Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


franzpero

Riflessioni di un vespista in crisi.

Recommended Posts

Buongiorno a tutti, scrivo queste righe con malincuore ma ho bisogno di sfogarmi, sto seriamente pensando di vendere la mia vespa.
La sofferta decisione è iniziata un anno fa quando un gentildonna mi tamponò in retromarcia e scappo via, rimasi talmente di stucco che non riuscii nemmeno a prendere il numero di targa... Fortunatamente i danni furono solo per il parafango anteriore senza ulteriori conseguenze per la vespa, ma da allora non mi sento più sicura alla guida del mezzo ed incerto, poi si sono ripresentati i postumi di un brutto incidente avvenuto 10 anni fa ( sempre in vespa non questa )e il polso sinistro fa fatica a sopportare il movimento del cambio e mi sento non più idoneo per la sicurezza mia e degli altri. Spero solo che mi accetterete ancora sul forum anche se sto per diventare un ex guidatore di  Vespa.
Francesco

 

Edited by franzpero

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, franzpero dice:

Buongiorno a tutti, scrivo queste righe con malincuore ma ho bisogno di sfogarmi, sto seriamente pensando di vendere la mia vespa.
La sofferta decisione è iniziata un anno fa quando un gentildonna mi tamponò in retromarcia e scappo via, rimasi talmente di stucco che non riuscii nemmeno a prendere il numero di targa... Fortunatamente i danni furono solo per il parafango anteriore senza ulteriori conseguenze per la vespa, ma da allora non mi sento più sicura alla guida del mezzo ed incerto, poi si sono ripresentati i postumi di un brutto incidente avvenuto 10 anni fa ( sempre in vespa non questa )e il polso sinistro fa fatica a sopportare il movimento del cambio e mi sento non più idoneo per la sicurezza mia e degli altri. Spero solo che mi accetterete ancora sul forum anche se sto per diventare un ex guidatore di  Vespa.
Francesco

 

ciao, la migliore terapia è prendere la tua Vespa e andare su un passo alpino tipo il Tonale e scendere a tutto gas al massimo delle tue capacità.Se e quando arriveria a valle,il tuo problema psicosomatico sarà evaporato.

 

Mentre gli acciacchi dopo i 40 anni  tutto parte dalle cervicale

Share this post


Link to post
Share on other sites

D'accordo con paletti sul fatto di andare in un passo alpino e godersi la vespa, un pò meno sullo scendere a tutto gas 😂.

Viaggiare per le strade è pieno di pericoli e non solo in vespa purtroppo..

 

Manuel 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao scherzi a parte ha bisogno una terapia d'urto.

 

scusate l'Off Topic

Mentre per la circolazione odierna è veramente una roulette russa,Voi e i vostri  iphone,anch'io navog in rete,ma di giorno lo faccio in ufficio e ci vado ogni 30 minuti a controllare le e-mail,mentre alla sera a casa navigo seduto al tavolo,mentre la maggior parte dei miei compatrioti trascorre il 75% della giornata (da quando si sveglia a quando si addormenta) con sto aggeggio tra le mani.BASTA!Quando siete alla guida di un mezzo a motore,una bici o a piedi usate le vostre capacità di buon senso per tenere sotto controllo il vostro movimento  senza causare danni altrui,MA purtroppo non succederà mai................

Edited by paletti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come non darti ragione, una buona percentuale delle disattenzioni che portano a fare incidenti è proprio l'uso del cellulare alla guida..

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, manuel dice:

Come non darti ragione, una buona percentuale delle disattenzioni che portano a fare incidenti è proprio l'uso del cellulare alla guida..

era indecisa su chi eliminare dall'isola dei famosi nel gennaio 2018

incidente vespa 2.jpg

incidente vespa 1.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
era indecisa su chi eliminare dall'isola dei famosi nel gennaio 2018
2087063084_incidentevespa2.thumb.jpg.87faa7a7e006244f73bcae5aefa7361d.jpg
1902741131_incidentevespa1.jpg.1ce6b2609ed5e141c14f4fecfef10b78.jpg
Me lo ricordo appena ti successe... bisogna avere anche gli occhi per gli altri e spesso non basta..

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, franzpero dice:

Buongiorno a tutti, scrivo queste righe con malincuore ma ho bisogno di sfogarmi, sto seriamente pensando di vendere la mia vespa.
La sofferta decisione è iniziata un anno fa quando un gentildonna mi tamponò in retromarcia e scappo via, rimasi talmente di stucco che non riuscii nemmeno a prendere il numero di targa... Fortunatamente i danni furono solo per il parafango anteriore senza ulteriori conseguenze per la vespa, ma da allora non mi sento più sicura alla guida del mezzo ed incerto, poi si sono ripresentati i postumi di un brutto incidente avvenuto 10 anni fa ( sempre in vespa non questa )e il polso sinistro fa fatica a sopportare il movimento del cambio e mi sento non più idoneo per la sicurezza mia e degli altri. Spero solo che mi accetterete ancora sul forum anche se sto per diventare un ex guidatore di  Vespa.
Francesco

 

Ciao Francesco, mi dispiace di leggerti così scoraggiato e, per quanto può contare, ti sono vicino, sia nella rabbia verso chi non risponde dei propri sbagli ed incivilmente fugge sia negli acciacchi (d'altronde se ai raduni ci si trova sempre più o meno tra coetanei, decennio più decennio meno, il motivo c'è).

