Vai al contenuto

Ci è stato fatto notare che alcuni utenti hanno problemi con un numero troppo alto di notifiche che arrivano dal forum, ricordiamo che ciascuno può decidere e configurare gli avvisi e le email in funzione di cosa preferisce, il link per configurare gli avvisi è il seguente:

notifications/options/?type=new_comment

 

Grazie

horusbird horusbird
VR-News
  • Nuovo servizio di VR .. Hosting di immagini gratuito sino a 40 mega per utente.
  • IMAGE HOST


poeta

CHETAK Bajaj , Cugina o Zia?????

Recommended Posts

E questa dove la metto?

Ma che roba è?

LML???? E quel tipo con il TURBANTE?

Ok è indiana.... per VISNU' un'altra pseudo vespa?

Grazie krisna!

chetak_1.thumb.jpg.6c17d95a786423f5d2d373393cf4fe2d.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Poeta, mi sembra di ricordare che la Chetak sia nata prima della LML e quindi sia più "storica" e con maggior valore... almeno credo!

Comunque il mondo è pieno di cloni... ah ah ah 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

YES!

 

Allora ci stò lavorando.... è una VERA MERD@!!!

 

la marmitta non sfiata seppure è praticamente NUOVA!  La Vespa quindi certo silenziosissima e consuma praticamente sui 60 litro in ciclo urbano....carburata con 160-E3-92 al massimo un filtro che non fà passare aria siglato BAJAJ, e un bizzarro 32-120 di minimo (che secondo non funziona).

Affoga smonto tutto pulisco tutto e rmonto e NON funziona, mi girano le balle e stanco di procedere sui 60 di max raggiunti in modo ridicolo, sostituisco la marma con la SITO per Sprint, il FILTRO con un PIAGGIO e fori, i getti con 160-BE5-96 di max e il classcio 48-160 di minimo, la ghigliottina è la 6 Spaco quella senza unghiate piatta e grassa equivalente alla 1 del Dellorto.....

la vespa si sveglia funziona benissimo e corre finalmente come una Sprint Veloce dotata di elettronica al poste delle puntine!

I CAVI montati a minkiam ed altro viene rivisto e migliorato, setto GLI AMMORTIZZATORI, davanti tutto OK e dietro un ammo a mio dire troppo duro, scarico ed alzo come al solito, ora solo duretto ma per il 90% del forum certo giusto...

IL freno post ha le ganasce indiane originali che si sbriciolano e mi danno l'idea di essere RADIOTTAVIVE o quanto meno CANCEROGENE solo a guardarle! Smonto e butto e sostituisco con NIFO Piaggio, il TAMBURO immacolato merita una verifica al tornio, tocca seppur gira dritto, secondo me è tornto a minkia, ed ancora....

Il Tappeto sulla PEDANA è fissato da gommini molto cedevoli le scarpe li troncano, per certo il tempo e la gomma indiana li ah resi inutilizzabili, sani bottoni pannelli 127 FIAT in plastica identici e molto più solidi saranno la sluzione definitiva...

IL PORTATARGA Indiano rettangolare ha sopra unimprobabile portatarga in plastica, è insomma una skifezza, ed inltre la traga quasi sfiora il terreno tanto è bassa e ogni marciapiede è certo un ostacolo, infatti la TARGA è segnata da urti nella parte inferiore, smontotutto alzo il fanale posteriore Chetak e posso quindi montare un portatarga Primavera in metallo e la targa a filo del bordo inferiore della scocca come dovrebbe essere su una classica vespa, ne guadagna sia la linea generale che la sicurezza.

Altre piccole cose tipo qualche bullone lento o mancante, la massa doppai sul manubrio predisposta ma assente nel montaggio di fabbrica ed altre cavolate....

 

E' d'altronde semi nova ed originalissima in ogni parte, I COPERTONI inguardabili, sono invece morbidissimi, e oggi pioggia vanno benone, la cosa mi ha meravigliato, solo guardandoli infatti li ritenevo pessimi, invece... non dico buoni, ma cavolo.... funzionano!

Frecce e generoso volume di BAULE sia di lato che retroscudo la rendono pratica , la RUOTA SCORTA DI SERIE e l'impianto a 12 volt elettronico fanno davvero buona luce, i difetti di nascita sono dovuti a una CARBURAZIONE ed ad UNO SCARICO totalmente sbagliati, ma rivisto questo e quello....

