Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


  • Posts

    • Ci ho provato prima di rivolgermi alla rettifica, ma non ho concluso nulla, non ho trovato il ricambio...l'ultima risposta che aspetto (già da un po) è quella di MecEur che vedo che ha il ricambio a catalogo...ma appunto non risponde... Purtroppo o per fortuna quando ho queti intoppi, sono solito pensare a quali potrebbero essere tutti i possibili scenari che mi si presentano. Nell'ipotesi che mi venga sconsigliato di rilavorare le boccole delle sedi, o non riesca a trovare ricambi, sarebbe indicato usare sigillanti per accoppiameti coassiali del tipo Loctite 603 o 660 (per giochi fino a 5 decimi di mm)? Luca mi rifaccio alla tua esperienza...  
    • Per il carburatore, ti consiglio di passare ad un 20/20 D con filtro PX Devi sostituire anche la parte in alluminio della scatola carburatore, ma ne guadagni in fluidità di funzionamento ed in facilità di avviamento a freddo.   Vol.
    • Bisognerebbe riuscire a trovare le due bronzine.. Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
    • Ciao Daniele!! Mi sarebbe piaciuto tenere il suo.. grande zio Dany!! Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
    • E' sicuramente quello che farò domani. Il fatto è che erano in possesso dei cuscinetti che avrei montato, glieli ho lasciati io di proposito! ma me li sono ritrovati ben sigillati ancora nelle loro confezioni...! Magari, fiduciosi di conoscere già le dimensioni dei cuscinetti si sono basati su falsi cuscinetti o ricambi che avevano sotto mano in officina...però cheppalle...Domani mi sentono...

