Jump to content
VR News
  • IMAGES HOSTING
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.


  • Posts

    • ciao,pur non avendo esperienza condivido la tua opinione,MA,mi domando: il DR si monta perché costa poco,perché è affidabile,perché ha prestazoni oneste. Quale è la differenza in euro per avere un gruppo termico alternativo,performante e affidabile?
    • Io al tuo posto la farei sabbiare.. Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
    • Altro dubbio nelle foto si vedono tracce di ruggine che sembra superficiale, la sabbiatura la eliminerebbe a fondo oppure solo in modo superficiale? Se la eliminasse in modo superficiale per effettuare un intervento risolutivo cosa dovrei fare?
    • Perché il 177 originale esiste? Il 102 originale esiste? L'84 esiste? Ecc..   Non dà molto, ma è pur sempre un motore elaborato e le differenze si sentono eccome rispetto all'originale. Ps: L'hai mai provato uno di questi motori? Troveresti risposta a tutte queste domande.   Manuel            
    • fra 1 settimana o al massimo due avrò tempo per carburare un pò meglio il mio stelvio e avrò qualche dato in più per dirti quanto "ciuccia" in rodaggio sembra ancora accettabile...

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 02/15/2019 in all areas

  1. 3 points
    sono scritte di fabbrica fatte con la penna elettrica per codificare i pezzi, viste le condizioni de cono albero motore lato volano controlla bene lo stato de cono del volano.t5rosso
  2. 3 points
    Che sia pieno di Vespe truccate è scontato, sappiamo come vanno le cose. Il punto sta in quanto dichiarato, qui e altrove, con possibili ricadute, nel tuo interesse e di quanti agissero nello stesso modo. Per la stessa ragione, ovvero nel tuo esclusivo interesse, avrei evitato la sfilza di scansioni dei documenti, che peraltro poco attengono alla discussione. E forse anche il centro revisioni, visto il preambolo, te ne sarebbe grato [emoji23] Detto questo, buon divertimento! Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
  3. 3 points
    Certo che tu riesci a vedere la polemica ovunque. Il mio era solo in consiglio. Se fossi l'organizzatore di in evento simile e se dovessi leggere un post simile di in partecipante, il giorno del evento non lo farei partire. Tutti lo fanno, penso che non ce ne siano di mezzi originali a questi eventi ma mi sembra una leggerezza scriverlo cosi apertamente su in forum pubblico. Vol.
  4. 3 points
  5. 2 points
    Quando viene consigliato il Dr è perché è l'unico cilindro che risponde alle richieste di chi in quel momento sta chiedendo un supporto. Sarà banale ma è così. Non vedo nulla di strano. Va bene, quindi non vedo cosa ci sia di strano...se ha un po di bava sulla fusione della testa....che c'è di male? Ne ho montati diversi, qualcuno mi ha chiesto di toglierle, altri non se ne sono interessati e sono sempre li che girano...se n on ti va un dr, metti un rms , non arrivi dal cortile al tabacchino😆
  6. 2 points
  7. 2 points
    Ciao a tutti! Ho sistemato altre due cosette..la prima è il perno che comanda il freno posteriore..e la seconda la pedalina avviamento..il perno come spesso capita era consumato nelle due zone dove strofinano le ganasce..in questo caso era molto consumato..e le possibilità erano 2..la prima comprarlo nuovo..il problema è che non si trova.. c'è solo quello tipo px.. più lungo..la seconda era recuperare il suo facendo un riporto di saldatura.. rifare i piani e poi..non so se andava fatto ma io l'ho fatto.. temprarlo..la pedalina invece era molto storta..e rigata..ma ho deciso di recuperare pure quella..scaldandola e trovando la giusta geometria.. ma ecco le foto.. il risultato è molto soddisfacente.. Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
  8. 2 points
    Numerosi Vristi presenti ......😎 eccone un paio
  9. 2 points
    Io leggo 81000, che guardando il catalogo ricambi e' il codice ricambio dell'albero. Quelle scritte fatte a mano sono presenti anche sui pezzi del mio motore, ma nel caso dei pezzi di cui ho le foto non corrispondono al codice ricambio. Vol.
