Vai al contenuto
VR-News
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.
  • IMAGE HOST


giudalippo

GT VMC 177 STELVIO

Recommended Posts

attualmente con la v5cl3 ha un arco di utilizzo molto elevato, spinge lineare fin a 6500 e poi si sente allungare fino a 8000 circa. gira bene anche stando alti di giri.

con la polini original sotto è esagerato dalla coppia che riesce ad avere, a scapito di un 1000 giri in meno.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, premetto che sono almeno tre anni che non mi interesso di motori vespa ma precedentemente ero uso visitare il sito assiduamente e solo per un caso sono venuto a conoscenza dell'esistenza del VCM 177 STELVIO.

Ho letto con attenzione il post, ho visto le foto del cilindro  e mi sono fatto alcune idee di cui vi chiedo conferma:

1) il cilindro è moderno rispetto alle produzioni storiche (mi riferisco a DR  e polini in ghisa)

2) E' nella sostanza ben fatto e ben finito sempre con riferimento al prezzo di acquisto (tutto può essere fatto meglio e c'è anche la perfezione ma evidentemente viene venduta ad altri prezzi).

3) fino ad ora non ci sono state evidenze di carenze concettuali del kit o debolezze intrinseche dello stesso (tolleranze sbagliate, materiali non adeguati, lavorazioni non adeguate, soluzioni criticabili) e le rotture sono derivate da problemi del singolo kit e soprattutto non sono riconducibili a problemi generalizzati.

Il punto 3, che spero con tutto il cuore non crei dibattiti o polemiche, per me è dirimente in merito all'acquisto e perciò vi chiedo riscontro. Io posso accettare di comprare un cilindro che scampana per eccesso di tolleranza (perché torno a casa) ma non voglio comprare un cilindro con le tolleranze sbagliate (o fatte a caso) perché poi non torno a casa.

Venendo a me vi chiedo se è sensato sostituirlo al mio polini così configurato:

Polini 177;

albero originale

carter raccordati al polini

primaria polini allungata

rapporti px 150 arcobaleno (denti grossi)

col. lamellare malossi valvola eliminata con phbh 30

frizione 7 molle fasciata.

Megadella V4 (credo, non ricordo bene)

Ai bei tempi intravvedevo i 120 (chissà quanto reali)  ma ho sempre avuto problemi con la frizione che slittava agli alti con le molle normali ed era ingestibile dalla mia mano sinistra con le molle Malossi.

Vorrei non cambiar nulla ma probabilmente sarà sensato procedere a una revisione generale (parastrappi, cuscinetti) con al necessità di sistemare la questione frizione: cestello a 6 molle fasciato con 3 molle malossi e 3 normali?

Riguardo all'albero non ci ho mai capito niente: lamellare e allora spalle piene ma poi non lubrifico i cuscinetti albero (!!!), e allora?

Ogni consiglio sensato super benaccetto.

p.s. mi ero dimenticato il mio utilizzo: io giro solo per Genova, sopraelevata avanti e indietro e quindi non mi posso permettere altra marmitta oltre la megadella che  ho già.

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La produzione è asiatica, ora non so se Cina, Taiwan o cosa, ma la "zona" è quella. Progettazione, test, e verifiche qualità invece sono Italiane.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla fine,cedendo alle continue richieste di un amico rompipalle che voleva andar piu forte...ho preso un vmc e lo monto in corsa 60.Se ne vien fuori qualcosa di buono o meno ve lo comunicherò a tempo debito visto che non ho molto tempo da dedicare al progetto.Spero di esser capace anch'io di strappare almeno 16 cv ed un somaro zoppo alla fine dei giochi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Finalmente ho montato anch'io da poco il mio VMC 177 Stelvio. Motore muletto che va a sostituire temporaneamente il mio Malossi 221.

Cilindro di "cassetta", quindi fasi e scarico originali. E ovviamente carter raccordati.

