Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


Willis

Restauro Vespa 150 GL 1963

Recommended Posts

Rieccoci qua per un "nuovo" problemino, in realtà l'ha sempre fatto ma è arrivato il momento di sistemarlo. 

Quando prendo delle buche, anche non troppo profonde si sente un forte tack sul manubrio, come metallo che batte contro metallo, come se la forcella non fosse serrata bene e si muova su e giù rispetto al telaio, da ferma in realtà la forcella non sembra avere gioco. 

Penso che l'unica sia smontare la forcella. Per farlo devo smontare il manubrio compresi i cavi di marce, frizione, freno anteriore e l'impianto elettrico che passa nei manubri? Oppure posso salvare qualche parte dallo smontaggio? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rieccoci qua per un "nuovo" problemino, in realtà l'ha sempre fatto ma è arrivato il momento di sistemarlo. 
Quando prendo delle buche, anche non troppo profonde si sente un forte tack sul manubrio, come metallo che batte contro metallo, come se la forcella non fosse serrata bene e si muova su e giù rispetto al telaio, da ferma in realtà la forcella non sembra avere gioco. 
Penso che l'unica sia smontare la forcella. Per farlo devo smontare il manubrio compresi i cavi di marce, frizione, freno anteriore e l'impianto elettrico che passa nei manubri? Oppure posso salvare qualche parte dallo smontaggio? 
Ciao Willis... Devi per forza smontare tutto.. perché devi togliere il manubrio e svitare le ghiere.. quindi secondo me devi togliere tutto..

Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF

Un attimo, non siamo toppo precipitosi.

A parte il fatto che, se la forcella è ben serrata, non serve smontarla, il rumore potrebbe anche provenire dagli assi che incernierano la sospensione ed il mollone. Anche un ammortizzatore scarico, potrebbe portare ad un rumore metallico. Pertanto, prima di smontare tutto, vedi di individuare con esattezza da dove proviene il rumore.

Comunque, tornando allo smontaggio della forcella, si può anche evitare di smontare tutto. Quello che va assolutamente smontato, sono il cavo del contachilometri ed il freno anteriore. Una volta tolti questi due cavi, il manubrio può essere tolto e rimane appeso dai cavi marce, frizione e acceleratore e può essere ribaltato dentro lo scudo anteriore. Certo, è una posizione un pelino rischiosa per cui, una volta sfilata la forcella, si può mettere nel foro del canotto di sterzo un bastone, o un manico di scopa ed infilarlo nel manubrio al posto della forcella per sorreggere il manubrio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Un attimo, non siamo toppo precipitosi.
A parte il fatto che, se la forcella è ben serrata, non serve smontarla, il rumore potrebbe anche provenire dagli assi che incernierano la sospensione ed il mollone. Anche un ammortizzatore scarico, potrebbe portare ad un rumore metallico. Pertanto, prima di smontare tutto, vedi di individuare con esattezza da dove proviene il rumore.
Comunque, tornando allo smontaggio della forcella, si può anche evitare di smontare tutto. Quello che va assolutamente smontato, sono il cavo del contachilometri ed il freno anteriore. Una volta tolti questi due cavi, il manubrio può essere tolto e rimane appeso dai cavi marce, frizione e acceleratore e può essere ribaltato dentro lo scudo anteriore. Certo, è una posizione un pelino rischiosa per cui, una volta sfilata la forcella, si può mettere nel foro del canotto di sterzo un bastone, o un manico di scopa ed infilarlo nel manubrio al posto della forcella per sorreggere il manubrio.
Grande Senatore..sei veramente un'enciclopedia sulla vespa!io avrei smontato tutto..

Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, senatore dice:

Un attimo, non siamo toppo precipitosi.

A parte il fatto che, se la forcella è ben serrata, non serve smontarla, il rumore potrebbe anche provenire dagli assi che incernierano la sospensione ed il mollone. Anche un ammortizzatore scarico, potrebbe portare ad un rumore metallico. Pertanto, prima di smontare tutto, vedi di individuare con esattezza da dove proviene il rumore.

Comunque, tornando allo smontaggio della forcella, si può anche evitare di smontare tutto. Quello che va assolutamente smontato, sono il cavo del contachilometri ed il freno anteriore. Una volta tolti questi due cavi, il manubrio può essere tolto e rimane appeso dai cavi marce, frizione e acceleratore e può essere ribaltato dentro lo scudo anteriore. Certo, è una posizione un pelino rischiosa per cui, una volta sfilata la forcella, si può mettere nel foro del canotto di sterzo un bastone, o un manico di scopa ed infilarlo nel manubrio al posto della forcella per sorreggere il manubrio.

