Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.

Oizirbaf

Utenti Registrati
  • Content Count

    924
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1
  • Points

    9 [ Donate ]

Oizirbaf last won the day on June 7 2014

Oizirbaf had the most liked content!

Community Reputation

3

About Oizirbaf

  • Rank
    VRista Senior
  • Birthday 01/22/1962

Personal Information

  • Città
    Roma
  • Le mie Vespe
    PX 150 MY (2007)
  • Occupazione
    Impiegato
  1. Avevo soltanto 11 anni eppure questo triste evento è tra quelli rimasti nella memoria. Mi sembra di ricordare che avessimo la televisione ed i telegiornali che mostravano la curva dell'incidente.
  2. Se monta la ghigliottina 16 credo che i getti siano stati sostituiti con quelli montati dai modelli precedenti, in effetti con quei getti (160-be3-100/102 e 48/160) i PX 150 montavano la ghigliottina 01. Sui carburatori Spaco SI 20/20 con la ghigliotina 16 i getti di serie erano 150-BE5-98 e 50/160 per il minimo. Con la ghigliottina 16, il 160/BE3/.... e 48/160 la carburazione risulta molto magra ai bassi e medi regimi. Lo scrivo avendo provato questa configurazione, sia pure su un cilindro 177 DR.
  3. Ti so competente e ritengo che quanto scrivi sia fondato. Credevo che l'altezza della zona di squish dovesse essere crescente dal bordo del cilindro verso l'interno dove inizia la cupola, come nel secondo disegno. Purtroppo la mia esperienza positiva di questa modifica è tarata dal fatto che il motore aveva un'altro problema che ancora non avevo capito, quanto quest'ultima cosa abbia influito nella sensazione di miglioramento, che certamente ci fu, non so dirlo.
  4. Non sono tanto raffinato tecnicamente ed ho sempre tenuto le opinioni di NeroPongo nella più grande considerazione. Vorrei però far notare come Poeta suggerisca di inserire una guarnizione di maggior spessore alla base del cilindro in modo da alzare di 0,6 mm. proprio allo scopo di recuperare uno squish altrimenti basso al punto da innescare la detonazione. Assieme a Poeta abbiamo applicato questa ricetta alla mia Grigia, l'impressione è che: con la testa Polini il DR si sia molto addolcito. Sopratutto, questa non è una impressione, mi colpì la scomparsa delle vibrazioni che prima erano molto forti e fastidiose. Ad onor del vero, riguardo le vibrazioni, devo aggiungere che in seguito scoprii il vero problema che affliggeva Grigia da quando uscì dal negozio dieci anni or sono: il PickUp dell'accenzione era fallato e saltava scoppi, quindi il confronto testa DR Testa Polini lo ho fatto su un motore malfunzionante. Alla ricetta di Poeta per il DR ho aggiunto un filtro T5 ribassato alla maniera che NeroPongo suggeriva anni addietro, l'ho adattato al SI 20/20 conificandolo sopra e devo dire che ora sono finalmente soddisfatto di come va la Grigia.
  5. Davvero contento di rileggerti! Alcuni dei tuoi antichi post mi sono stati di ispirazione e grande utilità.
  6. Complimenti meritati: la Vespa è davvero curata. La pompa grimeca è quella di serie della Vespa 150 MY? Per il bordino in gomma al Cuppini, sempre che piaccia, ho usato un bordino parasportelli acquistato in un negozio di materiali per carrozzeria, ma avrei preferito qualcosa di più sottile, diciamo analogo a quello che ha di serie sulla parte tonda sopra il faro. Penso potrebbe andar bene la guarnizione della scatola carburatore che viene venduta al metro e si usa anche per silenziare la battuta dello sportello del bauletto se vibra, come faceva il mio.
  7. Complimenti! Esteticamente davvero curata nei dettagli con le rifiniture rosse assolutamente non invadenti, belli i tappi d'estremità alle manopole. Un piccolo suggerimento: brugole al posto delle quattro viti a croce del cuppini, un bordino di gomma al profilo del cuppini, (anche per sicurezza considerati gli spigoli vivi) e due tappi in gomma di quelli che vendono dal ferramenta per le zampe dei mobili alle estremità dei due ferri del parabrezza. Una domanda sulle due spledide leve dell'ultima foto: la destra va bene sulla pompa del freno a disco?
  8. Questa me la ero persa. E' davvero bella complimenti!! Ricordo che ebbero un notevole successo di vendita a cavallo degli anni novanta, complice il basso prezzo di acquisto, per poi scomparire rapidamente dalla circolazione, leggende metropolitane sostenevano che le lamiere fossero pessime, vai a sapere se è vero. Ai giorni nostri non credo sia facile trovarne una, poi questo stato, praticamente nuova. Quanto alla divinità protettrice, da scegliersi nel vasto pantheon indù, propenderei per Ganesh Signore dalla testa di elefante, Distruttore degli ostacoli. Bajaj e LML. Con l'India direi che, dopo un ascolto di "Pasqualino maraja" di Mina, sei a posto. Ora dovrai mettere in conto un'escursione in Siberia per procurarti una Viatka clone sovietico della Vespa costruito con le lamiere riciclate dei T34 distrutti in battaglia.
