Jump to content

Cippo4u

Utenti Registrati
  • Posts

    33
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Cippo4u

  1. si, era molto randomico, ma accadeva in ambo i lati. Prova a pulire ti connettori all'interno del devioluci (stacca e riattacca), e passaci del WD40.
  2. ti racconto la mia storia. PX125 del 1983, funzionava bene tutto quando, ad un certo punto le frecce cominciavano a fare problemi. Prima si accendevano solo quelle anteriori, certe volte invece rimanevano fisse (cosi come anche la relativa spia nel contakm), altre volte invece non si accendevano per nulla. Certe volte bastava una buca, per farle smettere di funzionare. Ho provato diversi espedienti, ma non so quale sia stato quello risolutivo. pulizia e WD40 sui ganci della chiappa al telaio; smontaggio e pulizia connettori devioluci (ci ho trovato dentro una ragnatela con bacarozzo😅) smontaggio e pulizia connettori portalampada Ora le frecce funzionano, anche se ogni volta prima di partire faccio sempre un controllino che funzionino tutte e 4
  3. Piccolo aggiornamento, nella speranza di qualche anima pia che riesca ad illuminarmi Oggi ho rimesso mani sulle VBB, cercando di capirne un poco di più. Ho smontato il devioluci, cercando di controllare se c'era qualche filo allentato. Sembrava tutto ok, anche se qualche 1/8 di giro di vite l'ho data qui e la Ho smontato nuovamente il portalampada frontale, che il faro posteriore, controllando il serraggio dei cavi e le viti. Per quanto riguarda il portalampada, la luce del faro ora sembra funzionare sia con le luce normale che abbagliante. La luce di posizione originale, 5V 6W, non ne vuole sapere di accendersi. Ma ho provato una lampadina a 12V 5W, e sembrava accendersi (a seconda di come impostavo il selettore del devio luci, ma qui ci torno dopo. La luce stop , è tornata a funzionare (ma solo se imposto il devio luci con la levetta tutta a dx), ma delle luci di posizione niente da fare. Qui però ho una domanda: smontato il portalampada, ho visto in uscita solo due cavi (foto sotto), mi chiedo quindi cosa da l'impulso alla luce di posizione, se si accende solo la luce stop (sempre 5V6W) ma non quella a siluro (sempre 5V 6W)? Per quanto riguarda il devio luci, avrei bisogno di indicazioni su come interpretare le varie posizioni, giusto per capire meglio: prendendo la levetta in basso (3 posizioni), sia posizionata al centro che sulla sulla sx (guardando direzione di marcia), non si accende nulla e nemmeno lo stop funziona (premuto il pedale). Mentre posizionandola a dx, si accendono i fari e funziona anche la luce stop. Come dicevo sopra, mettendo la lampadina di posizione a 12V 5W, con la levetta (quella a due posizioni) a SX, si accende, mentre mettendola a DX, si spegne. Riepilogando: Con selettore tutto a SX o al centro (con entrambe i settaggi del fascio luci), non si accende nulla (no faro, no posizioni frontale/retro, no luce stop, no luce contakm). Con selettore tutto a DX, funziona il faro (abbaglianti e normale), funziona luce di stop, funziona luce di posizione frontale (solo con lampadina 12V5W), funziona luce contakm. Non funzionano luce posizione posteriore (siluro, 5V 6W).
