Jump to content


PX 150 corsa 60 biella 110.. Malossi Sport o VMC Crono?


Recommended Posts

 Buonasera a tutti.

Devo configurare un motore macina-km che unisca l'affidabilità con buone prestazioni, che mi permettano velocità di crocera elevate, una buona coppia in basso per poter viaggiare anche in due, e soprattutto una buona affidabilità.

Vorrei creare un motore su blocco LML lamellare al carter, che ho già, abbinando il tutto ad un albero PX 200 in corsa 60 e biella 110. Sono indeciso sulla scelta del cilindro, perchè:

- Il VMC è nativo in corsa 60 biella 110 e le fasi che dichiarano (119/179), per quanto alte hanno un bel differenziale e credo che possa dare soddisfazioni. L'unico mio dubbio riguarda l'affidabilità del cilindro.

- Il Malossi Sport, almeno a quanto si sente, sembrerebbe ben realizzato, con finiture di qualità, e mi farebbe stare più tranquillo per quanto riguarda l'affidabilità. Certo è che non conosco che fasi possano uscire in corsa 60 e biella 110, e non vorrei rischiare di dover lavorare il cilindro, in quanto comunque quando si tocca il cilindro si perde per forza affidabilità per via dell'imprecisione delle lavorazioni,

Per quanto riguarda il resto della configurazione, monterò albero BGM Pro Touring anticipato, PHBH 30, rapporti 23/66 (2,74) e frizione BGM Superstrong 8 molle. Ovviamente carter raccordati (forse se mi va li lavoro anche). Accensione originale PX Elestart.

A questo punto, cosa ne pensate dei due cilindri? Secondo voi, per un motore turistico, meglio andare sul VMC senza toccare il cilindro oppure sul Malossi con il rischio di dover ritoccare le fasi? Specifico che non è una questione di costo, ma vorrei semplicemente trovare la soluzione migliore. In alternativa ho visto il Polini 187 alluminio, ma ho paura che sia un po' troppo fiacco. Una ventina di cavalli vorrei raggiungerli se possibile.

Grazie a chiunque mi risponderà, e buona serata! 😀

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Zucchi_13 dice:

 Buonasera a tutti.

Devo configurare un motore macina-km che unisca l'affidabilità con buone prestazioni, che mi permettano velocità di crocera elevate, una buona coppia in basso per poter viaggiare anche in due, e soprattutto una buona affidabilità.

Vorrei creare un motore su blocco LML lamellare al carter, che ho già, abbinando il tutto ad un albero PX 200 in corsa 60 e biella 110. Sono indeciso sulla scelta del cilindro, perchè:

- Il VMC è nativo in corsa 60 biella 110 e le fasi che dichiarano (119/179), per quanto alte hanno un bel differenziale e credo che possa dare soddisfazioni. L'unico mio dubbio riguarda l'affidabilità del cilindro.

- Il Malossi Sport, almeno a quanto si sente, sembrerebbe ben realizzato, con finiture di qualità, e mi farebbe stare più tranquillo per quanto riguarda l'affidabilità. Certo è che non conosco che fasi possano uscire in corsa 60 e biella 110, e non vorrei rischiare di dover lavorare il cilindro, in quanto comunque quando si tocca il cilindro si perde per forza affidabilità per via dell'imprecisione delle lavorazioni,

Per quanto riguarda il resto della configurazione, monterò albero BGM Pro Touring anticipato, PHBH 30, rapporti 23/66 (2,74) e frizione BGM Superstrong 8 molle. Ovviamente carter raccordati (forse se mi va li lavoro anche). Accensione originale PX Elestart.

A questo punto, cosa ne pensate dei due cilindri? Secondo voi, per un motore turistico, meglio andare sul VMC senza toccare il cilindro oppure sul Malossi con il rischio di dover ritoccare le fasi? Specifico che non è una questione di costo, ma vorrei semplicemente trovare la soluzione migliore. In alternativa ho visto il Polini 187 alluminio, ma ho paura che sia un po' troppo fiacco. Una ventina di cavalli vorrei raggiungerli se possibile.

Grazie a chiunque mi risponderà, e buona serata! 😀

ciao, c'è qualche cosa che non torna con il  rapporto. 

sia con il px125e,sia con il px125 a puntine e con il T5,con la 23/66 ricavi un rapporto di 2,87

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, paletti dice:

ciao, c'è qualche cosa che non torna con il  rapporto. 

sia con il px125e,sia con il px125 a puntine e con il T5,con la 23/66 ricavi un rapporto di 2,87

Ho sbagliato a scrivere il numero dei denti, i rapporti saranno 23/63

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Zucchi_13 dice:

Ho sbagliato a scrivere il numero dei denti, i rapporti saranno 23/63

ciao,la primaria non è certo corta,se vuoi un gruppo termico che vada pronti via dico VMC, perché vedo tanti ragazzi con il Malossi è un continuo smonta e rimonta per trovare la quadra,non perché non va bene,anzi tutt'altro, ma perché per trovare quel non so che iniziano a tribolare,ma molto spesso tirano la coperta da una parte,ma poi si accorgono che manca dall'altra, mentre il VMC va e basta

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Zucchi_13 dice:

Grazie della risposta. Per caso, hai avuto esperienze anche di Crono o solo di Stelvio? Hai feedback sul chilometraggio che hanno fatto? 

ciao,no io ho solo over 200,qui trovi degli spunti https://www.youtube.com/user/flaviotartarini/videos.

