Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


piggiu

VNA: gruppo termico compatibile

Recommended Posts

Ciao, come i più esperti sapranno la VNA è una vespa particolare con alimentazione al cilindro e quindi non possono essere montati i GT delle altre vespe. Avendo però incontrato più di un annuncio di vendita di gt nuovi, da 177 cc, marchio federal mogul, Dr racing, ma anche il Pinasco 25030804, indicati come compatibili con vna, mi chiedevo se fosse cambiato qualcosa. In passato ricordavo che sul forum si consigliava piuttosto di sostituire tutto il motore con uno del px se proprio si voleva metter mano... Mi devo aggiornare? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR

Per adesso non è cambiato nulla. Non ci sono cilindri maggiorati per VNA.
L'unica strada con motore originale e cercare un l'albero corsa 57, mi pare che quella VL3 possa andare bene ma non ho mai provato poi rettificare al massimo il cilindro VNA, Gol produce una maggiorazione da 56mm e spessorare il cilindro e vedere cosa viene fuori.

Vol.

Ciao, come i più esperti sapranno la VNA è una vespa particolare con alimentazione al cilindro e quindi non possono essere montati i GT delle altre vespe. Avendo però incontrato più di un annuncio di vendita di gt nuovi, da 177 cc, marchio federal mogul, Dr racing, ma anche il Pinasco 25030804, indicati come compatibili con vna, mi chiedevo se fosse cambiato qualcosa. In passato ricordavo che sul forum si consigliava piuttosto di sostituire tutto il motore con uno del px se proprio si voleva metter mano... Mi devo aggiornare? 



Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo intervento immagino porti a un aumento di circa 10 cc con una spesa di circa 300/350 euro, in modo quasi legale (la corsa differisce da quella della scheda omologativa, ma è praticamente invisibile) . Dico bene? 

Edited by piggiu

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR
Questo intervento immagino porti a un aumento di circa 10 cc con una spesa di circa 300/350 euro, in modo quasi legale (la corsa differisce da quella della scheda omologativa, ma è praticamente invisibile) . Dico bene? 
Piu o meno è cosi.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diciamo che dagli originali 4,5 cv passerei a 6cv? Troppo ottimista?

L alternativa - illegale - sarebbe montare un motore px revisionato con modifiche per la ruota da 8, ma senza toccare i rapporti (che so diventano più corti). Secondo voi la spesa a quanto salirebbe all'incirca? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR
46 minuti fa, piggiu dice:

Diciamo che dagli originali 4,5 cv passerei a 6cv? Troppo ottimista?

L alternativa - illegale - sarebbe montare un motore px revisionato con modifiche per la ruota da 8, ma senza toccare i rapporti (che so diventano più corti). Secondo voi la spesa a quanto salirebbe all'incirca? 

Io ho comprato in motore muletto, per adesso la vespa e' ancora in fase di restuaro quindi tempo ne ho, ma stavo valutando questa modifica. A fine anno decidero' il dafarsi.

 

VOl.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se volessi cercare anch'io un motore mi consigli una serie specifica? Per i costi mi sembra che revisionato si riesce a trovare a 500 euro, non revisionato (ma non bloccato) quale può essere un prezzo min/max onesto? 

Edited by piggiu

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR
Adesso, piggiu dice:

Se volessi cercare anch'io un motore mi consigli una serie specifica? Per i costi mi sembra che revisionato si riesce a trovare a 500 euro, non revisionato quale può essere un prezzo min/max onesto? 

Io ho preso in motore VNA come muletto, non in motore PX.

 

VOl.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 ALBERO CORSA 57  e ad esempio cilindro pinasco vit  o doppia alimentazione ..old style ..allarghi bene l'ingresso al cilindro  adotti un pacco lamellare degno di nota ed un buon carburatore ..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma si tratterebbe di sperimentazione giusto? , nel senso non ho letto in rete che sia stato già fatto con risultati verificati. Sarebbe fondamentale la scelta del meccanico. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR
27 minuti fa, piggiu dice:

Ma si tratterebbe di sperimentazione giusto? , nel senso non ho letto in rete che sia stato già fatto con risultati verificati. Sarebbe fondamentale la scelta del meccanico. 

