Vai al contenuto

Ci è stato fatto notare che alcuni utenti hanno problemi con un numero troppo alto di notifiche che arrivano dal forum, ricordiamo che ciascuno può decidere e configurare gli avvisi e le email in funzione di cosa preferisce, il link per configurare gli avvisi è il seguente:

notifications/options/?type=new_comment

 

Grazie

horusbird horusbird
VR-News
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.
  • IMAGE HOST


francovespa

dr 177 vs 200

Recommended Posts

Salve a tutti sicuramente se ne è  parlato molto: secondo voi un dr177 su base 150 arcobaleno p&p con magari una semplice polini original o sip road ad esempioreggerebbe il confronto  con un motore 200 originale nell'ottica di una vespa prettamente da turismo?  Un dr garantirebbe penso almeno un paio di cavalli, uno scarico più  o meno altrettanto quindi si otterrebbe un motore da 12/13cv che poi sono la Potenza del mitico 200. Cosa ne pensate? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

.....sicuramente a livello di coppia in 200 avrebbe sempre la meglio ma penso che come "passo" a o velocità di crocieta dovremmo esser lì.  Penso che queste considerazioni le abbiamo fatte in molti ma per avere un motore da viaggio senza fare spese folli questa è  una buona ricetta, avendo come riferimento il 200 originale. Cosa ne dite?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, come hai scritto ieri è un discorso che qui su VR è stato trito e ri-trito.

Non per questo non merita di essere ritrattato, per carità.

Ma per ora, come avrai notato, non ha attirato molte attenzioni.

Ti invito però a considerare molte cose che pare tu abbia tralasciato, una in primis, quella delle differenti rapportature tra un motore 150 arcobaleno e un PX200...

Quindi a parità di regime di rotazione il 200 per forza di cose andrà sempre più forte grazie alla maggior coppia che gli permette di utilizzare appunto una primaria più lunga.

E a parità di "passo" o velocità di crociera il 200 avrà regimi di rotazione inferiori, a tutto vantaggio dei minori stress meccanici in generale.

Tralasciando poi i particolari molto "singolari" del motore 200 come la pessima fluidodinamica della termica e il rapporto non proprio favorevole di prestazioni/consumi, io ti dico che, secondo me, è un paragone che non si può fare.

Un DR177 su px150 arcobaleno e un 200 arcobaleno sono due cose diverse sia come comportamento stradale sia come prestazioni assolute.

Potrei paragonare un 200 originale a un 177 polini raccordato montato su blocco originale 150 arcobaleno ma con pignone drt z23 in luogo del 21... ma come dicevo prima, ogni motore è a sè e non trovo facile fare paragoni ...

Ma alla fine poi, perchè fare paragoni?!?

Se c'è la sindrome da prestazione tanto vale partire subito con un 244 Quattrini e poi da lì salire ... :risata:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Possiedo PX125 con DR177, il resto è tutto originale e un PX200 arcobaleno anche questo tutto originale; inubbiamente sono due cose completamente differenti, potrei paragonare il DR177 ad un pulerdo nervoso e scalpitante, sempre pronto a scaricare la sua energia alle gomme (nei suoi limiti), mentre il PX200 lo definirei (sempre in confronto) come una cavalla di razza sempre pronta a correre per strada con tutta la sua eleganza; queste sono le sensazioni che le due Vespa riescono  a trasmettermi ogni volta che le.....cavalco...due Vespe due caratteri.

Sebbene entrambe si eguagliano come velocità, una ci arriva nervosamente l'altra con progressione.

Due Vespe, due cavalli.

Buona gnespa

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il 200 ha un'erogazione "particolare", molto pronto e pieno a bassi e medi regimi (paragonato ad altre vespe). Diciamo stile turbodiesel. In strada è "signorile", non c'è bisogno di scalare per accelerare (anche in salita ed in due) basta aprire il gas. Cosa apprezzata dai viaggiatori perché permette di tenere medie relativamente alte con poco impegno su lunghe tratte. Per capirci, in piano gli 8-90km/h di tachimetro li tiene con un filo di gas.

Il rovescio della medaglia sono consumi più elevati di un 150. E qui si spiegano i gusti discordanti, a qualcuno il 200 piace molto mentre c'è chi preferisce altro.