 

Oggi provata e và più che solo BENE! toccati solo 80 strumento ma sul bagnato e direi ci siamo!

 

Ritocchi e cuscino poi .....specchi rigorosamente neri e ve la faccio vedere, da vetrina ovvio, con il motore messo a punto per bene.... vedo però per ripristinare la perfetta originalità estetica di tagliare E SVUOTARE o comuqnue MODIFICARE l'interno dello scarico a padellino BAJAJ che vorrei sotto per vanto....sfita talmente MALE che sembra soffi più che sfiatare via i gas, fà infatti un sibilo silenziosissimo,prestazione pari a ZERO.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oggi è uno di quei giorni....

 

in cui tutto fila liscio risolvo facile due problemini elettrici, arriva il cuscino post, trovo specchi giusti a mio dire e ritocco bene i graffi (pochi)....

lavorandoci 3 h a sera per qualche sera, dopo una tornita la tamburo cavi nuovi, tappeto e molto altro eccola all'improvviso FINITA!

Un giretto pirata di prova all'imbrunire solo davanti al bar appena fuori dal box tanto per riportarla a quella luce che gli fu negata negli ultimi 21 anni,  sosto per un caffè seppur è ora di cena!

Ricevo molte attenzioni e molti complimenti, la CHETAK piace e molto direi, ma certo a quel mondo di gente che non conosce nell'intima essenza la Vespa!

E dopo aver tanto disprezzato queste indianate....ora la guardo come un perfetto profano trovandola anch'io BELLISSIMA!

Ok Poeta sei stanco.... un pò rincoglio e ti impasticchi troppo.... direi di ricominciare dal CIAO, spurgarsi per bene con un paio di motori V5A1T e dedicarsi un pò più alle VNL che non a queste robe con marca di gomme impronunciabili!!!

 

E poi dai... ma l'hai mai guidata una chetak?

 

Certo e fanno schifo.... ma questa dopo la CURA.... e una messa a punto piena di esperienza e passione.... diamine una Bajaj è impossibile vada così????

Così... sì insomma... bene....

ed è pure.... bellina.... diciamo anzi.... diavolo quanti complimenti... diavolo se mi piace.... ho la ET3 che mi tenta, ma prendo questa e mi ricredo!

Tradimento poeta.... tradimento Poeta!!!

Ma è sera e nessun mi vede, su queste pagine nessuno legge, la certificazione non la faccio poi di certo alla cena del punto CLUB, ma via WEB che nessuno deve sapere.... nessuno deve dubitare..... indiana.... pakistana... impura.... 

figlia di UNDIOMINORE, come l'avrebbe chiamata Pugnodidadi, peggio certamente di una ariana Pikakka, molto peggio della LML...un affronto alla PURA FEDE VESPISTICA!

Ma.... era nel buio di quel garage, nel solito angolo di abbandono..... dovevo farlo.... dovevo....il faro, un riflesso... i mille fari scintillanti ricordi?

"---un giorno ogni vespa superstite tornerà a noi da un passato lontano, saranno allora TUTTE lì perfettamente in ordine, amate, coccolate, solo allora potremo dire che il nostro lavoro è finito, abbassando la serranda su un sogno di mille fari scintillanti."

E' vero dunque... maledettamente vero....non c'è fine, non oggi, ma faccio il mio dovere, consegno al futuro e a vespisti migliori di me anche questa pseudo vespa che illuminerà ancora una strada nella notte.

Maestro ho capito..... e solo ora compendo....

"Salvare una vespa ogni vespa è il primo dovere di un Vespista!"

No, non fu mai per vantaggio....

 

 

PURO VESPISMO

 

 

 

 

 

 

 

 

Modificato da poeta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

troppe parole Poeta.......

