Jump to content

Ottone I

Utenti Registrati
  • Posts

    37
  • Joined

  • Last visited

Personal Information

  • Città
    Paese (TV)
  • Le mie Vespe
    Vespa P125X 1980
  • Occupazione
    Studente

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Ottone I's Achievements

Explorer

Explorer (4/14)

  • Dedicated Rare
  • Collaborator Rare
  • One Month Later
  • Week One Done
  • First Post Rare

Recent Badges

1

Reputation

  1. riusciresti a mandarmi il link del pezzo?
  2. sembra una banalità, forse sbaglierò anche a dire; lo spingidisco in ottone all'interno del coperchio è presente oppure no o è danneggiato?
  3. ciao scusa, non sono neanche io un grande esperto di cambi, infatti anche io devo imparare molto sul secondario. Se hai detto che tu hai una vespa pre arcobaleno e gli hai messo un cambio a denti grossi, vuol dire che avevi il denti stretti o hai una PX125E. Perchè io avendo la P125X (VNL3M) ho il cambio a denti stretti, quindi se tu sei riuscito a montare il quadruplo del 200 rally vuol dire che o hai già un px pre arcobaleno con denti grossi (elettronico prima serie VNX1M) o hai modificato i carter
  4. Salve a tutti, come espresso dal titolo, sarò in procinto di fare un elaborazione alla mia P125X. Ho iniziato ad informarmi un bel po' e per ora ho trovato 2 soluzioni per uso turismo. Il mio tallone d'Achille sta sui rapporti da scegliere Prima opzione (elaborazione base): G.T: 177 ghisa Malossi (3117676) oppure 177 alluminio Pinasco (25030941) Carburatore: 20/20 originale ma ricarburato oppure 24/24 Dell'Orto (NON Spaco) Marmitta: Stile Padella ma con espansione interna Cambio: Primaria originale e pignone da vedere, probabilmente 23 drt che ingrana su Z67 (anche da cambiare le gomme magari 100/90 S83) Accensione: Flytech Turismo 1,8 kg Pinasco Seconda Opzione (elaborazione completa): G.T: 177 alluminio Pinasco (25030941) Albero Motore: Gladio EsseEsse corsa 57 anticipato Carburatore: 24/24 Dell'Orto (NON Spaco) Marmitta: Stile Padella ma con espansione interna Accensione: Flytech Turismo 1,8 kg Pinasco Revisione motore completa (cuscinetti, paraoli ecc) Crociera: Pinasco Cambio: 23/65 come i 200, oppure cambiare il quadruplo e mettere 13 - 17 - 22 - 27 (però non so la compatibilità con il VNL3M), escludo passaggio a denti grossi So che sono due strade completamente diverse in termini di prezzo e difficoltà, accetto consigli su come migliorare certi punti come cambio e altro. Grazie in anticipo
  5. ok hai l'accensione elettronica. Ti dico io ho avuto lo stesso problema con il P125X (che è a puntine). Ho cambiato il devio frecce, grabor siem tra l'altro, e ho dovuto ricarburarla a caldo dopo un mini giro, perchè mi spegneva al minimo ed ero abbastanza stranito. Non ho ben capito, magari ha un assorbimento maggiore ma non fare fede a queste ultime parole. Ho ricarburato il minimo a caldo e poi non ha fatto nessun altro problema
  6. Si spegne di colpo o tende ad abbassarsi di giri fino a spegnersi?
  7. Salve, come scritto dal titolo chiedo a voi una domanda molto semplice; è possibile avere più giri motore? Io ho un P125X con carter VNL3M, il cilindro è stato aperto nei travasi, carburatore 20/20 classico con 106 getto max, primaria e pignone originali 22/67. Fra poco vorrei montare un accensione elettronica per sostituire quella a puntine. Guardando vari gear calculator mi viene che, con rapporti primaria e secondaria originali, a 6000 giri/min posso fare una velocità massima di 87 km/h, come è vero che sia essendo che mi segna a manetta quella velocità. Però noto che a più giri si ha più velocità. Come si possono avere più giri da un motore quindi? (in futuro farò anche un elaborazione 177 alluminio) Grazie