  10. 2 points
    NEWS IMPORTANTE: allora ragazzi ho parlato col Tosa di Torino, gentilissimi, i quali mi han dato il numero di un signore - antonio Di Lario- che lavorava per loro in quegli anni e mi ha detto che sono andati a Pontedera a prendere un certo quantitativo di vespa primavera amaranto - CHE HANNO REGALATO AI GIOCATORI DEL TORINO F.C NEL 76 PER LO SCUDETTO! questo è quello che mi ha saputo dire, poi mi ha detto che comunque in officina ne vedeva parecchie in centro a Torino. bhe insomma, il "cerchio si stringe" 😄
  11. 2 points
    Qui la suddetta vespa Era dal mio carrozziere per una ripresa non ho capito se le 3 vespe conservate che hai visto avessero già il fanale post tutto in plastica in ogni caso anche con questa versione in alluminio verniciata è contemplata proprio fino ai primi esemplari 76 "-fanalino posteriore con corpo in alluminio verniciato in tinta carrozzeria (montato fino al telaio 0140161- inizio 1976)" Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  12. 2 points
    Faccio un re-tag di quanto già detto. Inutile fare i moralisti, inutile far polemica tra noi che abbiamo la stessa passione. Di vespe originali Domenica ne ho viste gran poche. E le originali, sopratutto tra i farobassi, erano quelle in difficoltà con i tempi di trasferimento. Anche se di gara di regolarità si tratta, un po' di brio in più fa sempre comodo, e chi fa quelle gare lo sa. E lo sanno anche gli organizzatori. Credo che Paolo sia adulto e vaccino per aver deciso di partecipare con un motore così, che alla fine ritengo un bel motore da turismo veloce, dato che con un motore simile un ragazzo si è fatto il giro d'Italia lo scorso anno.
  13. 2 points
    Buongiorno a tutti, rieccomi qui dopo tanto tempo (punteggio reputazione ultra dimezzato..prego ) sono arrivato a una conclusione-teoria interessante. in questo periodo di "assenza" ho trovato 3 primavera amaranto originali conservate tutte targate con province piemontesi (TO -AT) e prodotte in un'annata particolare che non sapevo potesse esistere nel vocabolario "vespa primavera amaranto", il 1976!! io credevo che l'amarato fosse "prodotto" in concomitanza della 50 R a cavallo 73/74. ma perchè il 76? telaio 145*** e telaio 147***??! perchè amaranto con faro posteriore SIEM TRIOM del 76? perchè proprio in quel del piemonte o al max al confine??!?? e allora tutto mi si fa più chiaro quando, cercando di trovare una soluzione plausibile al binomio "amaranto-piemonte 1976", mi fermo ci penso ci ripenso ci rimugino su e sbaaam!!! la lampadina mi si accende su un particolare "estraneo" al mondo vespa ma che forse potrebbe avere un nesso interessante che probabilmente accomuna molti di noi vespisti ..iL CALCIO! il Torino, il secondo grande Torino capeggiato da quel burlone di ciccio Graziani, vince lo scudetto nel 1975-76! che sia stata proprio una gentil " riconoscenza o volgarmente riproposta colore" al tifoso granata da parte di mamma Piaggio dopo "l'insuccesso amaranto del 73/74 ???! a voi la Vs interpretazione. io la mia l'ho voluta dare. Buona Primavera a tutti !!!!!!!!!!!
  14. 2 points
    No, la Nuova 125 aveva uno scudo piu largo. Vol.
  15. 2 points
    Strana domanda da uno che ha già restaurato vespe (?)