  4. Ciao a tutti Riprendo la vespa dopo un lungo periodo di fermo e noto che alcune luci non funzionano correttamente. Mi spiego. La luci di posizione frontale e posteriore, non funzionano. La luce di stop, funziona(va) solamente quando il devioluci e' posizionato per accendere il faro. Ho smontato in maniera veloce per vedere se il problema poteva essere alle lampade stesse, ma ahimè, nonostante non siano più di primo pelo, i filamenti sono OK. Ndr, sia la luce a siluro che a bussola sono 6V 5W (l'impianto della VBB è senza batteria). Perchè ho usato il (va), beh dopo aver fatto un giretto giusto per rabbocco benza e gonfiatina alle ruote, rientro e apprendo con ancora più tristezza che nemmeno la luce di stop funziona più, con tutte le combinazioni possibili di levettate nel devioluci. Pensando ad una banale avvitatura della lampada sfortunata, smonto il faretto posteriore, ma vedo che la lampada è solidamente incastonata. Ora, premetto che di elettronica sono molto a digiuno, chiedo aiuto agli amici del forum per indirizzare il problema sperando sia alla mia portata. Una nota che potrebbe essere utile (forse): lo scorso anno, ho smontato il manubrio per poter sistemare il cannotto dello sterzo che aveva le ghiere allentate. Non so se il problema possa essere ricondotto a quello, magari tirando qui e la. Gli unici fili che ho toccato sono quelli del portalampada e del contaKM (luce del quale funziona correttamente). Avevo fatto una foto per ricordami la posizione dei connettori quindi da quel punto di vista, dubito sia un problema di connettore inserito non correttamente. Ovvio, non ricordo se dopo il rimontaggio del manubrio il problema delle luci era presente o meno... Grazie in anticipo
  5. Si, è ripartita. Ho ordinato il kit revisione del carburatore, appena ho del tempo, smonto nuovamente e sostituisco i pezzi
  6. Grazie per i consigli. Il problema non l'ha più fatto. Ho fatto una mini controllo del carburatore, pulendo solamente i getti e serrando le viti. Appena arriva il kit revisione, provvederò a smontare per bene il tutto e sostituire guarnizioni e i ricambi.
  7. Credo di essere arrivato ad una conclusione Arrivata la chiave a settore, oggi pomeriggio mi sono messo di impegno a smontato pezzo per pezzo fino ad arrivare nuovamente alla ghiera. Smollo la controghiera e stringo di circa 30 gradi quella sotto. C'era ancora possibilità di stringere un poco ma non ho voluto esagerare per non rovinare le sfere. Rimonto tutto, metto il moto e faccio un piccolo giro: il rumore quasi è sparito! E' incredibile capire come un leggero serraggio possa correggere un impercettibile gioco (30 gradi, su una ghiera da 55mm, è un valore veramente piccolo. Eppure... tant'è. Ma ripeto, il rumore non è sparito completamente, c'è sempre una leggerissima risonanza, ma credo di aver trovato il punto critico. In aggiunta, forse ho anche capito la causa scatenante: il tamburo ovalizzato. Infatti, pelando il freno anteriore, la forcella "saltella". Non è il cerchio nè la ruota, ho provato una discesa a folle e senza freni tirati scende tranquilla, appena tocco il freno, comincia a saltellare. Probabilmente, con l'uso del freno anteriore e la conseguente sollecitazione della forcella e ammortizzatore (che risulta abbastanza "scarico"), le ghiere si allentano di quei pochi millimetri, scatenando questa odiosa risonanza e vibrazione. Questi giorni, mi farò qualche altro giretto per capire come si comporta. Ho anche "segnato" la ghiera per capire se quando rialzerò il manubrio la vedrò nella stessa posizione o spostata di qualche grado. Quanto al tamburo, sono propenso ad acquistarne uno nuovo: non ho modo di trovare un'officina qui che possa farmi una rettifica, ma prima vorrei smontare e vedere. Da quel che ho capito, smontarlo non è complicato: togliere il cerchio e poi smollare i 4 dadi del tamburo. A proposito, il tamburo della VBB1T dovrebbe essere quello con i "dentini": sapete a cosa servono e se il tamburo (fedele all'originale) è da riverniciare con il maxmayer 890?
