Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


Tsuga

Carburazione PX 150 FOTO candela

Recommended Posts

 

Come vi sembra così? Alto? Basso? Giusto?

il motore è caldo. A freddo risulta più alto (e non mi piace).

Edited by Tsuga

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao! Avevi le luci accese? A me, parere e gusto personale, risulta un po' basso. Quando acceleri sembra rispondere bene, anche se non hai dato un'affondata decente e vedi che dopo l'accelerata i giri si sono abbassati ulteriormente rispetto a quando hai fatto partire il video. ;-)

Mi sbaglierò ma se avessi accelerato in modo più deciso avrebbe fatto più fatica a salire velocemente di giri, ed eri in folle! Sotto sforzo ne farebbe ancora di più ...

Alla fine però è importante che vada bene a te.

Edited by Kalimero
Correzione testo e aggiunta

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Tsuga dice:

 

Come vi sembra così? Alto? Basso? Giusto?

il motore è caldo. A freddo risulta più alto (e non mi piace).

 

Com'è possibile che a caldo il motore sia più lento che a freddo? A me capita il contrario, boh?

Non penso tu abbia qualche dispositivo elettronico che ti regola l'afflusso di aria, giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fuma molto al minimo e tende a ingolfarsi facendo degli scoppi se sta qualche minuto accesa senza salire di gas. Ora l’ho messa a 0,45 giri e i prossimi giorni la proverò per 50/60 km.

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF

In un precedente messaggio dicevi che ad un giro "sbiancava" la candela; perché avvitare ulteriomente?

Il 24/5/2020 at 12:22, Tsuga dice:

Aggiornamento: la vite era stata messa a 0,45 giri dal meccanico. A 1,5 mi sporca la candela, a 1 e 1/4 mi sporca la candela, a 1 me la pulisce sbiancandola. Lo sporcamento é sempre sul nero mai sul nocciola.

Devi valutare l'erogazione in apertura e la capacità di mantenere il minimo con le luci accese.
Qualora insorgano vuoti devi necessariamente accettare un compromesso, che prescinda dal colore della candela, che è indicativo di situazioni diverse dalla mera carburazione al minimo.

Se noti comportamenti incostanti, bisogna necessariamente pensare a qualcos'altro (paraoli, difetti del carburatore).

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marben se filmo il comportamento al minimo (sgaso a motore caldo) riuscite a capire se ci sono vuoti?  

Effettivamente più avvito la vite e più la vespa rimuove il nero dalla candela. A 1 giro rispetto ad 1 e mezzo i residui si decolorano rapidamente, ma penso sia del tutto normale visto che vado a smagrire. L’ho rimessa a 0,45 perché tu e altri mi avete scritto che non devo preoccuparmi se il colore è chiaro visto i getti che monto. Ma avrò modo di provarla meglio i prossimi giorni usandola almeno per 50/60 km. Quello che mi chiedevo è: nel caso cambio marca di candela, può sballarsi tutto? Perché la Champion LC86 e la NGK B6HS pur avendo la stessa gradazione ho notato che hanno una forma leggermente diversa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, Marben dice:

In un precedente messaggio dicevi che ad un giro "sbiancava" la candela; perché avvitare ulteriomente?

Perché provandola per 50 e passa km mi colora la candela così scura e se sto fermo al minimo per 3/4 minuti si ingolfa scoppiettando. Ora il nero non è più oleoso o spesso come prima, è secco e crostoso, con piccoli cristalli/granuli. L’ho provata per più km come mi è stato consigliato qui.

Edited by Tsuga

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF
2 minuti fa, Tsuga dice:

Perché provandola per 50 e passa km mi colora la candela così scura

Forse questa è la conferma a ciò che stavamo già dicendo: un utilizzo prolungato e normale, con regimi medio/alti, mostra che l'influenza sul colore della candela è imputabile senza dubbio alla carburazione cosiddetta del massimo.

Le prove precedenti, deduco, erano fatte a bassissimi regimi o perlopiù al minimo. Solo così sarebbero plausibili variazioni evidenti del colore della candela con modeste variazioni nella regolazione della vite titolo.

