Jump to content

lllolll

Utenti Registrati
  • Posts

    19
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by lllolll

  1. Un saluto a tutti. Una breve domanda, un consiglio basato sulle vostre esperienze: quale secondo voi e´il miglior ricambista online? Rapporto qualita´prezzo etc etc? ciao e grazie Lorenzo
  2. un saluto a tutti, qui a Bolzano fa freddo, ma c'é il sole e non nevica, non so da voi, ma spero non abbiate troppi disagi. Ho la seguente necessità: vorrei revisionare il motore del mio Px 125 VNX2T, quello con accensione elettronica, miscelatore ma senza freno a disco anteriore. Ho visto su questo ed altri forum che esistono diversi estrattori e chiavi magiche. Ho visto che, ad esempio, per certi attrezzi come la chiave dinamometrica, si può davvero arrivare a spendere molti soldi. Avessi denaro a iosa comprerei tutto, il meglio ed in abbondanza, ma ho lo spread alle calcagna:frustate: Qualcuno può fornirmi una lista ragionata degli ATTREZZI SPECIFICI per la revisione del motore della mia Vespa. Quelli strettamente necessari!!!! quanti estrattori esistono? 12.000?17.312? ciao e grazie
  3. grazie.........il selettore mumble mumble............................è quello cerchiato in figura? vediamo se ho capito: - agire sulla frizione non è possibile e comunque non necessario; - per cambiare, non essendoci più il cavo del cambio agisco manualmente su di una parte del selettore; - per il gas invece agisco sulla saracinesca del carburatore? ciao grazie Lorenzo
  4. Ciao a tutti! ho una curiosità, si tratta di questo: ho letto diversi post relativi alla costruzione di un banco/supporto/piedistallo motore per effettuarne la revisione. Ho visto che alcuni piedistalli hanno una asta verticale a cui è assicurato un contenitore che contiene miscela. Qui nasce la domanda: se il supporto permette di fare funzionare il motore, allora mi chiedo, in che marcia gira il motore? E' in folle? Immagino di no, altrimenti non si potrebbe verificare se la trasmissone funziona. Se non è in folle, e quindi è ingranata una marcia, significa che si agisce su frizione e cambio...., se si come avviene? si tirano in cavi? sono riuscito a spiegarmi? qualcuno può darmi una spiegazione? ciao grazie Lorenzo
  5. ti ringrazio per la pazienza, quindi se ho ben capito, l'elemento che di fatto rende possibile la trasmissione è la crocera? Cambiando marcia, si sposta la posizione della crocera lungo un tratto dell'albero del cambio, quando un dei 4 "denti" della crociera si incastra nel ingranaggio dell'albero adiacente allora avviene la trasmissione? grazie ancora, stasera studio un pò, grazie mille per la disponibilità
  6. inizio a capire meglio e cosa succede quando la vespa è in folle? su di un altro post ho letto che - su di un albero gli ingranaggi ruotano solidalmente con l'albero sTesso; - sull' altro invece sono liberi di girare. scusa se insisto.................forse in questo post cìè già tutto, me lo stampo e poi ti dico vesparesources.com/forum/off-topics/24910-funzionamento-frizione.html
  7. Grazie mille, poco fa ho trovato queste immagini messa sul web da non so chi. Ecco, io riconosco tre alberi: - primario - albero di natale - albero del cambio Che lavoro fa la frizione? Dove agisce il cavo della frizione? Mi è quasi tutto chiaro, il mio problema è capire la TRASMISSIONE. Dal disegno e dalla foto capisco che il il moto del pistone viene trasferito al primo albero il quale, quando la frizione è rilasciata, tramite gli ingranaggio dell'albero di natale, trasmette il moto all'albero del cambio il quale poi lo trasmette alla ruota. Quando tiro la frizione, il corpo della stessa e gli ingranaggi si ritirano verso sinistra, interrompendo la trasmissione da primario a secondario. Che te ne pare?
