Jump to content

Anzi

Utenti Registrati
  • Posts

    48
  • Joined

  • Last visited

Personal Information

  • Città
    UDINE
  • Le mie Vespe
    FARO BASSO 1953, ET3 jeans 1976
  • Occupazione
    IMPIEGATO

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Anzi's Achievements

Rookie

Rookie (2/14)

  • First Post Rare
  • Collaborator Rare
  • Conversation Starter Rare
  • Week One Done Rare
  • One Month Later Rare

Recent Badges

0

Reputation

  1. Anzi

    Helicoil

    Il principio per montarle è lo stesso dell'helicoil. Foro, filetto e poi avvitate all'interno con l'apposito attrezzo. Il vantaggio secondo me è che irrobustisce le pareti della parte filettata in alluminio. Il problema è lo stesso dell'helicoil, per ripristinare un filetto dei acquistare un kit. Io ho avuto la fortuna che un mio collega aveva già il kit e me l'ha prestato.
  2. Anzi

    Helicoil

    Un'altra possibilità è quella di usare delle boccole filettate al posto dell'helicoil. Queste una volta inserite non richiedono la rottura di alcun particolare. Io le ho usate per ripristinare il filetto del supporto marmitta.
  3. Ciao a tutti, vi chiedo conferma sulla correttezza del distanziatore/rondella che vado ad utilizzare con il bullone nel tamburo anteriore. Vi ringrazio
  4. Grazie "querida presencia". Con quella coppia i gommini si stritolano, ma se c'è scritto così sarà giusto.
  5. Ciao a tutti, ho revisionato l'intero mozzo anteriore della mia ET3 e sostituito anche l'ammortizzatore. Ho un dubbio. Il dado che sostiene l'ammortizzatore in alto quanto lo devo stringere ? Non vorrei schiacciare troppo i gommini o pregiudicare la tenuta del fissaggio superiore. C'è una regola ? Vi ringrazio.
  6. Dopo infiniti tentativi sono riuscito a svitarlo. Saluti
  7. Ciao a tutti. Devo cambiare i cuscinetti del mozzo anteriore nella mia ET3. Ho tolto il paraolio, rimosso il seeger da un lato del mozzo senza problemi. Dall'altra parte tolto i cappuccio di protezione e sfilato l'ingranaggio verticale del contachilometri, non c'è verso di svitare il dado sotto il quale trovo l'altro ingranaggio del contachilometri. Per svitare quel dado devo girare la chiave in senso orario, almeno così ho visto nei vari video. Ho provato in tutti i modi (tranne con la dinamite), ovviante sempre bloccando con il piatto il movimento del perno. Avete qualche consiglio ? Vi ringrazio
  8. Ciao a tutti, Dopo aver tolto il portapacchi posteriore della mia FB '53, vorrei togliere e accorciare i due bulloni che lo fissavano alla scocca. Per me l'importante è che non sporgano dalla scocca. Ho verificato che questi bulloni non si possono svitare dall'interno della coda. Mi chiedo quali sono i passaggi per poterli rimuovere e accorciare e non farli più sporgere dalla coda. Vi ringrazio
  9. Grazie Luigi per i chiarimenti. Avendo a disposizione solo il motore funzionante montato sul supporto, ho collegato l'intero cablaggio e inserito tutte le lampadine, leva freno posteriore e clacson. Acceso il motore e tenuto al minimo di giri. Funziona tutto tranne che quando premo il freno si accende la lampadina di stop con circa 11V di tensione mentre le luci di posizione riducono notevolmente d'intensità ( tensione circa 1V). Le luci anabbagliante e abbagliante non subisco variazioni all'accensione della luce di stop. A questo punto, quando avrò la scocca, installo l'impianto completo con particolare attenzione alle masse e vedo come va. Se permane il problema, installerò il regolatore di tensione da 6V in parallelo alla luce di stop ( cavo azzurro - cavo nero ).
  10. Potrebbe essere il volano che ho dovuto sostituire perchè il precedente era danneggiato ? Il volano attuale è un usato originale e a prima vista identico a quello vecchio.
  11. Grazie per i suggerimenti. Avevo verificato i colori dei cavi e sono giusti, diciamo pure che il controllo tra nero e altri cavi non ha molto senso, però rimane il fatto, per me inspiegabile, che sulla luce di stop arrivano 14V che sono gli stessi che si misurano tra nero e azzurro. Certo che anche montare tutto l'impianto per avere la conferma che non funziona bene vorrei evitarlo, preferirei risolvere prima eventuali problemi allo statore.
  12. No, nessun regolatore. E' possibile che il proprietario precedente abbia cambiato delle bobine o collegato in serie quelle esistenti ?
  13. Il mio primo problema era il tester digitale che misura le tensioni alternate in modo errato per fortuna ho anche un vecchio ICE 680R che mi ha dato questi valori nella scatoletta di derivazione a BT : nero - rosso : 11V nero - azzurro : 14 V nero - giallo : 6V Ho sostituito la lampadina dello stop con una a 12V e preso la massa dal cavo nero della scatolina e anche la luce di posizione è OK. Ma come si possono spiegare queste tensioni così alte ?
  14. Un saluto a tutti, continuando nel restauro della mia ET3 del 76, dopo aver chiuso il motore, ho collegato lo statore, montato il volano e collegato la centralina elettronica. Il motore è andato in moto subito e gira bene. Non avendo a disposizione ancora scocca e altre parti che sono dal carrozziere per la verniciatura, ho pensato di verificare parte dell'impianto elettrico e più precisamente ho collegato seguendo lo schema elettrico il faro posteriore per verificare il funzionamento della luce di stop e della luce di posizione. Con il motore in moto ho premuto il pulsante di stop si è accesa la lampadina ma si è anche bruciata, mentre la luce di posizione rimane spenta. Vi chiedo quali sono i valori corretti di tensione che dovrei rilevare sulla scatolina di BT ?

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...