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 03/08/2019 in all areas

  1. 3 points
  2. 2 points
    Aggiungo uno spunto di riflessione ulteriore alla discussione, legato alla possibilità o meno di produrre un motore 2T in grado di essere in regola con le norme sull'inquinamento Euro5... https://www.motociclismo.it/motori-moto-2t-euro-5-tecnica-72288
  3. 2 points
    Passiamo alla forcella, purtroppo ci siamo accorti che di questa fase, abbiamo fatto poche foto dei dettagli, le mani erano perennemente sporche di grasso. Le sedi dei rullini sono state inserite usando una morsa in modo da evitare di dare colpi che potevano anche non finire nel posto giusto Poi abbiamo inserito i rullini e successivamente i due spallamenti nuovi compresi nel kit. Il feltro di tenuta della rondella di ottone è stato sostituito. Eccolo finito avevo comprato anche la rondella in fibra nuova(in foto) ma alla fine abbiamo deciso di montare la sua originale girata per mettere la parte più consumata verso il mozzo. Sembrava comunque più spessa della nuova. Il mozzo montato sulla forcella. Poi abbiamo montato la molla Ed infine anche l'ammortizzatore, e' quello di Pascoli per VN, lui dice che monta sulla VNA ma non e' originale, come ho potuto verificare di persona su un certo numero di conservati, e dal catalogo ricambi Piaggio, l'ammortizzatore e' lo stesso delle VN. Po siamo passati alla camma del freno, Cuscinetti,e distanziali e tappo del perno ruota Ganasce ed alberino montati Tamburo freno Infine il rinvio contachilometri Ed eccola pronta Vol.
  4. 1 point
    che non fossi bravo non ci sono dubbi che non fossi fortunato diciamo anche... insomma arrivato alla fine, son riuscito ad accendere e grat grat... il rumore "estraneo" aumenta di frequenza col regime, è intermittente, quindi sicuramente dovrò riaprire... pensavo all'ingranaggio di avviamento, ma... volendo provare ad andare a colpo sicuro e anche perché sono abbastanza "stanco" della mia incapacità, stasera potrò caricare un video con il rumore per aiutarmi a capire e valutare cosa ho combinato, o quante ne ho combinate. Seguite la discussione per favore.
  5. 1 point
    Anche io interessato all'argomento....e anche io sono al corrente di questi condensatori dotati, a quanto dice chi li vende, di componentistica elettronica, invece che dei classici approcci forse sicuramente datati, a carta di alluminio...sono seriamente tentato di procurarmente uno...per quello cercavo anche esperienze di chi li avesse già provati...
  6. 1 point
  7. 1 point
    Grazie a tutti. Cosi e' come l'aveva fatta mio papa'. Vol.
  8. 1 point
    Ho dato l'ultima mano di epossidico a copertura totale Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  9. 1 point
    I lavori procedono. Dopo aver completato la forcella sono passato a montare i cuscinetti dello sterzo. Ho optato per i cuscinetti di tipo originale con le sfere sfuse. Ho montato la sede inferiore sulla forcella. tutto contento che ero riuscito a montare tutto, passo a fare altro ma dopo 5 minuto sento un rumore preoccupante, un forte stac… La sede inferiore si e' spaccata di netto . Ho passato il sabota pomeriggio e la domenica mattina a cercare una sede inferiore ma purtroppo non l'ho trovata. Ringrazio comunque Pier.Falcone che me ne ha prestata una da provare ma era del tipo PX che non va bene con le sfere sfuse. Va beh, c'e' tanto altro da fare quindi ho posizionato il telaio sul ponte per montare altro. Prima cosa la serratura dello sterzo. Le strisce pedana e la pancia sinistra me le aveva già montate Simone. Poi il cavalletto. Le staffe sono originali, comprate anni fa su ebay. Per i dadi ho preferito degli auto bloccanti. Il cavalletto l'ho comprato da Negro, abbastanza ben fatto, con saldature di buona fattura. Avevo guardato quello di Pascoli, saldature bruttissime e da zincare. Le scarpette le avevo trovate nella "cesta degli affari" ad un mercatino, dovrebbero esser abbastanza fedeli a quelle originali. Vol.
  10. 1 point
  11. 1 point
  12. 1 point
    in 2 a 90 orari settimana scorsa ho fatto i 27... se tiro un pò di piu scendo a 24 25...
  13. 1 point
    Secondo me consuma nella media dei 177. Forse un pelino di più ma poca roba. Devo fare bene i conti ma penso di essere sui 25 km/l che per me è una buona autonomia dato che ci dovrò viaggiare spesso. Sono in linea con i consumi del mio Malossi 221 dell'anno scorso, però avevo un PHBH carburato perfettamente. Col SI24 secondo me consuma un po' di più.
  14. 1 point
    No dai, devi montare una marmitta, non una grondaia rumorosa 😄
  15. 1 point
