Jump to content

oscar888

Utenti Registrati
  • Posts

    426
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    13

Everything posted by oscar888

  1. ...ecco finalmente conclusa la riparazione della porta dx...come si può notare è stata sostituta la parte inferiore, saldandola con dei punti elettrici e poi all'esterno è stata "stagnata" per unire la giunzione fra lamiera/lamiera e pareggiare il "gradino" rimasto per la sovrapposizione delle stesse, limitando in questo modo anche l'applicazione dello stucco metallico... ...
  2. Si prosegue con la porta dx...ecco i tre particolari che formano la parte inferiore della porta, la traversina, che è stata riparata, la toppa e il "catenino" fissa guarnizione ricostruito ex-nuovo, una volta controllato il tutto non ci rimane che saldarli sul telaio porta... .....
  3. ..noi comunque ora usiamo questo...ottimo per bobine CDI, tradizionali, e quelle dell'et3, px, ape, etc etc...
  4. Finalmente!... anche gli ultimi buchi della cabina sono tappati, ci aspettano ora le porte; entrambe malconce nella parte inferiore, per il momento un bel taglio alla destra, poi decideremo il da farsi...
  5. Un pò di tempo fà...circa 15, dopo anni di lontananza dal mondo Piaggio, durante un "ricondizionamento" di una Vespa 50 abbiamo avuto la necessità di sostituire i noti silentblok del braccio motore, la nostra idea è stata questa; toglierli non è particolarmente difficile, qualche foro col trapano alla gomma e si liberano facilmente, mentre il montaggio richiede più attenzione...quindi abbiamo realizzato tre pezzi in plastica dura atti allo scopo...e dal momento che una foto vale più di mille parole, eccoli... quello a dx in foto serve per introdurre il silenblok, mentre quello centrale fà da contraltare dalla parte opposta durante l'inserimento, ma anche per dare ulteriore spinta se necessario durante l'introduzione, quello a sx è per il controllo finale della giusta "penetrazione" del silentblok nel braccio. visti dal lato opposto, la barra serve per non perdere i pezzi quando non vengono usati, logicamente se ne impiega una più lunga prima Considerazioni finali; ecco il lavoro ultimato, da notare il tubo centrale che è in un pezzo unico del diametro esterno originale a quello delle versioni 50/125 Primavera e brunito, che tiene anche perfettamente allineati i due tubi interni del silenblok, mentre le due boccoline esterne in plastica danno anche loro unulteriore tocco, per rendere il tutto molto simile all'originale...mascherando, volendo su alcune versioni, i silenblok della et3...su quest'ultima logicamente montaggio "puro".... Questo sistema, a differenza di altri, oltre a non lasciare tracce sul monoblocco, fatte da tubi, e/o rondelle in ferro e non forza in modo anomalo i silentlok nella fase di montaggio...
  6. Come riportato dall'inizio, non abbiamo inventato niente di nuovo, il cavalletto esiste già, solamente non era disponibile la staffatura opzionale per l'Ape 50; anche se devo dire che quella fornita dalla Ditta costruttrice del cavalletto mi pare meno stabile...costo dell'originale circa 200 euro, fatto da noi circa 25 euro...
  7. Non essendo ingegneri...ci siamo anche affidati a delle prove prima di completarlo, come ad esempio alzandolo con un cric nel punto esatto, come attualmente l'Ape è equipaggiata, cioè con sospensioni anteriore e posteriori e farlo combaciare col fulcro del cavalletto, ovvero la parte rotante, dove resta in bilico...come altezza da terra sono circa 110 cm dove appoggia il pianale dell'Ape, per quanto concerne la portata il cavalletto alza 350 kg, l'Ape 50 in ordine di marcia è di 190/200 kg.... ecco i due centri...trave e perno di sostegno comunque...dopo tutto un ferro da cavallo non guasta mai...
