Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


Tsuga

Statore fuso col caldo, fili sciolti

Recommended Posts

Ieri pomeriggio mentre andavo in una strada ad alta percorrenza, intorno alle 6 di pomeriggio, la vespa px mi ha lasciato a piedi. Non da più scintilla e lo statore è cotto. L’unica cosa che ho notato è stato un comportamento ruvido del motore (se chiudevo il gas decelerava molto repentino) e soprattuto un enorme quantità di calore 🥵 che emergeva dal motore. 

Cosa potrebbe aver causato tutto questo? Lo statore aveva 40 anni ed è del tipo in silicone. Ora è dal meccanico. 

 

- Dati: Vespa px 150 E 1982, tutta originale, cilindro spessorato  la sett prima contro il battito perché abbassata troppo la testata (non da me). Grazie a tutti 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, FerrJey dice:

cilindro spessorato  la sett prima contro il battito perché abbassata troppo la testata (non da me).

Penso che il problema sia dovuto a questo!!!! Se per 40 anni non hai avuto problemi, e dopo questo intervento sei rimasto a piedi. Hanno toccato anche la carburazione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

la carburazione è stata controllata e andava bene (a detta del meccanico). Il minimo si era però alzato a seguito dell’intervento. Paraoli ecc sono nuovi e stagni. Il meccanico ha messo delle guarnizioni di alluminio sporcate con pasta sigillante per motori contro le perdite . 

Aggiungo che il motore non ha segni di scaldata o altro, fa solo molto fumo alla partenza (a freddo) a seguito dell’Intervento. L’unica cosa che mi chiedo è come possa scaldare di più il motore ..

 

Le fasi alzate possono dare un aumento della temperatura? Minore compressione e squish più alto non dovrebbero aiutare il motore al prezzo di minori prestazioni ?

Edited by FerrJey

Share this post


Link to post
Share on other sites

be più che spessorare sotto, andava fatto sopra, se spessori sotto cambi fasatura dei travasi, poi dipende da quanto ha spessorato...

l'anticipo accensione come è? candela?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ha alzato le fasi e spessorato guarnizioni in alluminio. Allora l’anticipo è impostato su IT (fabbrica) e la carburazione (carburatore sempre originale) è quella di fabbrica con getti e giro vite aria come da libretto. La candela l’ho smontata e l’elettrodo era un nocciola chiaro, mentre la parte ricurva sopra era nero-biancastra. Aggiungo che la compressione era nettamente diminuita, perché la vespa non ha più l’accellerazione e la spinta di prima (ma penso sia normale vista la riduzione di compressione). Quello che mi chiedo è il calore sviluppato... sarà stata la giornata con 40 gradi? Ad ogni modo un calore del genere non l’avevo mai sentito dalla mia vespa ... ma magari è una mia paranoia ..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiornamento 1: era lo statore. I fili erano completamente crepati e sfilacciati. È stato sostituito e il motore è letteralmente rinato. Combustione nettamente migliore (molto meno fumo), niente più ruvidità, potenza raddoppiata (la cosa che mi ha sorpreso di più...ora non sembra neanche più spessorata), accelerazione scattante e pronta. La proverò comunque meglio nei prox giorni. 

 

Aggiungo le foto. Solo una cosa: il filo di “accendi-spegni” del motore (quello che fa accendere o spegnere la vespa quando giri la chiave sul manubrio) è rovinato nella parte finale, quella che si collega con lo spinotto alla bobina (o centralina, quella scatoletta nera - a volte azzurra- di Ducati Energia). Il meccanico me lo ha riparato (non sostituito) con del nastro adesivo per cavi elettrici termo-resistente. Dato che tutti i fili della vespa sono quelli originali di fabbrica (hanno 30 anni) ha senso farlo sostituire? Vi allego la foto anche di questo, è l’unico con lo scotch. 

Grazie mille 

502726A9-6EF0-41D2-923D-A8FC7714B5DF.jpeg

 

Il filo riparato con nastro è indicato dalla freccia rossa.

