Jump to content

12000giri

Utenti Registrati
  • Posts

    109
  • Joined

  • Last visited

About 12000giri

  • Birthday 01/16/1989

Personal Information

  • Città
    Vercelli
  • Le mie Vespe
    P200E senza frecce, 125 Primavera
  • Occupazione
    Chimico farmaceutico
  • Skype
    mcrs969

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

12000giri's Achievements

Apprentice

Apprentice (3/14)

  • Reacting Well Rare
  • First Post Rare
  • Collaborator Rare
  • Conversation Starter Rare
  • Week One Done Rare

Recent Badges

0

Reputation

  1. Complimenti per l’impresa, ho visto il vostro video e poi mi sono soffermato a guardarne altri… immagino che non sia stata facile ma la soddisfazione di averla vissuta e finita niente e nessuno può togliervela.
  2. Buonasera a tutti, la Vespa Primavera 125 della mia compagna era una prima serie, nata biancospino. Trasformata in marrone metallizzato (il così detto coca cola) da chi l’aveva prima è tutt’ora in splendida forma ma con la sella da sostituire. purtroppo non ha senso riportare la sella e le manopole al colore originale perché la tinta del veicolo è comunque sbagliata, ma volevo per lo meno mantenere l’originalità di forma e modello, se non sbaglio ho una dieffe p0030 crema con levetta, sicuramente il colore non è compatibile con la prima serie e col biancospino, ma in altro colore e con logo Piaggio dovrebbe essere il giusto modello; confermate? causa dei vari viaggi in 2 e dei tanti anni la sella ha ceduto, c’è un piccolo buco accanto alla cinghia ed è scomoda in 2 perché ormai sfondata. conoscete ditte che la sistemino anche spedendola? Mi piacerebbe farla “sistemare” anziché cambiarla…. Fosse sconveniente o impossibile sistemarla, ordino nuova una dieffe p0030?
  3. Grazie mille, vi carico intanto due video di quanto trovato durante la revisione del motore... Cuscinetto motore e qui... Albero motore storto così vi potete fare una idea del danno... a breve anche le foto... sto aspettando che la Vespa arrivi a casa per farle "integrali" ma non vedo l'ora.. peccato il freddo e l'asfalto ghiacciato che non rendono la prova molto piacevole...
  4. Buonasera a tutti. Purtroppo non mi sono fatto sentire per qualche mese ma giungo con ottime notizie e con una di quelle storie che succedono perché devono succedere… un giorno qui a Vercelli cade un palo della luce su una auto parcheggiata, mio padre, il proprietario della Vespa “da rottamare” era a spasso col cane e rientrava verso casa, la strada era bloccata dai vigili del fuoco che stavano mettendo in sicurezza la zona, tra i vari curiosi (mio padre incluso) c’era un signore con un bello smanicato che diceva “Vespa Club Vercelli”. mio padre lo vede, gli si avvicina e scambia 2 parole raccontando la storia…. questo signore si rivolge a mio padre dicendogli “ho proprio la persona che fa per lei… si chiama Angelo, vedrà lui in città è il più esperto con le Vespe, le ripara da quando è bambino”. e così si scopre che questo Angelo abita a pochi metri da casa di mio padre dove si trova la Vespa P200E che secondo l’officina di Albenga era senza speranze….. Preso contatto con questo signor Angelo, gentile e disponibile inizia un veloce turbinio di lavori da fare sulla Vespa, ci dice che ci avrebbe impiegato un po’, una settimana o più perché aveva altro da finire e invece dopo solo un giorno ci chiama con delle foto che parlavano da se…. Il motore era in uno stato pietoso: albero storto, cilindro segnato, sede valvola erosa, cuscinetto zona cambio rovinato, sede cuscinetto messa malissimo e cuscinetto che è venuto fuori senza nessuna spinta, ingranaggio primaria rotto, frizione completamente sbagliata (molle diverse, dischi consumati, boccola difettosa), carburatore “rappezzato”, passaggio cavi e vari dettagli completamente sbagliati… insomma, un macello… ho ancora i pezzi da fotografarvi e vi fornirò qualche foto… incredibile comunque nonostante tutto che la Vespa andasse in moto lo stesso e tuttosommato prima di rompersi andava anche abbastanza… in questi mesi sono stati coi carter a Brescia presso una ditta specializzata, in breve tempo sono state ricostruite le sedi come da progetto, senza bisogno di cambiare i carter, nuovo albero, nuovo cilindro, purtroppo anche nuovo carburatore, nuova Biella, nuova frizione, Angelo riceve il blocco completato; lo apre e ricontrolla tutto minuziosamente, accertatosi dell’ottimo lavoro ci monta anche il cavalletto che gli