Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.

Kikko10

Utenti Registrati
  • Content Count

    107
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1
  • Points

    26 [ Donate ]

Kikko10 last won the day on June 20 2014

Kikko10 had the most liked content!

Community Reputation

2

About Kikko10

  • Rank
    VRista Junior
  • Birthday 10/12/1983

Personal Information

  • Città
    Belluno
  • Le mie Vespe
    Vespa 50 Special (1973); Vespa P 125 X (1981)[VNX1T].

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Buongiorno di nuovo. La Vespa presenta ancora gli stessi problemi. Ho pulito la sede dello spillo e cambiato il filtro dell'aria con uno nuovo. A volte prende alla prima spedivellata, spesso solo a spinta.
  2. Aggiornamento: in questi giorni di apertura del carburatore ho notato che il filtro dell'aria era ormai saturo e, tra l'altro, aveva un taglio alla base, praticamente sotto l'anello di acciaio che lo chiude sul carburatore. Con l'occasione ho deciso di prenderne uno nuovo, lo stesso del precedente, cioè un RAMAIR MV-005. In serata ho usato un po' la Vespa e mi sembra che la situazione sia migliorata: si accende alla prima spedivellata anche dopo averla tenuta ferma un paio d'ore. La domanda è questa: può il vecchio filtro dell'aria, magari pregno di impurità, averne impedito l'accensione per mancanza di aria? E che la Vespa si accendesse solo (o quasi) a spinta? Se così fosse ipotizzo che, una volta accesa, la compressione fosse sufficientemente forte da permettere all'aria di entrare comunque attraverso il filtro. E' una supposizione plausibile?
  3. Eccoci qua: - 177 Polini ghisa (1000km circa) - Carter motore svuotato, aperto, lavato, riportato in alluminio e raccordato (sul precedente Paramkit TSV in alluminio grippato 1000km fa) - 28PHBH Dell'orto + Pompa - Volano alleggerito - Dischi frizione (circa 5000km) con cestello in titanio - Accensione elettronica - Albero anticipato Mazzucchelli - Cambiati gommini, paraoli, carburazione e crociera circa 2000km fa - Scarico SIP Road 2.0 Non ricordo quali getti monta il carburatore, in ogni caso sono gli stessi che utilizzo da anni.
  4. Grazie, questa è una bella dritta. Il fatto che io abbia montato anche la pompa della benzina Dell'orto potrebbe inficiare l'ingresso nella benzina nel venturi?
  5. Ciao a tutti, dopo aver ripulito il carburatore e aver cambiato lo spillo con uno analogo a quello precedente (senza molla e con la punta rossa), i problemi rimangono gli stessi di prima: la Vespa fatica tantissimo a partire spedivellando, soprattutto da fredda, mentre non ha nessun problema a partire a spinta dopo pochi metri di corsa. Ad occhio, ma lo dico da meccanico "di emergenza" che si cimenta ad aprire la Vespa solo in caso di necessità, lo spillo vecchio non sembrava avere particolari lesioni così come il galleggiante che però non ho cambiato. Non ho pulito la sede dello spillo, è una cosa che ho scoperto di dover fare solo successivamente. Cosa consigliate arrivato a questo punto? Grazie ancora!
  6. Grazie a tutti, soprattutto per avermi tranquillizzato nonostante non esista certezza quando si parla di Vespa. Darò un'occhiata al carburatore ripulendolo per bene!
  7. Ciao e grazie per la risposta. E' un test che ho già fatto e che effettivamente non ho riportato. Ho provato sia a farla spegnere da sola che a chiudere il rubinetto qualche centinaio di metri prima di arrivare a casa. In entrambi i casi ho la sensazione che parta spedivellando senza particolari problemi (ma farò ulteriori test). Così facendo immagino possa trattarsi di un problema di carburazione, magari di spilli, dico bene? Se fosse così sarebbe il male minore e proverò ad aprire il carburatore e a dare una pulita magari cambiando lo spillo. La cosa che mi preoccupa è che questi sintomi ha cominciato a darli dopo essere andata su di giri per colpa delle poche gocce di benzina rimaste. Può esserci correlazione tra le due cose? Confermo nuovamente che il mezzo, in moto, non mi dà alcun tipo di problema rimanendo alle solite, per me ottime, prestazioni.
