Jump to content


50 L 69


andre84
 Share

Recommended Posts

Il 24/9/2022 at 09:06, andre84 dice:

Ho fatto qualche calcolo sono partito da circa 210mila dell'anno 67 e ho sommato tutti gli esemplari prodotti fino al 69. Mi risulta circa 350mila. Avrei trovato un Carter buono numerazione sui 340mila..penso possa essere proprio adatto al mio telaio.. Sperando tratti sul prezzo perché chiede troppo. 

Secondo me  350.000 troppo alto per 69.   Tu  giustamente parti da 210.000 utilizzando come dato  i miei numeri motore, ma conta che sono riferiti a produzione di luglio, quindi nella seconda metà del 1967

Io rimarrei sui 250.000-270.000 

 

Tieni presente che la produzione non è stata lineare, con il cambio telaio ci sono stati buchi di qualche decina di migliaia di pezzi  sulla sequenza numerica.

Produzione TOTALE   di  50 N L R con motore  V5A1M dal 1963 al 1971

 

50N 1963-1971   273274 pz    * inclusi carter stretti sportellino 63-65

50L 1966-1970   127993 pz

50R 1969-1971    52187 pz       *fino telaio 752188

 

Totale  453454 pz

quindi è verosimile che quel carter di cui hai postato foto 428.000 appartenga ad una delle ultime 50R prima serie

 

 

Link to comment
Share on other sites

Il 24/9/2022 at 08:55, andre84 dice:

Sto iniziando a cercare anche altri ricambi, mi è stato detto da un venditore di pezzi, che il fanale riprodotto siem non si adatta al meglio nel manubrio, e che praticamente non entra... Sinceramente mi sembra una grande balla, solo per il fatto che lui ha l'originale e probabilmente è solo un metodo per rifilarmelo...anche se l'originale è comunque meglio credo. 

 

Fermo restando che un faro originale è sempre meglio di una riproduzione, il faro repro SIEM by GRABOR come dimensioni è identico all'originale, anche perché GRABOR GM con l'acquisizione del marchio SIEM-TORINO  ha acquisito anche gli stampi originali . Quindi che non montino è una grande ca**ta.

Una differenza di rilievo tra vecchio e  nuovo è il materiale della parabola, in vetro con trattamento di alluminatura nel primo, in metallo cromato sulla riproduzione. 

Link to comment
Share on other sites

Perfetto grazie @exstremesempre preciso e di aiuto. Si pareva strano pure a me che si mettessero a fare fanali che non adattano al manubrio..

Intanto ieri ho recuperato un motore logo scudetto 6 cifre seriale 137xxx so che è di vespa precedente alla mia e dalla ricerca forse 50 n del 66.. ho preso il blocco perché era a prezzo abbastanza basso Carter gemelli non lavorati, anche se ha un mix di componenti come accensione pk e altre cose (l accensione pk non mi dispiace in quanto ne cercavo una per la special) ..

Nell'aprire il Carterino che in realtà era solo poggiato, purtroppo noto che l interno campana è abbastanza coperta da ruggine i rapporti sono 22/63 quindi penso di dover recuperare giusto i Carter o spero altro.... Presumo che anche ingranaggio messa in moto sia nelle stesse condizioni, questi componenti vale la pena provare a liberarli dalla ruggine e nel caso con quale metodo? Sono completamente invasi.. Invece l albero motore stranamente sembra ok e così cilindro.. Evidentemente il motore è rimasto aperto nel lato frizione in zona umida. Per ora lo smembro, mi sistemo i Carter e provo a recuperarci qualcos'altro, poi se trovo dei Carter della numerazione che mi interessa, procederò con quelli ma solo per pignoleria, altrimenti volendo potrei dedicarmi a questi in mio possesso.. 

Link to comment
Share on other sites

57 minuti fa, andre84 dice:

Perfetto grazie @exstremesempre preciso e di aiuto. Si pareva strano pure a me che si mettessero a fare fanali che non adattano al manubrio..