Seguirò i tuoi consigli, sull'individuare il problema, ho provato, ma non riesco a capire perchè da fermo non riesco a fargli fare quel rumore, ho provato a dare dei colpi da fermo verso l'alto, come a voler impennare, ma niente, anche tenendo frenato con l'anteriore e muovendola avanti e indietro il rumore non si sente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono riuscito a smontare il manubrio, ed ho cominciato a controllare le prime ghiere, quella più verso il basso che ferma la ghiera con le sfere era un po molle, probabilmente per paura di stringere troppo le sfere ho stretto troppo poco la ghiera, adesso l'ho tirata un pò ed il rumore sembra sparito...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sono riuscito a smontare il manubrio, ed ho cominciato a controllare le prime ghiere, quella più verso il basso che ferma la ghiera con le sfere era un po molle, probabilmente per paura di stringere troppo le sfere ho stretto troppo poco la ghiera, adesso l'ho tirata un pò ed il rumore sembra sparito...
Per chiudere correttamente dovresti.. chiudere bene la ghiera inferiore fino a sentire il manubrio leggermente duro..poi chiudi quella superiore..fino a battuta..non chiusa alla morte..ma stretta..poi sviti quella inferiore di quel mezzo giro in modo di liberare il manubrio,così dovrebbe essere apposto..

Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema all'anteriore sembra essere risolto, ora per quest'inverno credo sia arrivata l'ora di portare a far vedere il motore, sembra andare tutto bene ad eccezione del fatto che una volta calda non parte più.

Se faccio un paio di chilometri, mi fermo, minimo regolare. Se la spengo e aspetto 5 minuti non parte più se non in marcia.

Se faccio una decina di chilometri, probabilmente si scalda di più, mi fermo, i giri continuano a calare fino a spegnersi e la devo accendere in marcia.

Quindi premesso che non è la candela che ha un colore nocciola chiaro non saprei dove mettere mano e pensavo di portarla, a fine stagione, da un meccanico. Ne conoscete uno in zona Lago di Garda sponda bresciana o Brescia a cui portarla?

 

L'unica modifica che potrei provare a fare è sostituire la bobina che non credo sia complicato, vedo che viene consigliato di usarne un tipo non con bachelite, suggerimenti?

Edited by Willis
Testo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, se ho ben capito la tua vespa parte solo a spinta quando è calda. Un possibile colpevole di questo problema e di questi sintomi è il condensatore che riscaldandosi perde il proprio potere isolante andando in corto.

Sei capace di usare il multimetro? Esistono dei test da fare ai condensatori prima di montarli.

Francesco

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, franzpero dice:

Ciao, se ho ben capito la tua vespa parte solo a spinta quando è calda. Un possibile colpevole di questo problema e di questi sintomi è il condensatore che riscaldandosi perde il proprio potere isolante andando in corto.

Sei capace di usare il multimetro? Esistono dei test da fare ai condensatori prima di montarli.

Francesco

Ciao

No, mai usato, non credo sia chissà cosa da usare, ma non lo ho mai usato

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Willis dice:

Ciao

No, mai usato, non credo sia chissà cosa da usare, ma non lo ho mai usato

Non è difficile da usare bisogna solo imparare i simboli delle misurazioni, oggi non ho tempo ma devo avere degli appunti che spiegano come utilizzare lo strumento con la vespa, quando rientro li cerco e te li invio  domani.

Ciao, Francesco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 27/8/2019 at 07:39, franzpero dice:

Ciao, se ho ben capito la tua vespa parte solo a spinta quando è calda. Un possibile colpevole di questo problema e di questi sintomi è il condensatore che riscaldandosi perde il proprio potere isolante andando in corto.

Sei capace di usare il multimetro? Esistono dei test da fare ai condensatori prima di montarli.

Francesco

Per fare la verifica del condensatore devo arrivare a smontare la ventola del motore?

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Willis dice:

Per fare la verifica del condensatore devo arrivare a smontare la ventola del motore?

Ciao, certo e si lavora col condensatore scollegato dalle puntine e dalla bobina, le misurazioni vanno fatte tra il suo filo in uscita ed il corpo di questo. Ti ho inviato i miei appunti non mi ricordo, scusami ma un periodo molto stressante.  

Francesco

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, franzpero dice:

Ciao, certo e si lavora col condensatore scollegato dalle puntine e dalla bobina, le misurazioni vanno fatte tra il suo filo in uscita ed il corpo di questo. Ti ho inviato i miei appunti non mi ricordo, scusami ma un periodo molto stressante.  

Francesco

OK, no gli appunti non li ho ricevuti, non preoccuparti tanto è un lavoro che farò più avanti, intanto grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fatta una prima prova con i puntalini del multimetro e non con i coccodrilli che devo ancora recuperare.

La prima domanda è, il cavetto rosso che arriva alla scatolina della bobina, posso lasciarlo attaccato al condensatore e toglierlo solamente dalla scatolina, oppure devo per forza tagliarlo dal condensatore?

Provando con i puntalini il valore è attorno ai 0.65u.

Ho provato anche a scaldarlo una 30ina di secondi col phon, forse sono tanti, fatto sta che il valore è andato sopra l'1.

Se ho fatto una lettura corretta mi pare di capire che sia da sostituire, solitamente viene consigliato di sostituire anche le puntine assieme al condensatore.