1B636434-1AA1-44B4-96D9-06492B851D2B.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites

lo statore si può recuperare cambiando tutti i cavi rovinati dal tempo, consigliabile usare fili con guaina isolante al silicone, quella dei fili elettrici dei ferri da stiro

se cerchi qualche guida c'è.

questa è la sezione x le small frame e tu hai una large frame (px)

la scatoletta nera o blu.... se intendi quella da dove parte il filo candela... è la centralina elettronica dell'accensione, quella più sopra che hai aperto serve per fare il collegamento tra impianto elettrico del telaio e motore, il filo che è stato isolato porta alimentazione alla centralina elettronica e viene collegato anche alla chiave, quando la giri x spegnerla viene messo a massa, così facendo si fa un cortocircuito togliendo alimentazione alla centralina ovvero niente più scintilla alla candela, puoi lasciarlo così, ma se vuoi si può fare una riparazione meno spartana tagliando il pezzo di filo rovinato, sostituendolo con uno nuovo, saldandoli a stagno e ricoprendo la saldatura con guaina plastica termorestingente, difficilmente lo fa un meccanico, vai da un elettrauto e in 5minuti ti fa il tutto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per la risposta Luigi. Il post mi sembra che sia in Officina Largeframe, almeno l’avevo postato li. 

Ho chiesto al meccanico la modifica che tu mi hai consigliato (rifare il collegamento stagnando) e anche lui esegue queste riparazioni (oltre l’elettrauto). Mi ha però detto che se la vespa fosse la sua lascerebbe tutto così. Io sono rimasto a piedi per via dei cavi crepati dello statore (che ho conservato in attesa di un futuro restauro) e non vorrei rimanere ancora a piedi. Visto che però per smontare il tutto bisogna togliere serbatoio, staccare il freno, alzare manubrio e comandi ecc.. boh non so che cosa fare. Anche perché comunque tutti i fili hanno 30 anni (tranne quelli dello statore). Io se ora che è stato riparato (isolato) è sicuro lo terrei così. Non sono un fanatico delle sostituzioni a prescindere, a me va bene anche una riparazione purché sia equifunzionale è sicura. Metto anche la foto del nuovo statore Made in Italy montato.

che ne pensi? Così può andare o meglio sostituirlo ?

 

 

 

BACEAAF0-DD31-45B4-8E05-5BD9CA396D8E.jpeg

La vespa, come si può osservare, è un conservato (ammortizzatori esclusi).

Edited by FerrJey

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, sono contento che tu abbia risolto, ma i ricambi che ci sono oggi in giro fanno davvero pena. Quindi conserva con cura il tuo vecchio statore originalissimo piaggio, perchè di questi non se ne trovano più.

Temporaneamente lascia la riparazione fatta dal tuo meccanico, perché per sostituirlo interamente è un bel  lavoro lungo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Vints intendi lo statore non originale o il cavetto verde ? Grazie mille 

comunque si per ora il vecchio statore è in una scatola in garage 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seguirò il tuo consiglio allora. Ti chiedo solo un’ultima Informazione a scopo cautelativo: quel cavetto dove si rompe più facilmente? In giro ho letto sotto la pedana, mentre il mio era crepato all’attacco della centralina (all’innesto del suo spinotto). Temporaneamente fino a quando ha senso lasciarlo stando sicuri ? Se mi dici che ci si può stare tranquilli anche andandoci ai vesparaduni fuori regione ...tanto meglio 👍

Share this post


Link to post
Share on other sites

il cavetto verde dello spegnimento lo cambierei subito .come eè rovinato li lo e' lungo la linea. tieni conto che a parte la scarsa qualita' dell isolante li ci sono circa 180volt in quanto porta amassa l alimentazione della centralina elettronica. di solito faccio cosi' cavo nuovo con guaina in pvc in maniera che abbia doppia protezione lo passi esterno al cablaggio madre e lo colleghi al contatto di avviamento e alla centralina lasciando morirto l altro. solo cosi' sarai sicuro della riparazione. per farlo passare ti aiuti con un cavo marce o frizione che userai come pilota, lo statore vecchi si riparasenza problemi ,tienilo da parte che sicuramente e' di qualita' miglore di quelli di adesso. t5rosso

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR
11 ore fa, FerrJey dice:

Grazie per la risposta Luigi. Il post mi sembra che sia in Officina Largeframe, almeno l’avevo postato li. 

