Jump to content

Toivonen

Utenti Registrati
  • Posts

    140
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Toivonen

  1. grazie per il contributo, si, sicuramente ci sono mozzi a logo quadro anche precedenti, circa i mozzi il punto è che ci sono diversi conservati che hanno la versione con i due simbolini e "2C".
  2. buongiorno a tutti, un piccolo aggiornamento (ieri avevo scritto un papiro, ma si è cancellato, provo a fare una sintesi della sintesi) come forse sapete sto facendo il punto sugli ultimi elementi in preparazione del restauro finale della mia N unificata, cercando foto su forum (vivi e defunti ) per le questioni logo su forcella e mozzo mi son imbattuto in una vecchia discussione di @alfred https://www.vespaforever.net/forum/topic.asp?TOPIC_ID=13181&whichpage=1 nella quale, durante il restauro della sua "Mimma" rossa del '64, sul suo ammortizzatore posteriore compare la punzonatura di tipologia analoga a quella che troviamo sui carter, a indicare la produzione degli elementi, leggiamo 10/64 ma soprattutto c'è la punzonatura "N" allora, abbiamo ulteriori tracce della denominazione N già in produzione '64, che ha range di telai 6931 - 61346 Ho fatto allora il seguente ragionamento... se la N non è l'Unificata probabilmente diventa N la 50 all'introduzione della rossa e ametista in gamma, con uniformità di produzione con la verde (non più in tinta alcuni dettagli per la verde, elementi condivisi vedi pallino e non trattino su fusioni manopole e volanti ecc.). Domanda 1, esiste un dato preciso matricolare/telaio sul cambiamento dei dettagli della "verde" (pallino/trattino) al posto di un più generico '64? perché Piaggio (salvo eccezioni) presentava la gamma dell'anno successivo a settembre la stessa entrava in produzione tra settembre e ottobre, avrei pensato quindi che a settembre '64 arrivavano le rosse e le grigie e la 50 diventava "N". Online ho però trovato una ametista, però restaurata, di range 1xxxx e considerando che a gennaio eravamo già a quasi 7000 non ci ritroveremmo con la previsione di settembre. Tutte le altre rosse e grigie trovate online conservate/restaurate hanno telai "bassi" 3xxxx alti/4xxxx, e questi sarebbero dati compatibili.
  3. ciao @SEBASTIANO72e grazie per il messaggio. Facendo un po' di ricerche anche qui... il mozzo senza logo e con "2C" e i due piccoli loghi sembra essere ricorrente su conservati... Grazie per il contributo che vorrai dare!
  4. Buongiorno a tutti e bentrovati... continuano le peripezie ormai ventennali per il restauro della mia 50 N di famiglia, ho fatto da poco 40 anni e, FORSE, questa è la volta buona che la ripristino. Comprati nel tempo i ricambi che servono, le vernici, sto facendo l'ultima "List" (ho fatto un dossier su cosa fare/come fare), mi son imbattuto sulla forcella prima (vedi topic sui loghi quadri sulle forcelle 50 N, pare che non ci siano) e, complice giornata di pioggia, ho rimosso la ruota anteriore per dare un'occhiata alla futura riparazione da fare), sul mozzo: ho cercato di pulirlo ma pare che io non abbia il logo, almeno non è visibile (ci devo ritornare per pulire meglio con diluente nitro, oltre allo sporco è anche stata verniciata in malo modo da montata nel 1992), quello che si vede è un "2C". Ho provato a fare delle ricerche online e ho trovato un mozzo in vendita che pare riportare lo stesso nello stesso punto, assieme ad altri due simboli in punto diverso del mozzo. Tra l'altro il mozzo monta ancora le ganasce originali La cosa che mi perplime è che un altro amico vespista, con una 50 N 1966, ha un mozzo senza logo quadro ma che pare riportare i due simboli di cui sopra (ma non il 2C, almeno dalle foto che abbiamo in archivio). In ambo i casi, mio e del mio amico, mi sembra strano che sia stato sostituito il mozzo (la sua vespa era coeva in praticamente tutti i dettagli, la mia è stata riverniciata nel 92 ma è sempre stata in famiglia e mio padre non ricorda assolutamente una sostituzione del mozzo), allora chiedo, vi è mai capitato di trovarli/riconoscete questi dettagli? Oltretutto nel video del caro Edo di "Quelli della Ruggine" su YouTube Edo dice che non sempre gli è capitato di trovare il logo quadro, e su forum cercando topic di restauri di Vestine complete e coeve ho trovato un altro utente con lo stesso mozzo. Ne sapete qualcosa?