abbiamo portato è che volevamo fare in primavera… la Vespa è pronta e rombante… la provano ed è un altro viaggiare, bella rotonda e flessibile in tutto il suo range d’uso, la riprovano e rimangono stupiti da quanto bene giri… tra poco sarà a casa con tutta la parte motoristica rifatta, tutto registrato, bella pulita e pronta a regalare tanti divertenti km che spero i miei trascorrano in vacanza…!! ah dimenticavo… cosa ipotizzate sia costata la riparazione?! Ricambi + manodopera + ricostruzione… provate a sparare un totale… poi con qualche foto vi farò sapere il totale… non vedo l’ora di provarla anche io… inutile dire che nessuno di noi si sarebbe aspettato una cosa simile e quindi ora proprio sotto Natale ci troviamo con la bella Vespa pronta e rombante solo da portare a casa… grazie a tutti voi delle vostre parole, grazie a chi qui ed in privato mi ha offerto aiuto e disponibilità! a breve anche le foto :)
  5. Grazie Mille! A questo punto visto l’ottimismo generale penso che sia fattibile salvarla. La preoccupazione rimane in caso dovessi cambiare i carter perché in quel caso ci sarebbe da cambiare il numero di motore. Qualcuno è esperto in merito a questo? Ottimo, come detto in privato mi faccio sentire, tanto anche se restituisco il furgone ho un amico che viene spesso da quelle parti col furgone…. Sicuro qui in Liguria ci torna e quando tornerà andremo a fare una penna nel piazzale del meccanico
  6. eccola a spasso nel vercellese con un Guzzi Stornello 125 e qui in garage, i più esperti noteranno che la cresta non è la sua, l'ho cambiata più avanti con una molto simile (replica ma non originale dell'epoca) e anche se dalla foto non si vede la pedivella non è giusta, così come il cavalletto... ho i ricambi e aspettavo di farle una sorta di "revisione generale" per cambiare pedivella e cavalletto, penso che approfitterò di questo stop...
  7. scusa, mio solito vizio, per evitare di scrivere troppo ometto parti importanti Faceva molta fatica a partire ma dopo una bella spintarella con corsa energica e terza marcia è partita; il meccanico non è troppo distante e ad ogni semaforo o ripartenza dovevo camminare un po' con lei perché non si affogasse dopo il rilascio della frizione e l'onere di portare a spasso i miei 90Kg oltre che il suo peso... dal meccanico c'era anche una bella discesa ma lì non c'è stato verso di farla partire... il sintomo era come di sbagliare a partire, in pratica dopo aver dato gas e mollato la frizione la Vespa era molle e flaccida, la marcia la tirava pure ma mancava di "vigore". ps: su come sistemare le puntine non posso aiutarti, io stesso ho lasciato fare al mio meccanico che si è preso una stupidata
  8. caspita... non ci voleva proprio iniziavo a sperarci... grazie comunque per la condivisione, mi sono parsi un poco "scontrosi" nel modo con cui hanno descritto come gestire spedizioni e merci.. di conseguenza non ero del tutto convinto anche io, però non sempre chi è burbero lavora male, ma se le recensioni non sono buone allora.... oh, grazie mille davvero spero di non dover arrivare a rottamarla ma ieri, sarà per gli 11km a piedi sotto il sole o sarà per la cattiva notizia (è un regalo che ho fatto e mi ci son trovato io sopra quando si è rotta) ero davvero deluso al sentire da una officina Piaggio di 40 anni che non c'è niente da fare... devo dire che ad una analisi più lucida ci sono diverse soluzioni disponibili, non vorrei approfittarmi del tuo aiuto ma appena la Vespa sarà a casa che smonteremo vi faccio sapere come procede, ne ho anche parlato con mio padre e mi ha pregato di estendere anche i suoi ringraziamenti per il gentile post... assolutamente, Giovedì vengono giù i miei e gliela carico sul furgone preso a nolo, con l'occasione si farà una giornata al mare e poi a casa a bocce ferme vediamo di capire che cosa è successo... per la valvola temo abbia ragione il meccanico, ho sempre faticato a carburarla con precisione al minimo; smagrimenti od arricchimenti senza motivo si sono sempre presentati vicini al regime di minimo, eppure partita sempre al primo colpo, terzo quando inattiva da mesi... poi: vero che il 200 vibra ma questa vibra decisamente più delle altre, anche se l'ultima volta che l'ho tirata comunque andava e ho preso poco oltre i 110kmh di tachimetro, quindi di prestazioni è sempre stata vispa... ultima cosa: da fuori se osservo la vite su cui è ferma la ventola la parte centrale ruota in modo "non circolare", sarà magari solo storto l'esterno ma secondo me qualcosa che non va nei manovellismi c'è...
