Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.

Razos

Utenti Registrati
  • Content Count

    1,604
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    13
  • Points

    81 [ Donate ]

Everything posted by Razos

  1. E' (in parte non del tutto) un modo di fare tutto "Italiano" . Trattamenti di favore (prezzi ,priorità etc) lasciano il tempo che trovano , ma preferisco non dilungarmi troppo . Ad ogni modo la vecchia Ducati nera nuova è moolto difficile da trovare , attualmente la Ducati proposta in vendita è in scatola blu e filo massa giallo come già scritto in precedenza . L'occhiello della massa mi sembra di ricordare sia circolare non quadrato , ma potrei sbagliarmi . Comunque una centralina di scorta in un motore elettronico rientra nei "must have" . Tra l'altro (sempre se ricordo bene) questi aggeggi elettronici hanno un funzionamento "binario" : o funzionano , o non funzionano . Nessun preavviso di futura rottura . Insomma un ricambio da avere , di qualsiasi marca ,pena l'immancabile spinta a piedi
  2. la risposta è semplice . Perchè è l' entry level del tuning . Ma non solo : -Costa meno di una termica originale (poco più di cento eurini sulla baia) -Va poco più di una termica originale 125/150 (che non guasta mai) -Affidabile quanto/quasi quanto/più di una termica originale (e non guasta nemmeno questo) -Permette a tutti o quasi di giocare al meccanico elaboratore in casa -Perdona carburazioni approssimative e configurazioni alla buona (vuoi mettere?) Scampana?Rumoroso?Rifiniture grossolane? Alla luce dei pregi elencati sopra ,mi sembrano anche pochi questi punti del rovescio della medaglia . Quindi la domanda non è perchè , ma perchè no ! 😀
  3. I prodotti RMS sono di fascia molto economica , non starei a lesinare su un prodotto di vitale importanza per la sicurezza . Esistono ancora (credo) i ricambi originali Piaggio e aftermarket di migliore qualità . Da valutare eventualmente anche il passaggio a cerchi tubeless
  4. Il kit del 200 si differenzia per una serie di molle di circonferenza minore (ma leggermente più lunghe se ricordo bene) da inserire internamente alle molle "classiche" del parastrappi. Quindi non ci sono problemi di compatibilità . Forse si riferiva alla corona dentata da 65 denti del 200 per il discorso compatibilità (tra pignone e corona) .
  5. Il motore 2 Tempi deve stare il meno possibile al minimo , di sicuro non 30 minuti . Men che mai in rodaggio . Per l'amor del cielo senza plastica copricilindro (convogliatore) ! In pratica l'hai lasciato a cuocere tutto quel tempo
  6. La speculazione nel mondo d'epoca è una piaga costante , ma noto che nel sottoinsieme vespa sta diventando davvero un male inguaribile . Avvoltoi e sciacalli non si danno davvero pace,setacciando posti fisici e web senza sosta . Ad esempio le poche proposte di vendita a prezzo quantomeno accettabile sul web spariscono nell'arco di minuti ! Ebbene si , minuti non ore ! Difficile spuntarla contro questi elementi , a meno di non avere taaanto tempo libero a disposizione .E una mazzetta di verdoni sempre pronta in tasca . Faccio notare inoltre (come già feci in passato) che gran parte degli annunci di vendita sono in mano ad intermediari e commercianti "della domenica" , motivo per cui tanti prezzi derivano dalla solita equazione ' prezzo di acquisto + (eventuali) spese di restauro + margine di guadagno del venditore = prezzo di vendita ' . Nessuna fantomatica rivalutazione come millantano i venditori . Questo oligopolio nelle vendite è palese sui soliti siti di compravendita e ancora di più sui social network . Gente con centinaia di annunci ..lasciamo perdere . Concludo senza dilungarmi (ci sarebbero di cose da dire) sull'argomento "signora" di questo topic . Vorrei far notare la sottile malvagità della prima offerta ricevuta (2400 euro) . Una cifra che impressioni un'anziana signora ("Ma come per un mezzo così vecchio?") ed allo stesso tempo ben sotto una valutazione dignitosa per un mezzo del genere . Con ampi, ampissimi margini di guadagno per l'avvoltoio di turno . Questo modus operandi ,sempre in voga ,con l'aumento degli sciacalli però si sta ritorcendo contro loro stessi . Tempi duri per comprare, in poche parole .