  5. purtroppo in tantissimi abbiamo problemi con quella parte della forcella, io ce l'ho ad esempio nella porzione posteriore. In quella anteriore, dove ci dovrebbe essere il logo, invece il tutto dovrebbe essere integro. Se tutto va bene dovrei smontarla per riverniciare la vespa (e la forcella dovrà essere riparata), vediamo se salta fuori o se abbiamo ulteriore conferma che sulle 50 il logo non ci sia (non capisco perché, però, fare una forcella con il logo e l'altra senza, se il ricambio è sostanzialmente identico)
  6. ciao, e grazie per il messaggio. Quando potrai controlla, perché il tuo intervento potrebbe confermare che il logo era presente sulle forcelle nuova 125 ma non 50. Sulla 50 di Alberto il logo non c'è, sulla mia potrebbe esserci ma non si vede bene perché attualmente è sciaguratamente ricoperta di catramina. Fammi la cortesia, quando vai in garage controlla e vedi se c'è da qualche altra parte
  7. screecit mi ha inoltrato foto di forcella dove si vede il logo non è però in grado di dirmi se si tratta di una forcella per vespa 50 o di 125 nuova (e sulle seconde sappiamo come le montassero). Forcella con ingrassatore e ammo tipo largo. Aspettiamo @Omobono Tenni
  8. Ecco le foto ricevute da Screecit. Direi che, almeno nei periodi di convivenza, N stia per Normale e L per Lusso. come abbiamo già detto il punto è che N compare anche in periodi precedenti all'introduzione della L, quindi... credo che a questo punto, a meno che non escano documenti nuovi, la teoria fatta in precedenza possa essere buona: N sta per "Nuova" e riferisce alla Unifica, e diventa "Normale" quando in gamma esordisce la lusso. Un'altra possibilità è che Piaggio introduca la denominazione N per Normale sapendo che da lì ad un anno arriverà la lusso. insomma, credo che sia la teoria più giusta, a meno che non saltino documenti (bolle, ordini ecc.) di vespa pre Unificate con nome N
  9. ciao, puoi postare una foto del logo sulla forcella? non ho ancora avuto modo di controllare ma la mia forcella dovrebbe avere l'ingrassatore (Vespa con motore 10/65)
  10. ciao, avevo visto il topic, assieme a quelli di Alfred dove posta foto. Con il buon Alberto Special Elite abbiamo visto che pare che la mia abbia anche una forma leggermente diversa della fusione del piatto di supporto parafango, almeno rispetto alla sua '66. Comunque continuo di là se no facciamo casino
  11. Ciao, ho provato a rivedere tutti i topic di restauro di Vespa 50 ma non ho trovato foto del logo, nemmeno su VOL Vediamo se @Omobono Tenni riesce a recuperare una foto della sua, dice di aver visto il logo Beh rara è una parola grossa
  12. ciao, abbiamo visto le foto di Alfred ma non abbiamo trovato, per i periodi che ci interessano, info. La mia è una Unificata dell'ottobre '65, e non siamo riusciti a trovare online foto di loghi quadri sulla forcella
  13. ragazzi buonasera, scusate se uppo topic vecchio ma il tema è quello. Volevo chiedere, conoscete uno verniciatore davvero di qualità? Ricordo anni fa di averne utilizzato uno, se non erro Max Meyer, per sverniciare i cromodora di una uno turbo, applicato... classico sistema, la vernice si gonfiava e poteva essere rimossa comodamente e senza nemmeno graffiare. Sono andato in ferramenta e ho acquistato uno "sverniciatore forte" tale marca Fidea, volevo rimuovere la vernice su alcuni cerchi in modo da vedere di far riaffiorare il logo piaggio, ma... niente di niente. Non rimuove nulla di nulla. Mi sono allora recato da un rivenditore (che mi aveva fatto la vernice a campione per la Vespa), mi ha detto che non ne ha perché come per la nitro non sono più in produzione. Quindi... avete comprato recentemente uno verniciatore davvero efficace e che consigliereste? tra l'altro...c'è un punto dove la vernice (orrida) della mia vespa, apposta su quella originale, pare stia mollando... ho provato con un po' di cif e sembra mollare... quindi, prima di andare in sabbiatura e nuova verniciatura di restauro, volevo fare il tentativo della morte, non vorrei che saltasse fuori la sua vernice originale e tutto cambierebbe
  14. buonasera ragazzi, con il buon amico Alberto Special Elite stavamo discutendo di una riparazione in proiezione restauro della mia 50 N unificata del 1965, hanno messo una staffa in corrispondenza di uno dei fori per il parafango. Leggevamo che le forcelle della produzione N dovrebbe vedere cambiamenti tra il '63 e il '65 (ma non si specifica, appunto, se per '65 si intende la 50 "Nuova", quella dai 3 colori sportellino piccolo, o se si riferisce ad un generico periodo di produzione, quindi sportellino E unificate. Al netto di questo... le forcelle hanno il logo Quadro? abbiamo difficoltà a trovar foto in rete (abbiamo trovato una dove ci dovrebbe essere, si vede male, ma dovrebbe essere di una 125 nuova) e in un topic abbiamo trovato anche che quelle a logo quadro (le 50, non le forcelle) non hanno il logo che compare con l'introduzione del logo esagonale 8e qui ci sono, abbiamo anche verificato "in casa"). Avete qualche info in più? anche a riguardo dei diversi cambiamenti (si legge di differenze di lunghezza, di differenze su lunghezza e larghezza della fessura per il bloccasterzo, e poi ci sono le forcelle 90 e 50 ss che non abbiamo capito a cosa serva un piccolo supporto sotto il "piatto" dove si fissa il parafango, e son ancora diverse). Grazie!