Io credo che tu debba preoccuparti di regolare la vite titolo per raggiungere due obiettivi:
1) mantenimento del minimo anche per diversi minuti e con le luci accese;
2) assenza di qualsiasi vuoto in accelerazione.

Raggiunti questi obiettivi, sono certo che noterai una candela tendenzialmente scura anche dopo una "tirata".

 

Quanto alle candele: sicuramente le corrispondenze non sono sempre "esatte" fra due costruttori. Tanto è vero che spesso si trovano due corrispondenze, con due gradi termici contigui, ad indicare che la presunta equivalente si colloca a metà fra due prodotti concorrenti. Non mi riferisco al caso specifico, ma capita. Peraltro le tabelle di equivalenza sono spesso redatte unilateralmente da uno dei costruttori, per cui può essere che altre tabelle riportino dati apparentemente contraddittori rispetto alla prima. Anche qui parliamo di differenze trascurabili.
In diversi post hai attaccato con veemenza anche chi consiglia di adottare un grado termico più basso (più "freddo"): anche in questo caso hai trascurato la variabilità delle condizioni rispetto a quelle valide all'epoca di costruzione della Vespa; coi carburanti attuali e certi motori potrebbero insorgere più facilmente delle preaccensioni, per cui l'adozione di una candela più fredda non è del tutto campata per aria ed anzi potrebbe essere raccomandabile.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti rispondo per gradi:

- no le prove precedenti non sono mai state fatte al minimo senza nemmeno usarla ma ci sono andato in giro facendo sempre lo stesso percorso di circa 5km usandola su strada come normalmente faccio e in più facendo un paio di tirate nel rettilineo. Ho notato i cambiamenti di colore variando semplicemente mezzo giro o 1/4 di giro e ho postato più foto della stessa candela. Ho notato che un utilizzo più prolungato tende a colorare più correttamente la candela esattamente come mi è stato consigliato di fare (consiglio che ho ascoltato).

-la candela più calda mi è stata consigliata qui da Volumexit, prima ho sempre montato una più fredda perché il meccanico e il ricambista quelle consigliavano (ma sembra che anche sui px post benzina verde Piaggio non ha cambiato gradazione o sbaglio?). Tra le due non ho preconcetti, mi consigli quindi di tornare ad una grado 7? Io con la 6 a dire la verità non ho notato nessun problema o rumorino, e toccando cuffia e candela da caldo non scotta niente. Non ho problemi a cambiarla. Comunque rimango del parere (“veemente” o meno come dici tu poco mi importa francamente) che chi consiglia a priori gradi 7, 8 e addirittura 9 spacciando la 6 (che è quella riportata nel libretto) come troppo calda/dannosa per il motore non va ascoltato perché parla senza cognizione di causa (da “aria alla bocca” come si dice da me), a differenza dei motivi che mi hai citato tu, che fanno cambiare la musica. Non so, ma io sono stanco della disinformazione su internet..questo in generale, non solo nel mondo vespa:

“magari se ci dici che uso fai della vespa ti aiutiamo di +

io, per esempio, faccio tanta strada (circa 200km per volta) ed uso una 9....

la 6 è eccessivamente calda per il PX e per le tmperature di questi giorni, anche se la usi per fare solo 10 km per andare al lavoro

B1”

 

“Sulla mia P200E ho abolito le NGK, non mi trovo per niente bene e non mi piacciono, monto quasi esclusivamente candele Champion, nella stagione fredda la P4M (7ngk), nella stagione calda P2M (9ngk) o RN3C (8ngk); in alternativa Bosh W5CC (7ngk). Ciao”

 

“... non importa che marca usi... l'importante è usare la giusta gradazione...

Per la 125 ci vuole una 6 d'inverno e una 7 d'estate.