Mi verrebbe da dire che se non fosse per il gusto di fare in lavoro del genere, in motore PX 177 e' piu discrete.

 

Vol.

Share this post


Link to post
Share on other sites

NESSUNA  sperimentazione , o monti un'albero in corsa 57   cono 17 " volendo cè  anche il pinasco cono 17  corsa 60 " altrimenti  volendo avere certezze di un'albero  piu' robusto sempre in corsa 57  che consente anche il montaggio della accensione elettronica px  ecco :https://www.sip-scootershop.com/main/base/details.aspx?productnumber=45135100&_language=es    : in sintesi l vespa  in oggetto nasce piston ported = alimentata al cilindro ...montando un 177 ed alimtentandolo solo al cilindro diciamo ancche con un 24 / 25 / 26  phbl ..senza strafare credo possa agevolmente  raddoppiare la potenza  del motore originale ..dando ampio spazio all'uso anche turistico ultima ciliega sulla torta almeno al posteriore montare un pneumatico 4.00 / 8 per allungare sensibilmente i rapporti  che divengono inevitabilmente corti !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il punto è proprio l'uso turistico, in coppia quasi sempre... Le salite diventano impossibili.. L'ultima volta mi sono dovuto fermare perché sentivo odori strani...scegliendo tale soluzione è quindi con rapporti più corti, con un peso di 140/150 kg sopra, dite che sono comunque un problema? 

Attualmente ho un carburatore PHBG21 con scarico polini 200.2018 lieve miglioramento c'è stato ma non basta, ecco perché ho chiesto il vostro aiuto. Solo che non voglio spendere quasi l'equivalente di un px 125, non avrebbe senso.. Sarebbe la scusa per allargare la famiglia vespa :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

se la vespa deve portare un peso del genere  e vuoi  rimanere " con un parvenza di legalita'" ossia carter motore con sigla e numero corretti ..ti consiglio quanto sopra con un montaggio P&P .." che poi essendo lamellare al cilindro ..non cè da dover raccordare ecc ecc.., ..metti una marmitta sip road  va bene anche la classica ..la big temo tocchi troppo facilmente ..e vai come un treno  garantito..  nturalmente  accensione elettronica  max volano da 1800 grammi ..

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF
2 ore fa, ONLYET3 dice:

NESSUNA  sperimentazione , o monti un'albero in corsa 57   cono 17 " volendo cè  anche il pinasco cono 17  corsa 60 " altrimenti  volendo avere certezze di un'albero  piu' robusto sempre in corsa 57  che consente anche il montaggio della accensione elettronica px  ecco :https://www.sip-scootershop.com/main/base/details.aspx?productnumber=45135100&_language=es 

L'albero delle "2%" non monta senza modifiche importanti: la camera di manovella della VNA ha sicuramente un diametro inferiore, ma può essere che cambi anche la larghezza complessiva.

Come indicato da Volumexit, si dice che l'albero VL3 monti, ma non ho alcuna esperienza a riguardo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
50 minuti fa, Marben dice:

L'albero delle "2%" non monta senza modifiche importanti: la camera di manovella della VNA ha sicuramente un diametro inferiore, ma può essere che cambi anche la larghezza complessiva.

Come indicato da Volumexit, si dice che l'albero VL3 monti, ma non ho alcuna esperienza a riguardo.

basta prendere " le misure " ..poi essendo un lamelllare  si puo' benissimo adottare un cosidetto spalle piene ..e nel caso  non essendo un motore da 20 e passa cavalli ..si possono trovare delle soluzioni anche "su misura <" eventualmente ..vedi ad esempio  DRT  ecc ecc altrimenti  chi ha attrezzi e manualita'  puo' prire il suo albero originale e trovare una biella adeguata ecc per richiudere l'albero in corsa 57  o pensare ad un'asse  disassato ecc ecc ..

Edited by ONLYET3

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR
7 minuti fa, ONLYET3 dice:

basta prendere " le misure " ..poi essendo un lamelllare  si puo' benissimo adottare un cosidetto spalle piene ..e nel caso  non essendo un motore da 20 e passa cavalli ..si possono trovare delle soluzioni anche "su misura <" eventualmente ..vedi ad esempio  DRT  ecc ecc altrimenti  chi ha attrezzi e manualita'  puo' prire il suo albero originale e trovare una biella adeguata ecc per richiudere l'albero in corsa 57  o pensare ad un'asse  disassato ecc ecc ..