  8. Ciao ragazzi, ho un problema con il mio PX che non parte se non a spinta. Ho usato il tasto "cerca" per trovare topic già aperti ma nessuno è simile al mio. Un mese è mezzo fa, dopo aver grippato il 177 Parmakit in alluminio, ho montato un Polini 177 in ghisa. Ho fatto tutto rodaggio al 3% e gradualmente ho cominciato a "tirare" senza problemi. Sabato scorso, sbadato io perché non mi sono accorto di quanti chilometri avevo già fatto, mi sono trovato con le maledette 3 gocce di benzina nel serbatoio e il PX ha cominciato ad andare prepotentemente su di giri. Ho girato la chiave ma il motore non è sceso di giri fino a quando, troppi secondi dopo, non ho girato il gas e sì è finalmente spento. Panico: avrò scaldato o grippato? A spinta faccio i 200m che mi separano dal benzinaio, faccio il pieno, do una pedivellata e il motore riparte senza problemi. Torno a casa (5km circa di salita) "tirandola" per bene e va che è una meraviglia. Mi fermo un'oretta, provo ad accenderla ma non c'è verso, riesco a farla partire solo a spinta. Bestemmio anche perché domenica avevo un raduno. La mattina dopo, quindi, provo a farla partire e dopo 2 pedivellate si accende. Durante il raduno percorro quasi 100km stressandola a tutte le velocità e sento che va da Dio; le diverse soste fatte in giornata non mi creano alcun tipo di problema in fase di accensione. Alla sera, dopo aver tenuto il PX fermo per qualche ora, saluto tutti, provo ad accenderlo per tornare a casa ma non parte. Vado quindi a spinta e dopo pochi metri si accende. Da lunedì ad oggi sto provando ad accenderla ogni volta che torno a casa e, salvo rari casi tra centinaia di tentativi, si accende esclusivamente a spinta. Ho provato a fare ancora chilometri tirandola per bene e non ha alcun problema di compressione. Ho anche cambiato candela ma la situazione non è cambiata. Cosa può essere?
  9. Ciao ragazzi, torno su questo topic da me aperto per chiedere un consiglio a seguito di quanto capitato. Come descritto il mio 177 Parmakit TSV in alluminio con pistone VERTEX se n'è andato per sempre e al suo posto c'è un 177 Polini in ghisa. Ora, dopo aver fatto circa 400km di rodaggio, ho cominciato a spingerla un po' in montagna (dove abito) e purtroppo non c'è niente da fare, le prestazioni sono crollate soprattutto in accelerazione che era il momento nel quale la Vespa mi dava grandissime soddisfazioni. Sui rettilinei passava di poco i 100km/h, ma non mi interessava e non mi interessa raggiungere queste velocità sul dritto; ma in salite anche del 15% riusciva a fare sorpassi in tutta sicurezza con accelerazioni brucianti. La domanda è questa: premesso che andrò a farla carburare per la prima volta dopo il rodaggio nei prossimi giorni, e consapevole che il ghisa non va come un alluminio, che si può fare per alzare le prestazioni? Il "mago" della Vespa della mia zona e mio meccanico di fiducia continua a sostenere che la differenza è impercettibile ma io me ne sto accorgendo...eccome! Questo è/era la composizione del motore con la cronistoria degli ultimi mesi che tengo segnata su un libretto: maggio 2018, 67770km (momento dell'acquisto del mezzo da un altro privato): - 177 ParmaKit TSV in alluminio con pistone VERTEX - 28PHBH Dell'orto + Pompa - Volano allegerito - Dischi