Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.

Claudio487

Utenti Registrati
  • Content Count

    11
  • Joined

  • Last visited

  • Points

    38 [ Donate ]

Community Reputation

0

About Claudio487

  • Birthday 01/03/1974

Personal Information

  • Città
    Galatone
  • Le mie Vespe
    PX 150 E Arcobaleno e 50 Revival
  • Occupazione
    Skipper nautico
  1. Ciao, se saltano le marce, nel senso che tendono ad "uscire", soprattutto la seconda e la terza, tipicamente in piena accelerazione, è proprio difficile che sia la frizione.....
  2. Il miglior rapporto qualità-prezzo è il cilindro 150 originale. Mantieni il tuo attuale carburatore, con la sola modifica del getto max, stessa marmitta, stessa frizione, stesso tutto. E sei apposto.
  3. Ciao, sono alle prese con il restauro di una vnb1t e mi sono letto tutto d'un fiato il tuo bel restauro della vna2. Vorrei farti una domanda... Sulla mia Vespa, per i noti problemi di fissaggio delle staffe del cavalletto, la pedana l'ho trovata completamente consumata e oltre a ciò, avevano fatto altri fori per adattare le staffe cavalletto a 2 fori di fissaggio. Ora che sto restaurando la Vespa, ho intenzione di sostituire la pedana ma non ho più i riferimenti di dove fossero gli unici due fori, uno per lato, per il fissaggio delle staffe cavalletto in alluminio come originali. Vorrei chiedere quindi a te se potessi aiutarmi ad individuare la posizione esatta dei fori del cavalletto, grazie! Claudio

    1. PXcruccato

      PXcruccato

      Ciao Claudio questo weekend (prima non posso) ti prendo le misure che ti servono e te le faccio avere.  Se me ne dovessi dimenticare ricordamelo per favore.

    2. Claudio487

      Claudio487

      Ok, grazie mille intanto!

      Ciao

  4. La mia risposta, è scritto chiaro, era rivolta al proprietario della Vespa, autore della discussione, che aveva chiesto pubblicamente consigli/suggerimenti riguardo un eventuale trattamento di recupero dei suoi ammortizzatori. E basta questo,incredibilmente, a farti sentire in diritto di commentare, col piglio di chi ritiene di sapere tutto, dei lavori e dei risultati che di certo, da quello che scrivi, non hai ancora capito. I trattamenti di cui parli non sono quelli che io ho fatto E questo al di là del risultato estetico la cui valutazione, lo ripeto, era diretta all'amico Ignaz. Tra l' altro, queste inutili beghe, confondono chi qui scrive per confrontarsi e condividere una passione che dovrebbe invece unire.
  5. Ciao Ignaz, volevo farti vedere delle foto di ammortizzatori trattati come sopra scritto, ma mi fa caricare una sola foto: si riferisce al posteriore di una GL restaurata 4 anni fa. Queste invece sono di VB1:Posteriore Anteriore ~ Circa il parastrappi, anche se penso che avrai già risolto, devi forare con punta da 3 mantenendoti dritto. - - - post uniti in automatico dal sistema - - - Ignaz scusa l'ordine ma le distribuisce a caso... Comunque, anche se penso possano essere individuate, due sono di una GL e due di una VB1
  6. Il fodero dell' ammortizzatore posteriore era fosfatato. Lasciarlo così e dargli solo il trasparente e' consiglio sbagliato, sia sotto il profilo storico e sia sotto quello tecnico. Se rileggi quello che ho scritto, non ho mai consigliato di zincare quello posteriore.
  7. Già, ma essendo arrugginiti, come quelli in foto, il trasparente non servirà a niente. Per esperienza, dopo aver spazzolato e sgrassato dei foderi con meno ruggine, li ho fatti zincare ma entro un anno, è riaffiorata la ruggine! Perché? Semplice: la pulizia che avevo eseguito non era riuscita ad ripulire anche i piccoli crateri formati dalla ruggine, dove infatti la zincatura non aveva preso. E così, nel giro di poco tempo, ...... Sicchè, o sabbia a pulire, oppure lavaggio in acido e poi zincatura o altro ma che riesca a contrastare la ruggine. Poi ho visto che sempre più artigiani fanno la fosfatazione e la zincatura anche nera, gialla, grigia, eccc....
  8. Beh, l' unica cosa che proprio non farei e' di lasciarle così. Dopo che hai verificato che i pistoni salgono e scendono con resistenza (soprattutto in salita), accertati che non perdano olio. Se tutto ok, potresti non toccare la parte idraulica, altrimenti apri, lava tutto con gasolio, cambia l'olio e gli anelli di tenuta. Per la parte estetica, l'alluminio puliscilo e lucidalo a mano. Se vuoi che resti intonso, passagli una mano di trasparente OPACO. Il fodero dell' amm anteriore, sfilalo, togli il feltro interno e poi a zincare. Controlla anche i tamponi e mettili in ordine se sformati o marci. PS1 Sul manuale di officina, la procedura per la revisione e' ben illustrata e dice anche quanto olio metterci, che ora non ricordo. PS2 La zincatura deve essere quella galvanica e non a caldo, che va bene solo per cancelli e portoni in ferro.... Ciaouz
  9. Ciao Franz, riprendo questa tua discussione per aggiornarla con la mia recente esperienza sui cuscinetti skf. Ieri sera stavo lavorando al mio motore vm2 per il quale avevo da poco comprato in Piaggio due cuscinetti skf per l'albero, imbustati come originali Piaggio. Dopo averne preso uno ed apertala confezione, di quello che avrei dovuto montare sul lato frizione, faccio per girarlo a mano, come si fa spesso, e mi accorgo che... non serve: gira rumoroso e sballato! Provo l' altro e sembra buono e quindi lo pianto in sede ma oggi andrò a contestarlo!!!!!
  10. Assolutamente SI. La prova sulla bobina esterna serviva appunto a verificare che non fosse invece quella interna. Quella cioè che sugli impianti con doppia bobina, come nel tuo caso, serve solo a generare, in accoppiata alle punte, la bassa tensione che, inviata su quella esterna, si innalza fino a far scoccare la scintilla. Quindi ti tocca aprire il volano ed intervenire nel cuore dell'impianto: controlla quindi anche le punte, il feltro ed i fili... P.S. Mi spiace che la tua VB1 ti faccia dannare. La mia va benissimo, a meno di qualche difficoltà di avviamento a freddo......
  11. Bobina e condensatore non danno lo stesso problema! Se è la bobina, il motore va bene fino a quando scaldando, non manda in corto l'avvolgimento e la corrente alla candela manca del tutto oppure arriva a tratti. Quindi non parte fino a quando non si raffredda bene. E così andando... Se invece è il condensatore, sentirai dei mancamenti al motore di natura elettrica non legati alla sua temperatura: va male sempre, come se perdesse colpi e poi le punte si accendono come una lampadina proprio perché manca l'effetto filtro del condensatore. Questo almeno per mia esperienza. Se pensi sia la bobina, trovane un'altra, anche diversa, e prova. Se il motore parte e gira bene, allora è lei! Quindi compri la sua e risolvi...
×
×
  • Create New...