  16. 2 points
    Aggiungo uno spunto di riflessione ulteriore alla discussione, legato alla possibilità o meno di produrre un motore 2T in grado di essere in regola con le norme sull'inquinamento Euro5... https://www.motociclismo.it/motori-moto-2t-euro-5-tecnica-72288
  17. 2 points
    Passiamo alla forcella, purtroppo ci siamo accorti che di questa fase, abbiamo fatto poche foto dei dettagli, le mani erano perennemente sporche di grasso. Le sedi dei rullini sono state inserite usando una morsa in modo da evitare di dare colpi che potevano anche non finire nel posto giusto Poi abbiamo inserito i rullini e successivamente i due spallamenti nuovi compresi nel kit. Il feltro di tenuta della rondella di ottone è stato sostituito. Eccolo finito avevo comprato anche la rondella in fibra nuova(in foto) ma alla fine abbiamo deciso di montare la sua originale girata per mettere la parte più consumata verso il mozzo. Sembrava comunque più spessa della nuova. Il mozzo montato sulla forcella. Poi abbiamo montato la molla Ed infine anche l'ammortizzatore, e' quello di Pascoli per VN, lui dice che monta sulla VNA ma non e' originale, come ho potuto verificare di persona su un certo numero di conservati, e dal catalogo ricambi Piaggio, l'ammortizzatore e' lo stesso delle VN. Po siamo passati alla camma del freno, Cuscinetti,e distanziali e tappo del perno ruota Ganasce ed alberino montati Tamburo freno Infine il rinvio contachilometri Ed eccola pronta Vol.
  18. 2 points

    Version 1.0.0

    139 downloads

    Tavole esplosi corredati di codici delle parti di ricambio per Vespa PX 125 T5. File .PDF
  19. 1 point
    Sei decimi di gioco di montaggio (ma dove?) significano sicura distruzione del pistone nel giro di poco tempo. Per cilindri di questo genere stiamo senz'altro al di sotto dei tre decimi misurando il pistone nei primi millimetri sotto la fascia inferiore. E quando si parla di gioco di montaggio è essenziale specificare questo dettaglio altrimenti sono numeri sparati grossolanamente e senza la minima cognizione di causa, ovvero proprio ciò che non occorre in una discussione oggettiva ed edificante. Personalmente ho dissuaso più di una persona dall'acquisto di un DR (per esperienza) proprio alla luce della notevole rumorosità dei prodotti recenti. Ma bollarlo come inaffidabile perché rumoroso non gli rende giustizia ed è una considerazione che sul piano logico non può certo essere convincente (confutata peraltro di innumerevoli esperienze in tal senso). Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk
  20. 1 point
    tamburi PIAGGIO solo se NOS (vecchia scuola) o cmq un buon usato, altrimenti FA ITALIA vanno benissimo. I piaggio nuovi sono gli RMS (made i taiwan ) ripunzonati , ovvero logo PIAGGIO non a rilievo come i vecchi , con il piccolo problemino sotto riportato (questo giusto per riprendere il discorso sull' odierna qualità dei ricambi Piaggio).
  21. 1 point
    non mi pare ci sia altro... Che si rovina in quel modo... Oppure verifica te se ci sono dei cavi in qualche punto tipo al manubrio che presentano guaina isolante logorata per sfregamento.
  22. 1 point
    Per quel che riguarda l'impianto elettrico della Vespa, ovvero tutti i fili che passano nella scocca, normalmente è solo il filo verde a procurare problemi di questo genere. È probabile che fosse il pigmento verde a renderlo più delicato, probabilmente in unione con la finalità di quel cavo, che chiude a massa la tensione di alimentazione della centralina. Personalmente non ho mai visto altri cavi dell'impianto ridursi in condizioni simili, tant'è che in più di un'occasione ho operato la sola sostituzione del filo deteriorato. Io di solito lo sostituisco con un filo in PVC di buona qualità, di colore bianco o nero, rivestendolo alle estremità col termoretraibile verde. Discorso diverso invece per il fascio di cavi dello statore: in questo caso il deterioramento riguarda quasi sempre tutti i cavi. Anche in questo caso sono solito rifare per intero il cablaggio con fili tutti uguali (bianchi o neri), rivestendo i fast con guaine di colore diverso. È una fissa mia, ma non sopporto l'utilizzo di cavi di colori diversi, men che meno del detestabile filo verde-giallo di messa a terra... Tu chiamale se vuoi... ossessioni....
