Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 02/15/2019 in all areas

  1. 3 points
    sono scritte di fabbrica fatte con la penna elettrica per codificare i pezzi, viste le condizioni de cono albero motore lato volano controlla bene lo stato de cono del volano.t5rosso
  2. 3 points
    Che sia pieno di Vespe truccate è scontato, sappiamo come vanno le cose. Il punto sta in quanto dichiarato, qui e altrove, con possibili ricadute, nel tuo interesse e di quanti agissero nello stesso modo. Per la stessa ragione, ovvero nel tuo esclusivo interesse, avrei evitato la sfilza di scansioni dei documenti, che peraltro poco attengono alla discussione. E forse anche il centro revisioni, visto il preambolo, te ne sarebbe grato [emoji23] Detto questo, buon divertimento! Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
  3. 3 points
    Certo che tu riesci a vedere la polemica ovunque. Il mio era solo in consiglio. Se fossi l'organizzatore di in evento simile e se dovessi leggere un post simile di in partecipante, il giorno del evento non lo farei partire. Tutti lo fanno, penso che non ce ne siano di mezzi originali a questi eventi ma mi sembra una leggerezza scriverlo cosi apertamente su in forum pubblico. Vol.
  4. 3 points
    Grazie Luca. C'è una cosa che ancora non ho detto, mio papà sapeva che avevo iniziato a restaurare la sua Vespa, ma non gli ho mai detto che era stata finita. Penso allora che piuttosto che arrivare a casa sua con la Vespa, sarebbe stato più bello vedere se la ricordava, era dal lontano 1984 che non la vedeva del suo colore originale. Allora mi viene in mente una cosa carina, parcheggiarla fuori dal concessionario dove la acquistò nel 1957 che si trovava sul lungo lago. Parte la macchina organizzativa. Porto la Vespa a Verbania, con una scusa faccio venire a Verbania pure i miei genitori. Quando sono li, mia moglie con la scusa che c'è una mostra di camelie e che i suoi genitori sono già sul lungo lago che la aspettano, invita i miei genitori ad andare alla mostra. A questo punto scatta la sorpresa, io parcheggio la vespa fuori dallo stabile dove c'era il concessionario e mi nascondo poco lontano per osservare la scena. Avviso mia moglie che siamo pronti e le dirige il gruppo verso la Vespa. Mio suocero attira l'attenzione di mio papa dicendo, "guarda quello dove ha parcheggiato, dovrebbero dargli al multa". L'allegro gruppetto che sta arrivando nei pressi della Vespa Mio papà appena la nota, parte in quarta, attraversa la strada e va ad osservare la parte anteriore della Vespa, poi gira dietro, fa segna verso la targa e dice che è la sua. I presenti iniziano a confonderlo, mia suocera gli dice che non è possibile perché io ci avevo fatto un incidente, mia mamma, avvisata qualche minuto prima gli dice che l'ha venduta… Mio papa', non convinto da quello che stanno dicendo gli altri torna i ritorna ad indicare la targa. A questo punto mia moglie cerca di metter ordine e propone di fare qualche foto della Vespa e di mandarmela per chiedere a me se è la sua Vespa. Qui il video di quando mio papa torna a fare segno verso la targa e mia moglie che inizia a fare le foto. Nel frattempo zitto zitto io esco dal nascondiglio e li raggiungo. Quando mio papa si gira verso il gruppo e mi vede capisce che ha ragione ed è contentissimo. Ha detto che e' andato a vedere la Vespa peche era uguale alla sua e voleva vedere se aveva un numero di targa vicino al suo. Quando ha visto la targa ha riconosciuto il suo numero. Qui la guarda e la riguarda per vedere come è venuta, mia anche fatto notare che c'era due errori rispetto a quando la usava lui, lui aveva fatto mettere il bordo scudo cromato ed aveva fatto mettere il copribiscotto. Io non ho messo quei due pezzi perché mi rovinerebbero la vernice dello scudo e del biscotto. Io e mio papa con la Vespa Mio papà e mia mamma Poi l'ho portato a fare un giro, Quando l'ho proposto, prima ha detto di no perché non aveva il casco, ma a quello ci avevo pensato io, ne avevamo uno in macchina. Mio papa' con la Vespa ed infine Grazie a Marben, per l'aiuto che mi ha dato nel restaurare la Vespa, nella realizzazione del video e della foto finale. Adesso me la godo un po. Vol.