Intanto ieri ho recuperato un motore logo scudetto 6 cifre seriale 137xxx so che è di vespa precedente alla mia e dalla ricerca forse 50 n del 66.. ho preso il blocco perché era a prezzo abbastanza basso Carter gemelli non lavorati, anche se ha un mix di componenti come accensione pk e altre cose (l accensione pk non mi dispiace in quanto ne cercavo una per la special) ..

Nell'aprire il Carterino che in realtà era solo poggiato, purtroppo noto che l interno campana è abbastanza coperta da ruggine i rapporti sono 22/63 quindi penso di dover recuperare giusto i Carter o spero altro.... Presumo che anche ingranaggio messa in moto sia nelle stesse condizioni, questi componenti vale la pena provare a liberarli dalla ruggine e nel caso con quale metodo? Sono completamente invasi.. Invece l albero motore stranamente sembra ok e così cilindro.. Evidentemente il motore è rimasto aperto nel lato frizione in zona umida. Per ora lo smembro, mi sistemo i Carter e provo a recuperarci qualcos'altro, poi se trovo dei Carter della numerazione che mi interessa, procederò con quelli ma solo per pignoleria, altrimenti volendo potrei dedicarmi a questi in mio possesso.. 

 

Se il carter 137.000 che hai comprato  e è bello, lavora serenamente su quello,  il seriale  consono all'anno è solo uno sfizio. Puoi  restaurare e girare tranquillamente con questo e continuare  comunque la ricerca. Quando lo troverai al giusto prezzo allora  poi farai lo swap.

Non so come tu voglia configurare  la termica del motore, ma la 22/63 elicoidale è solitamente utilizzata su 102cc (alesaggio 55mm), impensabile da usare se lo volessi  50cc: in tal caso l'originale è 18/67 sempre elicoidale.

Per ingranaggi  / cambio / minuteria motore arrugginita sempre il vecchio metodo spazzola a filo ottonato su mola, e pulisci dente per dente, poi irrorare tutto con WD40. In alternativa tutto  a mollo in rimox, poi pulire ed asciugare tutto , sempre con wd40.

Link to comment
Share on other sites

Io mi trovo molto bene con questa configurazione non spinta nella mia 50n unificata del 67':

Campana 18/67 originale piaggio senza parastrappi 

Pignone DRT da 19'' su campana 18/67 (che pertanto diventa 19/67)

Cerchi modificati FA per utilizzare le gomme da 10'' al posto delle originali da 9'' (che tengo conservate per esposizione statica ma che ho sempre trovato pessime per stabilità e sensazioni di guida). 

Gruppo termico 75 dr 3 travasi 

Marmitta originale Piaggio IGM 

Carburatore 16/10 

 

Con questa configurazione la vespa è piuttosto piacevole e si può immaginare qualche breve giro fuoriporta senza avere velocità di crociera troppo basse e pericolose per il traffico odierno. 

Il salto tra la seconda e la terza è pronunciato e non sempre la potenza esigua del motore riesce a sopperirlo in salita, ma questo è un difetto tipico del modello 3 marce non un errore della mia configurazione. 

 

Ultimo appunto merita il pignone da 19 DRT: i primi 500 km è molto/troppo rumoroso.  Fa un fischio tipico dei denti dritti specialmente in rilascio. Tuttavia superato il chilometraggio di necessario rodaggio si assesta e diventa a mio parere un'ottima scelta per allungare quel poco di più il rapporto.  La differenza rispetto al pignone da 18 è comunque minima e non so se vale la pena della spesa (io lo avevo già da tempo inutilizzato). 

 

Anche io avevo dei carter che senza accorgermene avevano preso umidità con relativa abbondante ruggine creatasi in zona camera di manovella. Con la "pallinatura" ho risolto ed i carter son tornati nuovi. 

Edited by Omobono Tenni
Link to comment
Share on other sites

@exstremebene allora mi baso su questo, era giusto per pignoleria cercare il motore più o meno della mia numerazione anche per il logo.. ma credo che essendo buono andrò con questo. Il motore lo farò con tutto originale rapporti, GT ecc anche perché devo passare il collaudo... Eventualmente farò delle leggere modifiche recersibilissime esterne per avere quel leggero sprint in più.. E comunque ho da parte già altri 2 motori di cui uno che avevo rifasato ed elaborato anni fa se proprio volessi cambiare le cose.. Ma preferisco che ci sia la componente base originale.