59f781c4b9779_chetak10.thumb.jpg.152118686b7bfd5e88b9b7b56c27ca0e.jpg

59f781cbb6ab0_chetak11.thumb.jpg.3221ffeb300b46c7268b4237a1db0c19.jpg

59f781be136a2_chetak9.jpg.53201a2b3c1190269a4c72fa14ff6285.jpg 59f781b6e07fc_chetak8.jpg.20105bceb2dc84af04a1946af6512bb1.jpg

59f781b3878c8_chetak6.thumb.jpg.a8efd57d51e9faeb39e2bf494725336b.jpg

chetak_3.thumb.jpg.7a26969e5bf8a7523ba2be9033f4bf09.jpg

chetak_1.thumb.jpg.4d8bfc3a2f4b8f0728afb83103dedc78.jpg

 

 

 

Poeta....poeta.... se la PiKAKKA era la FIGLIADIUNDIOMINORE cos'è mai dunque una CHETAK????

 

Risultati immagini per visnu
 
semplicemente è FIGLIA DI UN ALTRODIO!!!!!
 
 
 
 

 

Modificato da poeta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 30/10/2017 at 22:17, dago dice:

Sei veramente un poeta...

Dago se per caso capiti a  Nuova Dheli scatta due foto alle Chetak locali!!!

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marma originale stappata, ricarburata con 150-be5-95 minimo 48-160, ghigliottina la 7 con scasso medio che smagrisce ai medi (mi pare) al posto della 1 che è piatta e quindi grassissima....

 

è un BIJOUX!

 

Da originale faceva pietà... lentissima.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora.... altro aggiornamento, 

 

avendo ricarburato la LML ho voluto affinare anche la carburazione della Chetak Bajaj, nel dettaglio:

marmitta originale privata di una delle due paratie e alla paratia superstite  ho aggiunto 3 fori da 12, rimasta comunque silenziosa (prima praticamente muta e NON SCARICAVA!!! Nuova ovvio)

il getto del minimo passa dal precedente già sostituito 48-160 a 45-160 per averla più magra che fumi quindi meno in partenza dalla sosta obbligata ai semafori con luce rossa, ed anche quando è in sosta sul cavaletto.

il getto del massimo passa da quello tipo arcobaleno provato 140-BE5-98 a quello tipo PX 160-BE3-98, il getto precedente andava bene, ma il nuovo funziona meglio con la nuova valvola da 7 (con scasso più profondo che smagrisce ai medi) ed il filtro aria PX è ora privo di fori in ragione del freno aria più  trasparente da 160.

Il setting originale aveva minimo 32-120 max 160-E3-92 valvola piatta priva di scassi (grassa) e marmitta tappatissima, guidandola era una Vespa RIDICOLA!!!!!!

Ora è pulitissima lineare e veloce, ha rapporto nativo lunghetto... ad 80 di strumento cambio dalla terza alla quarta, ho allungato la quarta fino a 90 ma ho finito la strada (Roma CITY), segna forse anche 95.. 

frena una vera Merd@ ma davanti la DURA molla indiana rende l'avantreno tipo GT SV ecc più gestibile...

le gomme altissime di marca impronunciabile sono curiosamente buone...

l'ammo post rialzato ed ammorbidito in caso serve al passeggero, la sella monoposto  iper molleggiata asuo modo è comoda ma in vero non ci farò mai l'abitudine, 

 

Modificato da poeta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la seconda marcia salta come detto tentando di entrare in terza marcia, eppure a motore caldo NON SALTA PIU'!!!!!??????

Impossibile mi dico e provo a violentare il gas ed il cambio.... NIENTE non salta!

Incredibile salta solo a freddo! Cos'è stregata?

il getto max 160-BE3-100, filtro PX unificato con fori, minimo 45-160, ghigliottina una 7 scasso medio (mediamente magra, 

ho fatto tornire il tamburo post un pelo che era ovale dalla casa seppur nuovo (0,7mm!), devo però far pelare anche l'anteriore che è nuovo immacolato ma ovale anche lui... migliorerò tutto, ma già ora è SPETTACOLARE da guidare!

Precisa e veloce... non te lo aspetti da una Chetak.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

portato a tornire anche il tamburo ant, fanno davvero schifo... per il cambio ho spessorato il selettore ed ora è OK meno male non devo aprire!!!!