    Con un motore del genere ringiovanisce di 30 anni 😀
  16. 1 point
    ha tranciato di netto la chiavetta.. domani verifico meglio i danni e se possibile cambierò solo la chiavetta. BEH... che dire? sarà sicuramente un pensionato molto contento! Forse non volerà, ma intanto diciamo forse!
  17. 1 point
    Buongiorno raga! @ fefe: segui gli ottimi consigli di enrico (che è stato veramente esaustivo) e otterrai un ottimo risultato. Personalmente sulle parti alluminio preferisco la nitro, per la questione dell'originalità. Ho verniciato una sola volta forcella-mozzi con un doppio strato, senza usare un'opacizzante, e il risultato (visivo) non mi era piaciuto molto
  18. 1 point
    Il ciclo bagnato su bagno prevede una verniciatura in più strati senza carteggiare. Ad esempio io do il primer epossidico,lo faccio appassire, e applico direttamente il fondo isolante senza carteggiare. È un procedimento molto più rapido del classico vernicia carteggia e vernicia ma anche un po' più delicato. Questo perché se gli strati sottostanti non hanno evaporato i solventi contenuti in essi, si rischia uno sfogliamento. Medesimo inconveniente (anche se piu' raramente)si ha se si lascia essiccare troppo a lungo e di conseguenza gli strati applicati sopra non riescono ad ancorarsi correttamente. I rischi si riducono notevolmente utilizzando tutti prodotti bicomponente. Di solito tempi e modalità di applicazione sono spiegati nella scheda tecnica dei prodotti . L'alluminio necessita sempre di primer. Per quanto riguarda cerchi, mozzi, piantone e tamburi se sono in buone condizioni i documenti solamente primer e colore. In carrozzeria vale sempre la regola che meno spessore si fa, meglio è
  19. 1 point
    per i VMC Serraggio dadi 11÷12 NmSerraggio viti 10÷11 Nm
  20. 1 point
    Buongiorno a tutti i vespisti. Scrivo in questa sezione ma in effetti la domanda è trasversale. Come da titolo, dopo il restauro ho il problema che una manopola non è rimasta incollata, quindi andando tende a scivolare via verso l’esterno e non è solidale al tubo del manubrio In questi casi che cosa si usa? Bostik? O ci sono altri trucchetti? Grazie.
  21. 1 point
    Roby, prova a sentire Zacchetti a Milano. Ha i banchi dima Piaggio e penso sia attrezzato anche per le PX. Qui su VR c'è chi si è rivolto a lui per esigenze simili alla tua. Non ti scoraggiare, si sistemano anche cose ben peggiori.
  22. 1 point
    Io ogni volta che smonto un cilindro cambio la gabbia a rulli, non vado però a smontarlo appositamente per sostituirla Manuel
  23. 1 point
    Quando ho montato il GT nuovo ho sostituito anche quello, visto che nel kit non c'era e non è cambiato niente. Buona gnespa
  24. 1 point
    Hai sentito Caloi a Cologno monzese? Mi dissero qualche tempo fa che lui si appoggiava ad in carrozziere della zona. Potresti sentire Cafaro sempre a Cologno https://www.carrozzeriacafaro.com/ o Vespanico a Cambiago https://www.officinavespanico.com/ Vol.
  25. 1 point
    Il mio px125 del 80 quando ho montato 8 anni fa il DR177 non ho modificato nulla solo aumentato il max e foro sul filtro. Il batito è dovuto alla tolleranza tra pistone e cilindro che fa scampanottare un pò il tutto, non c'è da preocccuparsi, è una sua caratteristica. Gruppo molto affidabile e ottimo compagno di viaggio! Un consiglio: lucida il cielo del pistone e le luci e il collettore di scarico (del cilindro), guadagnerai ancora qualcosa dal DR. Buona gnespa
  26. 1 point
    Ed ecco che lo ritroviamo ancora oggi 👍
  27. 1 point
  28. 1 point
    Come ti è stato suggerito poco sopra, hai controllato che non sia schiavettata?
  29. 1 point
    dopo qualche pensiero, la butto lì, la chiavetta e il volano sono al loro posto giusto? se arriva la scintilla e riesci a vederla bene escluderei quella parte di casini, ma magari non la fa al momento giusto? ma vediamo se ti risponde qualcuno esperto...
  30. 1 point
    dovrebbe essere com la vicina Svizzera anche per questo… la targa e il libretto NON hanno nessun valore da questo punto di vista. Quello che conta è la data di prima immatricolazione e se questa è sconosciuta basta presentare un qualche documento che ne provi il periodo di produzione.
  31. 1 point
    solitamente è un buon punto di partenza. poi bisogna andare a verificare situazione sulla tua specifica combinazione di motore e getti. svitando ingrassi e avvitando smagrisci. io ho studiato e riguardo sempre volentieri un video youtube per ascoltare il motore come cambia regolando quella vite provo a cercartelo
  32. 1 point
