Vai al contenuto

Ci è stato fatto notare che alcuni utenti hanno problemi con un numero troppo alto di notifiche che arrivano dal forum, ricordiamo che ciascuno può decidere e configurare gli avvisi e le email in funzione di cosa preferisce, il link per configurare gli avvisi è il seguente:

notifications/options/?type=new_comment

 

Grazie

horusbird horusbird
VR-News
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.
  • IMAGE HOST


giudalippo

GT VMC 177 STELVIO

Recommended Posts

attualmente con la v5cl3 ha un arco di utilizzo molto elevato, spinge lineare fin a 6500 e poi si sente allungare fino a 8000 circa. gira bene anche stando alti di giri.

con la polini original sotto è esagerato dalla coppia che riesce ad avere, a scapito di un 1000 giri in meno.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, premetto che sono almeno tre anni che non mi interesso di motori vespa ma precedentemente ero uso visitare il sito assiduamente e solo per un caso sono venuto a conoscenza dell'esistenza del VCM 177 STELVIO.

Ho letto con attenzione il post, ho visto le foto del cilindro  e mi sono fatto alcune idee di cui vi chiedo conferma:

1) il cilindro è moderno rispetto alle produzioni storiche (mi riferisco a DR  e polini in ghisa)

2) E' nella sostanza ben fatto e ben finito sempre con riferimento al prezzo di acquisto (tutto può essere fatto meglio e c'è anche la perfezione ma evidentemente viene venduta ad altri prezzi).

3) fino ad ora non ci sono state evidenze di carenze concettuali del kit o debolezze intrinseche dello stesso (tolleranze sbagliate, materiali non adeguati, lavorazioni non adeguate, soluzioni criticabili) e le rotture sono derivate da problemi del singolo kit e soprattutto non sono riconducibili a problemi generalizzati.

Il punto 3, che spero con tutto il cuore non crei dibattiti o polemiche, per me è dirimente in merito all'acquisto e perciò vi chiedo riscontro. Io posso accettare di comprare un cilindro che scampana per eccesso di tolleranza (perché torno a casa) ma non voglio comprare un cilindro con le tolleranze sbagliate (o fatte a caso) perché poi non torno a casa.

Venendo a me vi chiedo se è sensato sostituirlo al mio polini così configurato:

Polini 177;

albero originale

carter raccordati al polini

primaria polini allungata

rapporti px 150 arcobaleno (denti grossi)

col. lamellare malossi valvola eliminata con phbh 30

frizione 7 molle fasciata.

Megadella V4 (credo, non ricordo bene)

Ai bei tempi intravvedevo i 120 (chissà quanto reali)  ma ho sempre avuto problemi con la frizione che slittava agli alti con le molle normali ed era ingestibile dalla mia mano sinistra con le molle Malossi.

Vorrei non cambiar nulla ma probabilmente sarà sensato procedere a una revisione generale (parastrappi, cuscinetti) con al necessità di sistemare la questione frizione: cestello a 6 molle fasciato con 3 molle malossi e 3 normali?

Riguardo all'albero non ci ho mai capito niente: lamellare e allora spalle piene ma poi non lubrifico i cuscinetti albero (!!!), e allora?

Ogni consiglio sensato super benaccetto.

p.s. mi ero dimenticato il mio utilizzo: io giro solo per Genova, sopraelevata avanti e indietro e quindi non mi posso permettere altra marmitta oltre la megadella che  ho già.

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La produzione è asiatica, ora non so se Cina, Taiwan o cosa, ma la "zona" è quella. Progettazione, test, e verifiche qualità invece sono Italiane.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla fine,cedendo alle continue richieste di un amico rompipalle che voleva andar piu forte...ho preso un vmc e lo monto in corsa 60.Se ne vien fuori qualcosa di buono o meno ve lo comunicherò a tempo debito visto che non ho molto tempo da dedicare al progetto.Spero di esser capace anch'io di strappare almeno 16 cv ed un somaro zoppo alla fine dei giochi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×