Jump to content

Santo151

Utenti Registrati
  • Posts

    870
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Santo151 last won the day on October 9

Santo151 had the most liked content!

About Santo151

  • Birthday 05/06/1968

Personal Information

  • Città
    Prato
  • Le mie Vespe
    PX 151 MY
  • Occupazione
    Sottufficiale Esercito

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Santo151's Achievements

Apprentice

Apprentice (3/14)

  • Dedicated Rare
  • Reacting Well Rare
  • First Post Rare
  • Collaborator Rare
  • Posting Machine Rare

Recent Badges

1

Reputation

  1. Fatto oggi. Solo che ho sbagliato a bucare, sono andato un po' basso, e alla fine non tornava il terzo foro, quello del copriruota. Così ho dovuto limare verso l'alto fino a quando non ho ritrovato l'allineamento. Prossimamente magari vedo di dargli un punto di saldatura per riempire e per fermare meglio i bulloni (che ho preso inox). Per ora va bene così.
  2. Insomma... se come dicevi tu l'unico particolare "stonato" era il parafango, e "il resto (spero tutto) mi sembra tutto originale senza ricambi farlocchi", io un tentativo di prenderla tirando un pò sul prezzo l'avrei fatto. Alla fine è una vespa, se qualcosa non va puoi rimetterlo a posto (anzi dovrebbe essere parte del divertimento) e le primavera non mi pare che si trovino a mazzi, né tantomeno regalate. Ovviamente opinione strettamente personale: ognuno coi soldi suoi ci fa quello che vuole. Era giusto per dire...
  3. Scusa se mi impiccio (ma in fondo siamo qui per questo, no?) ma... l'hai fatto desistere dall'acquisto solo per il parafango? Pensi che ci metta meno a trovare un'altra vespa piuttosto che un parafango migliore?
  4. Montato stasera. Come dicevo ho rubato corrente dal cavo verde/bianco del connettore pulsante avviamento e ho preso la massa da una delle viti del bauletto, poi ho frapposto un connettore stagno tipo "superseal", che è entrato nel buco del bloccasterzo, e i due fili in uscita dal connettore li ho saldati ai contatti di alimentazione del telecomando. Infine, vista la mia imperizia nel saldare e le dimensioni minime del circuito stampato, per non rischiare di bruciarlo invece di dissaldare e ponticellare I connettori del pulsante di azionamento, l'ho aperto e l'ho chiuso dall'interno con una bella "palla di stagno". Va una bomba, anzi, sospetto che l'alimentazione "corposa" della vespa abbia anche aumentato la portata del segnale. Ora c'è da vedere quanto reggeranno le mie saldature (di cacca) o il telecomando stesso. Ma per ora è una vera libidine. (Mi spiace di non aver fatto foto durante il lavoro, purtroppo ero di corsa. Scusatemi. 😓)
  5. Stasera ho aperto il nasello, ho trovato il connettore del pulsante di avviamento nella morsettiera, e ci ho collegato un cercafase da auto ponticellandolo con una delle viti del bauletto. Funziona. E la vespa non è andata a fuoco... 😂 😂 😂 Domani sera, sperando che il tifone tropicale che sta infuriando da oggi pomeriggio sia passato, mi fermo a comprare il rubacorrente e in serata provo a testare un prototipo. Poi se funziona farò le connessioni come si deve e monto il tutto.
  6. Visto che mi si è appena presentato lo stesso problema, penso proprio che procederò nello stesso modo. Grazie mille!
  7. Intanto grazie. L'idea è quella, ma vorrei evitare di bucare e mettere pulsanti aggiuntivi, e mi piaceva l'idea del "doppio uso" del pulsante di avviamento. Dallo schema elettrico vedo che, anche chiudendo il contatto, per azionare il motorino bisogna che vi sia il consenso da parte del comando frizione e/o freno posteriore, oltre ovviamente all'interruttore sottochiave, quindi credo di non rischiare niente aggiungendo un collegamento a un'altra utenza che viene collegata a massa per conto suo, ma mi rimetto agli esperti elettrovespisti del forum.
  8. Guardando lo schema elettrico credo che dovrei procedere così: chiudo il contatto del telecomando in modo da farlo azionare quando alimentato; rubo corrente con un cavo dal cavo bianco/verde che arriva dall'interruttore dell'avviamento elettrico (8), e lo collego a un polo di alimentazione del telecomando; metto l'altro polo di alimentazione del telecomando a massa. In questo modo ottengo corrente dal sottochiave, e ogni volta che premo il pulsante dell'avviamento elettrico si aziona anche il telecomando. Che ne dite? Funzionerà? Faccio casino? Mi va a fuoco la vespa?
  9. Volevo fare una cosa simile, ma utilizzando i fili che vengono dal pulsante di avviamento elettrico (che ho di serie e se ne sta la maggior parte del tempo senza fare un tubo). Vorrei però capire come lavora il pulsante, e se collegandogli in parallelo il telecomando (che tra l'altro anche per me sarebbe a 12v, e quindi potrebbe essere alimentato direttamente dalla batteria di bordo) non rischio di mandare in corto qualcosa. Qualcuno potrebbe aiutarmi? Grazie in anticipo.
  10. Il baule sulla vespa l'ho avuto anch'io in passato, ma quando ho preso l'ultima ho scelto la via del portapacchi classico, e finora non me ne sono mai pentito. Tornando ai LED, anch'io ho messo una lampadina LED di tipo automobilistico al posto della posizione posteriore, e pensavo che durasse poco perché l'impianto è ancora lo standard in AC, invece è ancora lì a fare il suo porco lavoro da più di 10 anni...
  11. Non so che baule abbia lui, ma so cosa riesco a far stare nel bauletto io:
  12. Allora mi tocca raddoppiare la dose di complimenti: bello (lui) e bravo (tu). 😊 (Se qualche volta ti scappa di riprovarci, mi prenoto per un esemplare)
  13. Complimenti per il copriruota. Lo hai fatto tu o lo hai trovato in vendita già così?
  14. Effettivamente ricordavo male. Grazie per la correzione! 😊
  15. Aggiornamento: testato oggi, funziona alla grande. A chi interessasse, lascio il link per prendere su Amazon il velcro adesivo che ho utilizzato. 4R Quattroerre.it 1683 Dual Lock per Telepass 2019 Fissaggio Rimovibile Trasparente, 20 x 25 mm, 2 Pezzi

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...