Albero Piaggio lavorato con fasatura personalizzata.

Frizione 6 molle con 3 dischi Piaggio e molle Sip, decisamente meglio delle sopravvalutate 4 dischi.

Carburatore SI26 (in realtà fa 24,8) con filtro originale Piaggio.

Come rapportatura 23/65 con quarta da 36

Accensione originale Piaggio con volano da 2,4 kg

Marmitte: sto provando tante padelle compreso dei prototipi di un amico. Ed anche un' espansione (in foto) che mi fa tornare giovincello. 😂

E adesso aspettiamo che si sleghi un po', ci son solo 120 km sul groppone. 

 

IMG_20190120_153805.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io per ora ho solo raccordato i travasi carter-cilindro, lucidato lo scarico ,sistemato per bene valvola e condotto e raccordato scatola-carter-carburatore(24).Appena mi portano i denari per ordinare un albero corsa 60 e dall'avotecnica mi mandano il pistone giusto(mi hanno spedito un B per errore) inizio a prender qualche misura.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, Psycovespa77 dice:

Appena mi portano i denari per ordinare un albero corsa 60 e dall'avotecnica mi mandano il pistone giusto(mi hanno spedito un B per errore) inizio a prender qualche misura.

 

Come mai la scelta della corsa 60?

 

Pistone B su cilindro A? In quel caso avrei dato una misuratina che poteva anche andar bene. Se era appena appena stretto, facevi rodaggio tranquillo, ma appena slegato avresti un pelo di cattiveria in più.

Io ho ancora il pistone tipo vecchio lettera A, ma se riesco a procurarmi o un B o la nuova versione non sarebbe male.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Perchè il proprietario del mezzo vuole velocità abbondante e poco rumore.Corsa 60,rapporti del 200 con eventuale pignone da 24,polini original e si 24.Il pistone era evidentemente sbagliato ed ho fatto misurare per averne certezza.Era gia del tipo nuovo e vedremo come va appena me lo spediscono giusto.

Modificato da Psycovespa77

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 20/1/2019 at 16:46, coni500 dice:

Finalmente ho montato anch'io da poco il mio VMC 177 Stelvio. Motore muletto che va a sostituire temporaneamente il mio Malossi 221.

Cilindro di "cassetta", quindi fasi e scarico originali. E ovviamente carter raccordati.

Albero Piaggio lavorato con fasatura personalizzata.

Frizione 6 molle con 3 dischi Piaggio e molle Sip, decisamente meglio delle sopravvalutate 4 dischi.

Carburatore SI26 (in realtà fa 24,8) con filtro originale Piaggio.

Come rapportatura 23/65 con quarta da 36

Accensione originale Piaggio con volano da 2,4 kg

Marmitte: sto provando tante padelle compreso dei prototipi di un amico. Ed anche un' espansione (in foto) che mi fa tornare giovincello. 😂

E adesso aspettiamo che si sleghi un po', ci son solo 120 km sul groppone. 

Tiro su il post, con delle novità. 

Avete presente le padelle prototipo? Era il momento di capire se la strada era giusta o sbagliata, quindi era ora di andare a bancare.

Anche se ero un po' titubante visto i pochi chilometri del cilindro, ci siamo decisi di andare sul banco di Mav.Sp, che molti di voi dovrebbero conoscere, banco di tutto rispetto e abbastanza ostico a detta di molti.

Ovviamente non vi metterò i risultati dei prototipi, ma con la padella Polini è saltato fuori un risultato a sorpresa, che conferma il fatto che oltre ad essere molto buona, sul VMC si sposa in maniera perfetta.

Ha poco allungo, ma ha una coppia incredibile e sale senza nessun buco. 

