Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


MrOizo

dalla et3 alla ets, ovvero il tuning secondo Piaggio....

Recommended Posts

STAFF

Cosa fare in un medio-afoso pomeriggio estivo? Invece di abbracciare l'amato-odiato testo di Diritto, ho preferito abbracciare qualche vecchia polverosa copia di Motociclismo e, dal "combinato disposto" degli "articoli" di motociclismo ho scoperto delle cose interessanti...almeno per me, che non sapevo prima....:mrgreen::mrgreen:... mumble mumble.....partiamo dal motore et3: sappiamo che quel 3 indica i tre travasi, che in aggiunta alla compressione portata a 9.5:1 rispetto agli 8.2:1 del primavera, all'accensione elettronica, con anticipo diminuito da 25* a 20*, un lieve ritocco alla carburazione e una nuova marmtta sportiva portano la et3 ad avere una velocità max , in posizione abbassata di 95kmh, il tutto con un'aspirazione di 90*+54* e un carburatore shb 19/19, per una potenza max di cv 6.45 a 5500 g/m, mentre la coppia max è di 0.94 kgm a 4000 g/m; nel pk125, la piaggio, avrà avuto il problema del non indifferente aumento della sezione frontale e del peso, passato da 77kg a secco dell'et3 a 88.5, sempre a secco, della pk125: infatti la velocità max, sempre in posizione abbassata, scende a 92.370, nonostante le variazioni apportate, che sono:aspirazione 110*+54*(ben 20* in più pre-pms...), variazioni non precisate alla durata dei travasi, riduzione del rapporto di compressione a 9.25:1, diminuizione dell'anticipo a 19*, modifiche varie al nuovo shb, che per l'occasione sfoggia una nuova "c" e una "e" nella sigla, di fatto adotta un elemento filtrante di maggior capacità e qualche piccola modifica in fatto di getto max (73 al posto di 76..) e valvola a saracinesca;di fatto, però, la potenza e la coppia rilevate aumentano:siamo a 7.05 cv a 5500 g/m di potenza max, mentre la coppia è di 0.95 kgm a 4000 g/m;

E qui entra in scena l'ets:diciamo subito che l'aspirazione viene ulteriormente incrementata nel pre-pms, passando a 120*+54*, e poi si parla di "ampliamento della larghezza della luce sul carter", che passa da 23 a 29 mm, e qui, non possedendo un motore ets, non ho capito se viene ampliata solo la luce sul carter, o viene messa una fascia all'albero più larga...boh, qualcuno indaghi, per cortesia....lo scarico viene portato da152* a 156*, mentre il rapporto di compressione viene "riportato" ai 9.5 dell'et3....il perno di banco, come ormai tutti sappiamo, passa da 20 a 25 mm, consentendo il montaggio della rulliera del px lato volano, mentre la novità nuova nuova, che non sapevo assolutamente, è che il nuovo carburatore, che ha un collettore a 3 fori di fissaggio, ed è siglato shbc 20 L, è in realtà un 20/24, avendo la presa d'aria che misura, appunto 24 mm: il getto del max è da 78, l'anticipo scende a 17*.30'+/-1*.30';la potenza sale a 7.99 cv a 6000 g/m, la coppia a 0.96 a 5600 g/m, e finalmente si riesce a superare l'et3 in velocità max, con i 97.826 in posizione abbassata e il peso scende a 82kg, probabilmente anche a causa della mancanza della ruota di scorta e per la marmitta meno pesante.....

a presto altri dati coi rilevamenti delle elaborazioni polini "singola" e doppia.......:ciao:

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF

..nel '79, nello stesso fascicolo della prova del p150x, alla fine della stessa, vi è la prova della et3 preparata da polini con nuovo cilindro, albero modificato e marmitta a "cannone";il cilindro porta la compressione a ben 11:1, l'albero viene sempre modificato nel pre-pms di 32 gradi, portando l'aspirazione da 90 pre-pms a 122* pre-pms, lasciando il post-pms sempre a 54*; il risultato è che la potenza max sale a 10 cv a 6300 g/m e la velocità max sale a 100.560 kmh....