Per 150 e 200 una 7 d'inverno e una 8 d'estate...“


un elettrauto espertissimo(mi sono fidato e la vespa va realmente meglio) mi ha detto ngk br8hs resistiva, che dici psyco? comunque hoanche una champion come dici tu piaggio! quale delle due sarà più indicata per l'estate, mi ha detto che ngk a differenza di ogni altra candela lavora bene anche 2gradi termici più caldo e 2 più freddo con lo stesso numero, in questo caso 8 (va sia come una 6-7 che come una 9-10) tu ne hai sentito dire?“

“Guarda propio oggi ho provato la B┬«9ES con resistore, e sulla mia T5 rende ottimamente, con un minimo da far paura, sembra un orologio, meglio della B9ES! molto meglio!”

” 1) allora...premetto che anch io monto una 7 ma mi pare di ricordare che sul manuale d'uso e manutenzione, la piaggio, sui motori originali consiglia il grado 6...

2) cambia marca della candela e fai la prova

io sulla mia monto una 8 e mai avuto problemi di candela”

Questo sparge ben due affermazioni di cui non sa praticamente niente: 

“Che grado termico e'?

Io sul mio uso una ngk 7 e va benone, in tutte le stagioni.

Al limite, adesso, si puo' gia' montare una 8 , un pelino piu' calda.

Altra cosa: a quanti giri sei sulla vite? Indicativamente dovresti essere sui 2 1/2 e poi affinare....

Scusa la domanda: ma perche' spegni il motore e lo metti in folle mentre vai???? ”

Domanda: tecnicamente, se monto una 8 (quindi piu' fredda) al posto di una 7,

d'estate cosa puo' succedere? Penso nulla...., no?

Al limite, se monto una 6 rischio un potenziale grippaggio...

Parlo, naturalmente, di motore originale senza elaborazioni varie.

Grazie”

 

Esempio di disinformazione:

https://www.vespaonline.com/topic/89450-problema-candela-p125x-1979/

 

potrei andare avanti per ore. Quindi veemenza o non veemenza l’idea non la cambio. Troppe balle girano su internet, balle che ti possono far grippare e fare male o rovinare il motore. Noto comunque delle marcate differenze nella qualità dei contenuti tra i vari forum. Non a caso sono iscritto solo a questo (ancora almeno).
 

https://www.cambioalmanubrio.it/index.php?topic=17656.0

 

Invito te e gli altri partecipanti caldamente a leggere questa discussione sopra. Questi sono i personaggi che girano e dispensano “il loro sapere”. 
 

e tu mi dirai: “sì ma quello sarà un caso, non sono tutti così. Sei veemente”. Per me invece fa più danno quello sopra che questo sotto, nonostante il suo contenuto apparentemente normale (a differenza del tizio che manda le vespe ad alcool rosa). Aggiungo poi che, senza fare nomi per la privacy e perché non ho la minima voglia di finire nel mezzo di queste cose, utenti che vengono bannati in un forum per i consigli che scrivono vengono fatti moderatori in altri. È difficile quindi filtrare la corretta informazione. Bazzico i vari vespa forum da oltre 5 anni finiti e personalmente ho preso come riferimento internet affidabile, a seguito di mie valutazioni personali, tu (marben), gli utenti volumexit, echospro, mrOizo, gipirat, gearbox, paletti, GustaV e pochi altri.

Edited by Tsuga

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF
1 ora fa, Tsuga dice:

la candela più calda mi è stata consigliata qui da Volumexit, prima ho sempre montato una più fredda perché il meccanico e il ricambista quelle consigliavano (ma sembra che anche sui px post benzina verde Piaggio non ha cambiato gradazione o sbaglio?).

Sbagli, nel senso che con la serie freno a disco, ma comunque prima dell'introduzione del catalizzatore, Piaggio ha indicato per le 125/150 la Champion L82 in luogo della L86; prima ancora, con la Cosa, indicò persino la NGK grado 8.

Tuttavia non vedo valide ragioni per mettere una candela più fredda, se non in presenza di problemi particolari: come del resto ti consigliai io di provare una "grado 7" quando questa tua PX 150 manifestò il battito in testa.

