Jump to content



Carburazione - colore candela - mettiamoci d'accordo - sondaggio


otrebor
 Share

qual'è il colore "giuso" ?  

103 members have voted

  1. 1. qual'è il colore "giuso" ?



Recommended Posts

Buongiorno a tutti !

Ho letto un sacco di post (davvero tanti) e forse qualcosa di simile è già stato fatto ma... Deve essere nocciola, no caffè, no nutella, no marroncino chiaro.. o forse marroncino scuro.. Insomma, è difficile avere un riferimento preciso sul colore che la candela deve avere per essere certi di avere la "giusta" carburazione: quella che non è rischiosa perchè troppo magra e che allo stesso tempo non imbratta lo scarico inesorabilmente. Ho fatto una scala di colori (perdonate l'autoreferenzialità del nome.. :mrgreen:magari ci divento famoso) che chiedo a tutti di valutare scrivendo nel forum la loro opinione. La promessa è, con l'aiuto dei moderatori e dei grandi maghi :Ave_2:(se vorranno) quella di raccogliere e valutare tutte le rispoate per poi ri-pubblicare una nuova scala che, tenuto conto di tutto possa servire a tutti qui per capire meglio se la nostra vespa è in zona "grippaggio" o in zona "cracchia": Fatto salvo che la carburazione definitivissima sarà in ogni caso conseguenza della sensibilità personale, della propensione al rischio, della temperatura, dello stile di guida, del tipo di preparazione del motore e di altre variabili. Allego la scala e aspetto le indicazioni di chiunque vorrà sperando di poter cosi essere utile al popolo di vr.

CARBURAZIONE SCALA OTREBOR.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 67
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Io ho votato la numero 2 ma non significa che a priori il colore deve essere quello! , Potrebbe essere + scuro o + chiaro in base come configurato il motore tipo squish alto = meno calore Squish basso con rapporto di compressione esagerato = molto calore, lo stesso dicasi fra un padellino ed una espansione, il padellino riscalda di + il motore, però esso gira con meno rpm totali mentre che con una espansioni da molti giri è vero che riscalda meno ma con troppi giri in ballo la carburazione deve essere fatta + accurata perchè allora grip, non importa se cè freddo si grippa lo stesso, anzi d'inverno col troppo freddo la carburazione smagrisce,, se guardate i piloti di kart mettono un pò chiuso il radiatore perchè non entrando in temperatura bene cè lo stesso problema, il troppo ghiaccio fa male al pistone, anche se non è un problema nostro col raffreddamento ad aria va subito in temperatura. Troppo grassi eccessivi non va bene ma un giusto equilibrio un pò sul grasso va meglio.

La tirata finale e subito spegnere il motore ci dà la carburazione ai max regimi,

Ma è anche importante avere buona la carburazione alla nostra velocità di crociera che utilizziamo spesso, ad esempio se il motore fa 120 e bene guardare facendo un bel tratto di autostrada a 100kmh come si presenta il colore della candela .

Link to comment
Share on other sites

Io ho votato la numero 2 ma non significa che a priori il colore deve essere quello! , Potrebbe essere + scuro o + chiaro in base come configurato il motore tipo squish alto = meno calore Squish basso con rapporto di compressione esagerato = molto calore, lo stesso dicasi fra un padellino ed una espansione, il padellino riscalda di + il motore, però esso gira con meno rpm totali mentre che con una espansioni da molti giri è vero che riscalda meno ma con troppi giri in ballo la carburazione deve essere fatta + accurata perchè allora grip, non importa se cè freddo si grippa lo stesso, anzi d'inverno col troppo freddo la carburazione smagrisce,, se guardate i piloti di kart mettono un pò chiuso il radiatore perchè non entrando in temperatura bene cè lo stesso problema, il troppo ghiaccio fa male al pistone, anche se non è un problema nostro col raffreddamento ad aria va subito in temperatura. Troppo grassi eccessivi non va bene ma un giusto equilibrio un pò sul grasso va meglio.