Per gli ingranaggi ok proverò a recuperare il tuttoncon pazienza. 

@Omobono Tenni si infatti nella 50 R che avevo, inizialmente giravo con i 18/67 Dr 75 poi ci avevo abbinato un 19 di carburatore e anche una semi espansione e modifica cerchi 9 to 10 per tamburi piccoli..tutto reversibile.. La vespa era davvero godibile anche senza il pignoncino che in realtà non ho mai provato.. Poi ero passato a un motore rifasato che ho tuttora, senza toccare il suo che purtroppo avevo venduto con la vespa e di cui ancora me ne pento.. 

Link to comment
Share on other sites

Sto segendo il restauro...sarà che non faccio restauri ma ricondizionamenti...però di solito io incomincio con curare il telaio che è quasi sempre la parte più impegnativa per mè, nonchè le altre parti strutturali...novità sul quest'ultimi?...

 

Edited by oscar888
aggiunta
Link to comment
Share on other sites

Per ora sono fermo... Mi ci dedico più in là, ora mi sto limitando a reperire quel che mi manca. Ho trovato Mozzo e flangia posteriore.. Avrei trovato anche dei cerchi, originali.. Mi chiedevo anche per quanto riguarda la qualità, se fosse meglio prenderli direttamente nuovi, oppure quelli dell epoca per poi sabbiarli e verniciarli.. 

Link to comment
Share on other sites

Eh...dipende dalle condizioni. Solitamente dopo molti anni la ruggine aggredisce molto in profondità il ferro dei cerchi creando dei veri e propri crateri, ed anche se li fai sabbiare non sarebbero più molto sicuri da utilizzare (a meno che tu non metta la vespa in salotto). 

Se intendi usarla, io starei per i cerchi nuovi, tanto come costo tra sabbiare e verniciare siamo li...

Link to comment
Share on other sites

Ne ho trovato messi bene con velo rugginoso leggero ma certamente andranno sabbiati, quindi in ogni caso un po di materiale va via.. Vabbè se sono buoni quelli riprodotti li prendo nuovi e via.. 

Link to comment
Share on other sites

Io ho optato per una coppia di cerchi originali ripristinati da 9" con pneumatici d'epoca superga nel caso volessi ammirarla in salotto o per raduni a breve raggio d'azione. Con buona pace dell'originalità ma con tanta sicurezza in più uso regolarmente le ruote da 10" con pneumatici SIP classic che riprendono come disegno le gomme di prima dotazione dell'epoca ;) 

Nell'uso quotidiano, che comprende anche piccole gite fuoriporta, preferisco sempre partire da zero: cerchi nuovi, gomme nuove e camere d'aria nuove. 

 

Piccolo appunto: con i cerchi più grandi il cavalletto originale diventa corto e va modificato ;) 

Edited by Omobono Tenni
Link to comment
Share on other sites

Sulla sicurezza non si scherza ma il fatto è che cerchi decenti dell epoca a prezzo umano non li danno, per poi rischiare che siano anche storti... Bo vedrò..... Vabbè questa 50 L sarà una vespa più da passeggio nel breve raggio. Intanto ho trovato un buon fanale siem dell epoca a buon prezzo e anche flangia e mozzo.. Pian pianino con calma cerco tutto ciò che mi manca, poi dovrò trovare un restauratore in gamba per il telaio..ho ancora in ballo altre 2 vespa mollate da anni per questioni di tempo. 

Link to comment
Share on other sites

Prova a fare una piccola ricerca su modelli conservati. 

Il riferimento lo fai con la numerazione del telaio. 

Esistono parafanghi più chiusi davanti (becco ad uncino) che sono i più vecchi e parafanghi meno chiusi davanti. 

Infine esistono le riproduzioni che hanno un becco davanti molto lungo.