  5. 3 points
  6. 2 points
    Calcola che a 6000 giri, questa cosa avviene 100 volte al secondo, l'occhio umano la vede come una nuvola continua. Calcola che le immagini TV analogiche venivano cambiate 50 volte al secondo e all'occhio umano sembravano una immagine unica in movimento. Vol.
  7. 2 points
    Quando viene consigliato il Dr è perché è l'unico cilindro che risponde alle richieste di chi in quel momento sta chiedendo un supporto. Sarà banale ma è così. Non vedo nulla di strano. Va bene, quindi non vedo cosa ci sia di strano...se ha un po di bava sulla fusione della testa....che c'è di male? Ne ho montati diversi, qualcuno mi ha chiesto di toglierle, altri non se ne sono interessati e sono sempre li che girano...se n on ti va un dr, metti un rms , non arrivi dal cortile al tabacchino😆
  8. 2 points
  9. 2 points
    Ciao a tutti! Ho sistemato altre due cosette..la prima è il perno che comanda il freno posteriore..e la seconda la pedalina avviamento..il perno come spesso capita era consumato nelle due zone dove strofinano le ganasce..in questo caso era molto consumato..e le possibilità erano 2..la prima comprarlo nuovo..il problema è che non si trova.. c'è solo quello tipo px.. più lungo..la seconda era recuperare il suo facendo un riporto di saldatura.. rifare i piani e poi..non so se andava fatto ma io l'ho fatto.. temprarlo..la pedalina invece era molto storta..e rigata..ma ho deciso di recuperare pure quella..scaldandola e trovando la giusta geometria.. ma ecco le foto.. il risultato è molto soddisfacente.. Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
  10. 2 points
    Numerosi Vristi presenti ......😎 eccone un paio
  11. 2 points
    Io leggo 81000, che guardando il catalogo ricambi e' il codice ricambio dell'albero. Quelle scritte fatte a mano sono presenti anche sui pezzi del mio motore, ma nel caso dei pezzi di cui ho le foto non corrispondono al codice ricambio. Vol.
  12. 2 points
    NEWS IMPORTANTE: allora ragazzi ho parlato col Tosa di Torino, gentilissimi, i quali mi han dato il numero di un signore - antonio Di Lario- che lavorava per loro in quegli anni e mi ha detto che sono andati a Pontedera a prendere un certo quantitativo di vespa primavera amaranto - CHE HANNO REGALATO AI GIOCATORI DEL TORINO F.C NEL 76 PER LO SCUDETTO! questo è quello che mi ha saputo dire, poi mi ha detto che comunque in officina ne vedeva parecchie in centro a Torino. bhe insomma, il "cerchio si stringe" 😄
  13. 2 points
    Qui la suddetta vespa Era dal mio carrozziere per una ripresa non ho capito se le 3 vespe conservate che hai visto avessero già il fanale post tutto in plastica in ogni caso anche con questa versione in alluminio verniciata è contemplata proprio fino ai primi esemplari 76 "-fanalino posteriore con corpo in alluminio verniciato in tinta carrozzeria (montato fino al telaio 0140161- inizio 1976)" Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  14. 2 points
    Faccio un re-tag di quanto già detto. Inutile fare i moralisti, inutile far polemica tra noi che abbiamo la stessa passione. Di vespe originali Domenica ne ho viste gran poche. E le originali, sopratutto tra i farobassi, erano quelle in difficoltà con i tempi di trasferimento. Anche se di gara di regolarità si tratta, un po' di brio in più fa sempre comodo, e chi fa quelle gare lo sa. E lo sanno anche gli organizzatori. Credo che Paolo sia adulto e vaccino per aver deciso di partecipare con un motore così, che alla fine ritengo un bel motore da turismo veloce, dato che con un motore simile un ragazzo si è fatto il giro d'Italia lo scorso anno.