  8. La cosa vi farà un poco sorridere, ma tant'è. All'improvviso, di sua spontanea iniziativa, la VBB ha cominciavo a farla fuori dal vasetto Ma fatemi spiegare meglio. Un paio di giorni fa, metto la vespa in moto e dopo un km comincio a sentire che fa fatica a prendere i giri. Più vado avanti e poi si ingolfa, fino a emettere l'ultima sgassata e spegnersi. Provo le prime pratiche di riavvio, spedivellate, messe in moto alla bersagliera, niente. Trovo quindi un posto più idoneo che in mezzo alla strada perchè avevo il presentimento di usare qualche chiave. Ma cosa noto: ad ogni spedivellata, la vespa schizza benzina. Li per li non capisco esattamente da dove, sembrava come da sotto il carter, quindi pensavo al tubo benzina, ma non capivo perchè accadesse col rubinetto sia aperto che chiuso. Comincio ad armarmi di santa pazienza, smonto la chiappa sinistra controllo: Candela. Era un pochino sporca d'olio e bagnata, ma non eccessivamente. Asciugo e rimonto. Niente Apro il filtro e controllo sotto il carburatore, togliendo entrambi i getti (noto che il coperchietto dei getti, non era serrato a dovere. Cmq, non sembravano otturati. Rimonto tutto, spedivello, niente. Intanto, continuando con le spedivellate, si era fatta una chiazza a terra che avrò come minimo buttato giu 1/6 di litro di miscela? Quasi demoralizzato, provo l'ultimo barlume di speranza. Trovare una discesa (previa raggiungerla, a spinta, in salita) e scendere a bomba. Seconda in canna, modalità kamikaze, comincio a scendere. Nulla. Se non che, negli ultimi 50 metri, ormai pronto psicologicamente a portarmela in braccio fino a casa, la vespa si sveglia. E da li, in seconda fissa fino a casa. Ora, volevo analizzare la situazione per capire il come e perchè questo sia accaduto. Partiamo dagli antefatti. Il giorno prima avevo fatto miscela e avevo riempito il serbatorio quasi fino all'orlo (successivamente ho capito che facendo cosi, il rubinetto non chiude). Cmq la vespa l'ho usata dopo, accesa e spenta diverse volte. Nessun problema. Poi, la lascio ferma un paio d'ore per cena (rubinetto aperto). E da li, quanto vi ho raccontato sopra. Secondo voi, il pieno fino all'orlo (e relativo rubinetto sempre aperto) può aver influito? Perchè però il problema non si è presentato subito? Potrebbe essere il sintomo di altri problemini, vedi spilli conici e pulizia del carburatore da rifare? Strano perchè è stato revisionato 300 km fa.
  9. A rileggere meglio e con attenzione tutti i post, penso che qui hai centrato il problema. Controllando anche il video che avevo fatto, sono proprio quelle ingabbiate. Considerando lo stato di usura della contro ghiera e del paravolvere, potrebbe essere che il restauratore (lo chiamo cosi ironicamente) abbia fatto la porcata di sostituire solo alcuni pezzi (vedi i cuscinetti) mantenendo magari le ralle originali. Questo potrebbe giustificare queste vibrazioni, magari anche unite a un non perfetto serraggio della cannotto stesso.
  10. Ti ringrazio, sei stato molto chiaro! Per scrupolo - e anche per capire alla fine dove comprare questo kit - ho chiamato un altro noto negozio online dove molto gentilmente mi hanno spiegato le differenze, confermandomi quel che hai riportato. In sostanza nei range telai: VBB1T1001>VBB1T82819 il kit Ralle originale è quello con sfere sciolte. VBB1T82820>VBB1T146000 il kit Ralle originale ha le sfere ingabbiate. Come hai giustamente scritto, visto dovrei sostituire l'intero gruppo, entrambi i gruppi vanno bene, ma vorrei rispettare l'originalità (dove possibile) quindi sarei più propenso per il kit a sfere sciolte. Prossimi step: appena la chiave a settore e il kit arriverà, proverò a controllare nuovamente il serraggio. Cercherò di stringere un pelo di più, per provare ad eliminare giochi di micron tra ralle, ghiere e sfere (sperando di non schiacciarle). Se non ci saranno miglioramenti, passo alla sostituzione dell'intero gruppo calotte, sperando che non ci sia il bisogno di estrarre anche le ralle! In quel caso ho visto il video del montaggio (serve uno strumento speciale per metterle bene in sede), ma cosa si usa per estrarle? Non ditemi martello e punteruolo pleaseeee ?
  11. Grazie mille. Leggendo sul sito, vedo "VBB1T (- no. 82819)". Questo sta ad indicare il numero del telatio? Questa particolarità, l'ho notata anche su altri siti online Nel mio caso il telaio è di gran lunga sotto quel range. Ti risulta che a parità di VBB1T, ci siano diversi componenti a seconda del range del telaio?