  23. 1 point
    Ciao, sono contento che tu abbia risolto, ma i ricambi che ci sono oggi in giro fanno davvero pena. Quindi conserva con cura il tuo vecchio statore originalissimo piaggio, perchè di questi non se ne trovano più. Temporaneamente lascia la riparazione fatta dal tuo meccanico, perché per sostituirlo interamente è un bel lavoro lungo.
  24. 1 point
    vanno da 4500 a 6500? diciamo che chiedono quei prezzi, ma dubito che le vendino...
  25. 1 point
    Luca, king of piston è a 2 minuti da casa mia(tra l'altro è al paese di Gianluca) prova a sentirlo per le fasce al massimo ci faccio un salto se ti serve. Te le posso spedire insieme al rasamento della frizione. Vol.
  26. 1 point
    Va beh dai, si tratta di un semplice pezzo di ferro sagomato che si può facilmente riprodurre.
  27. 1 point
    Suvvia,non essere cosi drastico.Al minimo senza convogliatore e cuffia ce li puoi lasciare anche a giornate intere senza la minima noia.
  28. 1 point
    Se la targa non è piu presente, devi comunque reimmatricolare con targa europea. Vol.
  29. 1 point
    Nessun giudizio personale o altro , ho solo detto che una maratona va affrontata con lo spirito da maratoneta . Ho fatto raid non ufficiali ben più impegnativi di 500km in due giorni ,ovviamente non c'era da tenere a bada il cronometro ma altro . Non colgo il senso di questo commento finale . Come stato già scritto , tempi e strade sono selezionati considerando i ferri vecchi che dovranno affrontare la prova . Ad oggi , 27 maggio 2019 , nessuna vespa è adatta al traffico moderno , 1000km o meno .
  30. 1 point
    malossi mhr 221 rifasato,albero tameni ,Polini original (in attesa di capire come rinforzare definitivamente la BGM big box sport),carburatore si 26 primaria 24/62 e 4à da 36 con frizione Crimaz,accensione variabile Vespatronik
  31. 1 point
    Penso che cambi anche lo stelo, e' quello che ti da la lunghezza insieme alla molla. Vol.
  32. 1 point
  33. 1 point
    Bello! Ti costa in benzina ed olio come uno nuovo, ma è bello! Ciao ne Gg
  34. 1 point
    L ho appena richiesta dal mio rivenditore di fiducia, dovrebbe arrivare mercoledì appena arriva apro un thread apposito
  35. 1 point
    Milano, Idroscalo, anni '60:
  36. 1 point
  37. 1 point
    Grazie Luca. C'è una cosa che ancora non ho detto, mio papà sapeva che avevo iniziato a restaurare la sua Vespa, ma non gli ho mai detto che era stata finita. Penso allora che piuttosto che arrivare a casa sua con la Vespa, sarebbe stato più bello vedere se la ricordava, era dal lontano 1984 che non la vedeva del suo colore originale. Allora mi viene in mente una cosa carina, parcheggiarla fuori dal concessionario dove la acquistò nel 1957 che si trovava sul lungo lago. Parte la macchina organizzativa. Porto la Vespa a Verbania, con una scusa faccio venire a Verbania pure i miei genitori. Quando sono li, mia moglie con la scusa che c'è una mostra di camelie e che i suoi genitori sono già sul lungo lago che la aspettano, invita i miei genitori ad andare alla mostra. A questo punto scatta la sorpresa, io parcheggio la vespa fuori dallo stabile dove c'era il concessionario e mi nascondo poco lontano per osservare la scena. Avviso mia moglie che siamo pronti e le dirige il gruppo verso la