Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.

iena

Utenti Registrati
  • Content Count

    7,378
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    16
  • Points

    253 [ Donate ]

iena last won the day on November 3

iena had the most liked content!

Community Reputation

34 è un nome noto a tutti

About iena

  • Rank
    VRista Silver
  • Birthday 01/27/1980

Personal Information

  • Città
    Verona
  • Le mie Vespe
    Special '78, PX '83
  • Occupazione
    Consulenza informatica

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Lascia stare i filtri. Piuttosto passa ad un PHBH.
  2. DR se ti accontenti e vuoi spendere poco Polini se pretendi qualcosina di più e hai un ottimo orecchio per la carburazione Pinasco se ti piace il rischio e ogni volta che esci scommetti sulla grippata Malossi non ho esperienze P&P ma direi più o meno come il Polini
  3. Io vado contro tendenza. Ho provato un VMC Stelvio montato P&P con carburatore, carter e albero originali e Polini Original e sono rimasto più che sorpreso. Solo va fatta un'ottima messa a punto del carburatore e va aggiustato lo squish. Come primaria è solo stato montato un pignone da 23 sulla 68, ma tu avendo un prima serie potresti avere già la primaria leggermente più lunga.
  4. Certo. Come tutto è questione di priorità. Per me è fondamentale che ogni modifica sia quanto più invisibile e pratica possibile. Mettere il condensatore nel suo foro originale per quanto mi riguarda è una caratteristica irrinunciabile. Anche perché si tratta comunque di differenze di prezzo quasi irrisorie, nell'ordine di massimo 2 o 3 euro.
  5. Io con le puntine ho sempre avuto culo, monto quello che trovo. L'importante è, prima di montarle, dare una carteggiata leggera alle punte platinate che spesso c'è sopra un deposito di unto che può dare problemi
  6. Questo dovrebbe anche essere di misure compatibili col foro sul piattello dello statore. Però è passata una vita e sinceramente on ricordo le misure corrette. https://www.ebay.it/itm/223187826527
  7. Cambi solo quello che c'è da cambiare
  8. Io invece prendo appositamente quelli cilindrici, e questa foto ti spiega pure il perché
  9. Ai tempi ne avevo trovati ma solo in stock e all'estero. Ho creato un gruppo d'acquisto e ne ho comprati 20. Mi sono venuti a costare circa 4€ cadauno spedizione inclusa. Se li trovo ancora ti passo il link
  10. Non ho idea se gli originali siano da .33, ma so che con quelli da .33 funziona alla grande.
  11. Per quanto riguarda il condensatore ne ho un paio d'epoca in casa recuperati da vecchie accensioni e li conservo gelosamente. Però ho anche provato con un condensatore in poliestere da .33uF e 1000V. La scintilla che fa è fenomenale
  12. Con l'accensione elettronica se si rompe lo fa di botto senza preavviso. Con le puntine ti dà mille segnali prima di lasciarti a piedi. A livello di prestazioni non cambia praticamente nulla, anzi, se una accensione a puntine è in ordine è forse più affidabile di una elettronica (soprattutto con i componenti elettronici nuovi che trovi ora in giro che fanno pietà). La vera differenza è che la elettronica è più "facile" nel senso che la monti e parti, con le puntine invece devi smacchinare un po' e devi fare un'ottima messa a punto per avere il 100% di affidabilità. Io con una accensione a puntine su Special ci ho fatto la 1000Km nel 2015. Sostituita con una elettronica quest'anno solo per poter montare e ricaricare una batteria da 12V.
  13. Giusto, non ho pensato alle ventole di plastica ... Ma anche per me il problema non si pone
  14. In realtà lo trovo talmente agile come metodo che lo uso anche quando sono a casa
×
×
  • Create New...