dopo 30 pedivellate...

Stasera proviamo a togliere il filo verde dell´accensione e vediamo cosa succede.
Lo spillo prima di rimontarlo lo avevamo pure controllato e sembrava buono, cosí come la sua sede. Mah...

ciao, allora escludi il filo verde dalla centralina e guarda come va

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR

Avete provato una candela nuova?

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, volumexit dice:

Avete provato una candela nuova?

Ciao Vol., no, non l´abbiamo fatto perché la scintilla sembra sempre bella intensa. Il problema sembra peró essere risolto. Lo scrivo sotto.

20 ore fa, paletti dice:

ciao, allora escludi il filo verde dalla centralina e guarda come va

Tolto il filo verde non é cambiato nulla; la scintilla arriva sempre. Ieri sera abbiamo aperto il coperchio del manubrio e visto che in passato é giá stato "ravattato" parecchio con l´impianto elettrico.
Giá che c´eravamo abbiamo pulito per bene l´interruttore dell´accensione, ma lo spegnimento non funziona ancora. Quello che non ho capito é perché anche facendo un ponte esterno in sostituzione del filo verde, comunque la funzione dello spegnimento non andava.

Sapete invece il problema della messa in moto come é stato probabilmente risolto (era tardi ieri e non potevamo tenere la vespa accesa nel cortile); mettendo un getto del minimo 50/160 al posto del 55/160.
Se in questi giorni si conferma risolto il problema, lo faró sapere. Nel frattempo vorrei capire come riuscire a far spegnere la Vespa normalmente con la sua chiave. All´inizio funzionava, poi ha smesso all´improvviso e da lí é stato impossibile farlo ri-funzionare.

Saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io farei la seguente prova:

- avvii il motore e metti poi il filo con il quale avevi fatto il ponte a massa;

- se si spegne, prova a rintracciare il filo verde "originale" nel cupolino e, dopo aver riavviato, mettilo a massa;

- se si spegne, il problema è il blocchetto.

Non si dovesse spegnere già la prima volta, dopo esserti assicurato che il contatto fra centralina e filo ponte sia corretto, il problema potrebbe essere nella centralina.

In bocca al lupo ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 8/10/2020 at 11:35, PXcruccato dice:

Ciao Vol., no, non l´abbiamo fatto perché la scintilla sembra sempre bella intensa. Il problema sembra peró essere risolto. Lo scrivo sotto.

Tolto il filo verde non é cambiato nulla; la scintilla arriva sempre. Ieri sera abbiamo aperto il coperchio del manubrio e visto che in passato é giá stato "ravattato" parecchio con l´impianto elettrico.
Giá che c´eravamo abbiamo pulito per bene l´interruttore dell´accensione, ma lo spegnimento non funziona ancora. Quello che non ho capito é perché anche facendo un ponte esterno in sostituzione del filo verde, comunque la funzione dello spegnimento non andava.

Sapete invece il problema della messa in moto come é stato probabilmente risolto (era tardi ieri e non potevamo tenere la vespa accesa nel cortile); mettendo un getto del minimo 50/160 al posto del 55/160.
Se in questi giorni si conferma risolto il problema, lo faró sapere. Nel frattempo vorrei capire come riuscire a far spegnere la Vespa normalmente con la sua chiave. All´inizio funzionava, poi ha smesso all´improvviso e da lí é stato impossibile farlo ri-funzionare.

Saluti

Ciao, è evidente che la carburazione risulti molto grassa. Risolvere con un getto minimo più piccolo sul 200 direi che non quadra, e potenzialmente potrebbe essere pericoloso per via dell'importante funzione che svolge. 

Avete controllato la vite titolo posteriore del carburatore o fatto la prova di tenuta della valvola?

Saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 8/10/2020 at 11:35, PXcruccato dice:

Ciao Vol., no, non l´abbiamo fatto perché la scintilla sembra sempre bella intensa. Il problema sembra peró essere risolto. Lo scrivo sotto.

Tolto il filo verde non é cambiato nulla; la scintilla arriva sempre. Ieri sera abbiamo aperto il coperchio del manubrio e visto che in passato é giá stato "ravattato" parecchio con l´impianto elettrico.
Giá che c´eravamo abbiamo pulito per bene l´interruttore dell´accensione, ma lo spegnimento non funziona ancora. Quello che non ho capito é perché anche facendo un ponte esterno in sostituzione del filo verde, comunque la funzione dello spegnimento non andava.

Sapete invece il problema della messa in moto come é stato probabilmente risolto (era tardi ieri e non potevamo tenere la vespa accesa nel cortile); mettendo un getto del minimo 50/160 al posto del 55/160.
Se in questi giorni si conferma risolto il problema, lo faró sapere. Nel frattempo vorrei capire come riuscire a far spegnere la Vespa normalmente con la sua chiave. All´inizio funzionava, poi ha smesso all´improvviso e da lí é stato impossibile farlo ri-funzionare.

Saluti

ciao,prima no si avviava con difficoltà,imbrattava la candela.