Peccato aver lasciato a casa l'espansione, ma più avanti si ritornerà per migliorare. 

vmc177polini.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ormai si sa un po' tutto di questo cilindro. Guarda la bancata di coni500 qua sopra ad esempio: è arrivato ad avere quasi 20 cavalli con cilindro di scatola, SI26 e Padella Polini.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, tonypx1999 dice:

Ciao e buonasera a tutti,

Ci sono altre novita? Qualcuno montato p&p?

Scanpana piu del polini?

Montato p&p è un cilindro dalle buone prestazioni e ottima affidabilità. Ho un amico, iscritto nel mio stesso vespa club, che lo monta p&p ed usa la vespa tutti i giorni per andare al lavoro (anche ora grazie all'euro 3). E a quanto pare è già arrivato a quota 30000 e il motore gira ancora bene.

Discorso scampanellio: scampanato un pochino col vecchio pistone (ma non ai livelli di un Dr 177). Col nuovo pistone tutto risolto. Ma io, che ho ancora il vecchio pistone, non sto trovando nessun problema. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 4/2/2019 at 17:25, coni500 dice:

Tiro su il post, con delle novità. 

Avete presente le padelle prototipo? Era il momento di capire se la strada era giusta o sbagliata, quindi era ora di andare a bancare.

Anche se ero un po' titubante visto i pochi chilometri del cilindro, ci siamo decisi di andare sul banco di Mav.Sp, che molti di voi dovrebbero conoscere, banco di tutto rispetto e abbastanza ostico a detta di molti.

Ovviamente non vi metterò i risultati dei prototipi, ma con la padella Polini è saltato fuori un risultato a sorpresa, che conferma il fatto che oltre ad essere molto buona, sul VMC si sposa in maniera perfetta.

Ha poco allungo, ma ha una coppia incredibile e sale senza nessun buco. 

Peccato aver lasciato a casa l'espansione, ma più avanti si ritornerà per migliorare. 

vmc177polini.jpg

Ciao, si possono sapere le fasature di quel motore? Oppure l'albero lavorato da uno esperto del settore fa venire fuori delle fasature di aspirazione "top secret"? :mrgreen:

Dai dati del banco sembra che tu sia andato sui rulli con una Golf 2.0 TDI... :risata:

E comunque non sono tanto i 20 cv a 6200 giri che per un moderno 177 alu montato tutto raccordato, con albero ad hoc, 26 e padella a coni ci stanno tutti ma sono i 25Nm a 5700 giri con un 177 in corsa 57 che mi lasciano stupito.

Chissà in corsa 60 allora... :orrore:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per i 25 Nm ci siamo stupiti tutti, ma merito della padella Polini. Le altre padelle, compresa una di un noto marmittaio, non sono arrivate a quel livello di coppia. Anzi, son rimaste lontane (il valore più basso è stato 20 Nm). 

Lo scorso anno sullo stesso banco, Iena col suo Polini 177 ha segnato 19,97 Nm di coppia.

Modificato da coni500

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, coni500 dice:

Per i 25 Nm ci siamo stupiti tutti, ma merito della padella Polini. Le altre padelle, compresa una di un noto marmittaio, non sono arrivate a quel livello di coppia. Anzi, son rimaste lontane (il valore più basso è stato 20 Nm). 

È vero, ho usato anche io la polini original ma quella col tubetto piccolo, e anche se è molto utile per motori un po' pigri a me non piace l'erogazione proprio per quella botta di Nm concentrata in pochi giri che dà... anche se a culometro sembra che la curva sia più appuntita di quella del banco... ovvio che il vmc sia per la fluidodinamica in canna che per RC e squish con la sua testa è già di suo un bel trattorino...