  12. Vatti a fidare... Sapresti indicarmi dove potrei trovare, magari anche online, il kit adatto? Grazie mille!
  13. Grazie per la dritta! Credo che siano quelle "ingabbiate" a ricordare la foto: sicuramente non erano sfuse. Il costo sui 30 euro per il kit. Dici che è quello sbagliato? Io ho chiesto espressamente il kit per la VBB1T, e il tizio mi ha detto che queste hanno compatibilità per molte vespe, incluse le PX e le Sprint!
  14. Ordinate presso un negozio. Ci sono differenze nei modelli/marchi?
  15. veloce aggiornamento. Seguendo i vostri suggerimenti, ho controllato nuovamente, purtroppo senza risolvere nulla. Ma volevo condividere alcune annotazioni, che magari possono stringere il cerchio su altri aspetti, prima non considerati a sufficienza. Da premettere che la VBB è in mio possesso da poche settimane, e con il bel tempo sto approfittando di usarla più spesso (quando ho scritto il primo messaggio, ci avevo percorso appena 8 km, troppo pochi forse per "sentirla" bene. Durante la guida, sento un rumore che proviene dal manubrio/forcella in prossimità di asfalto leggermente sconnesso, dossi o buche (simile ad un "clank"). Quando poi provo a frenare con l'anteriore, anche solo "pelando", sento questo "clank..clank...clank" come se effettivamente ci fosse qualcosa di lento. Eppure, come fatto settimane fa, avevo controllato la forcella (muovendola nei diversi assi) e non mi sembrava lenta. Avevo anche smontato il manubrio e controllato il serraggio: spiegando meglio, ho controllato il serraggio senza "smollare" il dado superiore, ma semplicemente dando dei colpetti con il punteruolo e martello per vedere se la ghiera si muoveva di qualche millimetro...ma niente, bella ferma. Ma probabilmente, questo metodo non è idoneo: dovrò quindi smollare la ghiera superiore e controllare nuovamente il serraggio della ghiera sotto per controllare effettivamente. Ho ordinato online una chiave a settore 32-76, spero sia la misura giusta (da quel che leggo il giro, il diametro della ghiera dovrebbe essere sui 50-54 mm). Potrebbero anche essere le gabbie usurate da sostituire? Con molta probabilità durante il restauro non hanno cambiato il gruppo (dalle foto forse si intuisce, anche a giudicare dal dato superiore ben mangiato). E' probabile che il gioco della forcella lenta non si riesca ad apprezzare semplicemente muovendo la forcella, con vespa sul cavalletto? Ad ogni modo, ho ordinato un nuovo kit calotte sterzo superiore ed inferiore, cosi in caso ho dei ricambi disponibili. Grazie!
  16. Oggi pomeriggio, mi sono rimesso nel garage per fare alcuni lavori cosmetici alla VBB e, ormai come un tarlo, mi ho ricontrollato questo fastidioso rumore. Ho smontato nuovamente il clacson, e fatto anche delle foto da sotto il parafango. Volevo chiedere se qualcuno notasse delle anomalie. A giudicare dalle condizioni, sembra il gruppo originale e non un ricambio), con leggero strato di ruggine. Nei riquadri neri, ho evidenziato alcuni particolari, forse trascurabili. Qui sotto, ho notato quel particolare, non riesco a capire cosa sia, o sporcizia, oppure un solco lasciato da quache serraggio o una punteruolata. Ma quello dovrebbe essere il parapolvere del cuscinetti. Qui la foto, tolto il clacson. Non che si veda/capisca molto. Ma magari un occhio esperto