Il senso del mio discorso è di essere cauti nell'esprimere sentenze perché, come ho cercato di spiegarti, spero non invano, i fatti sono tanti ed un singolo caso non può necessariamente fare giurisprudenza su qualsiasi affermazione rilevata nel web.
Che poi si ritrovino qua e là affermazioni infondate o contradditorie, è così per ogni ambito. Noi nel nostro piccolo abbiamo sempre cercato di mantenere un equilibrio e ci siamo visti costretti ad allontanare quegli utenti che dispensavano consigli pericolosi o che deliberatamente si divertivano a generare confusione.

Restiamo qui, nel solco di questo discorso.

Per quanto riguarda la prove precedenti, forse non ho capito bene io, ma per ciascuna hai usato una candela nuova?

Per quanto concerne invece i vuoti, non c'è bisogno di fare un video e del resto dovresti percepirli tu nella guida: può essere che non si manifestino in folle, e piuttosto solo sotto carico.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Tsuga dice:

Ti rispondo per gradi:

- no le prove precedenti non sono mai state fatte al minimo senza nemmeno usarla ma ci sono andato in giro facendo sempre lo stesso percorso di circa 5km usandola su strada come normalmente faccio e in più facendo un paio di tirate nel rettilineo. Ho notato i cambiamenti di colore variando semplicemente mezzo giro o 1/4 di giro e ho postato più foto della stessa candela. Ho notato che un utilizzo più prolungato tende a colorare più correttamente la candela esattamente come mi è stato consigliato di fare (consiglio che ho ascoltato).

-la candela più calda mi è stata consigliata qui da Volumexit, prima ho sempre montato una più fredda perché il meccanico e il ricambista quelle consigliavano (ma sembra che anche sui px post benzina verde Piaggio non ha cambiato gradazione o sbaglio?). Tra le due non ho preconcetti, mi consigli quindi di tornare ad una grado 7? Io con la 6 a dire la verità non ho notato nessun problema o rumorino, e toccando cuffia e candela da caldo non scotta niente. Non ho problemi a cambiarla. Comunque rimango del parere (“veemente” o meno come dici tu poco mi importa francamente) che chi consiglia a priori gradi 7, 8 e addirittura 9 spacciando la 6 (che è quella riportata nel libretto) come troppo calda/dannosa per il motore non va ascoltato perché parla senza cognizione di causa (da “aria alla bocca” come si dice da me), a differenza dei motivi che mi hai citato tu, che fanno cambiare la musica. Non so, ma io sono stanco della disinformazione su internet..questo in generale, non solo nel mondo vespa:

“magari se ci dici che uso fai della vespa ti aiutiamo di +

io, per esempio, faccio tanta strada (circa 200km per volta) ed uso una 9....

la 6 è eccessivamente calda per il PX e per le tmperature di questi giorni, anche se la usi per fare solo 10 km per andare al lavoro

B1”

 

“Sulla mia P200E ho abolito le NGK, non mi trovo per niente bene e non mi piacciono, monto quasi esclusivamente candele Champion, nella stagione fredda la P4M (7ngk), nella stagione calda P2M (9ngk) o RN3C (8ngk); in alternativa Bosh W5CC (7ngk). Ciao”

 

“... non importa che marca usi... l'importante è usare la giusta gradazione...

Per la 125 ci vuole una 6 d'inverno e una 7 d'estate.

Per 150 e 200 una 7 d'inverno e una 8 d'estate...“


un elettrauto espertissimo(mi sono fidato e la vespa va realmente meglio) mi ha detto ngk br8hs resistiva, che dici psyco? comunque hoanche una champion come dici tu piaggio! quale delle due sarà più indicata per l'estate, mi ha detto che ngk a differenza di ogni altra candela lavora bene anche 2gradi termici più caldo e 2 più freddo con lo stesso numero, in questo caso 8 (va sia come una 6-7 che come una 9-10) tu ne hai sentito dire?“

“Guarda propio oggi ho provato la B┬«9ES con resistore, e sulla mia T5 rende ottimamente, con un minimo da far paura, sembra un orologio, meglio della B9ES! molto meglio!”

