Jump to content


Consigli elaborazione px 200


GABRIELE T
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti 

torno a scrivere dopo un po di tempo.

Ho un px 200 arcobaleno con miscelatore e elestart che a seguito sostituzione cilindro polini 208 monofascia (che aveva una coppia da spavento )dovuto a esaurimento fascia non più reperibile .  Ho installato inizialmente in pistone bifascia fornito da un rettificatore  ma con problemi spaventosi di battito in testa, dopodiché risositituito con pistone malossi rettificando il cilindro ghisa polini a  68,5 sempre bifascia suggerito da un membro del forum spessorando sotto il cilindro per decomprimere in quanto batteva sempre in testa.

La vespa va bene ma a  distanza di tre anni adesso ha iniziato di nuovo a battere in testa e chiedo un consiglio per montare un kit che mi tolga definitivamente questi problemi di battito. 

Non voglio cose estreme e  preferisco la coppia alla velocita massima.Ho i raccordi carter originali e non voglio aprire il blocco. Monto  marmitta polini original , filtro aria t 5 con rialzo, e getto massimo 138. Anticipo tutto in ritardo.

Grazie per qualsiasi consiglio.

Link to comment
Share on other sites

MODERATOR

Bentornato Gabriele, ma hai postato nella sezione sbagliata.
Faccio spostare

Hai già provato a pulire la testa ed il cielo del pistone?

Ciao
Gg
 

Link to comment
Share on other sites

Grazie. Mi sono sono reso conto dopo di aver sbagliato sezione. No non ho provato ma in passato lo avevo fatto ma senza risultato. Purtroppo mi tiro dietro il problema da quando ho sostituito il pistone monofascia che non mi aveva mai ceeato problemi e tirava in coppia che era una bellezza. Era addirittura settato con il massimo di anticipo e mai un battito in testa. Adesso nonostante il massimo ritardo , decompresso ect  continuano quedte detonazioni.Credo che se non cambio gruppo termico non risolvo. 

Link to comment
Share on other sites

Francamente no. Dopo un primo montaggio con forti battiti in testa scaldando ho spessorato  molto tra carter e cilindro  (circa 1,2 mm) e francamente e' migliorata molto però perdendo molta coppia. Quindi se dovessi ancora spessorare le  prestazioni secondo me diventerebbero insoddisfacenti. Non pretendo la prestazioni del vecchio monofascia ma non voglio scendere sotto le prestazioni attuali che sono buone in velocità ma insoddisfacenti in coppia. Pensavo a un kit in alluminio tipo il polini 210 ma non so la resa se non raccordo i carter. 

Link to comment
Share on other sites

A mio avviso prima di tutto più che cambiare la termica (che male non fa) dovresti lavorare su quella che hai ottimizzando il motore per evitare l'auto detonazione. 

Partirei dalle basi facendo tutto il possibile per contenere le temperature in camera di scoppio sul punto: 1) luciderei la testa del pistone; 2) luciderei a specchio la testa del cilindro 3) luciderei la luce di scarico.  Poi lavorerei sulle fasi e sulla compressione 1) alzando di poco le fasi spessorando alla base del cilindro (poca roba, sotto ad 1 mm) e 2) in più o in alternativa al primo spessorando la testa con una guarnizione in rame anti detonante. 

Che scarico monti? Usa una semi espansione a padella tipo W1R, la marmitta originale tappa già sul 150cc... 

Fatto questo posticiperei l'accensione e monterei una candela più fredda ed infine ricorrerei ad un arricchitore di ottani per la benzina. 

La carburazione inoltre è corretta? sicuro il motore non aspiri aria? Una carburazione errata se magra innalza notevolmente le temperature. 

 

Più di questo l'unica che mi viene in mente è montare una accensione con curve di ritardo ma... mi sembra esagerato, del resto non hai un motore 220cc con corsa aumentata...

Edited by Omobono Tenni
Link to comment
Share on other sites

L' unica cosa che non ho provato e' la basetta in rame tra cilindro e testa. Per il resto ho provato di tutto.

Lucidato tutto.

Antidetonante non funziona , candele provato tutti i gradi possibili  , carburazione portata fino a 140 di getto  accensione al massimo ritardo, non aspira aria, marmitta cambiata con polini original che ha migliorato le prestazioni ma ha lasciato la detonazione. Credo sia un partita persa se non decomprimere ancora. 

Che gruppo termico mi consigliate non volendo lavorare i raccordi sul carter?

Grazie

Link to comment
Share on other sites

Proprio la basetta è tra le prime cose da fare. Non prenderla troppo sottile, vai di almeno 0,8mm ma nel tuo caso mi terrei anche più largo. Perderai sicuramente un po' di coppia, ma visto il tipo di motore la perdita non sarà eccessiva e guadagnerai in fluidità dello stesso. 