La tirata finale e subito spegnere il motore ci dà la carburazione ai max regimi,

Ma è anche importante avere buona la carburazione alla nostra velocità di crociera che utilizziamo spesso, ad esempio se il motore fa 120 e bene guardare facendo un bel tratto di autostrada a 100kmh come si presenta il colore della candela .

E vaii la votazione è iniziata !

Link to comment
Share on other sites

Ma è anche importante avere buona la carburazione alla nostra velocità di crociera che utilizziamo spesso, ad esempio se il motore fa 120 e bene guardare facendo un bel tratto di autostrada a 100kmh come si presenta il colore della candela .

 

 

Vero! riflettendoci facendo la prova della candela solo al max vediamo solo una parte del problema: la verifica a velocità di crociera sarebbe altrettanto importante, soprattutto per i motori elaborati sui quali spesso sostituiamo solo il getto del max.

Peccato però che non sempre è agevole fare questo tipo di prova...

Link to comment
Share on other sites

Dipende dal motore con cui si ha a che fare... non è sempre detto il nocciola sia universalmente giusto. per i gt polini ad esempio molti consigliano candela scuretta, mentre di contro ricordo l'esperienza che riportò un vespista con la sua et3 (o primavera non ricordo con certezza) tutta originale: fece la prova candela e risultava quasi bianca! si prodigò allora ad aumentare gradualmente il getto max fino a raggiungere il fatidico nocciola ed il risultato fu che il motore girava proprio male, decisamente troppo grasso... Alla luce di questo io le prove della candela le faccio ma mi regolo anche su come risponde il motore: parto da una carburazione tangibilmente grassa e vado a smagrire gradualmente finchè il motore non gira bene. Poi controllo la candela e purchè non sia bianca o quasi mi sta bene. Sul mio motore per esempio quando montai il filtro del T5 aumentai il getto max di 6 punti ( da 122 a 128 ) ed il risultato fu che il motore non cambiò di una virgola rispetto a prima come prestazioni, e la candela era di un bel nocciola...tolsi 3 punti (125) et voilà! erogazione abbastanza più potente, ma la candela diventò più chiara di quanto prescritto. Riprovai col 128 ma niente, perdevo prestazioni ed a meglio provare si sentiva una lieve grassezza da come girava il motore... non so forse cambia anche qualcosa fra gt in ghisa ed in alluminio, io vado ad alluminio!

Link to comment
Share on other sites

io direi il 3, è difficile da queste foto non son molto nitide

 

Risultati della traduzione per http://www.dansmc.com/Spark_Plugs/Spark_Plugs_catalog.html

ho trovato questo link molto utile a parer mio

 

bello il link ! bravo ! sicuramente più efficace del mio disegnino che è un po' sfocato xchè volevo prorpio limitarmi ai colori. Il tuo link invece è decisamente più approfondito.:mrgreen:

Link to comment
Share on other sites

Io ho votato la numero 2 ma non significa che a priori il colore deve essere quello! , Potrebbe essere + scuro o + chiaro in base come configurato il motore tipo squish alto = meno calore Squish basso con rapporto di compressione esagerato = molto calore, lo stesso dicasi fra un padellino ed una espansione, il padellino riscalda di + il motore, però esso gira con meno rpm totali mentre che con una espansioni da molti giri è vero che riscalda meno ma con troppi giri in ballo la carburazione deve essere fatta + accurata perchè allora grip, non importa se cè freddo si grippa lo stesso, anzi d'inverno col troppo freddo la carburazione smagrisce,, se guardate i piloti di kart mettono un pò chiuso il radiatore perchè non entrando in temperatura bene cè lo stesso problema, il troppo ghiaccio fa male al pistone, anche se non è un problema nostro col raffreddamento ad aria va subito in temperatura. Troppo grassi eccessivi non va bene ma un giusto equilibrio un pò sul grasso va meglio.