  15. Puoi postare i documenti che citi? qui un elemento trovato online sarei sempre più propenso per il ‘N’ per ‘NUOVA’ per (e dalla) la gamma ‘64-‘66, poi la ‘N’ a indicare ‘NORMALE’ dall’arrivo della L Lusso in poi
  16. la Vespa 50 è già "N" prima del lancio della lusso, quindi "N" non sta per normale (come sarebbe stato logico) al momento del suo primo utilizzo.
  17. potresti postare il listino di cui parli? qualcuno di voi ha altre bolle di collaudo?
  18. Eccola. Quindi l’Unificata era già ‘N’ prima dell’arrivo della ‘L’. Sui depliant con ‘L’ già presente si parla ancora di ‘Vespa 50’ senza dicitura. per tagliare la testa al toro bisognerebbe avere un documento di collaudo o similare, insomma uno di quelli che prevedeva il timbro, per un veicolo di telaio inferiore al primo Unificato (92877). Se in quello dovesse essere ‘Vespa 50’ allora la ‘N’ nasce con la 50 Unificata (e starebbe più per ‘Nuova’ che per ‘Normale’, imho)
  19. la Unificata è stata introdotta prima, la mia è stata prodotta a ottobre ed è 99xxx, considerando l'introduzione dell'aggiornamento omologazione, alcune foto trovate in rete, la stima della produzione mensile e il primo telaio Unificato 92877 l'Unificata (quindi, in questa sede viene aggiunta "N" e quindi sta per "Nuova"?) nasce a fine maggio (il 26) 1965
  20. ecco, questo sarebbe un contributo importante 114000 è già un telaio 1966, ma incompatibile con settembre e quindi la L non esisteva. Riesci a recuperare una foto?
  21. edit, mi era venuto un dubbio... sono andato a controllare e... almeno con un telaio range 140xxx c'era un riconoscimento interno "N" il range 140, considerando che la produzione Vespa 50 1966 termina con 155460, dovrebbe essere compatibile con una produzione da settembre '66 in poi (quindi con "L" introdotta), e avrebbe imho senso la differenziazione in "N" (e allora sarebbe "Normale" e "L" "Lusso". certo, se avessimo documentazione di questo tipo PRECEDENTE al settembre '66 dovremmo trovare altra spiegazione, ma io mi sentirei di sposare questa tesi.
