Vai al contenuto

Ci è stato fatto notare che alcuni utenti hanno problemi con un numero troppo alto di notifiche che arrivano dal forum, ricordiamo che ciascuno può decidere e configurare gli avvisi e le email in funzione di cosa preferisce, il link per configurare gli avvisi è il seguente:

notifications/options/?type=new_comment

 

Grazie

horusbird horusbird
VR-News
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.
  • IMAGE HOST


querida-presencia

Distanza tra sterzo e telaio

Recommended Posts

Buongiorno a tutti, mi scuso anticipatamente se la questione che vi sottoporrò è già stata discussa in altri threads, prima di decidermi a porre questa domanda pubblica ho trascorso il w-e a leggere ed interrogare il forum senza trovare nulla.

Ho una Sprint Veloce "restaurata" a :censore: di cane, purtroppo, ed ogni giorno salta fuori un problema nuovo.

Risolto il problema di un volano ballerino, spero, ho notato che la distanza tra lo sterzo ed il telaio è particolarmente ampia, ci passa comodamente un dito e credo che stia aumentando. Sono certo che non fosse così all'inizio, lo avrei notato, ora si vedono le guaine dell'impianto elettrico e di cambio ed acceleratore, credo ci sia più di un centimetro di luce. Stasera posterò una foto, come un idiota ieri sera non ho pensato di scattarne una.

Mi sapreste indicare qual'è la distanza standard e, nel caso in cui effettivamente la distanza sia eccessiva, cosa bisogna fare per riportare la situazione alla normalità?

Ieri durante la marcia le luci ed il motore si sono spenti varie volte, ho notato strane scintille al devio luci mentre muovevo i vari comandi nel tentativo di farle ri-accendere ed ho come l'impressione che dipenda dall'anomala tensione cui sono sottoposti i cavi a seguito di questo aumento di distanza tra sterzo e telaio.  Dico fesserie?

Preciso che da fermo, sia sul cavalletto che con la ruota anteriore a terra non c'è gioco verticale tra lo sterzo ed il suo supporto, in ogni caso non in maniera avvertibile ed ho fatto molta forza sia verso il basso che verso l'alto.

Una preghiera: siate il più didascalici e chiari possibile, fate conto di parlare ad un bambino, ve ne sarò infinitamente grato.

Grazie

Ciao

 

Modificato da querida-presencia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse mi perdo in un bicchier d'acqua, rendendomi patetico, comunque provo a fare domande sperando che qualcuno intervenga.

Questa era la situazione iniziale:

20180317_132654.jpg.af3fc4e88997d98f2fb858a70608f61e.jpg

è un dettaglio ritagliato da una delle prime foto che ho scattato alla Vespa al momento della sua consegna.

Anche se si tratta di un particolare preso da una foto fatta a distanza e da una angolatura non favorevole mi pare di poter dire che la distanza in quel punto sia di pochi millimetri, quasi impercettibile, le due sezioni sembrano accostate.

Il che mi conferma che il centimetro abbondante che c'è adesso non è normale.

Come può esere accaduto?

Da quel che so la parte alta della forcella ha una sede:

DSCF4952.jpg.1ddf6203806ae05debfb8270b20edfac.jpg

all'interno della quale si incastra tangenzialmente la vite, può essersi deformata la sede o è più probabile un serraggio inadeguato della vite?

Basta allentare la vite di fissaggio e, una volta recuperata la distanza normale, serrarla di nuovo? C'è una coppia di serraggio consigliata per questa vite?

 

Modificato da querida-presencia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

............vabbé, proseguo con il soliloquio........

In effetti era un bicchier d'acqua ma bello pieno, per fortuna l'acqua è il mio elemento, più della miscela al 2% :azz:

La distanza era decisamente troppa:

20180806_212918.thumb.jpg.732f14c7658ba10346894bdd5070d41a.jpg

ne ignoro la causa, probabilmente il bullone non è stato serrato abbastanza........e non sarebbe il primo, ma questa è un'altra storia. L'ho svitato completamente, ho riposizionato il manubrio spingendolo più che ho potuto e l'ho serrato a morte con la chiave a cricchetto, non me la sono sentita di sfilare il manubrio quindi non ho potuto verificare le condizioni della parte superiore dello stelo della forcella e della sua asola. (se non sto usando i termini giusti mi scuserete, spero che il senso si capisca ugualmente)

Questa è la situazione attuale:

20180806_220143.thumb.jpg.85f5a96d298bad5c95ebd6e60f47d3c3.jpg

più di così non sono riuscito a fare, quel che mi convince meno è la divergenza delle linee che ho cercato di evidenziare tracciandole sulla foto, secondo me quei due bordi dovrebbero correre paralleli l'uno all'altro.

