Jump to content

franco64

Utenti Registrati
  • Posts

    20
  • Joined

  • Last visited

About franco64

  • Birthday 10/23/1964

Personal Information

  • Città
    venaria
  • Le mie Vespe
    V5A1T;V5A1T francese;
  • Occupazione
    Elettricista

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

franco64's Achievements

Rookie

Rookie (2/14)

  • Conversation Starter Rare
  • First Post Rare
  • Collaborator Rare
  • Week One Done
  • One Month Later

Recent Badges

0

Reputation

  1. Version 1.0.0

    8 downloads

    Si tratta dell'aggiornamento al 1972 dell'omologazione della scheda tecnica omologativa per le Vespa 50 V5A1T, V5A2T e V5A3T, con in più l'omologazione di una nuova marmitta. La STO del 1970 la trovate qui: File .PDF
  2. Niente da fare... se mi scrivi a fk64@inwind.it ti mando l’allegato in pdf. grazie
  3. Ciao, la vespa è stata costruita in Italia, ho richiesto il certificato di origine, telaio e motore corrispondono, telaio V5A1T e motore V5A2M, anche i numeri corrispondono. Comunque ho trovato l’omologazione italiana Non so se riesco a caricare le immagini...
  4. Vorrei sottolineare che tutto questo solo per avere la data di prima immatricolazione conforme al numero di telaio, altrimenti non serve nulla, la vespa va bene e mi mettono la data di quando hanno fatto il libretto in Francia, immagino quando hanno dovuto targare i ciclomotori....
  5. Comunque se esiste una STO per la vespa 50 destinata al mercato austriaco, l’ho visto su di una rivista ci deve essere anche quella per il mercato francese...
  6. Si tratta della motorizzazione di Torino, Mi starebbe anche bene il certificato di origine, se non altro per sapere la data esatta... ma la scheda tecnica che è uguale dal 63 fino all’avvento dei PK... questo mi dà proprio fastidio, senza contare che per avere un’informazione che ho già devo sborsare 60 euro, fino alla scorsa settimana erano 40!☹️ e soprattutto per una scheda che non è corretta! Ho provato a chiamare il servizio clienti della Piaggio, mi ha risposto una signorina molto gentile ma che non capiva o non voleva capire il mio problema, continuava a dire di andare sul sito... a parte che io ed il web non andiamo d’accordo sul sito ci sono solo i nuovi modelli.... mi sa che mi tocca pagare, avere una cosa inutile ma che l’impiegato vuole....
  7. Ciao, è la prima volta che inizio una discussione, ho acquistato una vespa prodotta per il mercato francese, quella con i pedali... lo so a molti non piace, ma a me piacciono le cos’è “strane” il problema è che che sul libretto francese la data di prima immatricolazione risulta il 2016, presumo quando hanno messo la targa senza segnare la vera data di prima immatricolazione, che dal numero di telaio dovrebbe esse 1972, in motorizzazione non vogliono segnare il 1972 come anno di prima immatricolazione, mi hanno detto che se voglio avere quella data devo portare il certificato di origine (160€) e fino a qui potrebbe anche andare, ma vogliono la scheda tecnica di omologazione, in originale, cosa che io ho in copia dato che tempo fa un amico ha dovuto seguire più o meno la stessa prassi, solo che lui non aveva il libretto francese, ma sulla scheda tecnica non risulta minimamente che quella vespa con quel numero di telaio abbia i pedali, alle sue domande in Piaggio hanno risposto che la scheda tecnica è uguale per tutte le vespe 50.... qualcuno sa sa come fare per evitare di buttare via altri 60€... sì perché la scheda tecnica è appena passata da 40€ a 60€....( ladri!) Grazie
  8. La mia del 65 sportello piccolo telaio 838xx è del 02/07/‘65, il motore purtroppo non è più il suo, fu cambiato nei primi anni 80 a causa di un gusto serio... allora non badavano all’originalità!
  9. Ciao ragazzi, è la prima volta che partecipo ad una discussione... da quello che ho visto guardando tanti telai posso azzardare che la differenza tra telaio corto è allungato l’ho notata vicino all’attacco del motore siccome mi pare che la pedana è lunga uguale in quella corta la stessa finisce con il tunnel mentre in quella allungata il tunnel risulta un paio di centimetri più lungo, ripeto questa è una mia considerazione.
  10. ..ho finalmente ritirato la vespa dopo la sabbiatura... penso che le pedane siano da sostituire!aparte quelle il resto mi pare in buono stato, ora avevo visto una pedana che arrivava su per circa15-20 centimetri lungo lo scudo anteriore... giusto per togliere la curva dello scudo stesso che è la parte più "bollata" quella soggetta ad ammaccature cosi da avere un buon lavoro,ma in rete non riesco più a trovarla,o solo quella lunga 52Cm o lo scudo completo che non voglio cambiare perche dovrei sostituire anche il nasello. Altra sorpresa:pensavo che venisse pulito anche l'interno del serbatoio,invece mi hanno detto che non è possibile,ora esiste un metodo per toglierene la ruggine all'interno? Grazie
  11. ciao, penso che Vesparancio77 abbia ragione,e sono convinto che la prima piastra sia una modifica per poter utilizzare l'altro serbatoio nel caso il primo non fosse più disponibile, quando non c'ère l'offerta che è ora presente
  12. così si presentava la pedana dopo aver tolto tutto quello che era possibile, tra l'altro penso che il motore che era montato sia stato ampiamente elaborato... vedremo...
  13. ho già recuperato sia un secondo mozzo anteriore ed un'altro motore completo di mozzo da 9" per cerchio chiuso, dicevo un secondo perchè il primo l'ho rotto.... non sapevo che il dado si svitava al contrario (!) e nessuno mi ha detto che per smontare il perno anteriore dello special bisogna prima togliere il cuscinetto! poi mi sono costruito un attrezzo per smontare la ghiera del 2° cuscinetto.... insomma sbagliando s'impara! ma si fanno danni!!! per le foto ne avevo una che si vedeva dove era "mangiata" la pedana o aspetto di ritirarla dalla sabbiatura così si vede meglio ciao a tutti

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...