altra prova, su pk125s è quella dedicata al cilindro polini doppia alimentazione, col collettore che è sdoppiato e alimenta sia l'aspirazione al carter, dove la stessa viene regolata dalla solita valvola, sia l'aspirazione al cilindro, attraverso una valvola lamellare monopetalo: il carburatore originale viene sostituito da un phbl 24, lo scarico con un polini simile alla vecchia drugo, il rapporto di compressione è di 10.6:1; la potenza del motore così elaborato è di 10.22 cv a 7250 g/m, con una coppia di 1.10 kgm a 5750 g/m, la velocità max sale a 107,140 kmh e di questo aumento mi sa che è maggiormente responsabile l'aumento della coppia massima a discapito del modesto incremento di potenza in rapporto al kit con aspirazione singola, che probabilmente consente al motore di "tirare" il rapporto più lungo ad un regime maggiore di giri....(ecco perchè il dato di potenza massima in sè, da molti cercato, nei motori vespa non sempre si traduce in un incremento reale di prestazioni...occorre ottenere pure una buona coppia...)

infine, una nota goliardica: non c'è alcun accenno nel testo, ma nell'ultima pagina del test c'è una foto abbastanza eloquente, col motore pk col pistone penzoloni con evidenti segni di grippatura e uno degli astanti che fa la classica prova del "dito" sulla canna del cilindro.....della serie: chi vuole vedere, veda, io non parlo......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa me la ero persa. Conosco bene il motore ETS, non l'ho mai misurato ma avendone una ed avendo aperto il motore per una rinfrescata ho notato le differenze con gli altri motori small.

 

All'aspirazione è stata effettuata una fresatura identica a quella che hanno fatto sui carter arcobaleno, dal lato del ritardo quindi la luce risulta più lunga. La parte esterna della luce di ammissione è abbastanza ampia per meglio raccordarsi al collettore. L'ETS è stata la prima ad utilizzare il collettore di aspirazione a tre fori ed il volano a cono grosso, particolarità poi mutuate dalla XL in poi. Il collettore di aspirazione è da 23 mm all'interno e rispetto agli altri motori small non ha il bocchettone di alluminio col feltrino ma il carburatore si fissa direttamente sopra come un phbl attacco rigido.

 

Altra particolarità, la testata ETS monta candela a passo lungo.

 

Per il carburatore oggi faccio un paio di foto ad un doppione che ho e le posto.

 

:ciao:

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF

...non hai foto della valvola dall'interno, Alex?E quindi l'aumento del pre-pms è dato esclusivamente dal lavoro sulla valvola?Pensi che la fascia sull'albero sia uguale ai precedenti modelli?E poi: chiariscimi un punto, probabilmente sono io che ancora non ho approfondito bene la querelle: l'albero dell'ETS ha la rulliera lato volano uguale a quella del px, giusto o no?Mentre il motore xl ha il solito cuscinetto delle small lato volano solo che ha il cono maggiorato...è giusto così o sto sbagliando io?:mah::mah:

Share this post


Link to post
Share on other sites
...non hai foto della valvola dall'interno, Alex?E quindi l'aumento del pre-pms è dato esclusivamente dal lavoro sulla valvola?Pensi che la fascia sull'albero sia uguale ai precedenti modelli?E poi: chiariscimi un punto, probabilmente sono io che ancora non ho approfondito bene la querelle: l'albero dell'ETS ha la rulliera lato volano uguale a quella del px, giusto o no?Mentre il motore xl ha il solito cuscinetto delle small lato volano solo che ha il cono maggiorato...è giusto così o sto sbagliando io?:mah::mah:

 

Dunque, non ho foto della valvola dall'interno e anche a farla ora sarebbe diversa :Lol_5:

 

Ti ripeto, hanno fatto la stessa fresatura della valvola arcobaleno ma dalla parte bassa quindi aumentando il ritardo. Per l'anticipo sicuramente dipende da un albero appunto anticipato e non credo abbiano utilizzato una fascia di larghezza diversa.