” 1) allora...premetto che anch io monto una 7 ma mi pare di ricordare che sul manuale d'uso e manutenzione, la piaggio, sui motori originali consiglia il grado 6...

2) cambia marca della candela e fai la prova

io sulla mia monto una 8 e mai avuto problemi di candela”

Questo sparge ben due affermazioni di cui non sa praticamente niente: 

“Che grado termico e'?

Io sul mio uso una ngk 7 e va benone, in tutte le stagioni.

Al limite, adesso, si puo' gia' montare una 8 , un pelino piu' calda.

Altra cosa: a quanti giri sei sulla vite? Indicativamente dovresti essere sui 2 1/2 e poi affinare....

Scusa la domanda: ma perche' spegni il motore e lo metti in folle mentre vai???? ”

Domanda: tecnicamente, se monto una 8 (quindi piu' fredda) al posto di una 7,

d'estate cosa puo' succedere? Penso nulla...., no?

Al limite, se monto una 6 rischio un potenziale grippaggio...

Parlo, naturalmente, di motore originale senza elaborazioni varie.

Grazie”

 

Esempio di disinformazione:

https://www.vespaonline.com/topic/89450-problema-candela-p125x-1979/

 

potrei andare avanti per ore. Quindi veemenza o non veemenza l’idea non la cambio. Troppe balle girano su internet, balle che ti possono far grippare e fare male o rovinare il motore. Noto comunque delle marcate differenze nella qualità dei contenuti tra i vari forum. Non a caso sono iscritto solo a questo (ancora almeno).
 

https://www.cambioalmanubrio.it/index.php?topic=17656.0

 

Invito te e gli altri partecipanti caldamente a leggere questa discussione sopra. Questi sono i personaggi che girano e dispensano “il loro sapere”. 
 

e tu mi dirai: “sì ma quello sarà un caso, non sono tutti così. Sei veemente”. Per me invece fa più danno quello sopra che questo sotto, nonostante il suo contenuto apparentemente normale (a differenza del tizio che manda le vespe ad alcool rosa). Aggiungo poi che, senza fare nomi per la privacy e perché non ho la minima voglia di finire nel mezzo di queste cose, utenti che vengono bannati in un forum per i consigli che scrivono vengono fatti moderatori in altri. È difficile quindi filtrare la corretta informazione. Bazzico i vari vespa forum da oltre 5 anni finiti e personalmente ho preso come riferimento internet affidabile, a seguito di mie valutazioni personali, tu (marben), gli utenti volumexit, echospro, mrOizo, gipirat, gearbox, paletti, GustaV e pochi altri.

ciao Tsuga,Paletti con la P maiuscola e comunque mi chiamo Paolo-

Allora la candela è scura, vuol dire che sei grasso,MA se per caso tu hai una marmitta che non scarica bene o sottodimensionata per il tuo motore,la temperatura di esercizio aumenta e pur essendo grasso,troveresti la candela chiara.

 In questi giorni fa ben caldo e fatti qualche centinaio di km senza menate,perché ad un certo punto o la Vespa te la godi così come è,diversamentre per te sta diventanto una fissazione,la quale ti porta ad avere un composrtamento psicosomatico,Detto in parole povere devi girare la pagina e staccare la spina.

Usala e dopo aver scaldato con cura il motore vai a manetta come se non ci fosse un domani,tanto cosa vuoi che succeda,magari ci pianti una scaldata o al limite inchiodi il pistone.

Con i tuoi dubbi hai fatto delle domande,ma hai riscevuto una quantità tale di risposte che ti hanno fatto perdere il filo della matassa.

Ricordati che se monti una candela nuova,prima di rilevare una certa attendibilità dal suo colore, devi fare diverse (non 2 o 3 ma di più) centinaia di km .

Domani prendi la Vespa e vai a farti un giro a Urbino e torna  a casa dopo cena,usala per bene e domenica prossima casomai controllala

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, Marben dice:

Noi nel nostro piccolo abbiamo sempre cercato di mantenere un equilibrio e ci siamo visti costretti ad allontanare quegli utenti che dispensavano consigli pericolosi o che deliberatamente si divertivano a generare confusione.