  15. 2 points
    Buongiorno a tutti, rieccomi qui dopo tanto tempo (punteggio reputazione ultra dimezzato..prego ) sono arrivato a una conclusione-teoria interessante. in questo periodo di "assenza" ho trovato 3 primavera amaranto originali conservate tutte targate con province piemontesi (TO -AT) e prodotte in un'annata particolare che non sapevo potesse esistere nel vocabolario "vespa primavera amaranto", il 1976!! io credevo che l'amarato fosse "prodotto" in concomitanza della 50 R a cavallo 73/74. ma perchè il 76? telaio 145*** e telaio 147***??! perchè amaranto con faro posteriore SIEM TRIOM del 76? perchè proprio in quel del piemonte o al max al confine??!?? e allora tutto mi si fa più chiaro quando, cercando di trovare una soluzione plausibile al binomio "amaranto-piemonte 1976", mi fermo ci penso ci ripenso ci rimugino su e sbaaam!!! la lampadina mi si accende su un particolare "estraneo" al mondo vespa ma che forse potrebbe avere un nesso interessante che probabilmente accomuna molti di noi vespisti ..iL CALCIO! il Torino, il secondo grande Torino capeggiato da quel burlone di ciccio Graziani, vince lo scudetto nel 1975-76! che sia stata proprio una gentil " riconoscenza o volgarmente riproposta colore" al tifoso granata da parte di mamma Piaggio dopo "l'insuccesso amaranto del 73/74 ???! a voi la Vs interpretazione. io la mia l'ho voluta dare. Buona Primavera a tutti !!!!!!!!!!!
  16. 2 points
    No, la Nuova 125 aveva uno scudo piu largo. Vol.
  17. 2 points
    Strana domanda da uno che ha già restaurato vespe (?)
  18. 2 points
    Grazie a tutti. Cosi e' come l'aveva fatta mio papa'. Vol.
  19. 2 points
    Aggiungo uno spunto di riflessione ulteriore alla discussione, legato alla possibilità o meno di produrre un motore 2T in grado di essere in regola con le norme sull'inquinamento Euro5... https://www.motociclismo.it/motori-moto-2t-euro-5-tecnica-72288
  20. 2 points
    Passiamo alla forcella, purtroppo ci siamo accorti che di questa fase, abbiamo fatto poche foto dei dettagli, le mani erano perennemente sporche di grasso. Le sedi dei rullini sono state inserite usando una morsa in modo da evitare di dare colpi che potevano anche non finire nel posto giusto Poi abbiamo inserito i rullini e successivamente i due spallamenti nuovi compresi nel kit. Il feltro di tenuta della rondella di ottone è stato sostituito. Eccolo finito avevo comprato anche la rondella in fibra nuova(in foto) ma alla fine abbiamo deciso di montare la sua originale girata per mettere la parte più consumata verso il mozzo. Sembrava comunque più spessa della nuova. Il mozzo montato sulla forcella. Poi abbiamo montato la molla Ed infine anche l'ammortizzatore, e' quello di Pascoli per VN, lui dice che monta sulla VNA ma non e' originale, come ho potuto verificare di persona su un certo numero di conservati, e dal catalogo ricambi Piaggio, l'ammortizzatore e' lo stesso delle VN. Po siamo passati alla camma del freno, Cuscinetti,e distanziali e tappo del perno ruota Ganasce ed alberino montati Tamburo freno Infine il rinvio contachilometri Ed eccola pronta Vol.
  21. 2 points

    Version 1.0.0

    141 downloads

    Tavole esplosi corredati di codici delle parti di ricambio per Vespa PX 125 T5. File .PDF
  22. 1 point
    In effetti ultimamente c'è stato un vero e proprio boom nei post di questa bella discussione! Peccato che il 2019 sia anche l'anno in cui flickr abbia deciso di fare più soldi, riducendo al minimo i servizi gratuiti... Pazienza, la mia ricerca per una soluzione alternativa continua
  23. 1 point
    Certo che ci potrebbe essere una correlazione, quando sei rimasto a secco potresti avere tirato dentro qualche sporchino dal serbatoio. Prova a cambiare lo spillo e pulire il carburatore.