  8. Ciao a tutti, scrivo il mio secondo post. Il mio primo post riguardava una questione specifica ed ho avuto rapide e precise risposte. In questo post vorrei chiedervi qualcosa di più generale. Cerco di spiegarmi meglio, cerco di farvi capire di che cosa ho bisogno. Vorrei che qualcuno mi spiegasse come funziona il motore del Px.........domandona eh???Il fatto è che in questo momento non posso lavorarci perché non ho né soldi né il tempo e ahimè nemmeno un luogo adatto per iniziare a lavorarci. Sono quindi nella fase "teorica", sto cercando di figurarmi come organizzare l'officina per il restauro e oggi scrivo per cercare di capire un po' di più il funzionamento del motore. NON POSSO FARE ALTRO! C'è qualcuno che può spiegarmi o darmi i riferimenti per capire il funzionamento? Mi sono guardato e riguardato gli esplosi di tutte le parti della Vespa, quello che mi manca è capire come interagiscono tra di loro le parti. Si , vorrei passare da una visione statica ad una dinamica: in medicina credo sia simile la FISIOLOGIA. D'accordo c'è wikipedia, ma non è la stessa cosa. Spero di essermi spiegato e che qualcuno mi indichi una via per capire. Sembra un quesito filosofico, ma in realtà ciò che cerco semplicemente una spiegazione sul funzionamento del motore ciao, grazie:mogli: e alla prossima
  9. Se carburi come da manuale è meglio , se hai il getto del minimo più piccolo , come in questo caso, avrai sicuramente problemi d'accensione a freddo , per quanto riguarda la colonna del max avrai una carburazione magra con dei vuoti in accelerazione e rischi il grippaggio . Però ,come gia ti ha chiesto marcadiego , non ho capito quali sono i reali difetti. Ciao si, ho scoperto che il getto del minimo è ancora quello del 125 e come dici tu ho problemi di accensione. La parte elettrica funziona, quindi il problema è li. il getto del massimo, se non sbaglio è un 102 e andando è sempre andata bene. Mi viene difficile descrivere ii problemi: cerco di accenderla e sento che fatica, smanetto smanetto, sembra che parta ma appena cerco di tirarla su di gas muore. quindi, essendo il getto max giusto, cambio questi componenti: getto min 48/100** Calibratore 160/100 aria max Emulsionatore BE5 BE3 speriamo bene, ho chiamato il ricambista piaggio e bisogna ordinarli ciao e grazie
  10. Grazie mille, il restauro lo farò appena avrò i soldini, ma gli altri pezzi vado a recuperarli oggi stesso. Quindi riepilogando mi servono: - getto minimo; - calibratore; - valvola del gas (la saracinesca); - emulsionatore confermi? ciao grazie Lorenzo
  11. grazie per la risposta. La Vespa ha dei problemi. Ti faccio una breve cronistoria: nell'estate del 2008 era ancora un 125, ho fatto un lunghissimo viaggio in Europa e ho grippato diverse volte. Nella mia totale inesperienza ho pensato che anziché fare rettificare il cilindro ho pensato bene di farci montare il 150 originale. L'intenzione era buona, volevo un attimo in più di potenza per andare meglio in salita. Il meccanico, forse furbetto o forse stupido, ha lasciato tutto come sul 125. Mi sono informato e ho visto che doveva essere montato un altro getto massimo: lo ho montato e per un po' la Vespa è davvero andata meglio. poi ho avuto un sacco di problemi con l'accensione e. per risolvere il problema, mi sono concentrato sulla questione elettrica: ho cambiato un sacco di candele ed anche la centralina.Niente da fare. Ieri ho buttato un occhio sulla tabella che allego, quella che raffronta i diverso parametri del carburatore del 125 e del 150: ho visto che oltre al getto massimo cambiano anche altre parti. Forse è questa la strada giusta? ciao e grazie