La tirata finale e subito spegnere il motore ci dà la carburazione ai max regimi,

Ma è anche importante avere buona la carburazione alla nostra velocità di crociera che utilizziamo spesso, ad esempio se il motore fa 120 e bene guardare facendo un bel tratto di autostrada a 100kmh come si presenta il colore della candela .

 

La carburazione ideale ha come scopo il maggior rendimento quindi il completasmento massimo della combustione possibilmente senza lasciare troppi hc nello scarico.

Il fatto che un motore da prestazione scalda di più e solo dovuto alla quantità di calore che esso riesce a sviluppare nell'unità di tempo .normalmente fa più giri al minuto di conseguenza più combustioni e quindi più calore generato da smaltire.

La temperatura di combustione ottimale è uguale sia in un motore con 20 HP litro tanto quanto in uno con 200 HP litro cambieranno carburatiri con relativi getti e grado termico della candela ma il suo titolo dovrà sempre essere corretto per cui temperetura di combustione equivalente.

Quindi a mio avviso determinante è il grado termico della candela.

una volta stabilito il corretto grado termico della candela (il che è piu difficile a farsi che a dirsi) allora possiamo parlare di colore.

Se uso una candela troppo fredda essa non raggiungendo il calore ottimale risulterà nera anche con carburazioni corrette.

Se invece uso una candela troppo calda essa tenderà ad accumulare calore facendo sembrare magra una carburazione corretta.

Quindi importante è che all'interno della candela vi sia corona intorno alla fine dell'isolante più scura alta circa 1 mm parte più esternamente il colore dell isolante tendete al nocciola ed elettrodo di massa non secco come se fosse stato scaldato da un cannello.

Quindi voto la n. 6

 

A velocità di crocera se non si usano cavalli non scaldi molto comunque un corretto getto del minimo ci assicura una buona carburazione

Evitare l'effetto 4 tempi esso indica carburazione ricca ma potrebbe essere solo il getto del minimo grande oppure il cannochiale o ghigliottina errato.

evitare seghettamenti in rilascio indica troppo anticipo e carburazione magra

Questo è il punto più difficile

L'ideale sarebbe avere un bel sensore temperatura sotto candela ed allora tutto sarebbe più facile

 

Ciao

Link to comment
Share on other sites

bello il link ! bravo ! sicuramente più efficace del mio disegnino che è un po' sfocato xchè volevo prorpio limitarmi ai colori. Il tuo link invece è decisamente più approfondito.:mrgreen:

eheehhe così ci si chiarisce meglio le idee:mrgreen::mrgreen:

Link to comment
Share on other sites

Quindi a mio avviso determinante è il grado termico della candela.

 

Tutto perfetto

In relazione a quanto sopra espresso io, sinceramente, il colore della candela lo guardo poche ma poche volte e non lo ritengo un indicatore infallibile.....anzi

Link to comment
Share on other sites

MODERATOR
Volentieri, fammi sapere quando vieni cosi porto in officina il mio PX LAMELLARE

 

Ciao

 

E se passi di sabato mattina tardi, probabilmente ci sono anch'io.

 

:ciao:

Link to comment
Share on other sites

Volentieri, fammi sapere quando vieni cosi porto in officina il mio PX LAMELLARE

 

Ciao

 

Alla primissima occasione ti avverto, cosi prima o poi ci si incontra per un caffè e un getto da regolare..

:ciao:

Link to comment
Share on other sites

Ma è anche importante avere buona la carburazione alla nostra velocità di crociera che utilizziamo spesso, ad esempio se il motore fa 120 e bene guardare facendo un bel tratto di autostrada a 100kmh come si presenta il colore della candela .

 

Infatti molti grippaggi avvengono nella situazione di medio carico.