Infine, cosa intendi sulla storia del chilometraggio?

Con il PX e comunque in generale  ci sono 4 alternative:

A) tieni tutto originale e con il 125/150 vai in giro sempre a 80/85 kmh,con punte di 90 e rotti, accontentandosi della triste accelerazione che ,alla fine fa molta differenza (senza mai tirare con il motore freddo, usando olio miscela di qualità, se percorri strade o ambienti polverosi, ogni 5000 km una bella pulita al carburatore/getti/filtro)per qualche decina di migliaia di km non devi fare nulla.

 

B) cambio del gruppo termico aumentando la cilindrata, senza raccordare carter ecc ecc, sopratutto sui 125 indispensabile montare un pignone da 22 denti, padella  tipo polini original, adeguare la carburazione aumentando di almeno 10 punti di massimo(attenzione con le misure, non montare mai alla misura nominale ,cioè fidarsi di cosa c'è impresso  sul getto, ma con gli spilli calibrati controlla e vedrai che non mi sbaglio. Con questo avrai più accelerazione  e puoi andare in giro a 90/95 kmh con punte di 105 kmh, ricordandoti di adottare delle abitudini di uso  e manutenzione che ho scritto precedentemente nel papiro, anche qui per qualche decina di migliaia di km sei a posto.

 

C) Aprire il motore,gruppo termico maggiorato, raccordatura carter travasi,albero dedicato, primaria allungata tipo 23/65 e simili,comunque in base alle proprie esigenze,carburatore SI 24 con i passaggi interni maggiorati (qui su VR c'è la guida alla preparazione del carburatore SI)oppure se non hai problemi di sgamo un phbh 28,cambiare il rubinetto del serbatoio con uno tipo sip fast flov 2.0, tubo da 55 cm non più corto o lungo,con un diamentro di 6/7 mm interno ,padella con collettore a coni (la fuori c'è una grande scelta),ricordandoti di adottare le abitudini con il motore freddo di percorrere almeno 3 km ad andatura blanda, olio miscela sintetico e falla almeno al 2,5%,fregtene se ti dicono che la fanno al 2%,lasciali fare,con l'olio devi lubrificare anche la biella ecc ecc.Anche qui l'accelerazione aumenterà ancora di più,potrai tenere delle andature intorno ai 100 kmh con punte di 120 e oltre.Qui potrsti fare anche 20.000 km senza revisionare il motore

 

 

D) tutte le modifiche che ho scritto,adottare l'aspirazione lamellare al posto di quella a valvola, sostituire l'albero motore,pacco lamellare tipo rd 350,carburatore phbh 30,padella a coni dedicata,accensione SIP vape anticipo fisso,frizione mmw 10 molle.Così  avrai ancora più accelerazione,andrai in giro sempre a 100 kmh con punte di 130 kmh e oltre.In questo caso è consigliabile dare una controllata ogni 10.000 km

 

Poi sia chiaro,pur acquistando ricambi di qualità, potrebbe capitare di montare un paraolio o un cuscinetto sfigato,e dopo pochi km ti tocca riaprire-

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Grazie per la risposta, comunque si, di elaborazioni su vespa ne so qualcosa, certo su px è il primo che tocco ma i concetti sono quelli. 

L'ultimo mio dubbio riguarda la rapportatura.. A me piacciono rapporti lunghi ma non vorrei che i 23/63 siano troppo lunghi per un vmc Crono, con phbh30, lamellare piatto lml, e marmitta sip 3.0 o w1r Torque+ oppure polini original. Per questo volevo sentire se avevate esperienza in merito. 

Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Zucchi_13 dice:

Grazie per la risposta, comunque si, di elaborazioni su vespa ne so qualcosa, certo su px è il primo che tocco ma i concetti sono quelli. 

L'ultimo mio dubbio riguarda la rapportatura.. A me piacciono rapporti lunghi ma non vorrei che i 23/63 siano troppo lunghi per un vmc Crono, con phbh30, lamellare piatto lml, e marmitta sip 3.0 o w1r Torque+ oppure polini original. Per questo volevo sentire se avevate esperienza in merito. 

per Dio polini original su un motore elaborato NO!

Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Zucchi_13 dice:

Perché no? È un'ottima marmitta per la resa ai bassi.. In ogni caso, tu cosa consiglieresti? 

ciao,la Malossi classic va già meglio.la Sip 3.0,la W1R torque,le Megadelle

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...