potrebbe vedere qualcosa a me non cosi ovvia. Qui sotto, l'attacco forcella. Non avendo mai visto una forcella originale, mi chiedevo se quel segno in congiunzione fosse o meno normale. Altra foto del gruppo inferiore. Come si vede, sembra quella originale. Probabilmente nel restauro non avranno cambiato l'intero gruppo. Spero almeno nei cuscinetti, anche perchè vedo grasso giallo, quindi recente. Che ne pensate? L'arcano, ancora è stato risolto. Attendo suggerimenti e consigli, sempre ben accetti! Grazie
  17. Insomma, sembra quasi un déjà vu! Ti ringrazio per condividere l'esperienza, sicuramente utile per capirne di più. Concordo nel conviverci, a patto di capirne il motivo. Se è un difetto strutturale, mi metterei l'anima in pace, ma fin quando non riesco a mettere l'ultimo tassello nel puzzle, la mia testardaggine prevale Cercando sul forum, mi sono imbattuto su questo post, dove capisco che il nasello sulla VBB è elettrosaldato (ahimè). Questo mi fa pensare ad una (assurda) ipotesi. Visto che si tratta di due metalli a contatto, ma a diversa densità, il fatto che si crea la risonanza (e da li, la forte vibrazione) non potrebbe essere dovuto ad una non perfetta saldatura tra le due superfici? La tolleranza sulla lavorazione dei due materiali, ovviamente non è tarata al micron, e potrebbe bastare questo per far entrare in frequenza. Il fatto che alzando o comprimendo, il rumore svanice/cambia, potrebbe dipende da una seppur minima torsione del telaio stesso, che ne farebbe cambiare le oscillazioni e di conseguenza la forza che poi si traduce in quella vibrazione. Elucubrazioni, ovviamente, da prendere con le super pinze. Magari viene fuori che era il blocchetto sterzo avvitato "alla carlona" Cmq, grazie per i contributi! Terrò aggiornato il post in caso di nuove.
  18. Interessante capire se ci sono analogie. Tempo fa, avevo "ascoltato" un simile rumore su una VNT 125 (sorella gemella della VBA, ma destinata al mercato d'oltralpe). Per curiosità, andrò a trovare nuovamente il proprietario, per provare a sentire meglio se il rumore venga proprio da li: in quel caso, ci sarebbe una interessante considerazione da farsi, visto che immagino anche quella del tuo amico, si stata restaurata (o almeno qualcuno che abbia messo mano nel gruppo anteriore). Che sia un problema "genetico" dell'accoppiata telaio/forcella? Che sia una conseguenza della sostituzione del gruppo ralle/cuscinetti/ghiere (magari le nuove non copiano perfettamente le superfici - vissute - del telaio)? O magari sono i cavi (ma possono create tale vibrazione, considerando le guaine?) Come sempre, spunti e idee sono sempre ben accette! Grazie
  19. Piccolo aggiornamento. Cavo contachilometri, e tutto quello che potevo controllare da me, fatto. Nessun risultato. Contemplando in modalità zen la vespa e ascoltando bene il rumore, sto pian piano stringendo il cerchio: il rumore sembra provenire dal dentro lo scudo, in prossimità del nasello/mascherina, dietro il clacson per intenderci. Li ci sono due situazioni: il gruppo ralle e cuscinetti inferiori, oppure i cavi. Il clacson lo escludo, perchè l'ho già smontato e il rumore non viene da li. Sul PX la mascherina dello scudo si toglie facilmente: sapete se per la VBB c'è un procedimento particolare che precluda la fiamma ossidrica? ?
