Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.

TarroPX

Utenti Registrati
  • Content Count

    332
  • Joined

  • Last visited

  • Points

    0 [ Donate ]

Community Reputation

0

About TarroPX

  • Rank
    VRista
  • Birthday 09/03/1974

Personal Information

  • Città
    Majano
  • Le mie Vespe
    PX 125E 1981
  1. TarroPX

    TarroPX

  2. sulla 67 ci monti i pignoni da 20,21,22.. la 23 la vedo duretta a farla entrare... pinasco con carter raccordati e valvola no?!? Senza stravolgere troppo il tuo progetto.. Pinasco alu con carter raccordati, scatola filtroe carburo raccordati (senza scalini è sempre meglio..) carburatore lascia il 20/20 che basta.. adegui i getti e sodomizzi il fitro.. il 24 ti fa aumentare i consumi ed è rognoso da carburare visto che monti il cilindro in semi-PnP.. primaria 22/67 (nativa piaggio) e 4 da 35 dovresti avere un buon risultato.. (se proprio non vuoi toccare la valvola potresti pensare ad un albero "anticipato" che ti allunga di quel po' la fase di aspirazione a buon giovamento del riempimento alti regimi)
  3. Inizio al contrario.. la pistola stroboscopica serve anche per l'accensione originale se vuoi avere un dato preciso riguardo all'anticipo che hai settato (tipo prova del nove anche se le tacche piaggio sono abbastanza precise) il peso del volano non centra niente con l'accensione a meno che tu non monti un volano diverso (come disposizione di magneti) a mio parere comunque il peso ideale del volano per il motore PX è 2,5 kg.. per la questione dell'anticipo.. varia l'interpretazione.. dipende da che GT monti, da che rapporto di compressione ottieni, da che tipo di guida hai.. se ti attieni ai "bugiardini" del cilindro vai sul "sicuro" se vuoi ottenere più allungo ritardi di un poco, se vuoi più spunto e coppia in basso anticipi di un poco (sempre restando in un range di 1-2 gradi) se anticipi troppo corri il rischio di avere battito in testa e sfondamento del cielo del pistone, e un motore "legato" agli alti regimi, se ritardi troppo avrai un motore fiacco sotto e più propenso a girare bene agli alti (questo in linea di massima) visto che comunque hai fatto un po' di "stravolgimenti" al motore rispetto all'originale, una vota modificato l'anticipo ricontrolla anche la carburazione.. Siccome i motori non sono tutti uguali (e le variabili in fase di preparazione molte..) ti tocca procedere per "tentativi" facendo piccole modifiche, un parametro alla volta, fin che non trovi la tua configurazione.. in pratica, mani sporche di grasso e prove su strada.. Buon lavoro!!
  4. per l'anticipo puoi permetterti di lasciarlo originale o ritardarlo di un grado (allungo e rinfresco agli alti regimi).. Un anticipo alto ti richiederebbe una carburazione più grassa.. La candela non è freddina? (per un PnP) direi che una B7HS (il resistore a che ti serve?!?!) potrebbe andarti meglio soprattutto come temperatura di autopulizia e affidabilità della lettura; quindi rivedi il minimo a caldo, circa 2 giri e poi affini fermo restando che tirando l'aria Deve ingolfare e tendere a morire.. se ti sta in moto vuol dire che nn ci sei ancora (parlo sempre a motore caldo!) e poi dai un'occhiata anche al massimo.. da come hai descritto comportamento e colorazione candela potresti aver il Max magretto..
  5. Bella l'idea di spiegare questi fenomeni (assai deleteri), io nella mia ignoranza, continuo comunque a considerarli come "fenomeni legati", cioè non che forzatamente debbano comparire entrambi, ma ritengo che condividano alcuni "fattori scatenanti" e quindi alla fine in situazioni non proprio limite, un motore settato male (compressione, anticipo e Grado termico della candela), si può trovare a soffrire di autoaccensione e detonazione allo stesso tempo.. o con la detonazione scatenata dalla preaccensione.. In somma vedo i due fenomeni legati.. Una grana per elaborazioni.. la gioia per chi vende pistoni! Oltre a : compressione, anticipo, carburazione, grado termico della candela e sbavature/incrostazioni; anche una banda di squish calcolata male può peggiorare il tutto.. benzine con RON basso e di scarsa qualità possono aiutare a peggiorare la situazione (ah! quando c'era il piombotetraetile....)
  6. ??? !!!!!! ??? se ti sta in moto con l'aria tirata è tutto meno che grassa dico io.. hai rimontato la padella?!?!
  7. 22 piaggio.. Drt credo (non ne ho avuti in mano) che abbia prodotto un ingranaggio ex novo, con quote ricalcolate per non essere lasco..