Link to comment
Share on other sites

Il 1/10/2022 at 08:23, andre84 dice:

Qualcuno sa dirmi se tra parafango delle faro tondo e quello della special c è differenza nella forma/dimensioni? Devo reperire uno. 

 

 

Non c'è alcuna differenza tra parafango 50L/R  e 50 special

Entrambi a catalogo hanno lo stesso codice PIAGGIO:  100760. 

Lo stesso parafango lo montano qualunque 50 faro tondo da telaio 500000 in poi, 50 special (tutte) , 125 nuova, 125 primavera ed ET3.

Il parafango su 50N /90 ha invece  codice PIAGGIO:  91323:  a parte la mancanza dei fori cresta le proporzioni  sono identiche.

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

13 ore fa, andre84 dice:

Ho reperito un parafango senza fori della 50 n credo... Farò i fori per la crestina. Mi è stato detto che quello special è leggermente diverso. 

Vai tranquillo.

Sto cercando un parafango per 50L mela conservato. Se lo trovassi  mela della 50N, farei esattamente la stessa cosa, due fori per la cresta e via andare 😉

Link to comment
Share on other sites

@exstremeper quanto riguarda il parafango, chi me lo vende dice che lo special è leggermente diverso... E sinceramente mi suona strano... A meno che non ci siano effettivamente delle leggerissime differenze. "Vabbè chi vende può dire qualsiasi cosa..".... Però ha anche a disposizione quello special.. Sembra un venditore serio mi fornisce un po di roba a prezzo onesto.. Comunque se dovessi trovare un parafango verde mela ti avviso anche se sarà difficile. 

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Mi sono arrivati dei ricambi usati, tra cui un parafango.. A detta di chi me l ha venduto dice che è originale, una volta arrivato praticamente è storto tende di lato, non è che è una riproduzione poi riverniciato? Notavo già dalle foto che era strano.. Poi mi ha detto no vai tranquillo.. Una volta a casa noto che non sta in piano da come è storto. È recuperabile? Oppure ho preso una inc..... Penso più a quest'ultima.. Noto un fondo nero classico delle riproduzioni non vorrei lo fosse.. 

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, andre84 dice:

Mi sono arrivati dei ricambi usati, tra cui un parafango.. A detta di chi me l ha venduto dice che è originale, una volta arrivato praticamente è storto tende di lato, non è che è una riproduzione poi riverniciato? Notavo già dalle foto che era strano.. Poi mi ha detto no vai tranquillo.. Una volta a casa noto che non sta in piano da come è storto. È recuperabile? Oppure ho preso una inc..... Penso più a quest'ultima.. Noto un fondo nero classico delle riproduzioni non vorrei lo fosse.. 

metti una foto.

Cmq se il fondo è nero 99% è cataforesi, ergo riproduzione

Link to comment
Share on other sites

26 minuti fa, exstreme dice:

metti una foto.

Cmq se il fondo è nero 99% è cataforesi, ergo riproduzione

Si ha il fondo nero anche se un po usurato.. Ti ho scritto in messaggio privato 

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Acquisto del giorno, trovato un motore per puro caso per la vespa.. numero 258xxx quindi perfetto.. Avevo già preso un altro motore incompleto con numerazione più alta, ma questo essendo completo e con Carter gemelli e numerazione ideale non vi ho pensato due volte e l'ho portato a casa. Sembra anche ben messo... 

IMG_20221123_123441.jpg

IMG_20221123_124235.jpg

Link to comment
Share on other sites

Il 26/9/2022 at 09:29, exstreme dice:

 

Fermo restando che un faro originale è sempre meglio di una riproduzione, il faro repro SIEM by GRABOR come dimensioni è identico all'originale, anche perché GRABOR GM con l'acquisizione del marchio SIEM-TORINO  ha acquisito anche gli stampi originali . Quindi che non montino è una grande ca**ta.

Una differenza di rilievo tra vecchio e  nuovo è il materiale della parabola, in vetro con trattamento di alluminatura nel primo, in metallo cromato sulla riproduzione. 

Ciao 

Quello repro  con parabola in metallo cromato, come riflette la luce  ?

Grazie. 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...