No, era in officina small, l'ho spostato io.

In futuro cerca di prestare più attenzione alle sezioni. Grazie.

VOl.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per lo spostamento mi scuso per la sezione errata.

T5 Rosso se faccio cambiare quel filo con il resto dell’impianto elettrico come dovrei regolarmi? È tutto in quelle condizioni? Non ho esperienza con un numero elevato di vespe vecchie quindi non so se effettivamente si rovinano di più solo alcuni fili o alla fine si cuociono tutti. Perché per sostituire quello bisognerà alzare la plancia comandi del manubrio e non vorrei dover rifare l’intero impianto elettrico (ora funziona tutto, una volta smossi e tirati è un incognita).

Share this post


Link to post
Share on other sites

t5rosso... 180volt?non penso proprio...

si rompe li xche zona più calda e fa cuocere l'isolante, puoi tranquillamente staccare il filo che va al manubrio serve x spegnere il motore, la moto va senza problemi, quello che va in centralina se lo stacchi non parte perché non alimentata una prova da fare in caso di mancanza scintilla candela è proprio quella di staccare il filo che va alla chiave, io ad esempio sul mio primavera con modifica accensione elettronica, 12v regolatore tensione +piccola batteria x trombe auto, oltre a collegarlo al pulsante  di spegnimento l'ho collegato ad un interruttore sul cavalletto  in modo che a moto sul cavalletto non parte, e quando ti fermi metti moto sul cavalletto e si spegne da solo il motore

si può collegare anche ad un antifurto

 

Edited by luigi139

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, FerrJey dice:

Grazie per lo spostamento mi scuso per la sezione errata.

T5 Rosso se faccio cambiare quel filo con il resto dell’impianto elettrico come dovrei regolarmi? È tutto in quelle condizioni? Non ho esperienza con un numero elevato di vespe vecchie quindi non so se effettivamente si rovinano di più solo alcuni fili o alla fine si cuociono tutti. Perché per sostituire quello bisognerà alzare la plancia comandi del manubrio e non vorrei dover rifare l’intero impianto elettrico (ora funziona tutto, una volta smossi e tirati è un incognita).

segui il consiglio di t5 rosso! ti basta rimpiazzare quel cavo per essere sicuro, e lo passi esternamente all'impianto madre. ovvio che dovrai smontare almeno il serbatoio, ma aviti una fatica inutile rispetto a cambiare l'intero impianto.Infatti mentre il cavetto verde solitamente si riduce così in molte vespe ( anche in quelle che sembra perfetto, certe volte basta toccarlo e l'isolante si sfarina), tutti gli altri cavi delle luci e frecce, non subiscono lo stesso deterioramento.

ad ogni modo se quel  cavetto dovesse rompersi, non si resta a piedi. o meglio se si rompe ed il contatto tocca verso massa, la vespa perde scintilla e quindi non va ma in caso di emergenza basta staccare la deviazione verso la chiave per partire ( anche se in questo modo non funziona più l'interruttore a chiave. se invece si rompe senza toccare verso massa, la vespa va, ma noterai che non spegne più con la chiave....quindi nulla di grave

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho notato che assieme a quel cavo verde nella guaina che corre sopra il motore passano anche altri due fili, uno nero e uno blu. Anche quelli sono soggetti a deterioramento marcato come l’altro oppure no? Grazie ancora 

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF

Per quel che riguarda l'impianto elettrico della Vespa, ovvero tutti i fili che passano nella scocca, normalmente è solo il filo verde a procurare problemi di questo genere. È probabile che fosse il pigmento verde a renderlo più delicato, probabilmente in unione con la finalità di quel cavo, che chiude a massa la tensione di alimentazione della centralina.

Personalmente non ho mai visto altri cavi dell'impianto ridursi in condizioni simili, tant'è che in più di un'occasione ho operato la sola sostituzione del filo deteriorato. Io di solito lo sostituisco con un filo in PVC di buona qualità, di colore bianco o nero, rivestendolo alle estremità col termoretraibile verde.

Discorso diverso invece per il fascio di cavi dello statore: in questo caso il deterioramento riguarda quasi sempre tutti i cavi. Anche in questo caso sono solito rifare per intero il cablaggio con fili tutti uguali (bianchi o neri), rivestendo i fast con guaine di colore diverso. È una fissa mia, ma non sopporto l'utilizzo di cavi di colori diversi, men che meno del detestabile filo verde-giallo di messa a terra...