 

Per quanto concerne il cilindro, sicuramente l'alluminio potrebbe risolvere il problema abbassando le temperature generali, ad ogni modo guardati questa comparativa cilindri che più nella scelta dello stesso, può aiutarti a comprendere come alcune scelte tecniche possano rivelarsi un problema nel contenimento delle temperature (es. lo scarico non scomponibile) 

Anche la conformazione della testa ovviamente aiuta.

 

 

Edited by Omobono Tenni
Link to comment
Share on other sites

MODERATOR

Il problema è la diversa inclinazione della testa rispetto al cielo del pistone.
Le basette sotto il cilindro ti fanno alzare la travaseria e perdere coppia.
Io ho risolto con la testa Polini ed una guarnizione in rame alettata.
Come squish non sono sceso mai sotto 1,5mm ma è da provare

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Servizio interessante. Paradossalmente io ho avuto per 4 anni il polini in ghisa monofascia anticipato al massimo e non ho mai grippato e mai avuto detonazioni nonostante anche tirate in 2 a pieno gas per 7/8 km. Adesso girando tranquillo come vado in salita o percorro a meta' gas alcuni km come decellero e riapro gas inizia a detonare.

Potrei provare con la testa polini e basetta in rame ma considerando che ho già investito con rettifiche , pistone malossi e svariati montaggi e rimontaggi sarei incline a una cosa radicale.

Link to comment
Share on other sites

Lo do per scontato perché ti vedo preparato ma chiederlo è sempre utile: sei sicuro siano detonazioni e non cattiva carburazione o albero motore con un minimo di gioco ?  

Non è facile riconoscere la detonazione e ci si può anche sbagliare. 

 

E' comunque strano perché è vero che il 200cc può soffrire di questo problema ma un motore non esageratamente spinto come il tuo è difficile che ne soffra in modo cronico come nel tuo caso.  Me lo aspetterei in condizioni limite come viaggi in due in piena estate con motore molto sotto sforzo.

Link to comment
Share on other sites

Sono sicuro che sono detonazioni. Classico tipo sassolini in cima al pistone. Se lo lasci un po' raffreddare spariscono. . Sono certo che se inserisco uno spessore in rame come suggerito tra testa e cilindro risolverei ma avrei prestazioni simili al 200 piaggio. Chiedo pertanto un consiglio su quale gruppo termico installare  cercando coppia per uso turistico  senza dover aprire il blocco per raccordare. Adesso monto un polini original di scarico , filtro aria originale T5 con rialzo scatola filtro e carburatore originale con getto 138 (ero salito dal 125 fino al 140 per vedere se ingrassando migliorava ma con scarsi risultati.

Grazie per qualsiasi suggerimento

Link to comment
Share on other sites

MODERATOR

Peccato perchè la combinazione del cilindro Polini e pistone Malossi la vendono come KIT su SIP
Secondo me sistemata la testa hai un buon GT.
Per la carburazione: se non lavori il carburatore puoi mettere un 190 di getto max ma non lo alimenterai mai.

Ciao
Gg
 

Link to comment
Share on other sites

La carburazione secondo me non e' la causa del problema. Io ho solo provato a ingrassare aumentando i getti cercando di ovviare al problema. Qualcosa e' migliorato passando dal 130 al 140 in quanto probabilmente annaffiando di benzina aiuta ma non e' la causa vera  del problema. Usando il 140 ogni mese dovevo cambiare candela in quanto mi si spengeva in marcia perche' grassa da paura.e non ripartiva finche' non installato nuova candela. Ora sono sceso a 138 e per adesso resiste.

Con il vecchio pistone originale monofascia 208 giravo con un getto  128 e dovevo anche smagrire dalla vite in quanto sempre un po grasso e mai una detonazione in estate in due e in salita.. Anche io sono dispiaciuto a  cambiare questo GT in quanto sono riuscito a consumare 40 km al litro andando dalla Toscana sullo Stelvio a una media di  85 km orari in autostrada a Filo di gas. Ma queste detonazioni mi disturbano da morire e alla fine mi creeranno sicuramente un danno anche se  appena le sento mollo il gas.

Lo montereste un polini 210 in alluminio plug and play? Non ho pretese estreme mi basta rimanere con le prestazioni attuali in quanto ne  faccio uso turistico e apprezzo piu' la coppia che della velocità estrema. Mi sembra di capire che per riavere la coppia del vecchio monofascia polini  bisogna andare su di un 221 .

Grazie

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...