Ho però trovato due tipi di puntine:

- Puntine EFFE per Vespa 90 1°

- Puntine EFFE per Vespa 90/125

quale devo prendere, guardando la foto mi pare che sia la prima 90 1°!?

devo sostituire anche il feltrino?

Edited by Willis

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, Willis dice:

Fatta una prima prova con i puntalini del multimetro e non con i coccodrilli che devo ancora recuperare.

La prima domanda è, il cavetto rosso che arriva alla scatolina della bobina, posso lasciarlo attaccato al condensatore e toglierlo solamente dalla scatolina, oppure devo per forza tagliarlo dal condensatore?

Provando con i puntalini il valore è attorno ai 0.65u.

Ho provato anche a scaldarlo una 30ina di secondi col phon, forse sono tanti, fatto sta che il valore è andato sopra l'1.

Se ho fatto una lettura corretta mi pare di capire che sia da sostituire, solitamente viene consigliato di sostituire anche le puntine assieme al condensatore.

Ho però trovato due tipi di puntine:

- Puntine EFFE per Vespa 90 1°

- Puntine EFFE per Vespa 90/125

quale devo prendere, guardando la foto mi pare che sia la prima 90 1°!?

devo sostituire anche il feltrino?

Ciao, il condensatore deve essere isolato nei contatti corretto come hai fatto.

La lettura è troppo alta in partenza quindi da sostituire. La conferma l'hai avuta riscaldandolo.

Se le puntine sono in buono stato puoi tenerle, non credo che le puntine da smallframe vadano bene, quelle per la tua sono identiche per le vespa largeframe tipo: Sprint, GT, GTR Sprint Veloce.

Il feltrino serve a tenere pulita e lubrificata la camma del volano, se è malridotto va sostituito ed in ogni caso ingrassato, se devi cambiarlo serve comperare il kit per la revisione dello statore.

Francesco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok visto il costo magari mi conviene sostituire tutto, tanto per sbaglio ho mollato la vite delle puntine e quindi le devo regolare.

Ultima domanda, è possibile sostituire la batteria originale con una a gel cambiando il raddrizzatore?

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, Willis dice:

Per la batteria ho seguito la guida che ho trovato qua sul sito per il cambio raddrizzatore, vediamo...

Ciao, la batteria al gel la puoi mettere quando vuoi, adesso poi si trovano dei contenitori che la rendono uguale a quelle di una volta, il funzionamento del raddrizzatore non dipende dal tipo di batteria ma visto che stai sistemando tutto ti conviene cambiare anche questo, sul forum ci sono delle ottime guide per questa operazione.

Francesco  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora...condensatore cambiato, vista l'ora non sono uscito a provarla, ma si accende 😃. Ora non so se è l'impressione, ma quando dò le pedalate per accenderla sembra quasi che abbia più compressione, è solo una mia sensazione? Dato che ho regolato anche le puntine, c'è un modo per sapere se ho fatto un lavoro ad hoc?

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Willis dice:

Allora...condensatore cambiato, vista l'ora non sono uscito a provarla, ma si accende 😃. Ora non so se è l'impressione, ma quando dò le pedalate per accenderla sembra quasi che abbia più compressione, è solo una mia sensazione? Dato che ho regolato anche le puntine, c'è un modo per sapere se ho fatto un lavoro ad hoc?

Ciao, se hai fatto tutti i controlli sul condensatore correttamente ed hai fatto bene i cablaggi non ci dovrebbero essere problemi.

Il fatto poi che parta correttamente è la conferma del lavoro fatto, non ci sono controlli da fare una volta chiuso il gruppo statore / volano o va o non va.

Il fatto che tu abbia la sensazione di maggior compressione può essere data dal fatto che ora la scintilla scocca come dovrebbe e si ottiene una combustione migliore e da li questa sensazione che provi.

Bravo!

Francesco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi prima prova veloce e sembra che il problema sia risolto, tra l'altro prima al minimo da fredda si spegneva invece adesso no...quindi molte grazie

Adesso sto sostituendo il raddrizzatore, ma dalla guida non capisco una cosa, dallo statore mi arrivano 3 fili 

- 1 nero

- 1 doppio giallo

-1 doppio blu/verde

non fate caso ai due fili gialli lunghi che escono dal telaio perchè non sono collegati a niente.

ora mi pare di capire che (nella seconda foto)

- Il numero 1 colleghi + raddrizzatore con fusibile e batteria +

- Al numero 2 collego il cavo doppio che arriva dallo statore verde/blu

- Al numero 3 collego il cavo doppio giallo/giallo che arriva dallo statore

- Al numero 4 collego il cavo nero che sbuca dal telaio e che poi viene attaccato al - della batteria

- Il numero 5 rimane vuoto e nella vite centrale dove prima arriva il nero e poi andava al - della batteria non attacco niente

è corretto?

 

20190917_192548.jpg

hh.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...