Avevi il minimo da 55/160 e hai messo quello da 50/160 risolvendo il problema.

Leggi la tabella allegata!!!

vespa px tabella getti minimo.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, FrancescoVespista dice:

Ciao, è evidente che la carburazione risulti molto grassa. Risolvere con un getto minimo più piccolo sul 200 direi che non quadra, e potenzialmente potrebbe essere pericoloso per via dell'importante funzione che svolge. 

Avete controllato la vite titolo posteriore del carburatore o fatto la prova di tenuta della valvola?

Saluti.

scusa, quale sarebbe "l'importante funzione che deve svolgere" oltre che alimentare il minimo, ovviamente?

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, IRCANODR177 dice:

scusa, quale sarebbe "l'importante funzione che deve svolgere" oltre che alimentare il minimo, ovviamente?

Ciao, svolge la funzione di regolare la carburazione fino a 1/4 circa di gas e soprattutto quella di rilascio...mi spiego meglio: quando stai andando a 80 km/h, come sai, lavora la colonna del massimo, ma prima o poi dovrai fermarti, dunque frenare e quando molli il gas e lo riprendi fino ad un quarto di gas e sempre lui che lavora.

Pertanto se anche la Vespa (specie quelle elaborate) è carburata benissimo di massimo, se il getto del minimo è sottodimensionato si potrebbe incorrere in scaldate/grippate in rilascio o a gas parzializzato (problema che affligge i 2T già per natura). 

Saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, FrancescoVespista dice:

Ciao, svolge la funzione di regolare la carburazione fino a 1/4 circa di gas e soprattutto quella di rilascio...mi spiego meglio: quando stai andando a 80 km/h, come sai, lavora la colonna del massimo, ma prima o poi dovrai fermarti, dunque frenare e quando molli il gas e lo riprendi fino ad un quarto di gas e sempre lui che lavora.

Pertanto se anche la Vespa (specie quelle elaborate) è carburata benissimo di massimo, se il getto del minimo è sottodimensionato si potrebbe incorrere in scaldate/grippate in rilascio o a gas parzializzato (problema che affligge i 2T già per natura). 

Saluti.

prova a mettere a 1500 giri e togliere il getto del minimo, vedrai che, già, non serve più. Altro che 1/4 del gas. Io, col min 50/160 sul 24 SI, ci giro da 2 anni (11k chilometri) con un motore da più di 20 cv strapazzandolo in tutti i modi e anche a gas parzializzato, mai una scaldata o altro. Sono della convinzione che, chi grippa in quella condizione, sia carburato male. (ghigliottina sbagliata)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche a me sembrava tanto parlare di un quarto del gas, ma non essendo un esperto di carburatori, almeno non ai vostri livelli, mi guardavo bene dal confutare l'esperienza e le conoscenze di FrancescoVespista ...

Comunque sia ha una sua precisa funzione e, per lo meno al minimo, è giusto che il getto sia calibrato in modo corretto! ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, IRCANODR177 dice:

prova a mettere a 1500 giri e togliere il getto del minimo, vedrai che, già, non serve più. Altro che 1/4 del gas. Io, col min 50/160 sul 24 SI, ci giro da 2 anni (11k chilometri) con un motore da più di 20 cv strapazzandolo in tutti i modi e anche a gas parzializzato, mai una scaldata o altro. Sono della convinzione che, chi grippa in quella condizione, sia carburato male. (ghigliottina sbagliata)

Certo, infatti il getto del minimo lavora di pari passo con la ghigliottina (tramite il foro ovale sul carburatore). Ho detto 1/4 circa, come è possibile leggere, non stiamo parlando di dati precisissimi. 1/5, 1/6 ecc. sempre che quel getto si occupa del rilascio, parametro fondamentale, sempre a mio avviso. 

In ogni caso, preferisco montare su motori pepati getti sempre un po' più grandi che un po' più piccoli per le possibili conseguenze su esposte.

Buona domenica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, FrancescoVespista dice:

Certo, infatti il getto del minimo lavora di pari passo con la ghigliottina (tramite il foro ovale sul carburatore). Ho detto 1/4 circa, come è possibile leggere, non stiamo parlando di dati precisissimi. 1/5, 1/6 ecc. sempre che quel getto si occupa del rilascio, parametro fondamentale, sempre a mio avviso. 

In ogni caso, preferisco montare su motori pepati getti sempre un po' più grandi che un po' più piccoli per le possibili conseguenze su esposte.

Buona domenica.

Su questo ti do perfettamente ragione, sempre se lo supporta, però.

Edited by IRCANODR177
Ah, buona domenica anche a te.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scooter Center dà alla colonna del minimo un'importanza assai più grande di quella normalmente attribuitale nelle nostre discussioni:

 

Wichtig zu wissen ist, dass der Einflussbereich der Nebendüse sich über nahezu den gesamten Drehzahlbereich erstreckt. Bei höheren Drehzahlen und vollem Schieberhub ist der Anteil an Gemisch der Nebendüse am Gesamtgemisch zwar verhältnismäßig gering aber dennoch deutlich messbar.