 

L'albero motore ets ha il cuscinetto lato volano a rulli tipo px mentre la XL 50 fino all'HP (dopo non ne ho smontate più ma ritengo siano rimasti così) ha comunque l'albero a cono grosso ma sempre il solito 6204. La XL125 dovrebbe avere il cuscinetto a rulli.

 

Ricordo che quando uscì la 50 XL fui uno dei primi se non il primo a Bari a smontarne una per trasformarla 130 polini doppia. Acquistammo tutto come al solito ma nell'effettuare i lavori vennero fuori le differenze come il collettore a tre fori ma sopratutto dell'albero, quando a motore chiuso, al momento di rimontare il volano ci accorgemmo che c'era qualcosa che non andava.:testate:

 

Tornammo dal ricambista e spiegammo i problemi, a momenti ci prendeva per pazzi, poi chiamarono in Polini e gli confermarono che da poco sui 50 la piaggio stava utilizzando collettori di aspirazione a tre fori e che in pochi giorni sarebbero stati disponibili i collettori doppia giusti. Anche la MDP che faceva gli alberi di li a poco mise in vendita gli alberi a cono grosso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF
Dunque, non ho foto della valvola dall'interno e anche a farla ora sarebbe diversa :Lol_5:

 

Ti ripeto, hanno fatto la stessa fresatura della valvola arcobaleno ma dalla parte bassa quindi aumentando il ritardo. Per l'anticipo sicuramente dipende da un albero appunto anticipato e non credo abbiano utilizzato una fascia di larghezza diversa.

 

L'albero motore ets ha il cuscinetto lato volano a rulli tipo px mentre la XL 50 fino all'HP (dopo non ne ho smontate più ma ritengo siano rimasti così) ha comunque l'albero a cono grosso ma sempre il solito 6204. La XL125 dovrebbe avere il cuscinetto a rulli.

 

Ricordo che quando uscì la 50 XL fui uno dei primi se non il primo a Bari a smontarne una per trasformarla 130 polini doppia. Acquistammo tutto come al solito ma nell'effettuare i lavori vennero fuori le differenze come il collettore a tre fori ma sopratutto dell'albero, quando a motore chiuso, al momento di rimontare il volano ci accorgemmo che c'era qualcosa che non andava.:testate:

 

Tornammo dal ricambista e spiegammo i problemi, a momenti ci prendeva per pazzi, poi chiamarono in Polini e gli confermarono che da poco sui 50 la piaggio stava utilizzando collettori di aspirazione a tre fori e che in pochi giorni sarebbero stati disponibili i collettori doppia giusti. Anche la MDP che faceva gli alberi di li a poco mise in vendita gli alberi a cono grosso.

 

 

...allora ricordo bene....io invece montai, in quel periodo lì, nel pk-xl di mio fratello, il vecchio polini 130 che avevo montato sulla mia vespa special, assieme ad un albero piaggio corsa lunga(che è quello che ho ancora ora)...e questo motore è arrivato fortunosamente ai nostri giorni ed è proprio quello cche vorrei ricondizionare e montare sulla replica 90 ss...l'unico problema è che il volano, che ormai è introvabile, si è rotto....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco le foto del carburatore. Come ti dicevo il collettore è in un solo pezzo (non ha il bocchettone in alluminio e il feltrino) e il carburatore si innesta direttamente su di esso. La tenuta è garantita da un oring alloggiato sul manicotto del carburatore. Il diametro interno del collettore dall'imbocco all'attacco al carter è 23 mm

 

il diametro del diffusore alla ghigliottina è 20 mm per poi aumentare verso l'esterno fino a circa 24 mm, esteticamente è simile ad un 19/19.

