Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


Special2000

condensatori in poliestere: funzionano davvero?

Recommended Posts

Ciao a tutti. Ho sentito, letto e riletto di questa modifica sulle vespe a puntine, al posto dei condensatori "originali" di bassa qualità. Ora la mia domanda è: nel lungo termine, come si comportano? faccio questa domanda soprattutto a chi ha effettuato questa modifica, e come si è trovato, se hanno superato la prova del tempo

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao a tutti. Ho sentito, letto e riletto di questa modifica sulle vespe a puntine, al posto dei condensatori "originali" di bassa qualità. Ora la mia domanda è: nel lungo termine, come si comportano? faccio questa domanda soprattutto a chi ha effettuato questa modifica, e come si è trovato, se hanno superato la prova del tempo
Grazie
ciao...io sono uno di quelli che ha fatto la modifica
sono passati solo 4anni e ti posso dire che va benissimo....fino ad oggi mai un mancamento ed erogazione sempre perfetta ed efficiente
ho sentito dire (ma non ancora provato sulla mia vespa) che con tale modifica non si hanno problemi neanche con le candele ngk sulle accensioni a puntine
io ti consiglio di montarlo

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF

I condensatori poliestere (MKP), sulla carta, dovrebbero essere molto longevi e, entro certi limiti, il dielettrico plastico dovrebbe essere "autorigenerante". Non ho mai aperto un condensatore originale, ma penso che siano ancora dei carta-olio, tecnologia alquanto superata e poco longeva. Questa è la teoria, per la pratica passo la palla, non avendo mai provato.

Inviato dal mio Siemens S62

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Marben dice:

I condensatori poliestere (MKP), sulla carta, dovrebbero essere molto longevi e, entro certi limiti, il dielettrico plastico dovrebbe essere "autorigenerante". Non ho mai aperto un condensatore originale, ma penso che siano ancora dei carta-olio, tecnologia alquanto superata e poco longeva. Questa è la teoria, per la pratica passo la palla, non avendo mai provato.

Inviato dal mio Siemens S62
 

Confermo che sono ancora carta-alluminio-olio ma in quelli vecchi c'era piu olio.Anch'io li usop ogni tanto e ne ho ancora una decina ma per comodità sono passato a quelli da auto fiat 500-fiat 127-fiat 131-fiat ducato benzina da montare esterni e di semplice montaggio.Anche con quelli,zero problemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Vespino86, per il collegamento vedo che ha due attacchi, massa e positivo ?  uno vale l'altro,  massa e filo giallo (dell'originale)?  :ciao:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille per le risposte! Io ne ho preso uno da 630V di isolamento, e come valore avevo letto in giro fosse 0.33 microfarad. L'isolamento basta o è troppo piccolo? Perché vedo che quello linkato è un 1000V di isolamento...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie Vespino86, per il collegamento vedo che ha due attacchi, massa e positivo ?  uno vale l'altro,  massa e filo giallo (dell'originale)?  :ciao:
si questi condensatori non sono polarizzati quindi si possono collegare da entrambi i lati....un terminale lo colleghi alle puntine mentre l'altro lo sdoppi, uno alla bobina e l'altro a massa (sulla vite della bobina stessa)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie mille per le risposte! Io ne ho preso uno da 630V di isolamento, e come valore avevo letto in giro fosse 0.33 microfarad. L'isolamento basta o è troppo piccolo? Perché vedo che quello linkato è un 1000V di isolamento...
va bene anche da 630V

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF

Con un po' di fortuna si trovano anche in esecuzione cilindrica con reofori assiali che, credo, si dovrebbero poter occultare agevolmente nell'involucro dei vecchi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Con un po' di fortuna si trovano anche in esecuzione cilindrica con reofori assiali che, credo, si dovrebbero poter occultare agevolmente nell'involucro dei vecchi.
esatto...per chi volesse fare un lavoro di fino, in modo tale da sembrare originale
ma io fui svogliato... presi quello rettangolare e lo piazzai

Share this post


Link to post
Share on other sites

Apposto quindi posso stare tranquillo anche sull'isolamento...