 

Però però... bricconcello... le fasature proprio non le vuoi dire eh... :mrgreen:

Modificato da pulun
dimenticanza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io non mi stupisco per la coppia visto che il mio con la polini original è un trattore, e tiro 24/65 (anzi è un filo corta)...e neanche per i cv, che son realistici, per lo meno rispetto ad un altro banco veneto che ne regala almeno 5 o 6, tipo salumiere, signora sono 5 in piu, che faccio lascio? ahhah😂

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bravo Corona per lo spirito garbato alla loris batacchi capufficio pacchi :risata:

Comunque @coni500 come dice Corona credo che saresti corto con quella primaria... ho un motore simile al tuo e credo che con la padella polini che mura parecchio il tuo motore è un trattorino da 120 gps massimi ma molto divertente in collina e montagna... che tu lo tenga rinnegando il tuo 221? :azz:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, pulun dice:

 

Comunque @coni500 come dice Corona credo che saresti corto con quella primaria... ho un motore simile al tuo e credo che con la padella polini che mura parecchio il tuo motore è un trattorino da 120 gps massimi ma molto divertente in collina e montagna... 

Sicuramente in montagna è moooolto più divertente del vecchio Magny Cours che avevo una volta. E sul Magny avevo la 22/65. E sul VMC, se avessi di nuovo il mio peso forma, la 24/65 ci starebbe molto bene.

Fasatura albero? Curiosone! 😂

Son a quasi 75 gradi di ritardo come piace a me .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 4/2/2019 at 17:25, coni500 dice:

Tiro su il post, con delle novità. 

Avete presente le padelle prototipo? Era il momento di capire se la strada era giusta o sbagliata, quindi era ora di andare a bancare.

Anche se ero un po' titubante visto i pochi chilometri del cilindro, ci siamo decisi di andare sul banco di Mav.Sp, che molti di voi dovrebbero conoscere, banco di tutto rispetto e abbastanza ostico a detta di molti.

Ovviamente non vi metterò i risultati dei prototipi, ma con la padella Polini è saltato fuori un risultato a sorpresa, che conferma il fatto che oltre ad essere molto buona, sul VMC si sposa in maniera perfetta.

Ha poco allungo, ma ha una coppia incredibile e sale senza nessun buco. 

Peccato aver lasciato a casa l'espansione, ma più avanti si ritornerà per migliorare. 

vmc177polini.jpg

Alla faccia del motore muletto!!! Ottimo coppia poi!!!

Io pensavo di fare finalmente un piccolo upgrade al mio 125 E3 scatalizzato, dopo  35.000 km, le mie finanze da praticante avvocato (sigh) non mi consentono grosse spese, anche perché il lavoro sarà fatto da un professionista (penso di rivolgermi a uno di tua conoscenza a Pescantina, Coni).

Pensavo al minimo sindacale, per poi pensare ad un ulteriore upgrade in futuro, dunque mi è stato suggerito:

- Cilindro di scatola

- polini original

- pignone da 23

Carburatore pensavo di tenere il suo 20, anche perché non raccordando ha poco senso il 24, no? Sarebbe importante mantenere, in ogni caso, il miscelatore, sia perché sono un comodone, sia perché così riesco a passare tranquillamente la revisione. 

Spero che sia possibile tenere l'accensione Kokusan originale, che a me non ha mai dato alcun problema, è sempre andata egregiamente. 

Altro dubbio è relativo all'usura di altre parti, tipo l'albero motore. La vespa è sempre stata trattata con cura ma non si sa mai, dopo 35 000 km, ma sicuramente il meccanico mi darà un parere esperto. 

Dite che rispetto ad un originale la differenza è notevole e vale la spesa? Il pignone da 23 su corona originale da 68 potrebbe essere una scelta azzeccata? contate che peso 72 kg e la consorte, che saltuariamente mi accompagna, meno di 50.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, coni500 dice:

Fasatura albero? Curiosone! 😂

Son a quasi 75 gradi di ritardo 

Io "curiosone" :sbonk: ... tu piuttosto che lanci il sasso e poi nascondi la mano... ;-)

Dai sputa il rospo anche scarico e travaso che il cilindro sarà anche di scatola ma se hai basettato di tre decimi le innocenti fasature stile polini ghisone cambiano... :Lol_5:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×