Traduzione italiana (grezza di SC)

È importante sapere che la gamma d'influenza dell'ugello secondario si estende su quasi tutto il campo di velocità. A velocità più elevate e con una corsa completa della valvola a slitta, la proporzione della miscela dell'ugello secondario nella miscela totale è relativamente bassa, ma ancora chiaramente misurabile.

Traduzione italiana (modificata)

È importante sapere che il campo d'azione della colonna del minimo abbraccia quasi tutti i regimi di rotazione. Ai regimi più alti e ad apertura completa della valvola gas, la percentuale di miscela erogata dal getto del minimo sul totale della miscela carburata è relativamente bassa, ma ancora chiaramente misurabile.

Edited by Kaliningrad

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Kaliningrad dice:

Scooter Center dà alla colonna del minimo un'importanza assai più grande di quella normalmente attribuitale nelle nostre discussioni:

 

ichtig zu wissen ist dass der Einflussbereich der Nebendüse sich über nahezu den gesamten Drehzahlbereich erstreckt. Bei höheren Drehzahlen und vollem Schieberhub ist der Anteil an Gemisch der Nebendüse am Gesamtgemisch zwar verhältnismäßig gering aber dennoch deutlich messbar.

Traduzione italiana (grezza di SC)

È importante sapere che la gamma d'influenza dell'ugello secondario si estende su quasi tutto il campo di velocità. A velocità più elevate e con una corsa completa della valvola a slitta, la proporzione della miscela dell'ugello secondario nella miscela totale è relativamente bassa, ma ancora chiaramente misurabile.

Traduzione italiana (modificata)

È importante sapere che il campo d'azione della colonna del minimo abbraccia quasi tutti i regimi di rotazione. Ai regimi più alti e ad apertura completa della valvola gas, la percentuale di miscela erogata dal getto del minimo sul totale della miscela carburatae è relativamente bassa, ma ancora chiaramente misurabile.

In effetti i pozzetti dei getti min e max sui carburatori SI sono collegati, se non erro, ma non ho mai approfondito. Sarebbe bello chiarire la questione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, FrancescoVespista dice:

:ok:

quello che non riesco a capire è il "chiaramente misurabile". Col motore un po' accelerato, se togli il getto, sale di giri benissimo senza problemi, se non avete mai provato e non avete voglia di smontare, c'è anche un video in rete. P.S. non è detto che tutto quello che scrive Scooter-center sia verità assoluta.

Edited by IRCANODR177

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, IRCANODR177 dice:

Col motore un po' accelerato, se togli il getto, sale di giri benissimo senza problemi

Fatto sta che, nell'uso normale, il getto del minimo è d'obbligo. Dal momento che, come ha detto Francesco, i pozzetti del minimo e del massimo sono collegati, mi sembra plausibile che una per quanto piccola percentuale sul totale della miscela carburata provenga dal circuito del minimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, Kaliningrad dice:

Fatto sta che, nell'uso normale, il getto del minimo è d'obbligo. Dal momento che, come ha detto Francesco, i pozzetti del minimo e del massimo sono collegati, mi sembra plausibile che una per quanto piccola percentuale sul totale della miscela carburata provenga dal circuito del minimo.

se ne sei convinto, perché non provi?

Edited by IRCANODR177

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, FrancescoVespista dice:

...

In ogni caso, preferisco montare su motori pepati getti sempre un po' più grandi che un po' più piccoli per le possibili conseguenze su esposte.

Buona domenica.

Buona domenica anche a voi ... e visto che fuori piove in campagna/montagna non si può far nulla, per cui si lavora di vespa. In realtà al momento sono alle prese con un Ape:

A parte la parentesi sull'Ape, volevo aggiungere che mi trovo d'accordissimo con FrancescoVespista quando dice che è meglio un punto in più di getto del minimo rispetto a un punto in meno. C'è un "ma" in tutto questo ... :( Proprio così facendo sul mio vespino 50 (elaborato 85) ho bruciato un tot di candele nel giro di pochissimi km. Sicuramente dovuto anche al fatto che lasciavo girare il motore al minimo per parecchio tempo ... Insomma, come con tutte le cose, va trovato il giusto equilibrio!

Dal mio punto di vista e secondo logica, il getto del minimo butta carburante a ghigliottina aperta tanto quanto ne butta al minimo. Non vedo perché dovrebbe essere di più o di meno. La quantità è poi così impercettibile che probabilmente non fa una gran differenza quando la ghigliottina è molto aperta. Sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minuti fa, Kaliningrad dice:

Fatto sta che, nell'uso normale, il getto del minimo è d'obbligo. Dal momento che, come ha detto Francesco, i pozzetti del minimo e del massimo sono collegati, mi sembra plausibile che una per quanto piccola percentuale sul totale della miscela carburata provenga dal circuito del minimo.

Cosa intendete per pozzetti? La vaschetta con il galleggiante? Se così fosse mi sembrerebbe logico; è lì che finisce la benzina dopo il filtrino d'ingresso ... per cui è solo lì che potranno attingere tutti e due i getti ...

Edited by Kalimero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...