Una in particolare mi é sempre rimasta in mente. Da spettatore inesperto quando la lessi rimasi abbastanza biasito. Si trattava di inserire degli spessori negli attacchi degli ammortizzatori (se non vado errato) che avrebbero accorciato di oltre 2/3 la filettatura della vite. 
 

36 minuti fa, Marben dice:

Sbagli, nel senso che con la serie freno a disco, ma comunque prima dell'introduzione del catalizzatore, Piaggio ha indicato per le 125/150 la Champion L82 in luogo della L86; prima ancora, con la Cosa, indicò persino la NGK grado 8.

Tuttavia non vedo valide ragioni per mettere una candela più fredda, se non in presenza di problemi particolari: come del resto ti consigliai io di provare una "grado 7" quando questa tua PX 150 manifestò il battito in testa.

Si mi ricordo che c’era stato anche un dibattito sulla possibilità o meno che Piaggio avesse commesso un errore. Quindi lascio la 6?

38 minuti fa, Marben dice:

Per quanto riguarda la prove precedenti, forse non ho capito bene io, ma per ciascuna hai usato una candela nuova?

Per quanto concerne invece i vuoti, non c'è bisogno di fare un video e del resto dovresti percepirli tu nella guida: può essere che non si manifestino in folle, e piuttosto solo sotto carico.
 

No sempre la stessa candela, che ha superato ormai i 300km. Per i vuoti c’è una bella salita proprio dietro casa mia quando comincia la campagna. La testerò li. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, paletti dice:

ciao Tsuga,Paletti con la P maiuscola e comunque mi chiamo Paolo-

Allora la candela è scura, vuol dire che sei grasso,MA se per caso tu hai una marmitta che non scarica bene o sottodimensionata per il tuo motore,la temperatura di esercizio aumenta e pur essendo grasso,troveresti la candela chiara.

 In questi giorni fa ben caldo e fatti qualche centinaio di km senza menate,perché ad un certo punto o la Vespa te la godi così come è,diversamentre per te sta diventanto una fissazione,la quale ti porta ad avere un composrtamento psicosomatico,Detto in parole povere devi girare la pagina e staccare la spina.

Usala e dopo aver scaldato con cura il motore vai a manetta come se non ci fosse un domani,tanto cosa vuoi che succeda,magari ci pianti una scaldata o al limite inchiodi il pistone.

Con i tuoi dubbi hai fatto delle domande,ma hai riscevuto una quantità tale di risposte che ti hanno fatto perdere il filo della matassa.

Ricordati che se monti una candela nuova,prima di rilevare una certa attendibilità dal suo colore, devi fare diverse (non 2 o 3 ma di più) centinaia di km .

Domani prendi la Vespa e vai a farti un giro a Urbino e torna  a casa dopo cena,usala per bene e domenica prossima casomai controllala

Mmm diciamo che preferirei non gripparla 😅

Comunque la marmitta è una sito non plus a padella con su circa 8 mila km. Non suona pieno. I prossimi giorni la proverò meglio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao, vedi che adesso pensi anche alla marmitta.Lo sapevo equesta è la prova.Se eri libero di mente la questione della marmitta non la avresti neanche cosniderata.Comunque prendi sto Px e usalo come se non ci fosse un domeni,regola numero 1,da freddo vai piano e scaldalo con rispetto,con il tempo il motore ti ripagherà

Share this post


Link to post
Share on other sites

No Paolo ho solo detto che la marmitta non é perché é nuova. È la vespa che proverò. La marmitta non ha niente 

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF

Io penso che uno scarico occluso comporti in primo luogo scarso rendimento, non mi pare sia questo il caso. Sbaglio?

 

 

Edit: non avevo visto la risposta di Tsuga.

Che marmitta monti? Originale oppure Sito, o altro ancora? Noti rumori di sfiato dal collettore oppure trafilaggi di olio combusto?