  24. 1 point
    ciao Adriano,mi sembra anche a me che picchia un po troppo per essere un 150 stock con le fasce da 20.000 km.
  25. 1 point
    La primaria della tua P125X è una 22/67, abbinata al cambio a denti piccoli. Per la velocità, verificarla con GPS e non fidarti del tutto del tachimetro. Ho visto strumenti come quello con la tendenza a "rallentare" se non proprio a fermarsi oltre gli 80-90 km/h. Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
  26. 1 point
    Dovresti montare almeno un pignone da 23 denti. La rapportatura "ideale" per questo cilindro pare essere ila 23/64. Tu hai una 20/68 ...
  27. 1 point
    No, le originali Ducati hanno l'occhiello di sagoma squadrata e questo è proprio un dettaglio che permette di riconoscerle al volo. Il cavetto di massa deve essere giallo, tuttavia questo dettaglio le accomuna a molte porcherie asiatiche.
  28. 1 point
    Anche la mia 23-24 li fa andando in ufficio (città + tratto extraurbano). In viaggio consuma meno.. Ciao
  29. 1 point
  30. 1 point
    Quel tubicino non e' uno sfiato per il serbatoio, quello sta nel tappo ma serve come sfiato per il tubo della benzina. In pratica la vespa funziona lo stesso, per esempio le prime large non avevano quello sfiato ma quando si svuota il tubo ci metti piu tempo per riempire il carburatore. Vol.
  31. 1 point
    Io ho preso il kit della cif..dado e rondella/fermo Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
  32. 1 point
    Ciao forse ti è sfuggito un dettaglio: non avendo targa, alla re-immatricolazione devi procedere in ogni caso, sia che tu riesca a risalire alla vecchia targa sia che tu non ci riesca. La ricerca del vecchio numero di targa lo fai solo ed esclusivamente per conoscere situazione burocratica della vespa, probabilmente demolita (visto l'assenza di tutti i doc) Se rimetti in strada la vespa , lo farai SOLO con targa europea, non ci sono scorciatoie.
  33. 1 point
    Se la targa non è piu presente, devi comunque reimmatricolare con targa europea. Vol.
  34. 1 point
    Cito testualmente parte dell'articolo 2 del Regolamento della 1000km edizione 2019 FONTE Per fare medie del genere bastano 5/6 cv . Sull'originalità del mezzo non mi pronuncio ma i tuoi precedenti messaggi di questo topic sono fin troppo eloquenti . Non riesci proprio a nascondere il fatto che il tuo obiettivo non era il passaggio regolare ai vari controlli ma dimostrare qualcosa a qualcuno presente . Ripeto ,come scritto prima , che l'unica sfida in queste manifestazioni è quella contro il cronometro . Per restare in tema sportivo è come se dovessi partecipare ad una maratona ma ti alleni per i 100mt . Di certo non una furba gestione della gara .
  35. 1 point
    Azz la mia invece fa solo 119,367 gps... Domani tiro giù il blocco motore e lo apro per capire cosa c'è che non va... Forse se aumento di 1,35 gradi il ritardo di aspirazione... O ritardo l'accensione di altri 1,25 gradi... Potrei guadagnare i 350 giri che mi mancano? Oppure potrei provare ad aprire la sip road ed aggiungere un foro da 6,6mm alla paratia? Vi prego di scusare il mio sarcasmo inguaribile ma dopo tanto tempo che non entravo nel forum ho letto questa chilometrica discussione e non ho potuto resistere. In bocca al lupo a tutti gli laboratori da garage... O da porticato... (come me).
  36. 1 point
    Milano, Idroscalo, anni '60:
  37. 1 point
  38. 1 point
    Non saprei se il cilindro motovespa sia proprio p+p. Di sicuro si può portare a 140 cc usando solo pezzi italiani. Albero corsa 57 cin biella da 105 e rettifica fino a 56 di diametro. A breve inizierò a preparare un motore cosi e farò sapere i risultati. Vol.