 

Come ti avevo già accennato, conoscendo i tuoi gusti credo sia il carburatore giusto per la piccola SS che stai (?) preparando per la prossima tre mari :mrgreen:

 

:ciao:

17082011347.jpg

17082011348.jpg

17082011349.jpg

17082011350.jpg

17082011352.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

azz grazie per le prezione informazioni!non hop mai provato una ETS ma posseggo una ET3, ora in rodaggio, e sarei curioso di saggiarne la differenza nelle prestazioni....tra l'altro mi dicono che freni anche bene anteriormente grazie alla forcella anti affondamento

Share this post


Link to post
Share on other sites
MODERATOR

Vedendo le foto, credo monti la forca con il biscottino lungo e il tamburo "grande" come le ultime Pk-Xl Rush, N, V e HP.

La misura delle ganasce è uguale a quella del freno posteriore.

Da amante delle " Vespe inconsuete" apprezzo moltissimo la ETS, mi piacerebbe averne una.

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF
Ecco le foto del carburatore. Come ti dicevo il collettore è in un solo pezzo (non ha il bocchettone in alluminio e il feltrino) e il carburatore si innesta direttamente su di esso. La tenuta è garantita da un oring alloggiato sul manicotto del carburatore. Il diametro interno del collettore dall'imbocco all'attacco al carter è 23 mm

 

il diametro del diffusore alla ghigliottina è 20 mm per poi aumentare verso l'esterno fino a circa 24 mm, esteticamente è simile ad un 19/19.

 

Come ti avevo già accennato, conoscendo i tuoi gusti credo sia il carburatore giusto per la piccola SS che stai (?) preparando per la prossima tre mari :mrgreen:

 

:ciao:

 

...ci sto ancora studiando sopra....è fondamentale per me aggiornarsi e sviscerare questi argomenti per poi procedere ad una elaborazione....non vorrei inquinare questo post, poi ne aprirò uno ad hoc, ma intanto sto vagliando seriamente se usare quei carter pkxl o no..... il mio problema fondamentale è la sistemazione della marmitta 90 ss, visto che il bullone di fissaggio nelle pk è più in basso, non vorrei si notasse la differenza, con la siluro che sta un pò più in basso...per il resto, mi stuzzica l'idea del collettore a tre fori e dell'imbocco valvola più ampio...bah, devo provare a fare un pò di falsomontaggi.....hai ragione, l'shbc 20 mi sconfinfera parecchio...l'unica è dover rifare il collettore con la giusta angolazione(ho già pronto un collettore a tre fori piegato per special per 19/19)....23 mm, in pratica è un collettore per 24.....con la sua cuffietta filtro originale starebbe un bijoux sulla 90 ss, non credi?

 

P.S.:con un pò di culo, dovrei farcela per la prossima tre mari...ora la vedo un pò lontana, non ultimo a causa del problema assicurazione....

Share this post


Link to post
Share on other sites
azz grazie per le prezione informazioni!non ho mai provato una ETS ma posseggo una ET3, ora in rodaggio, e sarei curioso di saggiarne la differenza nelle prestazioni....tra l'altro mi dicono che freni anche bene anteriormente grazie alla forcella anti affondamento

 

non ho mai provato una ET3 (originale:mrgreen:) quindi non saprei fare dei paragoni. Posso dirti che l'ETS ha un motore brillante e nonostante i miei 120 kg si difende bene. Preciso che il mio motore è originale nei pezzi ma leggermente affinato nei travasi, valvola e scarico e rispetto a prima ho guadagnato qualcosa in allungo, ma anche da originale si difendeva bene.

 

Per il freno anteriore, parlare di antiaffondamento proprio non è il caso :risata: almeno con me sopra comunque frena in maniera pazzesca.

 

Vedendo le foto, credo monti la forca con il biscottino lungo e il tamburo "grande" come le ultime Pk-Xl Rush, N, V e HP.

La misura delle ganasce è uguale a quella del freno posteriore.

Da amante delle " Vespe inconsuete" apprezzo moltissimo la ETS, mi piacerebbe averne una.

 

Giusto.

