Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


  • Posts

    • bellissima foto,complimenti per la tua passione
    • Grazie per i consigli. Il problema non l'ha più fatto. Ho fatto una mini controllo del carburatore, pulendo solamente i getti e serrando  le viti. Appena arriva il kit revisione, provvederò a smontare per bene il tutto e sostituire guarnizioni e i ricambi.    
    • Credo di essere arrivato ad una conclusione Arrivata la chiave a settore, oggi pomeriggio mi sono messo di impegno a smontato pezzo per pezzo fino ad arrivare nuovamente alla ghiera. Smollo la controghiera e stringo di circa 30 gradi quella sotto. C'era ancora possibilità di stringere un poco ma non ho voluto esagerare per non rovinare le sfere. Rimonto tutto, metto il moto e faccio un piccolo giro: il rumore quasi è sparito! E' incredibile capire come un leggero serraggio possa correggere un impercettibile gioco (30 gradi, su una ghiera da 55mm, è un valore veramente piccolo. Eppure... tant'è. Ma ripeto, il rumore non è sparito completamente, c'è sempre una leggerissima risonanza, ma credo di aver trovato il punto critico. In aggiunta, forse ho anche capito la causa scatenante: il tamburo ovalizzato. Infatti, pelando il freno anteriore, la forcella "saltella". Non è il cerchio nè la ruota, ho provato una discesa a folle e senza freni tirati scende tranquilla, appena tocco il freno, comincia a saltellare. Probabilmente, con l'uso del freno anteriore e la conseguente sollecitazione della forcella e ammortizzatore (che risulta abbastanza "scarico"), le ghiere si allentano di quei pochi millimetri, scatenando questa odiosa risonanza e vibrazione. Questi giorni, mi farò qualche altro giretto per capire come si comporta. Ho anche "segnato" la ghiera per capire se quando rialzerò il manubrio la vedrò nella stessa posizione o spostata di qualche grado. Quanto al tamburo, sono propenso ad acquistarne uno nuovo: non ho modo di trovare un'officina qui che possa farmi una rettifica, ma prima vorrei smontare e vedere. Da quel che ho capito, smontarlo non è complicato: togliere il cerchio e poi smollare i 4 dadi del tamburo. A proposito, il tamburo della VBB1T dovrebbe essere quello con i "dentini": sapete a cosa servono e se il tamburo (fedele all'originale) è da riverniciare con il maxmayer 890?    
    • Sembra strano anche a me che 2 centesimi di millimetro facciano sta differenza, infatti avevo a disposizione anche un 112 e l'ho provato. La vespa andava ancora peggio che col 110. È solo che che preferirei essere un pochino più grasso, il colore della candela non mi soddisfa al 100%
    • Scendere di soli due numeri - da 110 a 108 - non giustifica a mio parere un cambiamento così radicale come l'hai descritto tu, cioè da "vistosi strappi in accelerazione [...] inguidabile e consumava come un tir" a "la vespa va una meraviglia". Può essere che il primo getto da 110 avesse qualche difetto congenito, chi sa. Comunque sia, se con l'attuale 108 ti trovi bene, perché porti problemi? La candela è un po' chiara ma non così tanto da risultare preoccupante.
×
×
  • Create New...