  22. ragazzi, buonasera e grazie a tutti per la partecipazione. Tutto quello che avete postato... l'avevo già incontrato. Ed è quello su cui io ho basato ciò che vi ho riportato in testa al post. Volevo sapere se "N" fosse riportato da qualche parte in documentazione UFFICIALE Piaggio, perché non mi risulta. Il sito del museo, come notato dal forumista, non è affidabile, per Vespatecnica la mia Vespa 50 Azzurro Chiaro Unificata del '65 non dovrebbe esistere e i forum sono utili ma non molto concordi. Mi permetto di aggiungere che l'introduzione della Unificata può essere fatto risalire, con buonissima approssimazione, all'aggiornamento dell'omologazione scarico del 26 maggio '65. Nel pratico, faccio un riassunto, abbiamo: 1 Una "Vespa 50", presentata a settembre '63. Questa possiamo chiamarla "Prima serie", per capirci è solo in verde, ha forcella cerchi e copriventola in tinta e scritta a ribattini. 2 Una "Vespa 50" produzione fine '64/maggio '65-telaio 92876, possiamo chiamarla "Seconda Serie", è quella sempre a sportellino piccolo, lievi differenze, tre colori con la verde che ha però i dettagli in alluminio come le altre) 3 Una "Vespa 50" telaio "Unificata" dal maggio '65 telaio 92876. Molti dicono che questa sia la "N", ove "N" sta per "Nuova". Non ho però alcun riferimento su documentazione Piaggio 4 Con l'arrivo della "L" versione Lusso alcuni cominciano a chiamare la "Vespa 50" "N" per indicare la versione "Normale". Anche qui, non ho nessun riferimento su documentazione Piaggio. Poi Arrivano R e Special. Nella pratica comune si indicano come "N" (e in tal caso... "N" di "Nuova"? "Normale"? BOH!) le "Vespa 50" faro tondo tutte, escluse le "Lusso", dal lancio del '63 fino all'introduzione della R(oltre ovviamente a S, SS et similia).Ma sui documenti Piaggio si trova solo "Vespa 50" e V5A1T I Depliant della "prima serie" chiamano la vespa "Vespa 50", stessa cosa i depliant della "seconda serie" e stessa cosa i depliant della Unificata, che però identifica la versione "Lusso". Quindi chiedevo se ci fosse qualcosa che non conosco. Io... a fronte di quanto detto su sarei più orientato a chiamare "N", pur nella consapevolezza che Piaggio non l'ha mai chiamata così, le "Vespa 50" "Unificata" a partire dall'introduzione della L, leggendo in quel "N" non tanto un "Nuova" quanto un... "Normale". Quindi N e L, "Normale" e "Lusso". Se qualcuno ha documenti che possano essere utili a formulare una ricostruzione ovviamente è il benvenuto.
  23. Cari amici forumisti, buongiorno a tutti. Sono possessore di una Vespa 50 Unificata del 1965, da sempre in famiglia (qualcuno ricorderà le mille peripezie). Siccome è un mezzo al quale sono legatissimo in maniera affettiva, ed essendo sciaguratamente stata "restaurata" nel '92 (ero troppo piccolo, ne avrei fatto un conservato), ho allestito un Dossier per un ripristino a condizioni di fabbrica (adesso manca solo l'ultimo step... i fondi per il carrozziere). Nel frattempo me la godo ogni giorno. Detto questo, nel corso della mia avventura (sono 20 anni che voglio ripristinarla, ma solo da uno è di nuovo operativa in strada) ho ovviamente dovuto "studiare" la storia del modello e dei suoi dettagli. Ma c'è una cosa che ancora proprio non mi è chiara. Si usa (e abusa :D) del termine "N" accanto alla Vespa 50 faro tondo, quella che nasce nel '63 e da lì in poi, quella che vede l'affiancarsi della "L" prima e la sostituzione con la "R" poi, fino all'arrivo della "Special". Nel corso del tempo ho trovato diverse informazioni, tutte discordanti tra loro: 1) la Vespa 50 sportellino piccolo (da qui in poi la indico con sp) del '63 si chiama ufficialmente "Vespa 50", non "Vespa 50 N" 2) la Vespa 50 sp del '63 si chiama "Vespa 50 N" dove "N" significa "Normale" 3) la Vespa 50 sp del '63, primo anno di produzione da settembre '63 fino a fine '64 (disponibile solo nel colore verde, con scritta Vespa 50 con ribattini) è la "Vespa 50 prima serie" 4) la Vespa 50 sp che arriva a fine '64 (model year '65), quella che vede l'arrivo del rosso e del grigio ametista tra i colori disponibili, è la "seconda serie" (classificazione non ufficiale, per comodità, conseguenza della definizione, anch'essa non ufficiale, di "Vespa 50 prima serie" dei punti 1 e 3) 5) la Vespa 50 "unificata" che arriva a fine maggio '65, con i cambiamenti che ben conosciamo (sportellino grande, carter larghi ecc.) è lei la vera "Vespa 50 N", dove "N" sta per "Nuova", e da qui in poi tutti i telai V5A1T non "L" sono "N" Ora, a prescindere pubblicazioni varie, Vespatecnica, sito della Piaggio e compagnia bella... ma la verità qual è? Io, dopo tutto, sarei orientato a definire "N" proprio la Vespa 50 a partire dai telai "Unificato", e quindi a leggere quella "N" come "Nuova", ma a tutt'oggi mi risulta che NESSUNA documentazione interna Piaggio del tempo abbia mai usato, per i telai non "L", non "R", non "Special" dicitura diversa da "Vespa 50", riferendo invece molto più spesso a "V5A1T". Avrebbe avuto senso iniziare a usare la denominazione "N" come "Normale" proprio all'introduzione di una versione "L" (quindi dopo l'arrivo della versione a telaio unificato), ma... Quindi vi chiedo... avete qualche info, documento alla mano da poter postare, di come stiano le cose?

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...