    OT: Quando hai moglie da parecchi anni,se si infoia è sicuramente ubriaca,MA il 90% dei casi la moglie è astemia!
  33. 1 point
    Ma poi . . . manometro costruito solo per le Sei Giorni, che erano del 1951, ma acquistabile per qualsiasi vespa degli anni 1946-48-50, cioé anni prima della costruzione delle Sei Giorni. Ma và, vaaaaaà! Ciao, Gino P.S.: riporto per i posteri.
  34. 1 point
    Passiamo al parafango. Il fondo sul mio parafango era rosso, Ho deciso di farlo fare come era. La cresta originale e' stata recuperata. In origine su questo modello di Vespa, i piolini della cresta erano ribattuti, per toglierla li ho dovuti molare. Per poterla rimontare, sono stati praticati due forellini sui pioli per ospitare due piccole viti autofilettanti. La mezzaluna di rinforzo parafango, sulla mia era verniciata in tinta. Per montare il parafango sulla forcella ho ingaggio l'aiuto di mia moglie, Prima ho preparato la morsa per ospitare la forcella: Poi ho chiesto alla moglie di tenere in mano il parafango sottosopra, ho infilato la forcella nel parafango e rimessa in morsa. A questo punto ho manovrato il parafango per far scavallare i fine corsa della forcella ed inserito le varie viti. Infine ho montato la ruota. VOl.
  35. 1 point
    mi sembra di ricordare un post, forse sulla sua pagina fb quando ancora c´era, in cui diceva in effetti che non avrebbe piú potuto continuare la produzione di marmitte ma non ricordo il motivo, forse un problema fisico. peccato
  36. 1 point
    Allora ..... come dice il buon Paletti, ti parlo basandoti sulla mia esperienza con i SI Guardando la tua configurazione di un SI 24 Getto di max 138 Minimo 50-160 Freno aria 140 Emulsionatore be3 proverei in questo modo: Porterei il freno aria a 160 ghigliottina 04 Emulsionatore be3 foro del pozzetto a 1,8 mm inizialmente, ma proverei anche a 2 mm Torretta della COSA Filtro T5 o conetto Polini (Motomeccanica modificato se preferisci una migliore pulizia sacrificando qualche giro) Scatola rialzata (Pinasco, Motomeccanica o Ridavel) Anche il getto minimo .... L'originale del SI24 è 55/160 Nel caso fosse ancora sporca come carburazione salirei col freno aria a 180 adeguando la carburazione. Gg
  37. 1 point
    La sella, Ecco la ferramenta della sella. La leva, la molla piccola, il bullone lungo, il dado e la rondella a coppa sono le originali recuperate e zincate. Molla e leva dell'aria montati, si intravvede anche il gommino nuovo. Come c'è qualche "regola" per registrare la tensione della molla? Eccola finita, all'inizio non capivo come si montasse la maniglia, gli occhielli erano più grandi dei fori nella copertura Eppure io ricordavo che gli occhielli erano nascosti dalla copertura. Poi mi sono accorto che uno degli occhielli era smussato, allora ho capito. Prima si inserisce l'occhiello senza smusso, poi quello con lo smusso. Eccola finita. Vol.
  38. 1 point
    Iniziamo con il rimontaggio, la prima parte a finire sotto i ferri e' il serbatoio. Qui c'e' poco da fare, rimontare il rubinetto abilmente restaurato da Marben. Montare la guarnizione tappo rigorosamente in sughero poi montare il tirante con il galletto in alluminio. Vol
  39. 1 point
    Il pignone da 23 esiste ma a me lo avevano sconsigliato. Io ho DRizzato una 150 PX E del 94 che di suo monterebbe un 21. Ho messo un 22 ed effettivamente mi trovo bene con quello...ma viaggio sempre o quasi in piano. In collina con il pignone che giá monti dovresti andare bene
  40. 1 point
    Se la punzonatura è quella originale (lo può verificare la polizia stradale) non c'è alcun motivo perché la ripunzonino. Purtroppo la pessima abitudine di contraffare i certificati per ciclomotore nasce dal fatto che circolano molti di questi documenti contraffatti, in bianco, venduti online "per collezionismo"! Li mortaretti loro! Io farei visionare la vespa dalla polizia stradale e, accertato che la punzonatura è originale, esporrei il fatto in motorizzazione. Comunque, prima, vai a parlare col dirigente della motorizzazione per vedere cosa ne pensa, a scanso di equivoci. Ciao, Gino
  41. 1 point
    Che io sappia: CDP = Certificato Di Proprietà = Foglio complementare. L'atto di vendita è valido solo se il mezzo è radiato. Attualmente, visto che non è radiato, il proprietario di quel mezzo è quello scritto a libretto. Nessuno può venderlo all'infuori di lui salvo gli eredi in caso di morte. Rettifico. Non conoscevo questa procedura http://www.aci.it/i-servizi/guide-utili/guida-pratiche-auto/acquisto-da-proprietario-non-intestatario-art-2688-cc.html
  42. 1 point
    Perfetto. Ti ringrazio. Ti farò sapere cosa ne viene fuori😉
  43. 1 point