  39. 1 point
  40. 1 point
    Con un motore del genere ringiovanisce di 30 anni 😀
  41. 1 point
    Il ciclo bagnato su bagno prevede una verniciatura in più strati senza carteggiare. Ad esempio io do il primer epossidico,lo faccio appassire, e applico direttamente il fondo isolante senza carteggiare. È un procedimento molto più rapido del classico vernicia carteggia e vernicia ma anche un po' più delicato. Questo perché se gli strati sottostanti non hanno evaporato i solventi contenuti in essi, si rischia uno sfogliamento. Medesimo inconveniente (anche se piu' raramente)si ha se si lascia essiccare troppo a lungo e di conseguenza gli strati applicati sopra non riescono ad ancorarsi correttamente. I rischi si riducono notevolmente utilizzando tutti prodotti bicomponente. Di solito tempi e modalità di applicazione sono spiegati nella scheda tecnica dei prodotti . L'alluminio necessita sempre di primer. Per quanto riguarda cerchi, mozzi, piantone e tamburi se sono in buone condizioni i documenti solamente primer e colore. In carrozzeria vale sempre la regola che meno spessore si fa, meglio è
  42. 1 point
    dovrebbe essere com la vicina Svizzera anche per questo… la targa e il libretto NON hanno nessun valore da questo punto di vista. Quello che conta è la data di prima immatricolazione e se questa è sconosciuta basta presentare un qualche documento che ne provi il periodo di produzione.
  43. 1 point
    La sella, Ecco la ferramenta della sella. La leva, la molla piccola, il bullone lungo, il dado e la rondella a coppa sono le originali recuperate e zincate. Molla e leva dell'aria montati, si intravvede anche il gommino nuovo. Come c'è qualche "regola" per registrare la tensione della molla? Eccola finita, all'inizio non capivo come si montasse la maniglia, gli occhielli erano più grandi dei fori nella copertura Eppure io ricordavo che gli occhielli erano nascosti dalla copertura. Poi mi sono accorto che uno degli occhielli era smussato, allora ho capito. Prima si inserisce l'occhiello senza smusso, poi quello con lo smusso. Eccola finita. Vol.
  44. 1 point
    Decisamente preferisco questa.
  45. 1 point
    Scusa ma se la rivernici tutta perché parli di restauro conservativo. Questo e' un restauro integrale. Vol.
  46. 1 point
    Ciao Vespanunzio, l'idea è interessante, si può fare, solo che a causa di impegni lavorativi per il ritorno propongo di prendere la nave la domenica sera alle 21.00 a Civitavecchia con arrivo a Termini Imerese alle 11,15.
  47. 1 point
    Ho aggiunto nel primo post le importanti novità introdotte dalla finanziaria 2019 per i bolli dei veicoli tra i 20 ed i 29 anni iscritti al registro storico, dategli un'occhiata. Ciao, Gino
  48. 1 point

    Version 1.0.0

    115 downloads

    Estensione d'omologazione della Vespa PX125E VNX2T del 1981 e per la versione Elestart del 1983. File .PDF Per avere la scheda tecnica d'omologazione completa, allegare quella della Vespa P125X VNX1T del 1977 che trovate sempre in questa sezione di Downloads.
  49. 1 point
    Il minimo si abbassa restando in folle, corretto? Una delle ipotesi è che uno dei due paraoli di banco abbia qualche problema: premendo la frizione, l'albero ha un leggero spostamento assiale che può mutare la tenuta dei paraoli. Non vorrei che nel montaggio il labbro di uno dei paraoli non sia ben calzato sull'albero (può capitare) e quindi abbia una tenuta assai precaria, che varia con lo spostamento dell'albero nei limiti concessi dal gioco dei cuscinetti di banco.
  50. 1 point
    Guarda lorè io pure ogni volta che ho immesso olio con qlcs di graduato dentro quel foro mi sono trovato le large che a 120/130ml cominciano a ributtarlo via.. A carter rimontati o cmq ben scolati. Soprattutto vbb vnb e large anni 70...Allora ho preso il vizio di poggiare le vespe sul lato sx e mettere con una siringa 250ml precisi, anche qualche ml in piu... Tanto se è troppo lo sputa dallo sfiato... Ma solo dopo un lungo viaggio di 250 km a manetta col px con motore caldo e temp estive ne ho trovata qualche goccia sputata via.. Quindi...
×
×
  • Create New...