Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


Gianluca102

Se la compra?

Recommended Posts

2 ore fa, Vespino84 dice:

Praticamente ste vespe non si possono più comprare, già con la targa originale e i documenti è impossibile trovarle poi dobbiamo trovare anche la provincia giusta 😂😂😂😂

Beh, ma con i mezzi d'epoca "comuni" è così. Solo in ambito Vespistico siamo disposti a strapagare un comunissimo PX con una targa qualsiasi. Motivo per cui il mercato "nero" delle Vespa è diventato così fiorente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, iena dice:

... Motivo per cui il mercato "nero" delle Vespa è diventato così fiorente.

Ciao iena, questa cosa del mercato nero che nomini ogni tanto mi intriga ... :mrgreen: Non abitassi così distante (in realtà si fa per dire; Verona non è poi così lontana ...) mi verrebbe voglia di venire a trovarti per conoscerti ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Kalimero dice:

Ciao iena, questa cosa del mercato nero che nomini ogni tanto mi intriga

In realtà in questo caso con "mercato nero" intendo la compravendita di Vespa di dubbia provenienza con targhe rifatte e numeri di telaio ribattuti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto condivisibile quello che dite, davvero. Per quello che ho avuto modo di vedere in giro, le Vespa in vendita sono prezziate dal venditore, un po' a prescindere dalla provincia di provenienza (quelle con targa originale dell'epoca ovviamente). Con questo intendo dire anche che, di due Sprint vendute in Lombardia, pari condizioni, una targata Milano e l'altra targata Napoli, il prezzo sarebbe probabilmente lo stesso. Il mercato dell'usato Vespa, per quanto ho percepito, è un mercato sovralocale...non so come dire...L'acquirente potrebbe arrivare da tutta Italia. E' più una questione di sensibilità di chi le acquista ambire ad una provincia piuttosto che ad un'altra.  Personalmente, non avendo vissuto gli anni delle frenesie scuteristiche e Vespistiche, e non essendomi affezionato ad una targa piuttosto che ad un'altra, mi affascina una Vespa targata Milano così come una Targata Salerno..trovo ugualmente poetico e affascinante il sapere che quella vespa ha potuto sfrecciare sotto le guglie del Duomo così come che ha scarrozzato qualcuno tutti i giorni per la costiera  Amalfitana!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Piccolo aggiornamento sulla sprint. Di tratta di telaio 13000 e il Contakm appare con fondo scala 110. Vi quadra....? A me no...fe25fc8bb90dea0926cc7d5aaa11f6e6.jpg

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dovrebbe portare quello tarato a 100, questo è stato introdotto dal 66/67 circa, anche sulle GT.

Se è molto tempo che è in vendita, o ha un prezzo troppo alto, o c'è qualcosa fuoriposto a livello più complicato di qualche componente fuoriposto.

Finchè non la visiona e controlla punzonature, documenti e stato generale del mezzo, si possono solo fare mille ipotesi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 22/10/2020 at 09:59, Kalimero dice:

Hai ragione, intendevo il mercato più sconosciuto, non alla luce del sole. :D Ora non mi sovviene il nome utilizzato in altre discussioni ...

Potremmo chiamarlo "dark web" vespistico....😎

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine il mio amico ha deciso per il portarsela a casa, dopo averla vista di persona con chi lo ha consigliato nella scelta: un suo cugino collezionista di Vespe. 
Molto strano il fatto che sul certificato storico ASI compaiano i dati:

TELAIO VLB1t 0103**

ANNO DI COSTRUZIONE: 1966

Inutile dirvi che le cose non mi tornano. Non so se prender per oro colato quello che è riportato su VT, dove fino al telaio 26478 si fa riferimento alle sprint prodotte nel 1965.  Ad ogni modo la Vespa lo ha convinto: il motore era a posto, girava molto bene e non aveva tanti chilometri dopo esser stato rifatto (meno di 14000 come potete vedere).

L'ha portata via a 4000 euro.  

Che ne pensate?

IMG-20201025-WA0007.jpg

IMG-20201025-WA0014.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Gianluca102 dice:

...

L'ha portata via a 4000 euro.  

Che ne pensate?

...

Che dire? Sono l'ultimo che può dire la sua ... Farei carte false per una bella Vespa :mrgreen: coerente o meno nei numeri di telaio per il modello che è.

sarebbe come chiedere a un ventenne aitante se sia disposto a rinunciare a una biondona ... 9_9 anche se si tinge i capelli :D

Edited by Kalimero

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Gianluca102 dice:

Alla fine il mio amico ha deciso per il portarsela a casa, dopo averla vista di persona con chi lo ha consigliato nella scelta: un suo cugino collezionista di Vespe. 
Molto strano il fatto che sul certificato storico ASI compaiano i dati:

TELAIO VLB1t 0103**

ANNO DI COSTRUZIONE: 1966

Inutile dirvi che le cose non mi tornano. Non so se prender per oro colato quello che è riportato su VT, dove fino al telaio 26478 si fa riferimento alle sprint prodotte nel 1965.  Ad ogni modo la Vespa lo ha convinto: il motore era a posto, girava molto bene e non aveva tanti chilometri dopo esser stato rifatto (meno di 14000 come potete vedere).

L'ha portata via a 4000 euro.  

Che ne pensate?

 

 

Sul dato di produzione VT riporta quelli ufficiali piaggio, e fin qui  non sbaglia. Per la data sul documento Asi, è stata trascritta quasi sicuramente quella di prima immatricolazione, dato che nel modulo di richiesta ASI viene indicato di inserire anno di produzione o anno di prima immatricolazione se il primo dato non è conosciuto.

Quindi come scrivevo più sopra, vedrai che la vespa è immatricolata gennaio 66 o giu di lì.

Per i componenti non esatti, probabilmente sono stati sostituiti durante gli anni o nel restauro (che possiamo capire abbastanza datato credo) sono stati reperiti questi e non quelli giusti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, quella Vespa era inserita in un contesto quantomeno azzeccato per l'epoca di provenienza...l'ex proprietario è un collezionista di memorabilia inerenti il mondo dei rifornitori di carburanti: targhe metalliche, insegne, latte di oli (anche molto rare...) e ...pompe di benzina dagli anni 40 in poi! ...ma una sola Vespa.  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...