  8. Premetto che non abbiamo inventato niente di nuovo; il cavalletto è nato per sollevare Vespe, ma anche Ape con le apposite staffature; ecco per l'appunto ci serviva per quest'ultima, ma la Casa fornitrice al momento non lo aveva disponibile. Allora abbiamo deciso di modificare le staffe che avevamo realizzato per un'altro sollevatore dell'Ape 50, (già visto sul forum) che in quel caso la sollevava di lato, come se fosse un transpallet per indenderci, comunque le staffe sono ancora reversibili e si possono usare su entrambi i sollevatori. Il precedente era più adatto a fare lavori gravosi, inquanto è molto più stabile, mentre questo è più agile e và bene per la lavorazione della carrozzeria e la verniciatura essendo girevole, ma anche per il sucessivo montaggio, spostando la staffa longitudinale in avanti, per controbilanciare il peso maggiore dei vari gruppi e sottogruppi...p.s. attualmente è idoneo per la versione cabina stretta, ma volendo si presta anche la versione cabina larga...
  9. Ecco il nostro "banchetto" che usavamo negli anni /60...faceva e fà tuttora, volendo; prova candele, bobine, condensatori e carica batterie... è su di uno scaffale abbandonato..quante candele ho provato su questo apparecchio! ecco anche un paio di "strobo", la bianca anni /60, la rossa anni /70...come si vede sono in disuso, preferiamo usare strumenti più moderni...
  10. ...finalmente l'Hosting funziona!...ecco allora qualche foto sul proseguimento dei lavori riguardante la piccola Ape...in primis il rinforzo fra trave e cassone rifatto ex-nuovo, così come i fondi della cabina...terminato anche la sverniciatura del sottofondo pianale... ecco il rinforzo ecco i fondi finalme via l'ultima vernice vista lato B a presto...
  11. Un vero peccato per le foto...provato anche a pagare per l'Hosting proposto da VR, ma non è cambiato niente, sempre 61 kb...ci vedremo a lavoro ultimato...
  12. Dubito sull'antebilità di questo sito...https://www.vespaclub.com/modelli-vespa...inquanto non riporta la colorazione della vespa 50 special in verde scuro...almeno, io non vedo menzionata....
  13. Anche il "puntone" di rinforzo centrale realizzato ex nuovo ha preso il suo posto e le saldature che andavano fatte al cassone compresi i rinforzi posteriori aggiuntivi sono state fatte...rimane da completare la pulizia dellla parte sottostante il cassone compreso rimozione della ruggine, poi si passerà alla lattoneria...p.s. noto con dispiacere che lo spazio per le foto è stato notevolmente risicato...peccato!
  14. ...sono fermo da tempo, nonostate ora abbia tutti i ricambi per il motore...appena finito l'Ape si passerà alla Matra; questo piccolo tre ruote ha richiesto parecchio tempo e come si può notare la strada è ancora lunga, praticamente si inizia ora con il "ricondizionamento"...tenendo conto anche del fatto che questo lavoro come quello della Murena vengono effettuati quando non vi è niente di urgente...
  15. ...la piccola Ape non è stata abbandonata...ma si è dovuto fare altro e anche la pausa estiva ha contribuito un pò...ma ecco l'antreprima di come verrà allestita; i rinforzi al pianale come già detto sono stati realizzati per sopperire alla rimozione delle vecchie sponde che facevano corpo unico col pianale e tenendo conto del fatto che le sponde in legno che monteremo non saranno in grado di svolgere la stessa funzione, ma solo per trattenere il carico e svolgere una funzione estetica...oggi abbiamo provato a metterlo sulle proprie ruoete per controllare la bontà della realizzazione, nonchè verificare che il tutto sia a "bolla"...come del resto ci aspettavamo...ora per terminare la castomizzazione ci rimane da completare la saldatura fra pianale e cabina, perchè avevamo fissato le parti solo con viti, appunto per poter ancora intervenire su un'eventuale correzione dell'allineatura, come rimane da fare ai montanti delle sponde lasciati leggermente un pò più lunghi e la realizzazione di qualche accessorio per il fissaggio delle sponde..