Vespa. Mio suocero attira l'attenzione di mio papa dicendo, "guarda quello dove ha parcheggiato, dovrebbero dargli al multa". L'allegro gruppetto che sta arrivando nei pressi della Vespa Mio papà appena la nota, parte in quarta, attraversa la strada e va ad osservare la parte anteriore della Vespa, poi gira dietro, fa segna verso la targa e dice che è la sua. I presenti iniziano a confonderlo, mia suocera gli dice che non è possibile perché io ci avevo fatto un incidente, mia mamma, avvisata qualche minuto prima gli dice che l'ha venduta… Mio papa', non convinto da quello che stanno dicendo gli altri torna i ritorna ad indicare la targa. A questo punto mia moglie cerca di metter ordine e propone di fare qualche foto della Vespa e di mandarmela per chiedere a me se è la sua Vespa. Qui il video di quando mio papa torna a fare segno verso la targa e mia moglie che inizia a fare le foto. Nel frattempo zitto zitto io esco dal nascondiglio e li raggiungo. Quando mio papa si gira verso il gruppo e mi vede capisce che ha ragione ed è contentissimo. Ha detto che e' andato a vedere la Vespa peche era uguale alla sua e voleva vedere se aveva un numero di targa vicino al suo. Quando ha visto la targa ha riconosciuto il suo numero. Qui la guarda e la riguarda per vedere come è venuta, mia anche fatto notare che c'era due errori rispetto a quando la usava lui, lui aveva fatto mettere il bordo scudo cromato ed aveva fatto mettere il copribiscotto. Io non ho messo quei due pezzi perché mi rovinerebbero la vernice dello scudo e del biscotto. Io e mio papa con la Vespa Mio papà e mia mamma Poi l'ho portato a fare un giro, Quando l'ho proposto, prima ha detto di no perché non aveva il casco, ma a quello ci avevo pensato io, ne avevamo uno in macchina. Mio papa' con la Vespa ed infine Grazie a Marben, per l'aiuto che mi ha dato nel restaurare la Vespa, nella realizzazione del video e della foto finale. Adesso me la godo un po. Vol.
  38. 1 point
    Quoto l'amico Franz, bravo Daniele bel lavoro!👍 Il carrozziere non avrà tanto da lavorare... il peggio glielo hai tolto di mezzo.
  39. 1 point
    Buongiorno a tutti i vespisti. Scrivo in questa sezione ma in effetti la domanda è trasversale. Come da titolo, dopo il restauro ho il problema che una manopola non è rimasta incollata, quindi andando tende a scivolare via verso l’esterno e non è solidale al tubo del manubrio In questi casi che cosa si usa? Bostik? O ci sono altri trucchetti? Grazie.
  40. 1 point
    Roby, prova a sentire Zacchetti a Milano. Ha i banchi dima Piaggio e penso sia attrezzato anche per le PX. Qui su VR c'è chi si è rivolto a lui per esigenze simili alla tua. Non ti scoraggiare, si sistemano anche cose ben peggiori.
  41. 1 point
    Hai sentito Caloi a Cologno monzese? Mi dissero qualche tempo fa che lui si appoggiava ad in carrozziere della zona. Potresti sentire Cafaro sempre a Cologno https://www.carrozzeriacafaro.com/ o Vespanico a Cambiago https://www.officinavespanico.com/ Vol.
  42. 1 point
    dopo qualche pensiero, la butto lì, la chiavetta e il volano sono al loro posto giusto? se arriva la scintilla e riesci a vederla bene escluderei quella parte di casini, ma magari non la fa al momento giusto? ma vediamo se ti risponde qualcuno esperto...