    Version 1.0.0

    109 downloads

    Scheda tecnica omologativa della Vespa P125X, corredata dagli schemi dei dispositivi di aspirazione, scarico e frenata. Anno 1977. File .PDF Per l'estensione dell'omologazione per la Vespa PX125E VNX2T del 1981 ed Elestart del 1983, vedere nelle altre pagine di Downloads.
  44. 1 point

    Version 1.0.0

    99 downloads

    Estensione d'omologazione della Vespa PX125E VNX2T del 1981 e per la versione Elestart del 1983. File .PDF Per avere la scheda tecnica d'omologazione completa, allegare quella della Vespa P125X VNX1T del 1977 che trovate sempre in questa sezione di Downloads.
  45. 1 point
    quando gli ingranaggi si bloccano di qualsiasi movimento l'unica cosa saggia è quella di smontarlo pezzo per pezzo e ripulirlo dal grasso ormai duro. Provare a lubrificarlo dall'esterno e poi forzare l'avvio potrebbe essere fatale per i pivot di qualche ruota dentata.
  46. 1 point

    Version 1.0.0

    61 downloads

    Esplosi motore e carrozzeria Vespa 50 V5A1T, 50S V5SA1T, 50SS V5SS1T, 90 V9A1T, 90SS V9SS1T, Nuova 125 VMA1T, 125 Primavera VMA2T. File .PDF
  47. 1 point
    Salve a tutti, questa vuole essere una guida sulla scelta dei rapporti vespa px 177 dove ognuno di noi indica i rapporti montati, indicando gruppo termico, lavorazioni, risultati e sensazioni di guida ottenuti. Infatti quando si fa una preparazione non sempre al primo montaggio ti rendi conto di aver fatto la scelta giusta!!
  48. 1 point
    Una volta infilata la forcella ho montato il clacson, restaurato come dscritto qua. Quando vado a provare il bloccasterzo, noto che blocca molto il là, verso destra, la ruota mi risulta quasi dritta. Penso, sia il bloccasterzo che i fermi sulla forcella non erano stati sforzati o rovinati, poi ho scoperto che esistono due misure di "pala" del bloccasterzo, una più corta, per il 125 dal '51 al '57, mentre una più lunga per il GS, naturalmente io avevo montato quella più corta!! Quindi ho dovuto smontare la forcella, per farlo ho tirato via la ruota dietro e facendola appoggiare sull'ammortizzatore ho sfilato la forcella, qui da noi dicono "Fà e desfà gli'e mister dei frà", fare e disfare sono mestieri dei frati... quindi adesso la vespa si trova nello stato della foto... Ho approfittato della ruota posteriore smontata per montare le ganasce originali. Per trovare i ribattini in alluminio del 2.5 mm a testa svasata ho dovuto addirittura scomodare ebay.uk, qui da noi non li avevo trovati da nessuno!! Quando sono arrivati erano durissimi e di un orrendo colore viola, una passata di fiamma ha aggiustato entrambe le cose!! Quindi li ho ribattuti sulle ganasce precedentemente preparate e devo dire che fanno la loro figura!! Lo so, sono malato...
  49. 0 points
    Ciao, io ho un P125X '79 (credo sia diverso dal 150 come rapportatura cambio sia E che non) con megadella e albero posticipato, come te faccio molte salite e ti dirò che non mi dispiacerebbe il 23 denti in quanto la 4° del P125X è molto rilassata e mi trovo un gap spaventoso tra i 65 e 75 Km/H in salita, troppi giri per la terza, troppo pochi per la quarta. Sarà anche per via dell'albero ma questa è la mia impressione.....
×
×
  • Create New...