  16. I rinforzi serviranno anche per il cassone che a breve presenterò...non ricordo se l'ho già scritto, ma questo tre ruote farà bella mostra in un mulino del 1.500 recentemente restaurato, dove vanno scolaresche e altri visitatori nelle giornate organizzate dal FAI...la Matra? Appena finita l'Ape si passerà a quella...lavoro iniziato nel 1999!...speriamo di riuscire a terminare tutte e due queste imprese titaniche...
  17. Eccole puntate al loro posto, le staffe che abbiamo precedentemente illustrato; come si può notare in questa zona non vi era nessun sostegno complementare per la parte posteriore del cassone, che supporta il motore, il tutto verra saldato una volta posizionato tutti gli elementi che compongono il cassone...
  18. ...dopo una pausa forzata si riprende il ricondizionamento dell'Ape; realizzato due staffe di rinforzo per il cassone, dal momento che verrà customizzato e servirà un maggior sostegno del gruppo motore/trasmissione...eccole
  19. I miei genitori, avevano "Officina Autorizzata Piaggio" con licenza di vendita dal 1963 sino ai primi anni /80...non hanno mai venduto una Vespa 50 con la "famosa" sella monoposto triangolare; vi è sempre stata a richiesta la sella lunga e i clienti hanno sempre preferito quest'ultima, proposta con un sovrappezzo di 1.500 lire all'inizio della loro rappresentanza della Piaggio...poi arrivò il "gobbino" e la lunga sulla L...questo è quello che io ricordo...
  20. ...si prosegue...nel frattempo abbiamo realizzato l'angolare che verrà montato fra cassone e la "finta" sponda, in sostituzione al risvolto che faceva parte del fondo del cassone; inoltre le due pezze che tapperanno il marciume che vi erano sul lato estremo dx e sx dello stesso e l'attacco per il serbatoio e la ruota di scorta... p.s. le lamiere utilizzate sino ad ora per gli interventi vari sono di 3 misure: 0.8 mm, 1.0 mm e 1,2 mmm il tutto per adeguarle alla necessità e senza appesantire troppo la struttura.
  21. ...si prosegue con la piccola Ape...nel frattempo abbiamo realizzato il puntone di fissaggio cassone alla cabina con il suo supporto ad U; inoltre dei lamierati che serviranno per rinforzare il cassone, due lateralmente ed uno frontalmente, perchè quest'ultimo verrà "customizzato" e non avendo più le sponde originali che facevano da rinforzo, richiede qualcosa in sostituzione...
  22. ....e anche questo di foro è tappato!, saldatura al sedile effettuata, controllo risalto in negativo della toppa e prova posizionamento sedile, che verrà fissato dopo che il pianale/ cassone sarà finalmente unito alla cabina...
  23. A rilento...ma si prosegue; realizzato toppa cabina per il lato posteriore, la quale verrà saldata sovrapposta sul lato interno, per evitare possibili deformazioni della stessa e /o della cabina dato le dimensioni piottosto importanti e non per ultimo anche per la robustezza, dato che sulla toppa verrà ancorato il pianale tramite la sponda anteriore e il puntone obliquo sottostante, che verrà ricostruito anche lui ex-nuovo...come si vede si è dovuto togliere anche il sedile, che necessita di saldatura, evidentemente l'ex proprietario aveva un discreto peso corporeo...
  24. Finalmente il vecchio marciume è stato eliminato completamente...rimane ora da tappare il buco enorme che è rimasto nella cabina; dopo aver stabilizzato il cassone con dei tiranti si procederà allo stacco del puntone che lo teneva centrato alla cabina e si ricostrurà ex-nuovo magari un pò più robusto...

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...