é un pelino grassa, sono tentato di vedere il cilindro.... lo smonterò è certo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa me la ero persa. E' davvero bella complimenti!! Ricordo che ebbero un notevole successo di vendita a cavallo degli anni novanta, complice il basso prezzo di acquisto, per poi scomparire rapidamente dalla circolazione, leggende metropolitane sostenevano che le lamiere fossero pessime, vai a sapere se è vero. Ai giorni nostri non credo sia facile trovarne una, poi questo stato, praticamente nuova. Quanto alla divinità protettrice, da scegliersi nel vasto pantheon indù, propenderei per Ganesh Signore dalla testa di elefante, Distruttore degli ostacoli.

Bajaj e LML. Con l'India direi che, dopo un ascolto di "Pasqualino maraja" di Mina, sei a posto. Ora dovrai mettere in conto un'escursione in Siberia per procurarti una Viatka clone sovietico della Vespa costruito con le lamiere riciclate dei T34 distrutti in battaglia.

 

Modificato da Oizirbaf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

viatka veduta anni fà a Capanelle, è bellissima e tutt'altro che clone, è un progetto russo differente da vespa, peserà 150 Kg ed è imponente....

 

il dio di questa Chetak è BUKA il dio degli ostacoli che distrugge le vespa!!! Roma ne è piena, ganhes rimuove buka le piazza... (le buche).

Lamiere e qualità sono ottime, solo che da nuove non funzionavano... immagino che se avessero avuto una messa a punto correttiva come questa mia, ora sarebbero ancora TUTTE in giro....

I tamburi pessimi hanno richiesto tornitura.... da NUOVI!?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti per il post pieno di passione. Anche io sono tra quelli che apprezzano le vespa indiane ma ho un paio di curiosità: la bajaj esiste a puntine ed elettronica? Quest'ultima  monta il classico statore px? La 150 sul libretto che cilindrata riporta? Penso che come l'hai settata ne è  venuta fuori una bella vespa da viaggio GraZie anche ai rapporti lunghetti (medie intorno agli 80 85kmh penso siano alla sua portata ) ma chissà cosa ne verrebbe fuori con un classico dr.......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potrà risponderti qualcun altro...
Marben per esempio ne ha una blu se non ricordo male...

Inviato dal mio SM-G361F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
STAFF

Le Bajaj vendute in Italia - dal 1989 circa - sono tutte provviste di accensione elettronica.
Ovviamente i modelli più anziani, prodotti per i mercati "poveri" o talora anche per alcuni paesi occidentali (es. Germania) possono essere dotate, invece, della classica accensione a puntine, con impianto luci a 6V, mutuata direttamente dalla produzione Vespa.

Lo statore delle Chetak e delle Classic SL senza avviamento elettrico è concettualmente identico ad uno PX (le luci sono alimentate da un'unica serie di quattro bobine), ma cambia nelle dimensioni, sia quelle del traferro "a stella", sia quelle dei singoli componenti. Non è provvisto di asole; i fori presenti sono posizionati in modo da avere un anticipo dell'accensione di 22° prima del PMS.
Tuttavia si potrebbe adottare un'accensione completa PX, montando un albero completo Mazzucchelli a cono grande per motori pre-PX. Questo ovviamente ha senso se si ha in programma di aprire il blocco.

La cilindrata riportata a libretto è 145,45 cc, come da facsimile depositato presso il Ministero:

image.png.af7f951ac6996e3a80da0bbb751c4d47.png

 

Si noti anche la velocità massima riportata (85 km/h), che trova effettivo riscontro nella realtà, al contrario di quanto affermato nei post più sopra.
Posso confermarlo avendone guidata una identica a quella nelle foto (stesso colore), produzione 1995, oltre ad aver percorso migliaia di chilometri in sua compagnia. È quella di Peppo78. Supera tranquillamente gli 80 km/h; in definitiva allunga meno di un PX 150 elettronico, ma risulta molto più elastica. Lo scarico privilegia questo aspetto; anche la valvola è diversamente lavorata, con una fresatura in ritardo, alla maniera dei 200.