  7. Non c'è nessun astio personale nei suoi confronti . E' stato lui (autore del post ) a battibeccare fin dalla prima pagina quando gli è stato fatto notare che alcune sue dichiarazioni era meglio non farle .Nella risposta in cui ha mostrato tutta la sua documentazione ( cui prodest ? ) sono stato io ad esprimere un parere negativo . Le risposte successive mi sembra abbiano fatto lo stesso ,seppur in maniera differente. Avendo letto poi di sassolini nelle scarpe da togliere e tutto il resto ho immaginato dove volesse andare a parare ed ho scritto semplicemente che manifestazioni del genere servono a mettersi alla prova contro il tempo , non contro gli altri . Se i toni utilizzati da parte mia non sono stati moderati , vorrei sapere in quale intervento se possibile . La vespa dovrebbe unire ,leggendo topic come questo fatico a crederci .
  8. Giusto giusto. Ottima osservazione non ci avevo pensato
  9. Non si tratta di essere ortodossi dell'originalità ,si tratta di rispettare i regolamenti (nella 1000km come in tutto) . Se i giudici si armassero di alesametro ben pochi concorrenti partirebbero ,quindi quel bollino vale il giusto . PS: hai il vizio di utilizzare molte foto nei tuoi post ,tra l'altro sfruttando il server del forum . Dato che nel 90% dei casi non servono (e per inciso gira e rigira sono sempre le stesse) ti consiglierei un po' più di accortezza nel loro utilizzo .
  10. Nessun giudizio personale o altro , ho solo detto che una maratona va affrontata con lo spirito da maratoneta . Ho fatto raid non ufficiali ben più impegnativi di 500km in due giorni ,ovviamente non c'era da tenere a bada il cronometro ma altro . Non colgo il senso di questo commento finale . Come stato già scritto , tempi e strade sono selezionati considerando i ferri vecchi che dovranno affrontare la prova . Ad oggi , 27 maggio 2019 , nessuna vespa è adatta al traffico moderno , 1000km o meno .
  11. Si mi è apparsa la notifica mentre terminavo il messaggio , stavo cercando di modificare il precedente messaggio per aggiungere il tuo quote ma è più complicato del previsto . Ti rispondo al penultimo messaggio : Rotture di fili e problematiche varie sono da tenere in conto nelle tempistiche ma vanno considerate eccezioni . Ebbene si ci sono tante salite ma parimenti discese . Se ricordo bene i veicoli sono divisi per categorie e le medie per le ruote piccole (da 8'') e "vecchiette" sono più basse rispetto alle categorie Px ed Automatiche ( 🤐 ) . Queste manifestazioni sono Rievocazioni Storiche su strade aperte al traffico e dove vige il CdS . Chi studia e decide le medie e/o i tracciati lo fa consapevole dei mezzi che affronteranno la prova,con tutti i loro limiti . Non progetta una corsa (all'ospedale) ma studia un tracciato ed una media che combinino l'esperienza visiva (panorami ,viste) con l'abilità di guida . Attenzione abilità di guida non vuol dire che si fa la gara a chi 'urina' più lontano ,ma chi sa giostrarsi bene i tempi tra velocità di crociera ,rifornimenti e calcolo delle tempistiche per eventuali intoppi (forature ,fili vari etc) . Questa è la vera difficoltà (e bellezza) delle gare di regolarità . La sapienza nel sapersi gestire . Nient'altro .