 

...ci sto ancora studiando sopra....è fondamentale per me aggiornarsi e sviscerare questi argomenti per poi procedere ad una elaborazione....non vorrei inquinare questo post, poi ne aprirò uno ad hoc, ma intanto sto vagliando seriamente se usare quei carter pkxl o no..... il mio problema fondamentale è la sistemazione della marmitta 90 ss, visto che il bullone di fissaggio nelle pk è più in basso, non vorrei si notasse la differenza, con la siluro che sta un pò più in basso...per il resto, mi stuzzica l'idea del collettore a tre fori e dell'imbocco valvola più ampio...bah, devo provare a fare un pò di falsomontaggi.....hai ragione, l'shbc 20 mi sconfinfera parecchio...l'unica è dover rifare il collettore con la giusta angolazione(ho già pronto un collettore a tre fori piegato per special per 19/19)....23 mm, in pratica è un collettore per 24.....con la sua cuffietta filtro originale starebbe un bijoux sulla 90 ss, non credi?

 

P.S.:con un pò di culo, dovrei farcela per la prossima tre mari...ora la vedo un pò lontana, non ultimo a causa del problema assicurazione....

 

Credo, credo, non per niente te l'ho segnalato. :ok: Modificare il collettore di aspirazione non è un problema anche perchè così com'è è anche troppo lungo e il filtro in plastica arriva quasi alla scocca sotto il rubinetto.

 

Per la marmitta credo che anche li non incontrerai particolari problemi ad adattarne staffa e collettore.

 

:ciao:

Share this post


Link to post
Share on other sites
[...] e finalmente si riesce a superare l'et3 in velocità max, con i 97.826 in posizione abbassata [...]

 

Ma in GODURIA Oizo... in GODURIA cosa la può mai superare?

Questo Motociclismo non lo commenterà, immagino :-)

(scusa Oizo, ma non ho resistito)

:ciao:

Roger

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho una pk 125 xl dell 87 da 12 anni , ultimamente ho montato un gt 130 dr e ho notato che sulla vecchia testa è marcata ets ,di fatto ha i tre fori sul collettore di aspirazione e montava candela passo lungo (mentre sul 130 dr ci va il passo corto) cmq sembra strano anke a voi o mi sfugge qlcosa?se per cso avessi una pk con motore ets dovrei ritenermi fortunato ....

Share this post


Link to post
Share on other sites
..nel '79, nello stesso fascicolo della prova del p150x, alla fine della stessa, vi è la prova della et3 preparata da polini con nuovo cilindro, albero modificato e marmitta a "cannone";il cilindro porta la compressione a ben 11:1, l'albero viene sempre modificato nel pre-pms di 32 gradi, portando l'aspirazione da 90 pre-pms a 122* pre-pms, lasciando il post-pms sempre a 54*; il risultato è che la potenza max sale a 10 cv a 6300 g/m e la velocità max sale a 100.560 kmh....

altra prova, su pk125s è quella dedicata al cilindro polini doppia alimentazione, col collettore che è sdoppiato e alimenta sia l'aspirazione al carter, dove la stessa viene regolata dalla solita valvola, sia l'aspirazione al cilindro, attraverso una valvola lamellare monopetalo: il carburatore originale viene sostituito da un phbl 24, lo scarico con un polini simile alla vecchia drugo, il rapporto di compressione è di 10.6:1; la potenza del motore così elaborato è di 10.22 cv a 7250 g/m, con una coppia di 1.10 kgm a 5750 g/m, la velocità max sale a 107,140 kmh e di questo aumento mi sa che è maggiormente responsabile l'aumento della coppia massima a discapito del modesto incremento di potenza in rapporto al kit con aspirazione singola, che probabilmente consente al motore di "tirare" il rapporto più lungo ad un regime maggiore di giri....(ecco perchè il dato di potenza massima in sè, da molti cercato, nei motori vespa non sempre si traduce in un incremento reale di prestazioni...occorre ottenere pure una buona coppia...)

infine, una nota goliardica: non c'è alcun accenno nel testo, ma nell'ultima pagina del test c'è una foto abbastanza eloquente, col motore pk col pistone penzoloni con evidenti segni di grippatura e uno degli astanti che fa la classica prova del "dito" sulla canna del cilindro.....della serie: chi vuole vedere, veda, io non parlo......