  9. molto probabilmente hai ragione, non ho manualità e praticità tali da farmi un motore da solo (O forse manca solo la malizia) ma sono in grado di capire a livello basilare se me la si racconta o meno e a mio avviso la diagnosi non è del tutto lontana dal vero, ma il messaggio che mi è arrivato è “o te la faccio e ti spenno perché voglio lavorare semplice e pulito e se non riesco magari ti porto nella condizione di vendermi la Vespa oppure te la porti via che io su quel pasticcio non voglio mettere mano”. ora sto cercando un modo indolore per uscirne visto che tristemente le Vespe stanno diventando “Se non trovi il buono volenteroso capace devi fare da te o ti fregano”.. visto che io devo iniziare a cercare non conoscendo nessuno… che dite di questa operazione? Conoscete qualcuno sul forum che si è avvalso di questo servizio? https://www.vespamagazine.com/Ripristino-Valvola-di-Aspirazione.htm
  10. Ti dico la mia esperienza sulla primavera, dopo un pieno di miscela la Vespa affogava e non partiva più. smonto tutto il carburatore lo revisiono e lo metto in vasca a ultrasuoni, svuoto il serbatoio e lo sciacquo all’esaurimento, rimonto tutto e il problema rimane uguale…. vado dal meccanico per altre cose, ci vado con la Vespa che magari lui sente qualcosa, la spengo e non riparte più. Gliela lascio e guarda caso erano le puntine, sistemate quelle andava che era uno sparo… mera coincidenza per quanto riguarda il pieno di miscela, anzi, se posso dirti, io avevo reagito facendo il pieno perché la sentivo affogare e avevo girato il rubinetto su R, ma in realtà non penso fosse in riserva, ma una prima avvisaglia del problema.
  11. Grazie @snaicole @Kaliningrad per le risposte. l’idea è che il meccanico che ha visto la Vespa con le varie supposizioni, ci abbia azzeccato: sintetizzando ho omesso che mi ha fatto sentire uno sfiato del cambio che facendo ruotare il motore sfiatava, a suo dire questo era testimonianza della non perfetta chiusura delle camere e del consumo, da parte del motore, di tutto l’olio che era nella zona del cambio. mi ha detto di dover confermare la diagnosi smontando ma viste le prospettive che mi ha dato e i tempi non ho avuto altra scelta che andarmene con la Vespa in mano. mi rassicurano (in parte) i link di Kaliningrad perché non mi pare che siamo nella condizione di rottamare la Vespa, certo ci sarà da spendere un sacco di soldi ma magari non devo svenderla perché “nessun meccanico può ripristinarla”. Ipotizzando il caso peggiore, qualcuno si è mai cimentato nella sostituzione della valvola di un p200e? Considerato che la mia è una 6 volt, ci sono particolari cose da tenere in conto? ora non so quando aprirò il motore, mi toccherà portarla a Vercelli e poi trovare qualcuno che faccia un lavoro ben fatto ma senza approfittarsi della mia inesperienza… sarà ostico sicuramente, per questo se qualcuno può aiutarmi con consigli sono bene accetti :)
  12. Buonasera pur provenendo da una famiglia di possessori di Vespa io ho cominciato a guidarle solo nel 2014, da quel momento mi son sempre goduto le mie due Vespe (P200E e Primavera125) e oggi purtroppo è venuto fuori il primo problema davvero fastidioso dopo tutti questi anni... Sono in vacanza in Liguria, mi trovo a Ceriale (SV) accompagnato dalla P200E che ho regalato a mio padre e che ci dividiamo e... - all'altezza di Albenga la P200E tossisce verso i 70kmh e molla un po' per poi riprendere come nulla fosse, - nessun rumore, nessuna vibrazione, decido di rallentare e tiro la frizione, si spegne istantaneamente, - riaccendo con pedivella, metto la prima perché suonava bene, penso tra me e me qualche zozzeria nel carburatore, - tempo di mettere la seconda: tiro la frizione, sento un rumorino meccanico e la Vespa si spegne prima ancora di lasciare la frizione una volta in seconda. Mi fermo e controllo, motore completamente bloccato, totalmente bloccato, muovendo la pedivella si sente che il motore non si muove minimamente. Parto con una lunga camminata, circa 5km raggiungo l'officina Icardi di Albenga (SV), dove un meccanico molto preparato e non giovanissimo mi assiste, sblocca la Vespa manovrando con una chiave sull'albero (la fa girare all'indietro per qualche giro e poi magicamente il motore si libera dal blocco), mi spiega che a suo avviso si tratta di una esplosione del cuscinetto che sta in corrispondenza del