Le misure sono già state prese, oltre ad aver un diametro delle spalle inferiore, la distanza tra i due cuscinetti di banco e' inferiore o come si dice in gergo tecnico il pacco e' inferiore. L'albero 2% non monta senza modifiche nei carter VNA.

 

Vol.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto che l albero della vl3 ha almeno qualche probabilità di essere compatibile, c'è qualche verifica che si può fare preliminarmente su qualche spaccato o foto, senza dover aprire il motore? 

P. S. : ma sull albero motore sono sempre riportati la cilindrata e l'anno? 

Webp.net-resizeimage.png

Edited by piggiu
Foto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate se riprendo la discussione per un  amico che ha restaurato una VNA del '58 (credo), mi sembra la scelta più appropriata rispetto all'apertura di una nuova.

Il mio amico trova che la vespa sia un po' troppo seduta, soprattutto in terza marcia, quindi sta cercando il sistema meno invasivo possibile per farla andare un po' di più.

Ha letto in giro (non è iscritto ad alcun forum) che il gruppo termico della Motovespa 160 (GT?) sarebbe compatibile con i suoi carter, chiedevo per suo conto se questa informazione è corretta, se l'implementazione è effettivamente P&P come dicono e se l'eventuale cambio del GT darebbe realmente quel po' di brio in più a questo motore così "rilassato".

Ciao e grazie

Edited by querida-presencia

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR
Scusate se riprendo la discussione per un  amico che ha restaurato una VNA del '58 (credo), mi sembra la scelta più appropriata rispetto all'apertura di una nuova.
Il mio amico trova che la vespa sia un po' troppo seduta, soprattutto in terza marcia, quindi sta cercando il sistema meno invasivo possibile per farla andare un po' di più.
Ha letto in giro (non è iscritto ad alcun forum) che il gruppo termico della Motovespa 160 (GT?) sarebbe compatibile con i suoi carter, chiedevo per suo conto se questa informazione è corretta, se l'implementazione è effettivamente P&P come dicono e se l'eventuale cambio del GT darebbe realmente quel po' di brio in più a questo motore così "rilassato".
Ciao e grazie
Non saprei se il cilindro motovespa sia proprio p+p. Di sicuro si può portare a 140 cc usando solo pezzi italiani. Albero corsa 57 cin biella da 105 e rettifica fino a 56 di diametro. A breve inizierò a preparare un motore cosi e farò sapere i risultati.

Vol.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 30/4/2019 at 17:29, volumexit dice:

Non saprei se il cilindro motovespa sia proprio p+p. Di sicuro si può portare a 140 cc usando solo pezzi italiani. Albero corsa 57 cin biella da 105 e rettifica fino a 56 di diametro. A breve inizierò a preparare un motore cosi e farò sapere i risultati.

Vol.

Ciao e grazie per la pronta risposta............però non mi è del tutto chiaro.

Il motore che vuoi fare non usa il cilindro motovespa ma si basa sul cilindro esistente rettificato? Ho inteso bene?

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR
Ciao e grazie per la pronta risposta............però non mi è del tutto chiaro.
Il motore che vuoi fare non usa il cilindro motovespa ma si basa sul cilindro esistente rettificato? Ho inteso bene?
Ciao
Corretto.

Vol.

Share this post


Link to post
Share on other sites

..Probabilmente se si vuole  rimanere " nel solco della originalita'" e non avventurarsi con i kit pinasco dedicati ..la soluzione " potrebbe " essere recuperare  un motore  " a valvola" 2 travasi dalla VBA  a seguire , e poi proseguire ossia cilindro piaggio 145  cc " classico " oppure un pinasco 177  alluminio o ghisa a piacere  , altrimenti  un vecchio 177 doppia pinasco lamellare solo al GT  o un piu' moderno VIT " NATURALMENTE " senza il suo carburatore  ma con un normale 22/ 24 phbl , , tappando la valvola " e magari  aprendo il 3 ° travaso .. NATURALMENTE  rimanendo con le ruote da 8  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...