Ora passerò ad occuparmi dei falsi contatti nel devio luci, infatti non credo che i fenomeni paranormali di cui parlavo ieri potessero dipendere dal sollevamento del manubrio, penso di comprare un devio nuovo, sperando che il Grabor venduto dall'unico rivenditore che ho vicino sia di qualità accettabile.

Grazie a tutti per l'attenzione.

:ciao:

Modificato da querida-presencia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MODERATOR

Controlla se non ha preso gioco la forcella, ho il dubbio che non sia stato il manubrio a spostarsi sulla forcella, ma che non fosse stata inserita bene una delle sedi ralle.

Vol.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, lucag63 dice:

Ciao questo è il manubrio della mia..la sicula..emoji6.png

:ok: Grande Luca!

Ho praticamente imparato a memoria il tuo thread sul restauro della Sicula, è stato il mio punto di partenza per cercare una foto chiarificatrice.

Mi pare che come misura ci siamo, del resto non sembra proprio possibile chiudere di più, anche nel tuo caso mi sembra che il lato verso lo scudo sia leggermente più basso rispetto a quello rivolto verso la sella, ma potrebbe essere un effetto dovuto ad una diversa angolazione della foto.

I due profili nel tuo caso sono effettivamente divergenti o sono invece paralleli?

Modificato da querida-presencia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, volumexit dice:

Controlla se non ha preso gioco la forcella, ho il dubbio che non sia stato il manubrio a spostarsi sulla forcella, ma che non fosse stata inserita bene una delle sedi ralle.

Vol.

Grazie anche a te Vol :ok:

Spiega meglio, non dimenticare che sono una specie di ameba con deficit cognitivi.

Ti riferisci ad un movimento verticale sull'asse della forcella? Non ne ho avvertito alcuno.

Se fosse questo il caso non dovrebbe anche ridursi (o aumentare) almeno altrettanto la distanza tra parte inferiore del nasello e parafango?

Non mi sembra ci sia stata variazione, anche perchè non parliamo di millimetri ma di circa un cm. come puoi vedere.

Controllerò, se puoi darmi istruzioni su come farlo ti ringrazio.

 

Modificato da querida-presencia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domani faccio una foto e te la giro..

Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
 

 

E prendo due misure con il calibro per essere sicuri..

Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MODERATOR
Grazie anche a te Vol :ok:
Spiega meglio, non dimenticare che sono una specie di ameba con deficit cognitivi.
Ti riferisci ad un movimento verticale sull'asse della forcella? Non ne ho avvertito alcuno.
Se fosse questo il caso non dovrebbe anche ridursi (o aumentare) almeno altrettanto la distanza tra parte inferiore del nasello e parafango?
Non mi sembra ci sia stata variazione, anche perchè non parliamo di millimetri ma di circa un cm. come puoi vedere.
Controllerò, se puoi darmi istruzioni su come farlo ti ringrazio.
 
Sia verso l'alto che lateralmente. È strano che un manubrio si alzi cosi tanto ma rimanga sempre dritto. Se il manubrio è stretto male, è piu facile che ruoti sulla forcella piuttosto che salire. Tirare il manubrio verso l'alto è uno forzo poco naturale mentre guidi mentre girare il manubrio e normale. Non so se mi sono spiegato.

Vol.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, volumexit dice:

Sia verso l'alto che lateralmente. È strano che un manubrio si alzi cosi tanto ma rimanga sempre dritto. Se il manubrio è stretto male, è piu facile che ruoti sulla forcella piuttosto che salire. Tirare il manubrio verso l'alto è uno forzo poco naturale mentre guidi mentre girare il manubrio e normale. Non so se mi sono spiegato.

Vol.

Capito!

Verificherò sia la presenza di gioco verticale che laterale, io penso che si sia spostato mentre tiravo la vespa sul cavalletto, preferisco farlo sollevando a due mani l'anteriore ed usando ambedue i piedi per abbassare e tenere fermo il cavalletto, è possibile che il manubio si sia alzato  ed incastrato durante una di queste manovre ..............più ci penso più ho l'impressione di aver avuto una bella dose di :ciapet: se si fosse girato il manubrio mentre andavo non sarei qui a parlarne.

 

 

8 ore fa, lucag63 dice:

E prendo due misure con il calibro per essere sicuri..

Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
 

Grazieeeeee!

Modificato da querida-presencia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF
21 ore fa, querida-presencia dice:

............vabbé, proseguo con il soliloquio........

Non devi prendertela se non hai delle risposte immediate. I motivi possono essere tra i più svariati.

Comunque, credo che tu abbia individuato il problema sin da subito, visto che lo hai anche scritto.