 

Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Monto una sito non plus, con circa 8000 km. Nessuna colatura o rumori da sfiato. Non ha nemmeno olio incombusto che esce, ma nel tubo di uscita ha solo una leggera patina di fuliggine nera e secca.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR

Oggi ho fatto una sparatina in vespa e per sfizio sono andato a rompere le scatole alla vite che regola il titolo della miscela del minimo.
Già spostandola di 45 gradi la carburazione al minimo cambia sensibilmente, tanto che ad ogni minimo spostamento seguiva la regolazione del registro del minimo dei giri.
Quindi se penso ai vari 2 giri e mezzo, che poi diventano uno e mezzo o addirittura 4, mi chiedo se è il mio carburatore estremamente sensibile o ci sono regolazioni che lasciano il tempo che trovano.

Ciao
Gg

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, Echospro dice:

Oggi ho fatto una sparatina in vespa e per sfizio sono andato a rompere le scatole alla vite che regola il titolo della miscela del minimo.
Già spostandola di 45 gradi la carburazione al minimo cambia sensibilmente, tanto che ad ogni minimo spostamento seguiva la regolazione del registro del minimo dei giri.
Quindi se penso ai vari 2 giri e mezzo, che poi diventano uno e mezzo o addirittura 4, mi chiedo se è il mio carburatore estremamente sensibile o ci sono regolazioni che lasciano il tempo che trovano.

Ciao
Gg

Ciao, oggi ho smontato e pulito il SI 20 del 125,intanto che c'ero ho sistemato la carburazione

 

 

regolazione_carburatore_SI_20.mp3

Edited by paletti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra che il problema / argomento proposto da Tsuga abbia sollevato un notevole interesse fra i PXisti ... non avrei mai detto. ;-)

Possiedo un vecchio 125 PX abbandonato in una baracca. Se non sbaglio aveva un problema al cambio. Quasi quasi mi vien voglia di tirarlo fuori e giocare con la carburazione, ammesso che parta :lol:

Edited by Kalimero

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Kalimero dice:

Mi sembra che il problema / argomento proposto da Tsuga abbia sollevato un notevole interesse fra i PXisti ... non avrei mai detto. ;-)

Possiedo un vecchio 125 PX abbandonato in una baracca. Se non sbaglio aveva un problema al cambio. Quasi quasi mi vien voglia di tirarlo fuori e giocare con la carburazione, ammesso che parta :lol:

ciao Kalimero, dai tirala fuori e falla partire,scommetto che poi fa lo stesso rumore della mia

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Echospro dice:

Oggi ho fatto una sparatina in vespa e per sfizio sono andato a rompere le scatole alla vite che regola il titolo della miscela del minimo.
Già spostandola di 45 gradi la carburazione al minimo cambia sensibilmente, tanto che ad ogni minimo spostamento seguiva la regolazione del registro del minimo dei giri.
Quindi se penso ai vari 2 giri e mezzo, che poi diventano uno e mezzo o addirittura 4, mi chiedo se è il mio carburatore estremamente sensibile o ci sono regolazioni che lasciano il tempo che trovano.

Ciao
Gg

Ci sono regolazioni (o meglio utenti che parlano senza sapere) che lasciano il tempo che trovano. Oggi non riesco a fare prove per impegni, ma i prossimi giorni pioggia permettendo la proverò a fondo con la vite messa a 0,45 giri. Penso che come avete scritto ogni motore sia a se, ma che questo possa valere per piccole variazioni. Mi spiego meglio: due motori originali perfettamente uguali ci può stare che necessitino di affinamenti difformi nel range del quarto di giro.. ma passare da 2 e mezzo o 1 e mezzo a 0,45 (ammesso che vada bene) penso sia difficile. Quindi a mio avviso la storia dei 2,5 resta una bellissima fake news radicata profondamente nel web. Vorrei sentire i vostri pareri: segnandovi i giri attuali che avete (in modo da poterli ripristinare) provate a mettere quella vite a 2,5 giri e fatemi sapere come va.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...