  8. Hai detto giusto per quanto riguarda lo svitare la vite del rabbocco olio. Se fosse andato quello lato frizione vedresti una ciminiera uscire dallo scarico. L'anticipo lo escluderei, spaccheresti tutto in un men che non si dica
  9. I paraoli di solito potrebbero danneggiarsi, prova a controllarli. Se rimane accellerata vuol dire che aspira aria dal paraolio lato volano. Smonti quest'ultimo, lo statore e sostituisci il paraolio. Se invece trovi un consumo anomalo di olio e una carburazione grassa vuol dire che il paraolio lato frizione è andato, e li sono santi perchè devi aprire i carter. Molto probabile quindi il lato volano
  10. Salve, Sono giorni che ormai uso la Vespa e questa è la conclusione: si comporta molto bene, da fredda tende a non essere lineare (come giusto che sia) ma poi da calda ha un ottima linearità. Per il minimo ho capito che sono santi da invocare, basta cavarsela con la vite del minimo e della regolazione e via. Con il 104 la candela tende al marrone-bianco (non mura agli alti e non sembra dare la paura di grippare) mentre con il 108 è tende a sporcarsi; la via di mezzo sarebbe il 106 però per ora mi accontento del 104 (monto questi getti perchè i travasi del cilindro sono stati lavorati da come mi è stato detto, io mi fido) Come velocità massima mi fa gli 87, mi sembra un po' poco riguardando le tabelle piaggio però boh amen. Appena avrò qualche soldo in più gli metto l'accensione elettronica, per vari motivi ovvi. Terrò anche in conto di aprire i carter, facendo quindi manutenzione (è chiuso dal 1980) quindi dovrò comprare qualche pezzo, anche per preferisco dei rapporti più lunghi. Per ora mi accontento, me la godrò quest'estata (la mia prima estate in Vespa ) per lo meno in piena tranquillità. Grazie ancora
  11. Tubo benzina sostituito come tutte le guarnizioni carburatore. Tappo sfiato OK come lo è il rubinetto. Era strano perchè dopo aver smesso di fare gli slalom e tirando le marce nel parcheggio continuava a dare brutte risposte di gas (vuoti e irregolarità), ma per tornare a casa invece si era sistemato tutto. Per quando riguarda la questione getti?
  12. Allora ho un dubbio. Oggi ho fatto qualche slalom per l'esame di guida. Andando fino ad un parcheggio, la Vespa andava perfettamente. Dopo qualche slalom, inizia a spegnersi, nulla di grave pensavo dopo una spedivellata e un po' di gas ripartiva. Mano a mano la situazione peggiorava. Tirando le marce nel parcheggio la vespa faceva vuoti e mancate accensioni, potete capire il mio panico che fra 3 giorni ho l'esame ed ho la vespa che non va. Nel tornare a casa però, per magia, i vuoti sono spariti. Ora seriamente non so dove sbattere la testa. Con il 104 ho la candela bianca, ho appena fatto un giro e con il 108 ho la candela bianca (tirando in 3 per poi spegnere subito) Paraolio lato frizione non è perchè svitando la vite del carico olio, non cambia di giri. Fumo anomalo non ne vedo. Candela troppo calda ormai? (ora ho su una B7HS) trafila aria da qualche parte? oppure devo accontentarmi che funziona e amen? Mi sto sfascando la testa quindi buoni consigli sono accetti. Grazie infinite in anticipo
  13. Salve signori, Sono andato a comprare il getto del 104 e devo dire che ora la sento carburata bene. Dovrò andarla a provare bene oggi, ma da un primo giro prova ho visto che il colore della candela tende ad un nocciola chiaro. L'ideale sarebbe un 105 però mi accontento così, al massimo faccio miscela un po' più grassa, tipo 2,5%. Di problemi al minimo non ne dà (regolandolo a di fino a motore caldo) più quindi reputo questo forum concluso. Grazie a tutti del supporto

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...