Il bullone che serra lo sterzo, sei certo che sia il suo? Non per nulla, ma mi sembra eccessiva la distanza tra lo sterzo ed il telaio, pur con il bullone non serrato adeguatamente. Non ho verificato, ma che lo sterzo possa allontanarsi di un centimetro, mi sembra troppo, però potrebbe essere giustiificato dal montaggio di un bullone con sezione minore rispetto al suo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, concordo con Senatore sul discorso del bullone, ora si trovano solo quelli con sezione centrale ridotta mentre una volta erano perfettamente cilindrici. Più tardi appena posso vado in garage e faccio una foto così capisci mesglio.

Francesco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao.. stamattina ho dato una misurata con il calibro.. allora..in effetti dal punto più vicino allo scudo alla mezzeria del tunnel c'è un millimetro di differenza... Cioè..la distanza tra manubrio e scocca è : 4 mm vicino allo scudo e 5 mm nella mezzeria del tunnel..

Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, senatore dice:

Non devi prendertela se non hai delle risposte immediate. I motivi possono essere tra i più svariati.

Comunque, credo che tu abbia individuato il problema sin da subito, visto che lo hai anche scritto.

Il bullone che serra lo sterzo, sei certo che sia il suo? Non per nulla, ma mi sembra eccessiva la distanza tra lo sterzo ed il telaio, pur con il bullone non serrato adeguatamente. Non ho verificato, ma che lo sterzo possa allontanarsi di un centimetro, mi sembra troppo, però potrebbe essere giustiificato dal montaggio di un bullone con sezione minore rispetto al suo.

Chiedo scusa, hai ragionissima ma ero (e per molti versi continuo ad essere) veramente sconfortato.

Non ero affatto certo che la mia ipotesi iniziale fosse quella corretta e continuo a non esserlo del tutto, queste risposte ed il dubbio sollevato ieri da Volumexit me lo confermano.

Da quando uso questo mezzo, cioè in termini effettivi non più di tre/quattro mesi, più che i vari problemi che ha avuto e continua ad avere in misura più o meno grave, ciò che mi assilla davvero è un dubbio di affidabilità non solo banalmente meccanica ma proprio strutturale, un conto è dire che spernacchia e mura subito in tutte le marce, o che si spegne e non riparte, perchè in quel caso si chiama un carro attrezzi (già dato tra l'altro) e finisce lì...............tutt'altro è andare in giro con il dubbio che si stacchi una ruota o che mi rimanga in mano il manubrio mentre sto andando, perchè a quel punto potrei non tornare qui a raccontarlo.

E' chiaro cosa intendo?

Effettivamente il bullone che ho su non è perfettamente cilindrico, e con questo rispondo anche a Franz (che saluto e ringrazio a sua volta), è in due sezioni ad occhio di pari lunghezza ma la prima ha un diametro inferiore, come questo:

424_0af22.jpg.bb33d2ae7a3181d98e208a2c7db8823d.jpg

l'ho svitato ed estratto completamente, quindi ne sono certo, proprio perchè non ero sicuro che mantenendolo nella sua sede il manubrio sarebbe sceso del tutto.

Oggi farò un salto dal ricambista di Forlì da cui mi servo, perchè dalle foto che ha sul sito mi sembra di vedere che li ha entrambi, anche Pascoli è più o meno a portata, non proprio di strada ma neanche troppo distante, devo  però ancora verificare nel suo catalogo.

Solo per conferma (non riesco ad eliminare il logo dalla foto) io mi riferisco a questo:

Cattura.JPG.67cc13ed5823a1c8717dd9bab564bfce.JPG

comunque verificherò di persona confrontando lunghezza totale, diametri e passo.

Vorrei chiedervi una ulteriore conferma, poi stasera vi posterò delle foto così forse riuscirò ad essere più chiaro, che distanza ci deve essere tra la cresta posteriore del parafango e lo scudo?

Nel mio caso è pochissima, nell'ordine di 4/5 mm a dir molto tant'é che ho sempre il timore che sfreghino.

11 minuti fa, lucag63 dice:

Ciao.. stamattina ho dato una misurata con il calibro.. allora..in effetti dal punto più vicino allo scudo alla mezzeria del tunnel c'è un millimetro di differenza... Cioè..la distanza tra manubrio e scocca è : 4 mm vicino allo scudo e 5 mm nella mezzeria del tunnel..

Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
 

Ok, stasera farò la stessa verifica con il mio calibro a manovella :sbonk:

Grazie a tutti

 

 

 

 

Modificato da querida-presencia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo un dettaglio, ossia non ho mai avuto problemi ad inserire il bloccasterzo.

Quando ho notato quella fessura una delle prove che ho fatto è stata appunto quella di inserire e disinserire il bloccasterzo riuscendoci tutte le volte, senza alcun problema o resistenza.

L'intaglio del bloccasterzo è così ampio  da tollerare slittamenti di un cm o più in senso verticale?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, lucag63 dice:

Il bloccasterzo agisce sulla forcella..a te si è alzato il manubrio
.