Quando si grippa a pieno carico è essenzialmente dovuto a surriscaldamento, perciò è consigliabile per gli smanettoni aiutatare il raffreddamentio tenendo la carburazione leggermente grassa a pieno carico rinunciando a qualcosina in potenza massima, e fin qui è lavoro relativamente semplice; è un po meno semplice trovare la giusta carburazione nei carichi intermedi, dove magari entra nel gioco anche il discorso economia di esercizio.............

Link to comment
Share on other sites

pero devo dire che se hai una candela fredda tende a rimanere molto sul scuretto e viceversa ... è per questo ke non è sempre detto ke 1 candela fredda è la migliore cosa x nn grippare: non ti accorgi ke forse stai andando via magro!

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Salve,

px con dr alzato 1mm e abbassata la testa 1,5mm, tutto posticipato di accensione getto max 107 no mix. Con ngk b8hs candela nera e qualche difficoltà di avviamento anche a caldo, passato a b7hs sparite difficoltà di avviamento e colore n3/4.

A presto

Link to comment
Share on other sites

Salve,

px con dr alzato 1mm e abbassata la testa 1,5mm, tutto posticipato di accensione getto max 107 no mix. Con ngk b8hs candela nera e qualche difficoltà di avviamento anche a caldo, passato a b7hs sparite difficoltà di avviamento e colore n3/4.

A presto

 

Praticamente hai montato una candela un po' più calda e questo migliora la combustione dei residui che si depositano sull'elettrodo centrale.

Ci sono tre cose che mi lasciano dubbioso, il getto da soli 107 e la fase tutta posticipata e la candela abbastanza calda.

Probabilmente il mix da te preparato porta a queste conclusioni

 

Hai forato il filtro dell'aria esattamente sopra al calibratore aria massimo in centro al cuoricino?

Se lo hai già fatto bene se invece lo farai occhio che questa operazione smagrisce la carburazione in fase di accelerazione

 

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

il filtro è forato sul getto max.

Ho la mia teoria, che avendo aumentato la durata delle fasi di lavaggio(alzando 1mm il cilindro ma compensando il fatto abbassando la testa di 1,5mm) insieme ad aver posticipato l'albero di 1 cm dia come risultato una maggiore presenza di combustibile in camera di scoppio e il conseguente colore della candela.

La vespa va molto bene e finalmente dopo vari cilindri sono contento del risultato.

L'unico neo rimane la rumorosità a freddo del cilindro ma su quello è "dura" intervenire.

A presto

Link to comment
Share on other sites

quando la mia candela ha colore 2 o 3 sono tranquillo...

 

Vero! riflettendoci facendo la prova della candela solo al max vediamo solo una parte del problema: la verifica a velocità di crociera sarebbe altrettanto importante, soprattutto per i motori elaborati sui quali spesso sostituiamo solo il getto del max.

 

... verità...

 

in realtà sul dell'orto (large) non si può agire sui medi.

sul minimo e sul massimo si... e ai medi?

quando gironzolo sono sempre a medio regime tranne qualche tiratina...

in effetti ai medi il motore non è sotto sforzo però può essere magro... nonostante ai massimi la carburazione sia corretta... oppure no ??

Link to comment
Share on other sites

... cosa intendi per effetto 4 tempi ? grazie

 

Quando procedi in 4° con il gas appena aperto e la vespa anziche' viaggiare via liscia senti che scorreggia, se appena aumenti l'apertura tutto scompare, di solito questo è sintomo di getto del minimo troppo grande.

 

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Quando procedi in 4° con il gas appena aperto e la vespa anziche' viaggiare via liscia senti che scorreggia, se appena aumenti l'apertura tutto scompare, di solito questo è sintomo di getto del minimo troppo grande.

 

Ciao

 

 

... chairo...anzi quasi:

scorreggiare intendi strattonare ??

 

potrebbe essere anche la vite aria/miscela troppo aperta ??

:ciao:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...