Per completezza riporto i rilievi di Motociclismo, oggettivi e non pregiudiziali, come capita, ahimè, di leggere anche in queste pagine.

bajaj5.thumb.JPG.25bd211b71286848612efc5a65814720.JPG

Una ulteriore precisazione: dal 1993 viene adottato un cambio a denti grossi, con le medesime rapportature dei 150 elettronici Piaggio. Quindi rapportatura del tutto "ordinaria" e non eccessivamente lunga. 
Con uno scarico tipo PX sicuramente l'allungo migliora, ma si può perdere un po' di spunto; per queste ragioni il mio amico (Peppo78) ha ritenuto di non apportare alcuna modifica, neppure alla configurazione del carburatore. Non lo biasimo: così si è comunque bevuta giri da 300-350km senza battere ciglio e senza sofferenza nemmeno nei valichi appenninici.

Io ho due Bajaj, ma di epoca successiva: due Classic SL, una in uso ormai da quattordici anni, fedele compagna di tante avventure, l'altra nuova mai immatricolata, che ha appena compiuto vent'anni e che mi accingo a mettere in strada.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Marben dice:

Le Bajaj vendute in Italia - dal 1989 circa - sono tutte provviste di accensione elettronica.
Ovviamente i modelli più anziani, prodotti per i mercati "poveri" o talora anche per alcuni paesi occidentali (es. Germania) possono essere dotate, invece, della classica accensione a puntine, con impianto luci a 6V, mutuata direttamente dalla produzione Vespa.

Lo statore delle Chetak e delle Classic SL senza avviamento elettrico è concettualmente identico ad uno PX (le luci sono alimentate da un'unica serie di quattro bobine), ma cambia nelle dimensioni, sia quelle del traferro "a stella", sia quelle dei singoli componenti. Non è provvisto di asole; i fori presenti sono posizionati in modo da avere un anticipo dell'accensione di 22° prima del PMS.
Tuttavia si potrebbe adottare un'accensione completa PX, montando un albero completo Mazzucchelli a cono grande per motori pre-PX. Questo ovviamente ha senso se si ha in programma di aprire il blocco.

La cilindrata riportata a libretto è 145,45 cc, come da facsimile depositato presso il Ministero:

image.png.af7f951ac6996e3a80da0bbb751c4d47.png

 

Si noti anche la velocità massima riportata (85 km/h), che trova effettivo riscontro nella realtà, al contrario di quanto affermato nei post più sopra.
Posso confermarlo avendone guidata una identica a quella nelle foto (stesso colore), produzione 1995, oltre ad aver percorso migliaia di chilometri in sua compagnia. È quella di Peppo78. Supera tranquillamente gli 80 km/h; in definitiva allunga meno di un PX 150 elettronico, ma risulta molto più elastica. Lo scarico privilegia questo aspetto; anche la valvola è diversamente lavorata, con una fresatura in ritardo, alla maniera dei 200.

Per completezza riporto i rilievi di Motociclismo, oggettivi e non pregiudiziali, come capita, ahimè, di leggere anche in queste pagine.

bajaj5.thumb.JPG.25bd211b71286848612efc5a65814720.JPG

Una ulteriore precisazione: dal 1993 viene adottato un cambio a denti grossi, con le medesime rapportature dei 150 elettronici Piaggio. Quindi rapportatura del tutto "ordinaria" e non eccessivamente lunga. 
Con uno scarico tipo PX sicuramente l'allungo migliora, ma si può perdere un po' di spunto; per queste ragioni il mio amico (Peppo78) ha ritenuto di non apportare alcuna modifica, neppure alla configurazione del carburatore. Non lo biasimo: così si è comunque bevuta giri da 300-350km senza battere ciglio e senza sofferenza nemmeno nei valichi appenninici.

Io ho due Bajaj, ma di epoca successiva: due Classic SL, una in uso ormai da quattordici anni, fedele compagna di tante avventure, l'altra nuova mai immatricolata, che ha appena compiuto vent'anni e che mi accingo a mettere in strada.

 

In pratica un buon acquisto al a trovarne una in buona condizioni.  Cilindro due travasi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Banner Pubblicitari

Nel sito sono presenti alcuni banner pubblicitari che, con la collaborazione dei nostri utenti,  potrebbero aiutare a coprire una parte delle spese di gestione del server e le spese di aggiornamento del software.
Chiediamo comprensione per il disturbo visivo che i banner possono dare e ricordiamo che con qualche semplice click sui banner interessanti potete in parte e con minimo impegno contribuire ai costi che vesparesources.com sostene.
Grazie a tutti! :ciao:

×