Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.

Bellafrance

Utenti Registrati
  • Content Count

    612
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1
  • Points

    62 [ Donate ]

Bellafrance last won the day on November 6 2017

Bellafrance had the most liked content!

Community Reputation

4

About Bellafrance

  • Rank
    VRista Senior
  • Birthday 01/08/1976

Personal Information

  • Città
    Bologna
  • Le mie Vespe
    Px 200 elestart, 50l
  • Occupazione
    ingegnere

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Quella con candela meno centrata è dei primi rally ma non saprei dirti se abbinata alla femsa o no. Le altre 2 sono di un p200e quella usa senza appoggi ed arcobaleno quella USA con gli appoggi. Ce ne sono altre non USA ma ora non trovo le foto. Ciao
  2. La gs andava con la benzina "normale" che negli anni '50 aveva un numero di ottano di 84-86. La verde di oggi è a 95 quindi non mi sembrerebbe esagerato. Molto fa anche la camera di combustione (forma, ecc.). L'unica sarebbe provarla..
  3. Poi ho due teste USA con e senza "appoggi". Quella USA con gli "appoggi" è la più compressa che ho. Si vede bene dalle foto di lato che è decisamente più bassa. Magari è uscita di fabbrica con una non conformità (più compressa del normale)..
  4. Cerca nel forum che ci sono varie discussioni a riguardo. Di teste 200 ne hanno fatte diverse versioni, di testa rally ho solo questa foto dove si vede il codice
  5. Non ricordo di quanto ho smagrito perché lo faccio ad "orecchio", ma era poco. Sarà stato un 1/2 giro di vite..
  6. Io ho un albero pinasco con + 10° di apertura rispetto al suo originale (quindi "poco posticipato") su 200. La maggiorazione migliora il riempimento cilindro nel senso che aumentando la durata della fase preleva un po' più di miscela aria/benzina in arrivo dal carburatore. Non mi ha richiesto di adeguare la carburazione cioè di variare il rapporto aria/benzina con cambio del getto del minimo. Sono però intervenuto sulla vite aria del minimo aumentando leggermente l'aria (quindi ho smagrito) per avere un funzionamento "rotondo" al minimo. Il vantaggio è che non "mura" più oltre un certo regime, prende più giri ma soprattutto ora la spinta cala progressivamente. Per capirci prima in terza arrivava agli 80 indicati e non andava oltre. Ora arriva agli 80 con "vigore" poi però continua a spingere (con meno forza) fino a 90 e se insisti sale ancora anche se oltre gli 85 mettendo la quarta spinge di più.. Aumento di prestazioni e di consumi minimo. Il getto del massimo l'ho aumentato perché oltre alla modifica sull'albero ho montato un scarico diverso (polini original). Ciao
  7. Peccato per il verso di rotazione diverso tra anteriore e post, diventa una scocciatura invertire la ruota anteriore con la posteriore (uguale ai michelin city grip winter). Io di solito la nuova gomma la metto sul cerchio della ruota di scorta (ed il pneumatico finito lo smaltisco) così approfitto per rimuovere eventuale ruggine dal cerchio e riverniciarlo nel caso prendendomi il tempo necessario. Montato il nuovo penumatico sul cerchio lo metto all'anteriore, l'anteriore la passo al posteriore che diventa la ruota di scorta.. Ciao
  8. Ma gli angel hanno un verso di rotazione diverso se montati anteriori o posteriori? Per la pressione con cerchi normali io le gonfio di più a 1,7 Ant e 2 post. Ciao
  9. Se hai un blocco 125/150 potresti valutare un Quattrini. Costa ma è veramente notevole, anche da viaggio.. Ciao
  10. Non ti preoccupare, non mi offendo Vari 200 non arrivano ai 110 di gps che era quanto misurò Motociclismo ai tempi (su più vespe) con pilota sdraiato. Per la mia esperienza se "rifacendo" il motore si presta attenzione alle quote carter-cilindro-testa recuperando eventuali non conformità e si "ottimizza" un po' i 110 di gps non sono un miraggio. Oggi ci sono anche scarichi simili all'originale ma più aperti che aiutano.. Comunque sono motori da 90-100 di tachimetro a filo gas che per i miei gusti è più che sufficiente come velocità da viaggio (io giro felice agli 80-90 indicati). Ciao
  11. Anche la mia 23-24 li fa andando in ufficio (città + tratto extraurbano). In viaggio consuma meno.. Ciao
  12. Per me viaggiare ai 100km/h indicati è faticoso tra aria che spinge e turbolenze. Preferisco tenere gli 80-90.. Comunque i 100 a filo gas un 200 originale li tiene senza problemi. Va anche oltre e puoi viaggiare anche al massimo ed a lungo che non fa una piega ma poi consuma parecchio (e non arriva ai 125-130). Anni fa facemmo un bologna Ancona, autostrada con tre 200 sempre a tutta che hanno tenuto il passo di altre elaborate. Solo pause benzina, mai stancato tanto in sella.. Ciao
  13. Ho quasi finito la posteriore, mi sa che in autunno monto una angel così la provo.. La city Winter all'anteriore invece il caldo africano di questa settimana lo ha retto bene.
  14. Secondo me andare oltre al 2% serve solo ad imbrattare precocemente scarichi, cilindri, ecc. Altra "prova" è che nelle vespe con miscelatore lo scarico si ostruisce difficilmente e comunque dopo lunghe percorrenze. Ed il miscelatore ha portata d'olio variabile dall'1% (a basso carico e bassi giri) al 3%.. Ciao
  15. Le percentuali di olio al 2% (o superiori su alcune "nonnette) andavano bene con oli di più di 30 anni fa. Gli oli moderni hanno maggiore potere lubrificante e ne basterebbe meno. Quanto meno non saprei, di sicuro però non ha senso girare al 3-4% su una vespa pensata per il 2%. Prove vere e proprie non ne ho fatte ma mi è capitato si tagliasse parzialmente il tubo del miscelatore dentro al telaio. Quanto olio arrivava non saprei, il miscelatore ha una percentuale variabile dall'1 al 3% e col taglio ne arrivava sicuramente meno. Me ne sono accorto perché in una lungo giretto "tirato" in salita con due persone ha preso una scaldata. Ripartita subito e mi fece diventare matto per capire dov'era il problema. Non aspirava aria, carburazione ok e soprattutto usandola normalmente non scaldava, nemmeno tirando in ambito cittadino. Riportata in salite impegnative dopo decine di minuti di tutto aperto.. scaldata. Ci sono volute altre prove (ed un terza scaldata) e poi ho capito dov'era il problema.. Nell'altra mia vespa non miscelata (ed elaborata) la faccio un po' meno del 2% (ce l'ho da 12 anni). Non mi azzardo a farla all'1 ma probabilmente non succederebbe niente. Altri esempi sono le moto da cross 2T che girano senza problemi all'1% con oli ad alte prestazioni da anni comprese quelle che originariamente erano pensate per percentuali maggiori. Ciao
×
×
  • Create New...