Jump to content

alex8387

Utenti Registrati
  • Posts

    122
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

alex8387 last won the day on May 11

alex8387 had the most liked content!

About alex8387

  • Birthday 03/08/1987

Personal Information

  • Città
    termoli
  • Le mie Vespe
    Vespa 50 L
  • Occupazione
    Dipendente

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

alex8387's Achievements

Rookie

Rookie (2/14)

  • Dedicated Rare
  • First Post Rare
  • Collaborator Rare
  • Conversation Starter Rare
  • Week One Done

Recent Badges

1

Reputation

  1. Si io mi riferivo al lavaggio normale con agenti chimici (suppongo tipo sverniciatore) e non a quello decapante che come hai detto è anche oneroso.
  2. Praticamente ho preso le misure dietro e avanti. Dietro: 17 cm circa Avanti: 12 cm circa Ora sto vedendo che dovrei averla trovata nuova e originale..almeno così dicono... Codice Piaggio 1500705 Aspettiamo....🙄
  3. Per i colori lo so ma non mi ispiravano molto..per il giallo positano ho sempre avuto un debole quando le vedevo da ragazzino..il verde paraggi perchè simile al colore di quando l'ho presa ed erano gli unici 2 colori che mi ispiravano.. comunque vi posto delle foto del parafango..ditemi la vostra! non fate caso al disordine..è causa di vari traslochi! 😅 Secondo voi è originale? e qualora lo fosse..ho letto vari post sulle misure, distanza dei fori ecc ma sono tutte ognuna diversa dall'altra!!!!! 😑😑😑 non so come comportarmi..premetto che ho visto un pò poggiando la cresta sopra il parafango ed anche spostandola un pò avanti e indietro non trovo la giusta distanza per la quale la vedo bella aderente..mi sembra sempre che o avanti o dietro non poggi bene quindi ora 2 sono le cose: o il parafango non è originale o se lo è sicuro è la cresta (aftermarket) che non combacia.
  4. Falla sabbiare! anche perché la ruggine arriva nei punti dove normalmente con gli agenti chimici fai fatica o non ci arrivi proprio
  5. Nel frattempo lucido alcune parti come il pedale del freno e la pedivella e inizio ad aprire il motore ma di questo posterò alcune foto più avanti. Intanto mi chiama il carrozziere per consegnarmi la roba e qui partno alcune imprecazioni. Noto che sulla forcella ha scritto il mio cognome..penso "vabbè al massimo con un panno leggero leggero va via" e invece ha usato un pennarello indelebile!!!!! 😡😡 e quando glielo faccio notare mi risponde "vabbè ma tanto quella parte va sotto e non si vede" 😡🤬🤬 Avevo chiesto se alla marmitta, che avevo trovato originale e con ancora il suo bel colore ramato di quegli anni, passasse SOLO una mano di trasparente opaco al fine di preservarne il colore e invece senxza che glielo avessi chiesto ha pensato bene di dargli una passata prima in modo da toglierlo. Almeno la carrozzeria si presenta bene e in tutto il suo splendore..ero indeciso se farla verde paraggi ma mi ha fatto presente, dopo aver chiesto a un suo amico dell'ASI, che con quel colore qualora un domani avessi voluto iscriverla nel registro storico probabilmente non me l'avrebbero accettata poichè è un colore di cui ci sono ancora seri dubbi sull'autenticità per cui c'è chi lo riconosce e chi fa storie. Morale della favola..anche se il telaio inizia con un 510XXX ho optato per un Giallo Positano (si lo so..non c'èentra con il telaio ma gli altri colori proprio non mi piacevano..😅) E mentre ancora impreco per le cose che ho chiesto e che non sono state rispettate, noto che ho compagnia! e almeno lei mi riporta un pò su il morale...☺️ Si riposa! e rimane li ferma a farmi compagnia.. per cui decido di sospendere un pò ciò che stavo facendo e mi stappo una bella birra...🍺😊
  6. e mentre il tutto è dal carrozziere (sperando non sia l'ennesimo maldestro e "so tutto io..sai quante ne ho fatte?!" mi diletto a ripristinare le parti più semplici... Partiamo dall'ammortizzatore posteriore! Esternamente ho provveduto a dargli una semplice scartavetrata con una paglietta in modo da togliere quel leggero strato di ruggine e portarlo più a metallo possibile fino a vedere il color rame..poi verrà data una mano di trasparente opaco dal carrozziere. Qui partiamo con le prime imprecazioni..il sabbiatore mi ha verniciato la molla di nero senza che nemmeno gliel'avessi chiesto. All'interno i paraoli e tutto sembrano ancora buoni per cui mi limito a cambiare solo l'olio esausto con quello nuovo.
  7. Ciao a tutti, ho ripreso il restuaro di una Vespa 50 L del 1967 che a causa lavoro, imprevisti ecc avevo interrotto molto tempo fa. La vespa inizialmente si presentava di un colore simile al turchese..purtroppo ritrovo solo delle foto dello smontaggio che allego nella speranza di ritrovarne una dove si vedeva in tutto il suo colore e bellezza. Qui prima della sabbiatura... Dopo la sabbiatura... parte della pedana Qui chiedo un vostro parere..secondo voi il parafango è originale?
  8. Ciao a tutti! Mi è successa una cosa molto strana..ho la leva del comando ganasce che non vuole più saperne di rientrare nella sua sede..anche tirando un po' di martellate non entra..quale potrebbe essere la causa?
  9. Intanto grazie a tutti per le risposte! Dalla foto comunque si vede che il silent non è dritto ma fa una leggera curvatura..forse dovuto allo stress/sollecitazioni nel tempo...
  10. Il dubbio è che non so come e da chi farlo addrizzare...
  11. Cmq a vedere questo video non mi sembra impossibile..quei silent block li avevo visti ma avendo l'originale ed essendo che nemmeno si trova più mi piacerebbe tenerlo anche se ci dovrò sbattere un bel po'...
  12. Salve a tutti! Mi ritrovo a chiedervi un ulteriore consiglio sul silent block originale di una vespa 50 L che sto restaurando (a breve posterò le foto).. Praticamente il silent è leggermente piegato..non è dritto ma si è un po' curvato! vorrei tenerlo poiché originale..potrei farlo addrizzare da qualcuno o devo sostituirlo? eventualmente chi è che fa questi lavori? e i 2 gommini laterali dove li trovo? è un casino montarli?

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...