  12. Ciao a tutti, tempo ho fatto montare ad un meccanico sul mio px 125 il gruppo termico del 150 originale. Dunque, io sono inesperto e lui probabilmente un furbacchione o forse non è un gran meccanico. Prendo la Vespa, da bravo fessacchiotto pago, e subito mi accorgo che qualcosa non va. Compro il getto massimo 102 e la Vespa riprende vita. Le cose sembrano andare bene, ma ho un sacco di problemi in fase di accensione, cambio un milione di candele, ma le cose non cambiano. Mi da fastidio tenerla ferma, mi fa inkazzare! Ieri scarico dal web il "manuale per stazioni di servizio-Vespa Px", lo sfoglio e vedo la tabella che qui allego. Dalla tabella si vede che non solo il getto massimo è diverso, ma anche altre parti. Allora vorrei sapere da qualche volenteroso come comportarmi. Senza farvi aprire l'allegato elenco le differenze: 125 150 tipo dell'orto uguale uguale diffusore uguale uguale getto max 96/100 102/100 getto min 45/100* 48/100** Calibratore 140/100 160/100 aria max Valvola gas 6823.09 6823.01 Emulsionatore BE5 BE3 Polverizzatore uguale uguale Getto starter uguale uguale * con foro aria minimo da 140/100 ** con foro aria minimo da 160/100 La mia domanda in sostanza è questa: mi sto perdendo in un bicchier d'acqua o devo effettivamente cabiare i pezzi elencati come diversi? Poi, il foro aria minimo cos'è esattamente, è una parte variabile del carburatore o è uguale su tutti i Dell'orto SI20/20D? Sono riuscito a spiegarmi? RIEPILOGO: ho messo su di un Px 125 il gruppo termico del 150 originale, poi ho sostituito il getto max mettendoci quello del 150. E' sufficiente e devo andare a cercare le cause del malfunzionamento altrove o devo andare a cambiare le parti elencate. ciao grazie Lorenzo
  13. ...ironizzavo, so che NON è semplice e che non sempre, anche avendo il tempo si ha abbastanza pazienza per fare i lavori. fosse semplice non avrei chiesto aiuto. mi spiego meglio, desidero solo una indicazione di massima su come procedere. Si avrei bisogno che qualcuno mi desse una immagine ampia del problema. Per come sono fatto rischio di perdermi nei dettagli, mentre ora in fase di programmazione ho bisogno di vedere le cose dall'alto, senza scendere in dettaglio. ciao e grazie dell'attenzione
  14. Ciao a tutti, buongiorno! Dal 1997 ho un Px con cui ho fatto diversi bei viaggi. Vorrei restaurarlo perché oramai ha quasi 15 anni e poi perché il colore non mi è mai piaciuto troppo. Vorrei quindi smontarlo, riverniciarlo e rimontarlo. semplice no? Mi sto preparando e vorrei che qualcuno, magari qualcuno che ha lo stesso tipo di Vespa, mi dia qualche consiglio su come procedere. Da un lato non so ancora bene come organizzarmi, dall'altro vorrei minimizzare i costi. Non ho pressione di tempo anche perché qui dove vivo, a Bolzano, oltre a fare freddo, i due tempi non possono praticamente più circolare. si, insomma avrei bisogno di qualche dritta, di indicazioni di carattere generale su come organizzare il lavoro e su come ridurre le spese, mantenendo però un buono standard di qualità. Mi rendo conto che la richiesta è ampia e piuttosto vaga. Vi ringrazio per l'attenzione saluti Lorenzo
  15. Ringrazio Mincio82 per i preziosi consigli che ho seguito e che mi hanno permesso di portare a buon fine l'operazione. Ringrazio anche Iena per il suo saggio proverbio. Bella cosa questo forum, ciao, buona settimana a tutti
  16. un saluto a tutti, domani darò una mano a mio nipote a sostituire il cavo dell'acceleratore della special. Non so bene come procedere, ma avrei intezione di fare così: - tolgo il vano porta oggetti da sotto la sella così posso avere accesso al carburatore; - tolgo il faro anteriore così posso avere accesso al punto in cui il cavo si lega al meccanismo della manopola; - esamino il cavo vecchio per capire se è possibile estrarre guaina e cavo o se soltanto il cavo; - se posso estrarre tutto, con del nastro adesivo unisco il terminale manopola del cavo vecchio al terminale carburatore del cavo nuovo: sgancio il cavo vecchio dal carburatore e lo tiro sino a quando non esce il cavo nuovo. - se invece la guaina non è amovibile, ingrasso il cavo nuovo e lo inserisco nella guaina vecchia. CHE VE NE PARE? potrebbe andare? saluti e grazie dell'attenzione Lorenzo
  17. Salve a tutti!! Vorrei mettere sul mio Px 125e del 1997 un cilindro 175cc. Sapete consigliarmi una qualche soluzione? Polini, Pinasco? ciao e grazie

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...