Gli unici consigli che mi sento di darti sono:

- torna in sella prima possibile, come del resto facevamo fin da bambini quando siamo caduti la prima volta dal triciclo

- non prendere decisioni di cui potresti pentirti, la tua fidata vespa può tollerare anche un prolungato stop

Per quanto mi riguarda, con la mia piccola e recente esperienza, i polsi mi dolgono (per non parlare di altre parti meno "nobili"), il polpaccio destro non ha ancora imparato che da quel lato c'è la pedivella e con questo caldo è sempre una sauna ma............sarà la suggestione ma la cervicale va meglio da quando sopporta il peso del casco  ed ogni volta che torno a casa mia moglie mi chiede perchè ho quella espressione ebete sul viso.

Un abbraccio e, lo dico io ma sono convinto valga anche per altri, che tu abbia o no una vespa sarà indifferente.............ma guai a te se non l'avrai!

Ciao

Edited by querida-presencia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, rispondo un po' a tutti assieme.....

Allora girata la boa dei 60 anni mi sono messo a riflettere su tante cose in seguito ad uno spauracchio di salute, naturalmente il primo momento passata la bufera è stato per mia moglie ed ai problemi che avrebbe dovuto affrontare in caso di una mia prematura dipartita.

Dovete sapere che nella vita ho avuto tre passioni in ordine di tempo: la pesca, la caccia ( non inorridite ) e la vespa.

La pesca sono scomparsi i fiumi in cui pescavo e quindi stop, la caccia ancora prima mi ero stufato dei cacciatori, la vespa mi sono demoralizzato non mi sento a mio agio a girare per la città dove vivo dall'anno scorso compreso l'avrò mossa si e no 15 volte sinceramente ho un po' paura.

Partendo da questi presupposti e dopo lo spavento preso ho ragionato come avrebbe potuto mia moglie arrangiarsi  in caso di una mia scomparsa, questura che sarebbe venuta a sequestrare la collezione di fucili ( si ne ho diversi tra miei ed ereditati da altri cacciatori..) non ha i titoli per detenerli e non ama le armi, poi la vespa questa si avrebbe potuto intestarsela ma sarebbe diventata preda dei soliti opportunisti che si presentano in questi casi. Oltretutto figli non ne abbiamo e quindi a chi lasciarla?

Da qui è nata l'intenzione di alienare il tutto e di sistemare le cose e perché no monetizzare cose che non utilizzo o molto poco.

Con i fucili ho già iniziato e per la vespa sto per avere dei contatti.

Vedremo chi lo sa.

Intanto non ho nessuna intenzione di mollare il forum.

Francesco

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, franzpero dice:

Ciao, rispondo un po' a tutti assieme.....

Allora girata la boa dei 60 anni mi sono messo a riflettere su tante cose in seguito ad uno spauracchio di salute, naturalmente il primo momento passata la bufera è stato per mia moglie ed ai problemi che avrebbe dovuto affrontare in caso di una mia prematura dipartita.

Dovete sapere che nella vita ho avuto tre passioni in ordine di tempo: la pesca, la caccia ( non inorridite ) e la vespa.

La pesca sono scomparsi i fiumi in cui pescavo e quindi stop, la caccia ancora prima mi ero stufato dei cacciatori, la vespa mi sono demoralizzato non mi sento a mio agio a girare per la città dove vivo dall'anno scorso compreso l'avrò mossa si e no 15 volte sinceramente ho un po' paura.

Partendo da questi presupposti e dopo lo spavento preso ho ragionato come avrebbe potuto mia moglie arrangiarsi  in caso di una mia scomparsa, questura che sarebbe venuta a sequestrare la collezione di fucili ( si ne ho diversi tra miei ed ereditati da altri cacciatori..) non ha i titoli per detenerli e non ama le armi, poi la vespa questa si avrebbe potuto intestarsela ma sarebbe diventata preda dei soliti opportunisti che si presentano in questi casi. Oltretutto figli non ne abbiamo e quindi a chi lasciarla?

Da qui è nata l'intenzione di alienare il tutto e di sistemare le cose e perché no monetizzare cose che non utilizzo o molto poco.

Con i fucili ho già iniziato e per la vespa sto per avere dei contatti.

Vedremo chi lo sa.

Intanto non ho nessuna intenzione di mollare il forum.