 

Buonasera. Ho visto questa discussione, e incuriosito, ho iniziato a leggere. Scusate se la riesumo, dato che è vecchia, ma all'ultimo, cosa vuol dire questo? "infine, una nota goliardica: non c'è alcun accenno nel testo, ma nell'ultima pagina del test c'è una foto abbastanza eloquente, col motore pk col pistone penzoloni con evidenti segni di grippatura e uno degli astanti che fa la classica prova del "dito" sulla canna del cilindro.....della serie: chi vuole vedere, veda, io non parlo......" non ho ben capito cosa significhi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF

...molto semplice....quel cilindro polini ha tirato una bella grippatona ma, per non fare pubblicità negativa alla polini nel testo dell'articolo non ne hanno fatto menzione.....però le foto le hanno pubblicate.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
...molto semplice....quel cilindro polini ha tirato una bella grippatona ma, per non fare pubblicità negativa alla polini nel testo dell'articolo non ne hanno fatto menzione.....però le foto le hanno pubblicate.....

Ah ho capito, grazie:-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, rispolvero questa interessante discussione per un dubbio su un lavoro che ho fatto fare qualche anno fa sulla mia Vespa 125 HP FL2 che, come noto, monta un motore quasi gemello a quello della Vespa 125 ETS.

Poichè la 125 HP FL2  è nata senza pedivella di avviamento (😠), avendo poi acquistato un motore usato di una 50 HP che invece nasceva con la pedivella di avviamento, ho fatto montare dal meccanico sul mio 125 il semi-carter della 50 HP con la pedivella di avviamento e fin qui tutto bene!

Il dubbio che però ora mi è venuto è relativo alla famosa dimensione della luce sul carter di cui si è parlato prima e cioè la citazione di MrOizo: "E qui entra in scena l'ets: diciamo subito che l'aspirazione viene ulteriormente incrementata nel pre-pms, passando a 120*+54*, e poi si parla di "ampliamento della larghezza della luce sul carter", che passa da 23 a 29 mm, e qui, non possedendo un motore ets, non ho capito se viene ampliata solo la luce sul carter, o viene messa una fascia all'albero più larga...boh, qualcuno indaghi, per cortesia...". Dunque la domanda è: ho fatto una sciocchezza? La luce della 50 HP qualcuno sa quanto misura?

Grazie per l'aiuto.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
STAFF

Col tempo ho poi verificato che la spalla dell ets è uguale a quella del 90 ss, che veniva data con ammissione 120 + 54; però c'è da dire che anch'io ho i carter hp e non hanno assolutamente la valvola lavorata come l ets, né il sistema di lubrificazione del cuscinetto tipo px che hanno i carter ets, quindi, a meno che il tuo meccanico non abbia fatto delle lavorazioni identiche, oppure che il carter della pk 125 fl non sia esattamente uguale a quello dell ets, non hai rimesso il motore esattamente com 'era...comunque puoi aiutarti con le foto postate sopra, se ti ha ritornato i carter puoi subito confrontarli con quelli ets

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, MrOizo dice:

Col tempo ho poi verificato che la spalla dell ets è uguale a quella del 90 ss, che veniva data con ammissione 120 + 54; però c'è da dire che anch'io ho i carter hp e non hanno assolutamente la valvola lavorata come l ets, né il sistema di lubrificazione del cuscinetto tipo px che hanno i carter ets, quindi, a meno che il tuo meccanico non abbia fatto delle lavorazioni identiche, oppure che il carter della pk 125 fl non sia esattamente uguale a quello dell ets, non hai rimesso il motore esattamente com 'era...comunque puoi aiutarti con le foto postate sopra, se ti ha ritornato i carter puoi subito confrontarli con quelli ets

Il carter della 125 fl sono uguali all'ets,cambia solo il preselettore del cambio.L'unica cosa che adesso gli manca è il ritardo in piu sulla valvola dovuto alla fresatura che i carter hp non hanno.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per il chiarimento, ma secondo voi la mancanza della diversa fresatura della valvola sul carter (se non vado errato luce allungata da 23 a 29 mm) influisce molto? E' avvertibile?  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...