frizione (con circa 1500km) con cestello in titanio - Accensione elettronica - Carter motore svuotato, aperto, lavato, riportato in alluminio e raccordato - Albero anticipato Mazzucchelli - Scarico SIP Road 2.0 Novembre 2018, 69430km: - Aperto il motore - Cambiati pneumatici, gommini, paraòli, carburazione, crociera, cavi frizione, cavi freno, ganasce freni - Frizione e pistone non cambiati perché perfetti - 18hp rilevati sul rullo. Giugno 2019, 70395km: - Grippato pistone in data 08/06/2019 - Aperto il motore e sostituito il 177 ParmaKit TSV in alluminio con un 177 Polini in Ghisa Grazie! P.S. Ho scritto in questo topic per dare un senso a tutta la storia. Se sono "off-topic" provvedo ad aprirne un altro, grazie.
  10. Non ci ho proprio pensato. L'ho guardato per bene e ho visto solo le due righe citate più sopra, che sono quelle che mi ha indicato il meccanico.
  11. Ciao. Aggiorno qual è la situazione, magari può servire a qualcuno in futuro. ieri ho portato la Vespa dal mio meccanico di fiducia credendo e sperando che il problema fosse elettrico, come descritto qui sopra. Alla prima pedalata aveva già fatto una faccia perprlessa; alla seconda aveva scosso la testa. Morale della favola: il motore è stato aperto nella serata di ieri e ha sentenziato la rigatura del pistone del 177 Parmakit in alluminio. Oggi, in tempo record, ho già ritirato il mezzo ed è in rodaggio con il nuovo Polini 177 in ghisa. Il fatto che abbia cambiato produttore e materiale del GT non mi convince ancora, sebbena la scelta sia caduta lì su consiglio di chi ne sa più di me.
  12. Ciao a tutti di nuovo. Appurato che il problema dello "sporco" tra gli elettrodi è presumibilmente di carburazione, sabato pomeriggio ho deciso di fare un bel giro, di tirarla un po' e di sentire come andava. Dopo circa 30km la Vespa si è spenta completamente di colpo, senza borbottii o altri sintomi. Ero ai 50km/h, ho accostato e l'ho posteggiata prima di caricarla ieri sera su di un furgone. Deduco il problema sia stato elettrico perché non c'era alcuna scintilla né sulla candela, né sulla forchetta. Oggi, con la Vespa nel mio garage, ho provato a cambiare la bobina (che avevo cambiato già due mesi fa) mettendone una nuova; ora c'è scintilla ma la Vespa non ne vuole sapere di partire. Aggiungo, cosa che non avevo riportato in precedenza, che 10 giorni fa, sotto la pioggia, la Vespa si è spenta per poi ripartire dopo 5 minuti. Che può essere? I problemi di questi ultimi giorni che ho descritto qui e nel primo post, possono essere correlati?
  13. Grazie, mi hai tolto il dubbio che stessi per fare dei danni più gravi. Farò come suggerito.
  14. Ciao ragazzi, ho un PX125 con il 177 Parmakit. Ha la sua bella elaborazione, che se volete vi descrivo, ma non ha mai dato problemi. Questa mattina parto da casa e dopo al massimo 50 metri la Vespa si spegne. La spingo fino al garage, apro la candela BR8ES e vedo un pezzettino di "qualcosa" tra gli elettrodi. Pazienza, pensavo fosse un problema della candela che ormai ha un anno. Mi faccio i miei 50km di giro e, quasi arrivato a casa, mi si spegne. Guardo ancora la candela e c'è nuovamente un pezzettino tra gli elettrodi, questa volta senz'altro di metallo (foto) . Ho cambiato candela, mettendo la nuova BR8ES, e l'ho portata fino a casa. È pericoloso? Non sento alcun problema al motore che va benissimo come sempre. Grazie.
  15. Vi ringrazio per i suggerimenti ben graditi. Avevo letto in altre discussioni che ci sono Vespisti o Vespa §Club che sono disseminati sul territorio italiano in caso di necessità, soprattutto meccaniche/tecniche. E' una cosa obsoleta o esiste ancora questa "rete" nel Paese?
×
×
  • Create New...