Francesco

ciaoFrancesco,se hai passato la boa dei 60 vuol dire che hai coirca 10 anni più di me (53 al 24 dicembre)

certo è che non sarò certo io a farti cambiare idea,per ovvi motivi ognuno ha un mondo a s

Abito a Sud di Milano in mezzo ai campi di risaie e mais,sono entrato nel mondo dei motori nel 1973 a 7 anni ho imparato ad andare in moto con un Demm 50 hf regolarità,scartato da mio zio per il Gilera 50 Trial 5v,nel 1975 inforcavo finalmente il Gilera a sua volta scartato da zio per un bel SWM 125 six days,nel 1976 già gli lo usavo di nascosto e sono arrivato nel 1980 volevo il Caballero ma mio padre non me l'ha preso e mi sonbo accontentato del Gringo Cimatti uno dei classici tuboni in voga negli anni 80 motorizzato Minarelli,dopo 6 mesi ho acquistato per 50000 lire un motore di un caballero 50 Polini rubato da dei mariuoli di Rozzano,con il Gringo giravo nei campetti da cross e poco dopo l'ho demolito piegandolo in due,improvvisamente mi è venuta la dote di recitare le pietà e la passione facendo finta di essere depresso,allora mio padre si è arreso correva l'anno 1981 e li ho preso la mia prima moto,un bel SWM 50 rbs MK2 arancio motorizzata Minarelli P6,ma forse è nata sfigata e grippavo in continuazione,fino a mi sono promesso  una volta avuto il patentino,basta mani e vestiti sporchi,una bella Vespa px con lo stereo e tutti gli accessori in voga nei primi anni 80,poi cosa di NON POCO CONTO, la Vespa piace alla fighette,e li fino al 1985.Dopo il militare,nell'autunno 86 ho risistemato la Vespa,ma avevo altro nella testa,l'enduro mi piaceva e ho preso prima un Yamaha 600 tt,e dopo due anni una Honda xr600r .Nel 1992 ho iniziato a correre nel regionale enduro con un TM 125 e nel 1996 con il 250,nel 98 con il 300 fino al 2002 e da li in poi con il 450 fino al 2005.

Me la cavavo bene,ma nel 2005 in gara in Piemonte entrando in un sottobosco in 4à (con un 450 4t sai di cosa parlo) con un piede ho inforcato una radice disarcionandomi dalla moto.QUesto è stato l'epilogo peggiorando la condizione delle mie 4 ernie scomposte,tanto che per 2  mesi pensavano che sarebbe stata dura che riprendessi a camminare,mi hanno bombardato di farmaci e terapia e si è risolto al meglio,purtroppo però ho dovuto eliminare dalla mia vita attività aerobiche e spratutto correre in moto e per me è stato una tragedia,ho sofferto come un cane e hoi dovuto fare una scelta radicale.Comnoscevo tutti nell'ambiente,sia nel mio amatoriale ,sia in quello professionale nel quale avevo instaurato moltissimi rapporti di amicizia,ma a causa del mio dispiacere,ho deciso di cancellare dalla mia esistenza l'ambiente enduro,allontanandomi per sempre dall'ambiente.E' stata dura e non lo auguro neanche al mio più acerrimo nemico,poi nel 2014 acquistai una rivista di moto storiche la qual parlava della Vespa px,rimasta semppre nel mio cuore da quando l'avevo negli 80s,dopo 3 mesi a marzo del 2015 l'ho acquistata,un px 200 con la stessa targa del mio px 125,da li in poi è scattata una scintilla che non so spiegarmi,dopo la famiglia e il lavoro ,nella mia vita cìè la Vespa,dell'automobiile non me ne frega un tubo.Vado in Vespa tutti i giorni percorrendo 15.000 km all'anno,mentre in auto faccio 3500 miglia (sempre all'anno) ferie comprese.Ogni volta che salgo sulla Vespa,il mio cervella mi fa assaporare le sensazioni della mia giovinezza,non so il motivo ma è così,la testa ti fa pare cose assurde e a me mi ha creato la dipendenza dalla Vespa,talmente tanto che tra poco andrò in ferie 15 giorni SENZA VESPA,ma ho già il peso sullo stomaco,il dispiacere di restare 15 giorni senza mi fa stare male,parto per le ferie ma già non vedo l'ora di tornare per lei.

Quindi Francesco rifletti per bene,se andare in Vespa per te è diventata una paranoia,allora lascia perdere e vendila,se andare in Vespa ti preoccupa ma in fondo ti fa battere il cuore,allora prendila e fai quello che ho scritto ieri.

Un'abbraccio Paolo

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, paletti dice:

ciao Francesco,

.......................

Quindi Francesco rifletti per bene,se andare in Vespa per te è diventata una paranoia,allora lascia perdere e vendila,se andare in Vespa ti preoccupa ma in fondo ti fa battere il cuore,allora prendila e fai quello che ho scritto ieri.

Un'abbraccio Paolo

 

Carissimo Paolo, ti ringrazio per le bellissime parole, questa non deriva tanto dalla paura di incidenti vari giro sulle due ruote a motore da quando avevo 14 anni... Di incidenti nella mia carriera ne ho fatti 3 2008/2009/2010 e tutti in vespa ed in città,  non contando quello dell'anno scorso, ed uno di questi mi costò tre mesi di ospedale.

Chiudiamo questa parentesi e vorrei farti capire il perché ho deciso di venderla, questa decisione è nata dal fatto che anche se  la salute si è stabilizzata,  non voglio lasciare come dissi sopra con ulteriori problemi che se io non ci fossi non sarebbe in grado di risolvere e gestire. 

Edited by franzpero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...