Tu chiamale se vuoi... ossessioni.... :mrgreen:

Share this post


Link to post
Share on other sites

cambia solo il filo verde gli altri non si rovinano, bassa qualita' del filo unita alla tensione alta lo deteriorano. tra px ed et3 ne ho fatti a decine senza toccare il resto dell impianto. uso filo verde diametro 1 ( sempre piu' difficile da trovare) rivestito con guaina pvc, i fili blu e nero non si danneggiano. quelli degli statori li cambio sempre tutti e rispetto i colori originali uso fili rivestiti in pvc e durano a lungo, non uso i cavi in silicone perche' troppo grossi di guaina e con materiale conduttore difficile da stagnare.t5rosso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono passato in serata dal meccanico (d’estate chiude alle 10 e mezza perché ha molto lavoro da fare) e gli ho chiesto un appuntamento per farlo sostituire (è un lavoro un po’ complicato, per il momento non me la sento di farlo da me, riconosco i miei limiti). Lui ha detto che se voglio lo fa, ma ha insistito dicendo che butto via soldi, perché il filo è stato riparato e funziona benissimo. Secondo lui potrei andarci avanti anche degli anni e visto che è un lavoro abbastanza lungo (smontaggio serbatoio, pedale del freno, nasello e plancia comandi) sarà di conseguenza un po’ costoso. Da questo punto di vista mi è sembrato onesto perché va contro il suo interesse dirmi così, è lui che segue la mia vespa e mi conosce bene. Io l’ho salutato dicendo che ci penserò. Ero molto propenso a farlo cambiare, ma lui ha controllato con una torcia da officina dentro la guaina nera contieni-cavi che passa sopra il motore e ha detto che fin dove ha potuto vedere è sano. Ammetto che non mi ha mai dato problemi, però la guaina vicina alla centralina era rovinata . Dal calore specifico in quel punto a detta del meccanico..

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

È da stamattina che ci penso... aspetterò la fine dell’estate in modo che il mio meccanico abbia meno lavoro e intorno al 15 settembre lo cambierò. Intanto la vespa va quindi non ci sono grossi problemi.

Edited by FerrJey

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah.... Che dire.... Una mano esperta, che se la prende comoda, in un'ora piena di lavoro, questo benedetto cavo lo deve passare. Quindi un'ora di manodopera sarà il minimo e il massimo che può chiederti..... Cioè smontare la plancia comandi e nasello son 5 minuti, sella e serbatoio 15....e il pedale del freno....(pedale del freno?) non ricordo mai di averlo smontato per un px, una guaina da freno come guida, anche in due riprese passa senza troppi intoppi. Comunque.... Il cavo lo ha "riparato" si, dice lui. In realtà mi pare di aver capito che gli ha solo passato del nastro sopra?.... In realtà non ha riparato nulla, ma solo coperto. Come tutti abbiamo detto quel cavo subisce il deterioramento per intero in tutti i sensi. Cioè sia la guaina esterna sia l'anima conduttore, che si cuoce letteralmente ossidando il metallo facendone perdere le caratteristiche...e tutto questo per tutta la lunghezza di tale cavo. Infatti il calore del motore non è causa del fatto, ma la tensione che passa nel momento che si mette in corto verso massa secondo me. E' molto probabile che il tuo cavo sia mal ridotto anche sotto alla plancia strumenti.... Magari apri, sembra tutto ok, poi tocchi il cavo e si sfarina con poco..... Altro punto debole di questo cavo e vicino allo sterzo.. Certe volte in quel punto può lacerarsi la guaina esterna e il  cavo .

Il meccanico ha ragione che potresti andarci avanti anche anni.... Ma anche no.. La probabilità è al 50% che possa dare altri problemi in futuro. Ora, se ti usassi la vespa tutti i giorni per 10km, anche se da nuovi problemi chi se ne frega.... Ma se un giorno ti allontani e ti capita un problema per quella causa, anche se nulla di grave abbiamo detto, ma non ti girerebbero le scatole?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...