  12. Cito testualmente parte dell'articolo 2 del Regolamento della 1000km edizione 2019 FONTE Per fare medie del genere bastano 5/6 cv . Sull'originalità del mezzo non mi pronuncio ma i tuoi precedenti messaggi di questo topic sono fin troppo eloquenti . Non riesci proprio a nascondere il fatto che il tuo obiettivo non era il passaggio regolare ai vari controlli ma dimostrare qualcosa a qualcuno presente . Ripeto ,come scritto prima , che l'unica sfida in queste manifestazioni è quella contro il cronometro . Per restare in tema sportivo è come se dovessi partecipare ad una maratona ma ti alleni per i 100mt . Di certo non una furba gestione della gara .
  13. Questo post è ad alto contenuto "moralizzatorio" . -Per affrontare percorrenze elevate servono motori prima di tutto affidabili -Non comprendo tutta questa ricerca di cavalleria esasperata in quanto si parla di una gara di regolarità dove conta avere il passo giusto ,non velocità di punta fantasmagoriche . Ci sarebbe poi anche il discorso regolamento .. -Se ricordo bene la media da mantere nel tracciato è qualcosa sui 40 km/h , media che si mantiene con qualsiasi motore originale (ad eccezione dei cinquantini forse) -La sfida in queste gare è solo ed esclusivamente contro il tempo Insomma , chi è causa del proprio mal ..
  14. Bella idea per il serraggio ( l'ispirazione l'avete presa dall'avviamento del motocoltivatore ? 😀 ) , ma per quanto riguarda lo smontaggio credo vada invertito l'accrocco per una questione di rotazione .
  15. I codici 51 e 59 indicano solamente l'indice di carico ,che per questi due valori corrisponde rispettivamente a 195kg e 243kg
  16. Ne so poco e niente in materia ,ma quei pochi contagiri digitali che ho visto montati erano tutti collegati al cavo candela ,quello che unisce la bobina alla pipetta della candela .
  17. Non ci vuole poi tanto ad essere meglio dei tubi siliconici 😁 . Ti parlo non per esperienza diretta ma dopo svariate letture sull'argomento . Se ricordo bene un sostenitore dei trecciati di derivazione automobilistica è nientepocodimenoche il grande @Marben
  18. Gomme alla giusta pressione ? Parabrezza installato ? Marmitta piena ? Contakilometri starato ? Condizioni delle meccanica ? Domande a parte , le prestazioni effettive di un Px150 originale catalico non sono poi così distanti da quelle misurate
  19. Qui non trovi nessuna informazione utile ? https://www.sip-scootershop.com/en/products/speedometerrev+counter+sip+_50000320
  20. Se ricordo bene per la benzina consigliano i tubi trecciati (neri?) di derivazione automobilistica . Flessibili e meno soggetti ad indurimento . Un occhio di riguardo ovviamente sempre al diametro interno ed esterno .
  21. Sempre con questi discorsi su un ipotetico futuro valore .. Non è e non sarà mai un modello "da collezione" , ma una vespa discretamente "tecnologica" rispetto ad altri modelli da usare tutti i giorni senza troppi problemi . Per il freno a disco ,il miscelatore etc etc. Non di certo un mezzo da museo ,nemmeno tra trenta anni quando non oso nemmeno immaginare che mezzi si vedranno in circolazione per le strade . Di sicuro (ahimè) non a miscela .
  22. Ciao @clafo ,una domanda .. come mai questo "accanimento " verso il motore ? I motori Px/Pe a te certo non mancano , questo ha un significato particolare o cosa ? Perchè ridotto così alla fine non so quanto si riesca a recuperare ..
  23. Perchè dal punto di vista della "storicità" non è corretta , è una modifica posticcia. Come detto anche prima questi Enti devono certificare le buone condizioni ,pari al nuovo o quasi . Quindi fa fede il certificato di omologazione , con tutti i pezzi con il loro rispettivo IGM/DGM e tutto il resto . Questo certificano i Registri Storici ,niente di più . Se poi si parla di "modifiche migliorative" qui si tocca un argomento vastissimo .. Personalmente vado controcorrente e dopo aver letto e visto cose di ogni tipo non biasimo l'ostracismo delle case madri e delle motorizzazioni nel rilasciare omologazioni di ogni sorta .
×
×
  • Create New...