I 177 hanno meno coppia ma sono più rapidi nel prendere i giri e raggiungono regimi di rotazione superiori. Personalmente li trovo più divertenti nelle "tirate".

Come prestazioni dipende da che modifiche fai oltre al DR 177, quelli che ho avuto/provato con solo il cilindro erano simili al 200 nelle partenze da fermo ma all'aumentare della velocità rimanevano indietro.  

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non posso fare il paragone tra 177 e 200 ma ti posso parlare del mio DR177 su PX150E arcobaleno.
Configurazione: DR177 P&P (ho solo abbassato un po la testa), primaria da 22, Polini original. Non l´ho mai messa su banco, ma facendo paragoni con altri mezzi credo di essere giusto sui 12 CV.
Di GPS mi fa i 100 km/h ma la cosa bella sono gli 80 Km/h rilassati di crocera. Su statale é piacevole, si viaggia bene, ai semafori scatta senza problemi, ha coppia, é divertente ... a me piace davvero tanto. Si sente peró la differenza quando si é in due: mia moglie pesa 55kg ma si fanno sentire tutti.
Se si cerca una configurazione semplice ed economica tanto per dare solo un po di brio in piú al proprio 150, mi sento di poter consogliare senza remore un DR177 P&P.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, ti riporto la mia esperienza sia con 200 originale che 175 (polini). Il 200 originale ,o con alcuni aggiornamenti tipo marmitta polini original carburazione adeguata ed il volano elestart da 2,4 kg, come ho io è un ottimo motore da viaggio con consumi di circa 23-25 km /litro a seconda di quanto gas gli dai ovviamente... con questo motore nell'estate 2017 ho fatto da Rimini a Lisbona e ritorno (5800 km ) in 13 gg con lunghi tratti sopra i 100 km/h e punte di circa 110 effettivi con bagagli.

Il 177, l'ho avuto montato, sempre sotto alla stessa vespa (p200e 1982) per circa tre anni e piu di 50.000 km percorsi (necessità un po' piu di manutenzione soprattutto il pistone) , con questa configurazione qui: polini 175 diam 63.4, albero originale, carter lavorati, carburatore phbh 28, marmitta originale, cambio 23/65 (del 200) con quarta del 125 a 36 denti (la 200 ha 35 denti, piu lunga). Ottimo motore ma con il secondo aggiornamento cioè testa pinasco a candela centrale, volano elestart 2,4 kg, e collettore malossi lamellare non mi ha fatto per niente rimpiangere il 200, con una coppia molto buona e consumi migliorati fino a 30 km/l. Tra collettore normale e lamellare testato sul tragitto Rimini - Bari (per andare alla tre mari 2012 e 2013) 580 km di autostrada ho risparmiato un pieno a favore del lamellare.

Poi sono tornato al 200 per la comodità del miscelatore.

Ciao. Clafo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Clafo per la risposta: mi interessa molto il discorso del collettore lamellare. Si può  montarlo semplicemente sui carter originali oppure occorre fare qualche lavoro?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, francovespa dice:

Ottimo effettivamente è  il timing che piace a me: poco evidente e che migliora senza stravolgere. Di quanto ha abbassato la testa?

Se ti dicessi un numero mentirei perché non me lo ricordo... ho abbassato senza esagerare; lo squish ottenuto non é bassissimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai praticamente fatto quello che molti fanno mettendo  la testa del 177 polini. Cmq da quel che ho letto per motori turistici ed affidabili in ghisa è  meglio tenersi intorno a 1.8 di squish

1 ora fa, PXcruccato dice:

Se ti dicessi un numero mentirei perché non me lo ricordo... ho abbassato senza esagerare; lo squish ottenuto non é bassissimo

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, francovespa dice:

Grazie Clafo per la risposta: mi interessa molto il discorso del collettore lamellare. Si può  montarlo semplicemente sui carter originali oppure occorre fare qualche lavoro?

Grazie

Sulla mia, ho fatto (perchè non sono bravo col dremel e fresine varie, ma tutto il resto lo faccio da me) raccordare tutto, collettore e valvola per avere il condotto più lineare possibile ed avere la resa più ottimale.

Ciao. Clafo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×