In realtà speravo di trovarli simili all originale ma li ho trovati solo rettangolari , sempre meglio di niente

 

PS:vespino mi hai inviato qualche messaggio privato? perche mi segna 2 notifiche a nome tuo ma non compare niente oltre all'avatar e io non ho tanta dimestichezza col nuovo forum:oops:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 5/10/2017 at 07:51, Vespino86 dice:
Il 5/10/2017 at 07:24, burbu dice:
Grazie Vespino86, per il collegamento vedo che ha due attacchi, massa e positivo ?  uno vale l'altro,  massa e filo giallo (dell'originale)?  :ciao:

si questi condensatori non sono polarizzati quindi si possono collegare da entrambi i lati....un terminale lo colleghi alle puntine mentre l'altro lo sdoppi, uno alla bobina e l'altro a massa (sulla vite della bobina stessa)

Scrivo in questa discussione per non aprirne una nuova, con la speranza che qualcuno possa ancora rispondere.
I collegamenti sono gli stessi per una Sprint Veloce?
Un polo lo collego alle puntine, l´altro polo sdoppiato uno alla bobina esterna, uno a massa. 
Giusto cosí?
..perché non capisco il discorso della massa... :mah:
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sulla Special ho uno statore a puntine con condensatore in poliestere cilindrico da 1000V

s-l1600.jpg

 

La scintilla è molto potente e di un blu intenso. Il diametro è quasi pari a quello del condensatore originale. l'installazione è facilissima: ho ripiegato uno dei due poli sul corpo del condensatore e l'ho poi avvolto in un foglio di alluminio. Ho incastrato il tutto nello statore e il polo ripiegato automaticamente è diventato la massa. Poi il polo libero l'ho usato come se fosse un condensatore normale: sdoppiato con un filo alle puntine e un altro alla bobina AT. Semplicissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, PXcruccato dice:

Scrivo in questa discussione per non aprirne una nuova, con la speranza che qualcuno possa ancora rispondere.
I collegamenti sono gli stessi per una Sprint Veloce?
Un polo lo collego alle puntine, l´altro polo sdoppiato uno alla bobina esterna, uno a massa. 
Giusto cosí?
..perché non capisco il discorso della massa... :mah:
 

Se la sprint veloce ha il condensatore a due fili,giallo-rosso,non devi far altro che rispettare quello schema riutilizzando i cavi del vecchio condensatore.Il rosso e giallo uniti insieme ad uno dei due poli del nuovo condensatore e il polo rimasto libero va collegato a massa dove ti torna bene.

Nel condensatore tradizionale è il corpo metallico che fa massa sullo statore,quello in foto,essendo di materiale plastico,necessita di collegamento a massa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno, ho montato qualche condensatore in poliestere da 0.22 uF e ho notato che su alcune vespe va bene, mentre su altre soprattutto a bobina interna fa fiammeggiare le puntine e perde colpi agli alti, dopo alcune prove ho montato altri condensatori da 0.33 uF e il problema è sparito. In futuro monterò sempre i 0.33 uF ma non riesco a spiegarmi perchè alcune vespe, compresa la mia, vanno bene anche con quelli da 0.22.

Qualcuno ha avuto lo stesso problema o mi sa spiegare il perchè??

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR
Buongiorno, ho montato qualche condensatore in poliestere da 0.22 uF e ho notato che su alcune vespe va bene, mentre su altre soprattutto a bobina interna fa fiammeggiare le puntine e perde colpi agli alti, dopo alcune prove ho montato altri condensatori da 0.33 uF e il problema è sparito. In futuro monterò sempre i 0.33 uF ma non riesco a spiegarmi perchè alcune vespe, compresa la mia, vanno bene anche con quelli da 0.22.
Qualcuno ha avuto lo stesso problema o mi sa spiegare il perchè??
 
Si, penso sia legato alla corrente che scorre nella bobina quando si aprono le puntine. Più è grande, a pari condensatore, più cresce velocemente la tensione tra le puntine, che raggiunge un valore tale da permettere la scarica tra le puntine. Se a pari corrente usi un condensatore più grande, la tensione aumenta più lentamente e non raggiunge mai un valore tale da scaricare.
Tieni conto che le puntine si stanno aprendo in questo momento, l'idea e quella di avere istante per istante una tensione inferiore a quella di rottura del dielettrico che c'è tra le puntine.

Vol.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mai provati ma dovrebbero funzionare lo stesso.Ricontrolla dopo,se puoi,l'anticipo con una stroboscopica;con valori diversi al condensatore potrebbe cambiare anche il valore di anticipo.Non di molto ma quando li montavo sulle special,anche se di pari potenza,un ritocchino allo statore lo dovevo sempre dare.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordo che qualcuno ha provato sia i 0.22 che i 0.33 che i 0.55 e riportato le varie impressioni su resa, allungo e temperatura con anticipi diversi. Funzionavano tutti per funzionare con qualche differenza su resa e temperatura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Provato condensatore da 0.39 mF a 630 v la vespa si accende ma si spegne dopo pochi secondi , montato condensatore della moto ape esternamente e funziona , provato a montare 2 condensatori della moto ape il parallelo stesso discorso si accende e si spegne dopo pochi secondi , tutto su motore special con 102 dr .

Appena riesco a trovare il condensatore da 0.33 mF lo provo e vedo se funziona .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...