  20. Allego l'audio, spero di capisca meglio cosi. Il telefono era messo proprio davanti lo scudo, altezza clacson. In sottofondo sentite il motore accesso, mentre dovrebbe essere più evidente il rumore/vibrazione metallico che proviene dall'anteriore. La moto era posizionata sul cavalletto (quindi anteriore sollevato), con sterzo piegato verso destra. VBB_audio.mp3
  21. Grazie Marben per gli spunti e suggerimenti! Durante la marcia, mi capita si sentire qualche vibrazione all'anteriore, ma sempre in fase di rilascio e quando il motore si attesta attorno a quei regimi dove si crea questa risonanza. Le leve frizione/freno hanno un normale gioco. Ho controllato anche queste, tenendole ferme, ma la vibrazione non viene da li. Per il gioco tubi cambio/gas, sono ben montati e il gioco è veramente minimo. Ad ogni modo, ho tolto il faro, il tachimetro e anche gli specchietti, quindi il manubrio è abbastanza spoglio. Provando a sentire la dove viene la vibrazione, non sembra venire da dal manubrio ma più verso il basso (a metà scudo, ma è un'impressione). Il parafango è ben serrato. Riprovato a controllare stasera, tutte le viti sono ben strette e a sentire con mano, non c'è alcun gioco. La guaina del contachilometri è davvero un buon indizio. Domani provvedo a verificare e mettere uno spessore, visto che sta a diretto contatto con il bordo del parafango. Idem per la molla dell'ammortizzatore. Anche se il rumore si attenua o sparisce del tutto quando premo il manubrio verso il basso, cosi come quando "alzo/sollevo" il manubrio, levando la ruota terra (a vespa scesa dal cavalletto): il fatto che il rumore sparisca quando si alza a forza il manubrio e non quando il manubrio è sollevato (vedi cavalletto), mi fa pensare ad una forza verticale (in entrambe le direzioni, verso in alto e in basso) che influisce. Tenderei ad escludere i silent-block e il gruppo ruota in toto - incluso l'ammortizzatore. Resta il fatto che domani controllerò bene se la molla è ben serrata. Ho fatto un video, appena ho modo lo pubblico e posto, cosi che rende meglio l'idea del rumore/vibrazione. Grazie ancora!
  22. Veloce aggiornamento, nella speranza ricevere dritte dagli esperti. Ho praticamente smontato il manubrio e (pur non avendo la chiave a settore adatta e usando punteruolo e martello) la ghiera sembra ben serrata. Senza voler emulare Thor, la ghiera non si è mossa di un millimetro. La settimana prossima dovrebbe arrivarmi la chiave apposita (USAG 35-50), con cui proverò nuovamente a serrare, per escludere definitivamente un allentamento della ghiera. Purtroppo la vibrazione è rimasta invariata. Temo mi stia concentrando troppo sulla zona alta forcella, dove magari la vibrazione è altrove, magari più in basso, tipo ralla inferiore (ma in quel caso, cosa/come controllare) oppure il reparto ruota/ammortizzatore. Non voglio ancora cedere alla tentazione di portarla da un meccanico, quindi qualsiasi consiglio (nei limiti delle mie capacità tecniche), è sempre ben accetto Grazie!
  23. Ciao a tutti, Sicuramente sono nel giusto covo dei VBB-guru Avrei bisogno di consigli su come risolvere un problema che affligge la mia VBB. A Vespa sul cavalletto (motore acceso), appena do un filo di gas (1/5 della manopola) comincio a sentire una vibrazione metallica che poi entra in risonanza su tutto lo scudo e il manubrio. La vibrazione/risonanza sparisce quando: Cambio il numero di giri (in salita o discesa); sollevo il manubrio (alzando quindi l'anteriore della vespa); ruotando il manubrio (non cambia molto, ma si attenua leggermente quando il manubrio è a fondo corsa, destra o sinistra) spingo verso il basso il manubrio. Questa situazione si presenta a motore acceso, sia a vespa ferma (sia sul cavalletto che entrambe le ruote a terra) che in marcia (in partenza o in frenata). Ho fatto le seguenti prove, una ad una, e provando se la vibrazione fosse o meno presente: controllato il serraggio dei due bulloni che tengono il manubrio alla canna della forcella (c'era un leggero gioco, ma non era quello il problema); smontato ed estratto il faro e controllato se qualche componente all'interno del manubrio avesse gioco; smontato il clacson, per escludere risonanze dovuto a parti metalliche a contatto; controllato gioco della forcella e della ruota anteriore (il manubrio ruota, senza difficoltà e non ci sono giochi lungo gli assi, almeno per quel che si possa testare manualmente) messo degli spessori nella cornice dello scudo (i bordi sono stati montati grossolanamente, quindi c'è leggermente aria in alcuni punti dove non va a contatto con la lamiera); controllato il serraggio del parafango. Purtroppo, nessuno di questi ha sortito alcun minimo effetto. La vespa è stata restaurata qualche anno fa (2-3 circa), immagino e spero che ralle e cuscinetti siano OK. Leggevo in rete, che questa vibrazione potrebbe essere dovuta ad un serraggio lasco del ghiera dei cuscinetti. Avete qualche idea? Grazie in anticipo

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...