  8. Mi intrometto, ma in maniera pacifica.. so che non è educato rispondere ad una domanda con una domanda, ma... e se invece di "infilarsi in un ginepraio" con abbinamenti "estremi" si adottasse una primaria full piaggio 22/67??? Lo so che è un poco più corta di quelle che hai ipotizzato, ma... col cambio unificato ci puoi montare tranquillamente la 4 da 35 denti che la tira, e volendo allungare la terza con la terza DRT per avere le marce spaziate meglio.. il mio pensiero è: 22/65 è riconosciuto da tutti che monta ma con lasco e il lasco agli ingranaggi alla lunga non fa bene (usura). il 23/68 monta solo per via della dentatura più esile, e alla fine un minimo dubbio sulla "maltrattabilità" lo lascia.. volendo montare una 6 molle secondo me, senza che sia un dogma, il rapporto finale che si ottiene col cambio a denti grossi e la 4 da 35, è una delle migliori soluzioni per motori "medio-bombardati" "corta" sotto e sufficientemente "lunga" sopra per permettere sia viaggi a velocità allegra senza motore impallato, sia spostamenti giornalieri e percorsi misti collina-montagna senza dover scalare come assassini..
  9. prova a bypassare il regolatore di corrente originale, infila il faston giallo roveniente dal volano direttamente al bianco del "raddrizzatore" che hai aggiunto.. da li in poi come da progetto, il rosso alla batteria e dalla batteria al grigio-verde dell'impianto originale. misura il voltaggio della batteria a motore spento e poi a motore acceso se il voltaggio aumenta (12.5 => 13,x volt) vuol dire che il caricatore fa la sua funzione... Domanda oscena, ma la batteria l'hai messa a massa sul telaio?!?! se no è ovvio che non ricarichi una mazza..
  10. silenziatore dorato? lo stesso problema l'ho riscontrato io sulla mia, che era appunto per vespa "cosa".. il foro della staffa è spostato di 3 cm più o meno e la pancia della marmitta tende a grattare sul lato dx della gomma posteriore.. vedi mai che ti hanno rifilato una marmitta per cosa?!?! se hai gia molato (il bordino di chiusura marmitta immagino) ti resta solo da modificare la staffa.. poi montarla col bullone sul braccio motore.. io alla fine l'ho messa in parte perche permetteva solo il montaggio di gomme "da carriola" niente che fosse più ciccio di una S83.. e poi, a parte il sound fantastico al motore non dava granchè... tipo polini insomma..
  11. touchè.. non volevo certo suggerire vie illegali.. scusate.
  12. beh se hai voglia e tempo puoi anche fartela.. non so se e quanto andresti a risparmiare xò.. il problemino peggiore resta il n* di telaio e l'immatricolazione.. anche EDIT!!!!!! se no carrellino e ci giri solo in pista..
  13. Solitamente la marmitta è ancorata al motore su due punti.. quindi oltre a rivedere/sostituire la fascetta del collettore ti conviene controllare e serrare bene anche il bullone sulla staffa.. magari saldandone una che stia nella posizione giusta.. un'aiuto in questa senso ti può venire applicando una rondella spaccata sotto al bullone del braccio motore,cosi una volta serrato da li avrà difficolta a girarsi e sfilarsi dal collettore, e la fascetta farà meglio il suo lavoro di tenuta, dovendo sopportare meno peso da sola.. se la marmitta non è fissata bene su uno dei due punti, con le vibrazioni prima o poi si sfilerà.. ho avuto una proma a serpentone, con la staffa modificata (era per motore Cosa), ma ben stretta, non mi si è mai sfilata.. é da dire che la qualità e li montaggio delle fascette sui collettori non è sempre decente, fortunosamente con un po' di flex e pochi euro si può ovviare al problema mettendo una fascetta nuova..
  14. per la sabbiatura ad aria almeno 8bar, se son di più è meglio.. io quando ho sabbiato la vespa mi son fatto prestare il compressore da un amico e l'ho usato in parallelo al mio (50+50 litri a 8 bar) e comunque i motori "correvano" mica poco.. è un lavoraccio, la sabbia ti si infila da tutte le parti.. se mai dovessi sabbiare qualcosa lo farei fare a pagamento da chi ha attrezzatura e struttura idonee..
  15. fai una prova empirica, escludi completamente la spia scollegando come è spiegato all'inizio.. i diodi li aggiungi dopo.. e vedi se funziona.. io come ho scritto ho modificato la sezione frecce,pur usando l'intermittenza originale.. un avalida altenativa è uno sfasciacarrozze, l'alfa 155, la tipo, la panda vecchia montavano intermittenza a tre piedini in CC..
×
×
  • Create New...