Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


  • Posts

    • Mi piace molto  ed essendo di tuo nonno comprendo il valore affettivo, era stato così anche per me. Accennavi al fatto che ogni tanto in seconda e terza tende a "sfollare"… in genere la maggiore indiziata è la crocera ma, andando per gradi, ti consiglio inizialmente di verificare il selettore marce. Su questi motori è abbastanza frequente che lo si trovi con dei giochi, soprattutto nell'alberino che ruota all'interno della base in alluminio. Ciao  
    • Può' essere, smonta il carterino della frizione e conta i denti sul pignone.   Vol.  
    • No, il tizio della TS è sparito e mi sono tenuto la SV 
    • Ciao a tutti, circa 15 anni fa ho comprato la Vespa in oggetto con già montato un 110 Polini, scarico Polini e carburatore 19. Un paio di anni fa ho deciso di sistemarla ripristinando il 50, scarico e carburatore originali. La Vespa funziona perfettamente ma ho un dubbio sulle marce, non sapendo se e cosa fosse stato modificato nel blocco motore (che ho mantenuto). Vi chiedo: è normale che la quarta riesca a tenerla solamente in discesa o in favore di vento? Altrimenti mi tocca tenere la terza. Come velocità segnate (da gps, ho fatto un test apposta) in terza arriva a 40km/h, in quarta (nei pochi casi fortunati che riesco ad usarla) arriva anche a 60km/h). Può essere che i rapporti del cambio non siano originali?   Grazie
    • il galleggiante non ha problemi con lo sporco.... togli il carburatore pulisci colpletamente e accuratamente il tutto, anche il filtro ha controllato olio motore? il fumo azzurro è olio bruciato, se senti puzza di benzina nell'olio è da cambiare paraolio lato frizione, a freddo l'olio è piu denso e raggiunge meno facilmente il cuscinetto albero motore e il suo paraolio...

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 05/05/2020 in all areas

  1. 2 points
    aggiungiamo un cambio olio, sae30 minerale, non quelli da auto multigrado, perché fanno scivolare la frizione, poi una verifica ai freni e alle gomme, dopo 20 anni si saranno indurite e screpolate= poca aderenza e tanto pericolo
  2. 1 point
    stacca il filo alla candela e svitala. riattacca il filo, metti la chiave su 'on', poggia la filettatura della candela su un punto dove fa massa (io normalmente uso la zona interna dello sportellino), poi dai diverse energiche spedalate con la leva di avviamento. se l'accensione funziona vedrai una scintilla fra gli elettrodi della candela
  3. 1 point
    A mio avviso, il modo migliore è quello di mantenere la vespa sul cavalletto e non coricata. Aggiungerei anche un mattone sotto per lato, così che sia un po più alta..e altro su cui far poggiare il mozzo una volta liberato dall ammortizzatore, come anticipato da paletti. Aggiungo anche che per svitare i due dadi superiori, non avrai alcun problema, mentre per rimetterli potresti incontrare difficoltà in quanto le viti a cui ti devi filettare , anche se non usciranno del tutto, tendono a scappare verso l'alto. Io mi anticipo mettendo due palette di carta o gommapiuma da sopra in modo da poter avvitare il dado senza che le viti se ne vadano a giro.
  4. 1 point
    CIAO,togli la ruota e se hai la possibilità di mettere la Vespa su una pedana di quelle che si alzano con calma impieghi mezz'ora. Una volta che hai tolto le viti dell'ammortizzatore al mozzo fai attenzione a mettere qualche spessore sotto (al mozzo),altrimenti non avendo più sostegni casca giù.Poi con la chiave da 13,sviti i dadi delle viti cerchiate in rosso nella foto dove c'è scritto,che sono nella parte inferiore Una volta che hai in mano l'ammortizzatore,dovrai svitare il dado cerchiato in verde,fai attenzione alla posizione dei componenti che smonterai,ovviamente i gommini li devi cambiare perché se sono logori,la sospensione nuova non lavora come si deve. Prima di rimontare,fai un controllo visivo alla forcella e se è tutto ok rimonta. P.S. le viti cerchiate in rosso sono libere,devi fare in modo di essere preciso quando vai a centrarle,altrimenti c'è il rischio che si sfilano dalla parte superiore
  5. 1 point
    Corretto, sono 3 viti per sostituire l'ammortizzatore anteriore, le due sotto e quella sopra con il relativo gommino. La più ostica da smontare e quella superiore, almeno io avevo fatto fatica a suo tempo. Da quanto lo monti l'ammortizzatore? Vuoi mantenere quello tipo originale per l'estetica? In alternativa con poca spesa in più potresti optare per un ammortizzatore regolabile, ma con molla in vista e un look più sportivo o tamarro che dir i voglia3 Inviato dal mio COL-L29 utilizzando Tapatalk
  6. 1 point
    Ciao! Il minimo sindacale per cercare di fare partire una Vespa ferma da parecchio tempo sarebbe quello di pulire a fondo il carburatore. Getti, filtro dell'aria, pulire a fondo con solvente e soffiare bene in tutti i fori. Quindi sostituire la candela verificando che la nuova, spedivellando, faccia scintilla, e che quindi l'impianto elettrico sia in ordine. Occorrerebbe poi ccertarsi che il serbatoio non immetta schifezze rintasando in tempo zero il carburatore, quindi le prime prove di accensione le farei con una tanichetta pulita con tubo che va direttamente al carburatore. Nel frattempo una bella pulizia a fondo del serbatoio! Questo sarebbe quello che farei io...! Facci sapere!
  7. 1 point
    Questo non è un problema : è un BEL problema. Con il "pare non ci siano problemi" magari fattelo metter per iscritto, prima di iniziare con i lavori, perché a parole sono tutti bravi. La ri-punzonatura in caso di numeri deteriorati è una faccenda, ma su telaio vergine è un'altra. No hai nemmno la radice del telaio.... In questi casi la MTCT richiede almeno la fattura d'acquisto del telaio, che evidentemente è stato sostituito in una data a te sconosciuta
  8. 1 point
    In uso, senza mix, ne ho cinque. L'importante è non fare il callo al miscelatore. Non mettere affatto l'olio, questo sì, sarebbe un problema. Mi fermo, metto la Vespa sul cavalletto (altrimenti cade), alzo la sella, apro il tappo, verso l'olio per un numero di litri indicativo (in base alla benzina rimasta). Il grande esercizio mnemonico è il pin del Bancomat. Verso benzina. Eventualmente aggiungo olio, in base ai litri di benzina effettivamente versati. Chiudo tappo. Chiudo misurino. Abbasso la sella. Faccio scendere la Vespa dal cavalletto, che ci è già stata anche troppo, e via col vento. La benzina è un efficace solvente, ritengo che bastino le vibrazioni al minimo per ottenere una miscela omogenea. Buona strada.
×
×
  • Create New...