  9. Stessa modifica by Poeta da poco più di un mese. Concordo su tutto: rispetto al DR originale è tutt'altro andare. Con la guarnizione spessa sotto il cilindro e la testa del Polini guadagna allungo, regolarità di funzionamento e diminuiscono tanto le vibrazioni. La mia è una PX 150 MY 2007 che sono un po' diverse dalle PX non catalizzate e credo siano più rognose da mettere a punto. La carburazione è SPACO 20/20 raccordato sotto alla scatola sopra al filtro T5 ribassato. Max 160/BE3/105 Min 48/160 Ghigliottina 16 Megadella V1.4 La ghigliottina 16 è quella originale del PX 150 MY 2007 l'ho rimontata lo scorso fine settimana al posto della 01 DellOrto con cui la avevo sostituita pensando che il DR essendo un progetto molto vecchio abbisognasse della configurazione dei vecchi PX. La 01 ingrassava troppo a basso regime e nel traffico imbrattava, con la sua 16 va molto meglio. A medio regime mi sembra fecesse meglio la 01. Comunque ho percorso pochi Km. dopo quest'ultimo intervento per dare un giudizio definitivo.
  10. Anche io con la PX €2 del 2007 ho subito lo spianamento del millerighe. Forse la causa può essere stata un cerchio un po' storto della precedente Vespa che ovviamente innescava una continua vibrazione, il dado del mozzo lo serrai un paio di volte prima del disastro perchè si allentava. Come sia la precedente Vespa del 1983 un problema simile non lo aveva mai manifestato nonostante gli oltre 100.000 Km. percorsi e le numerose volte che smontai il mozzo per cambiare le ganasce. Poeta, che ancora ringrazio, me la rimise in strada, ovviamente smontando l'intero motore per sostituire l'albero del cambio danneggiato. Sorpresa: il millerighe di questi motori è lungo grosso modo la metÃ* di quello dei vecchi motori, constatazione fatta a motore aperta con i due alberi, quello rovinato ed il ricambio, uno fianco all'altro. Peccato non aver preso una foto. Comunque la Vespa è la Vespa, questa è la quarta in oltre quaranta anni, due cinquanta: Special tre marce ed R, da pischello prima della patente, un PX200e, davvero un mulo, tutte usate. L'ultima acquistata nuova (2007) la più deludente, difetti di ogni tipo che le Vespe anni '70 e '80 neppure sognavano ma alla fine credo di esserne venuto a capo ..... ma solo la passione può par passare sopra tutte le magagne che ha evidenziato. Anche le Vespe non sono più quelle di una volta, non ci sono più le mezze stagioni, si stava meglio quando si stava peggio ....
  11. Con il getto 110 feci il rodaggio, era una pentola di fagioli, poi misi il 108 ma egualmente alle piccole aperture di gas borbottava di brutto, poi aprendo si liberava. Il 108 l'ho tenuto per più di un'anno convinto fosse grasso ma leggendo quanto si scrive in questo lunghissimo "testo unico" ero perplesso nel diminuirlo, così acquistai il 107 per diminuirlo il meno possibile. Questo 107, che avevo montato in gennaio, pare sia un 102 mal stampato, Poeta l'ha misurato con l'apposito attrezzo quindi non vi sono dubbi. La stranezza è che la candela continuava ad essere nera e bagnata, tanto che pensavo di provare il 106. Tutti scrivono che la ghigliottina originale dei PX Cat smagrisca di brutto nei primi millimetri di apertura causando vuoti, sul mio anche da originale, appena uscito dal negozio, ho sempre avuto il problema opposto. Una volta scatalizzato, con il cilidro originale 150, montai la configurazione dei PX 150 non cat. ghigliottina compresa (160/BE3/102, 48/160, 6823.1) sembrava logico farlo, invece ha ragione Poeta: meglio lasciare la configurazione originale cambiando solo il puntale del massimo. :mah:Questa almeno fu la mia esperienza. Con il DR l'ultima volta che misi mano al carburatore montai la configurazione dei PX 150 non Cat con puntale adeguato (160/BE3/108, 48/160, 6823.1) ragionando che il DR è un cilindro di antica progettazione e probabilmente si aspetta questa configurazione. Ora va molto bene ma nei primi millimetri di apertura, a filo di gas, continua ad essere borbottante e sputazzante, un tentativo che vorrei fare è quello di rimettere la ghigliottina originale che dovrebbe smagrire proprio in questa zona. Mi rimane il sospetto che il carburatore originale abbia qualche problema visto che il difetto lo faceva anche da nuova e completamente originale.
  12. Avevo dimenticato di scriverlo: dopo la cura sono sparite le vibrazioni. Vibrava assai, era fastidioso. D'incanto le vibrazioni non ci sono più. Sarà la testa Polini montata con il rialzo? Sarà la carburazione prima troppo grassa?
  13. Consumi? E' presto per dirlo, non ho ancora avuto modo di farci una gita su percorsi che conosco. Per ora mi sembra meno assetata di prima. Considerando che il getto del massimo è diminuito di tre punti e che si guida assai meglio può starci che il consumo sia diminuito.
×
×
  • Create New...