  43. 1 point
    solitamente è un buon punto di partenza. poi bisogna andare a verificare situazione sulla tua specifica combinazione di motore e getti. svitando ingrassi e avvitando smagrisci. io ho studiato e riguardo sempre volentieri un video youtube per ascoltare il motore come cambia regolando quella vite provo a cercartelo
  44. 1 point
    Il pignone da 23 esiste ma a me lo avevano sconsigliato. Io ho DRizzato una 150 PX E del 94 che di suo monterebbe un 21. Ho messo un 22 ed effettivamente mi trovo bene con quello...ma viaggio sempre o quasi in piano. In collina con il pignone che giá monti dovresti andare bene
  45. 1 point
    Mah più che cu...o ho avuto un sospetto quando, nel mio PX125 sono cominciati ad aumentare i giri del motore quando la vespa era al minimo nel giro di un paio di settimane. La prima cosa che ho fatto è stata di smontare il carburatore e pulirlo, ma quando ho svitato la vite del minimo ho notato che da appuntita, come dovrebbe essere, era smussata, da questo ho dedotto che nel tempo il flusso delle benzina, come l'acqua, leviga tutto; naturalmente, sostituita la vite ho risolto il problema. Da questa esperienza ho dedotto, dopo attento esame e consulenza da carburatoristi, che il problema del carburatore del PX200 era l'usura. Il galleggiante nella vaschetta aziona uno spillo che in cima termina con una punta in gomma, la quale apre o chiude un foro all'interno di una cavità conica e, a seconda del quantitativo di benzina che entra nella vaschetta, ne regola il livello. Con il tempo la benzina ha logorato la sede dello spillo che da conica si è arrotondata rendendo difficoltoso il suo lavoro. Quindi è stato necessario sostituirlo e la scelta è stata il Pinasco in quanto è un Dell’otro/spaco ottimizzato tra i suoi vantaggi è stato eliminato il fastidioso vuoto riprendendo la manetta. Buona gnespa
  46. 1 point
    Questa. https://www.sip-scootershop.com/it/products/bulb+socket+speedometer_16319000 Vol.
  47. 1 point
    Se la punzonatura è quella originale (lo può verificare la polizia stradale) non c'è alcun motivo perché la ripunzonino. Purtroppo la pessima abitudine di contraffare i certificati per ciclomotore nasce dal fatto che circolano molti di questi documenti contraffatti, in bianco, venduti online "per collezionismo"! Li mortaretti loro! Io farei visionare la vespa dalla polizia stradale e, accertato che la punzonatura è originale, esporrei il fatto in motorizzazione. Comunque, prima, vai a parlare col dirigente della motorizzazione per vedere cosa ne pensa, a scanso di equivoci. Ciao, Gino
  48. 1 point
  49. 1 point
    bellissima notizia speriamo bene!!!!:applauso:
  50. 1 point
    Una volta infilata la forcella ho montato il clacson, restaurato come dscritto qua. Quando vado a provare il bloccasterzo, noto che blocca molto il là, verso destra, la ruota mi risulta quasi dritta. Penso, sia il bloccasterzo che i fermi sulla forcella non erano stati sforzati o rovinati, poi ho scoperto che esistono due misure di "pala" del bloccasterzo, una più corta, per il 125 dal '51 al '57, mentre una più lunga per il GS, naturalmente io avevo montato quella più corta!! Quindi ho dovuto smontare la forcella, per farlo ho tirato via la ruota dietro e facendola appoggiare sull'ammortizzatore ho sfilato la forcella, qui da noi dicono "Fà e desfà gli'e mister dei frà", fare e disfare sono mestieri dei frati... quindi adesso la vespa si trova nello stato della foto... Ho approfittato della ruota posteriore smontata per montare le ganasce originali. Per trovare i ribattini in alluminio del 2.5 mm a testa svasata ho dovuto addirittura scomodare ebay.uk, qui da noi non li avevo trovati da nessuno!! Quando sono arrivati erano durissimi e di un orrendo colore viola, una passata di fiamma ha aggiustato entrambe le cose!! Quindi li ho ribattuti sulle ganasce precedentemente preparate e devo dire che fanno la loro figura!! Lo so, sono malato...
×
×
  • Create New...