paraolio del cambio e di conseguenza la Vespa si è bloccata perché i frammenti del cuscinetto hanno raggiunto i manovellismi e la "valvola". Mi ha anche fatto sentire il soffio dallo sfiato del cambio a testimonianza di come l'olio del cambio sia trafilato dal paraolio per poi essere bruciato dal motore.. insomma, diagnosi disastrosa, da confermare smontando... e qui viene il dramma: Il Meccanico erge una bandiera di onestà e mi fa uno spiegone molto dettagliato su come, se la valvola dovesse essere danneggiata, la spesa della riparazione potrebbe ampiamente superare i 1000€, salvo poi ritrattare e correggersi dicendomi che "non ci sono più i carter del 200 così vecchio, non li fa nessuno, non si trovano" riassumendo che in pratica la Vespa è da rottamare perché motori così non se ne trovano e quelli che si trovano sono fregature, la Vespa è irreparabile, me la tiene e me la smonta il 20 Settembre solo per confermarmi la diagnosi, ma non me la tiene se non gli pago il lavoro; io volevo lasciargliela solo una notte ma "ho l'officina piena" così come il parcheggio retrostante con ampi spazi... così torno A PIEDI a Ceriale facendomi 6km di strada totali compreso anche il portarla in un luogo sicuro che ovviamente non è proprio accanto l'officina. Stanco e incollato dal caldo penso proprio che la porterò a Vercelli, dove vivo, ma sono davvero dispiaciuto e mi chiedo, ma davvero una P200E del 78 che condivide i carter con la Rally 200 non ha ricambi? ma davvero nessuno fa i carter? Ma davvero la mia Vespa non può che essere rottamata? Qualcuno può venire incontro a me e mio padre con alcune risposte tipo: - ma c'è un meccanico che abbia voglia di curare questo paziente così malato in zona Albenga-Ceriale (SV)? - ma davvero non esistono più i carter di un motore che comunque equipaggia anche un modello ambitissimo come la Rally? Cosa fareste voi? Devo rottamarla? Grazie, spero di trovare una risposta diversa dalla rottamazione...
  13. Grazie Luigi, diciamo che la siluro mi sembra sia della et3 che probabilmente ha performances maggiori e quindi uno scarico calcolato appositamente, ergo le attribuisco lo "svuotare" perché se non sbaglio la primavera non et3 aveva il suo padellino. In effetti però non ho mai montato il padellino quindi non sono certo che la siluro "svuoti" 2, non pensavo vi fossero sensibili variazioni di resa tra padellino Piaggio e Padellino Sito.. il sito va meglio?? 3 carburatore filtro e gruppo termico sicuramente risolverebbero il problema spunto al semaforo specialmente con la rapportatura originale che ho ora, ma non li voglio cambiare. La candela l'ho cambiata, uso la champion l82 e il carburatore l'ha revisionato il meccanico in inverno, olio uso il motul 710 al 2% con la q8 100 ottani che tengo nella tanica che uso per la moto da pista quindi escluderei cattivi fluidi combustibili e/o residui, le puntine le abbiamo registrate in passato.. a me la Vespetta sembra spompa ai bassi, poi in alto si riprende... Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk
  14. Buona sera a tutti, è da un po' che non scrivo qui sul forum, tuttavia sono felice di trovarlo attivo e gremito... Nel 2016 la mia compagna ha comprato una bellissima 125 Primavera del 1968, il colore non è fedelissimo perché da biancospino fu trasformata in marrone metallizzato che in quell'epoca non esisteva, però è bella così e la sua altra differenza rispetto alla primavera prima serie, è che monta uno scarico della ET3, per intenderci non ha il "padellino" ma il "siluro"... La Vespa con noi dal 2016 si è comportata benissimo e a parte una registrata alle puntine, va benone... tuttavia nell'uso in 2 e in questa stagione estiva fatica molto a spuntare ai semafori, proprio probabilmente per lo scarico a siluro che la svuota molto ai bassi... Sarebbe bello rimettere il padellino, ma perderebbe probabilmente un po' di allungo in alto... quindi volevo chiedere... avete in mente uno scarico e/o un marchio di scarichi capaci di essere fedeli al look classico ma a garantire prestazioni un filo migliori del padellino della Sito? non vorrei sostituire il filtro e il caburatore, tantomeno toccare il gruppo termico... abbiamo altre moto per spostarci velocemente, la nostra Primavera vuole essere un mezzo per qualche giretto simpatico, ma sarebbe bello potesse partire ai semafori senza la modalità "flintstones"

Board Life Status


Board startup date: September 04, 2017 19:43:09
×
×
  • Create New...