Inviato dal mio ONEPLUS A5010 utilizzando Tapatalk
 

Si Luca, questo lo so, era per stabilire qualche paletto relativamente all'ipotesi che non fosse il manubrio ad essersi alzato ma che fosse l'intera forcella a salire.

E' una ipotesi che mi preoccupa ma che vorrei escludere, sia per il fatto che traslando di 1 cm verso l'alto il parafango avrebbe sbattuto contro il nasello, cosa mai avvenuta e che avrei notato forse anche prima della fessura sotto il manubrio, sia perchè forse non sarei stato in grado di chiudere il bloccasterzo.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF
13 ore fa, querida-presencia dice:

Effettivamente il bullone che ho su non è perfettamente cilindrico, e con questo rispondo anche a Franz (che saluto e ringrazio a sua volta), è in due sezioni ad occhio di pari lunghezza ma la prima ha un diametro inferiore, come questo:

Quando ti ho fatto la domanda sul bullone, non intendevo dire se avessi il bullone cilindrico o l'altro, ma proprio un bullone diverso, considerando il fatto che tu stesso avevi detto che la vespa è restaurata alla membro di segugio, per cui ci poteva stare che, con un bullone diverso e magari non serrato al punto giusto lo sterzo si fosse sollevato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, senatore dice:

Quando ti ho fatto la domanda sul bullone, non intendevo dire se avessi il bullone cilindrico o l'altro, ma proprio un bullone diverso, considerando il fatto che tu stesso avevi detto che la vespa è restaurata alla membro di segugio, per cui ci poteva stare che, con un bullone diverso e magari non serrato al punto giusto lo sterzo si fosse sollevato.

Chiaro, dal canto mio preso dai dubbi ho pensato che il bullone della mia non fosse quello idoneo.

La forma effettivamente è strana ma pare, confermato di persona da un paio di ricambisti, da voi e da ogni ricerca fatta online, che non ne esistano altri in commercio (quello che avevo visto a catalogo è più corto); ripensando alla forma credo sia stata proprio quella ad impedire il distacco del manubrio o la sua rotazione in un caso come il mio.

Ieri sera/notte ho svitato di nuovo tutto, smontato il contachilometri, ricontrollato dall'alto la testa dello stelo della forcella, spinto ancora verso il basso il  manubrio, riavvitato e stretto bene la vite, il risultato è che lo spazio è diminuito ancora leggermente ed anche la divergenza si è ridotta, diciamo (considerando la pochezza dei mezzi di misura a disposizione) che adesso ho 2/3 mm davanti e 3/4 mm dietro:

20180808_232029.jpg.220a385c3b9833343911

Mi pare ok, ieri pomeriggio ho visto da vicino anche una SV Chiaro di luna, anche in quel caso le linee non erano perfettamente parallele, diciamo che se due indizi fanno una prova penso di poter chiudere il caso, naturalmente farò molta attenzione in futuro a questo particolare problema.

Dimenticavo......dopo aver chiuso tutto ho verificato, spingendo e tirando, in su ed in giù, da destra verso sinista e viceversa, se ci fossero giochi più o meno avvertibili senza riscontrarne alcuno.

Il 8/8/2018 at 09:12, querida-presencia dice:

Vorrei chiedervi una ulteriore conferma, poi stasera vi posterò delle foto così forse riuscirò ad essere più chiaro, che distanza ci deve essere tra la cresta posteriore del parafango e lo scudo?

Nel mio caso è pochissima, nell'ordine di 4/5 mm a dir molto tant'é che ho sempre il timore che sfreghino.


A proposito di questo che mi dite? la mia situazione è questa:

20180808_232242.jpg.2fc79c436e9f337cecdd

mi è impossibile stabilire la distanza esatta ma ad occhio siamo a mezzo centimetro, forse anche leggermente meno. E' normale?

Grazie e buona giornata

Modificato da querida-presencia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, vista così mi pare un po' strettina la distanza tra scudo e parafango, scaricati la STO dal nostro sito e controlla le misure dell'interasse delle ruote, se corrisponde no problem se no occorre controllare cosa è successo, potrebbe essere stata una botta da incidente.

Francesco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, franzpero dice:

Ciao, vista così mi pare un po' strettina la distanza tra scudo e parafango, scaricati la STO dal nostro sito e controlla le misure dell'interasse delle ruote, se corrisponde no problem se no occorre controllare cosa è successo, potrebbe essere stata una botta da incidente.

Francesco

Ho già la STO e farò il controllo che mi hai suggerito, cercando di essere il più preciso possibile; non conosco del tutto la storia del mezzo, io incidenti non ne ho fatti ovviamente.

Grazie Franz!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×