Jump to content


P200E senza frecce anno 1976


Recommended Posts

Buongiorno a tutti sono proprietario di questo bellissimo oggetto del desiderio acquistato nel 1990 da un amico. Finalmente mi sono deciso di restaurarla e volevo qualche consiglio da persone esperte, specifico che la vespa è stata sempre in garage e non presenta segni di ruggine, ma unicamente qualche ammaccature e strisciatine varie causate da me nell'utilizzo. Il colore originale è bianco per cui cosa mi consigliate? la lascio dello stesso colore? e nel caso quale devo prendere per essere fedele all'anno di costruzione. Potete indicarmi qualche rivenditore dove acquistare ricambi originali, vivendo io a Napoli?

Grazie a tutti per i consigli e le dritte che vorrete darmi

Link to post
Share on other sites
MODERATOR
Ops
adesso è stato spostato nella sezione corretta 
Si l'ho spostato io questa mattina.

Vol.
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Io la terrei Bianca, specialmente se si è certi che sia uscita così da Pontedera. Incuriosisce la questione della datazione ma @gianfranconapoli non è più tornato a parlarcene.

Di ricambisti la Provincia di Napoli è letteralmente piena, Petralito, Vesparicambisud, Motoricambi Soviero solo per fare alcuni nomi ma perchè limitarsi a questi quando online si trova di tutto dappertutto?

 

Link to post
Share on other sites

In rete ho trovato un annuncio di una P200X (a una cifra folle), e in realtà anche io avevo sentito che le prime 700 unità prodotte fossero state battezzate con la lettera che indicava l'accensione a puntine invece che elettronica. In ogni caso i primi esemplari di "Nuova Linea" sono indiscutibilmente del 1977. Sarebbe interessante comunque vedere qualche foto del mezzo, un 200 senza frecce è sempre un bel vedere.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Skippino dice:

In rete ho trovato un annuncio di una P200X (a una cifra folle), e in realtà anche io avevo sentito che le prime 700 unità prodotte fossero state battezzate con la lettera che indicava l'accensione a puntine invece che elettronica. 

Ma se il motore della P200E ricalcava quello della Rally, per quale motivo la Piaggio avrebbe dovuto creare dal nulla 700 unità del 198cc. con accensione a puntine?

Link to post
Share on other sites

1° bisognerebbe capire perché sostituire l'accensione elettronica con quella a puntine e perché per il solo mercato americano

2° bisognerebbe capire quanto sarebbe stato legalmente plausibile avere doppioni di numeri di telaio

Edited by Kaliningrad
Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Kaliningrad dice:

1° bisognerebbe capire perché sostituire l'accensione elettronica con quella a puntine e perché per il solo mercato americano

2° bisognerebbe capire quanto sarebbe stato legalmente plausibile avere doppioni di numeri di telaio

Concordo, scelta commercialmente poco lungimirante, a meno che non avessero accensioni a puntine da smaltire. Per i numeri di telaio suppongo che all'epoca, data la distanza, ritenessero inutile preoccuparsi di sovrapposizioni di numeri di telaio.

A margine, la Rally con le frecce è inguardabile...

Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Kaliningrad dice:

Puoi mettere il link per cortesia?

Non lo trovo, era su Subito e l'esemplare era rosso, restaurato, targa TO ma l'annuncio era, mi sembra, in Sicilia. Cifra attorno ai 7000/8000.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...